Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

infallibile_GF

Members
  • Content Count

    1,364
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

895 Excellent

About infallibile_GF

Profile Information

  • Car's model
    Nissan Micra
  • City
    Bergamo
  • Interessi
    Fotografici
  • Professione
    sfruttabile al 100%

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. La macchina nel complesso è bella ed è impossibile affermare il contrario. Però mi da l'impressione che stavolta Ferrari abbia svolto il compitino, ma nulla di più. L'auto si sviluppa su di una linea e su dei concetti di base molto semplici, oserei diere troppo semplici, addirittura banali. Ci sono state decine di sportive con questa linea, cioè con le classiche porporzioni delle più classiche sportive. Infatti la Roma asosmiglia a tantissime altre auto, passate, presenti e probabilmente future. Se fai una macchina con queste proporzioni, col cofano lungo, coda corta e raccolta, lunotto inclinato, fiancata muscolosa, non sbagli mai. Allo stesso tempo però, hai fatto una macchina che non spicca fra le altre sportive. Ferrari ultimamente ci ha abituato a ben altro, ci ha abituato a macchine che fanno discutere, ma di certo che non hanno un design banale, come invece è questa Roma. Mi piace l'idea di semplificare le linee, rendendole meno aggressive rispetto alle v8 a motore centrale e ci sta anche una minor esasperazione aerodinamica, che questa Roma non è fatta per battere tutti i record al Nurburing, però linee più semplici non significa banali. Su questa linea di base piuttosto scontata, i designers hanno introdotto alcuni elementi molto ricercati a livello estetico. Hanno in un certo senso dovuto truccarla in maniera insolita, altirmenti sarebbe veramente stata una macchina impersonale. Quindi ecco la strana griglia anteriore, che a me piace. Ecco i fari anteriori piuttosto eleborati ed infine i fanali posteriori piuttosto insoliti, che però non mi piacciono. Insomma, mi aspettavo qualcosa in più da Ferrari.
  2. Scusate, l'ho presa da poco e vorrei sapere se è normale che il motore al minimo, col cambio in folle vibri così tanto e che la leva del cambio in folle vibri peggio della mia vecchia auto diesel.
  3. Non sono assolutamente d'accordo con questa affermazione. Credo che sia proprio il design delle auto tedesche ad aver conferito loro quell'immagine di robustezza e qualità. Posso fare un piccolo esempio di come il design delle auto tedesche amuenti la percezione di qualità e robustezza. Da diversi anni ormai tutte le auto del gruppo VAG utilizzano una raffinata tecnologia di saldatura laser del tetto delle proprie macchine. Queste saldature sono talmente precise, che diventano praticamente invisibili e quindi non c'è la necessità di nasconderle con quelle antiestetiche strisce di gomma, che tutti gli altri costrutotri mettono sui lati del tetto, dove una volta c'erano i gocciolatoi. A primo impatto magari questa cosa non la si nota subito, ma certamente chi guarda una macchina del gruppo VAG, che non ha queste antiestetiche strice di gomam nera sul tetto, percepisce un a maggior qualità, una sensazione di maggior rogustezza, di compatezza. Infatti con questa particolare saldatura laser il tetto sembra un pezzo unico con il resto della carrozzeria, l'auto sembra "scolpita" da un unico blocco di metallo. Questo è solo un esmpio, dei tanti piccoli accorgimenti che i tedeschi hanno usato per aumentare la sensazione di qualità percepita delle proiprie auto. Allego foto comparative: Qui vediamo il tetto della Bravo con le classiche strice di gomma che nascondono le saldature del tetto: Qui invece il tetto della Golf 5, con le invisibili saldature laser del tetto: come potete vedere l'effetto di robustezza, qualità percepita, pulizia della linea è ben diversa da quella della Bravo.
  4. Vorrei aggiungere un banale consiglio per consumare di meno: sciegliere l'auto giusta per il tipo di strada che si percorre abitualmente. Se uno viaggia sempre in autostrada è inutile che si compra il suvvone grande come un camion, con una pessima aerodinamica e poi si lamenta che consuma troppo, meglio che si prenda una berlina bassa e aerodinamica. Se invece l'auto la si usa spesso in città, bisogna scieglerne una che sia particolarmente leggera. Altra cosa fondamentale è sciegliere la motorizzazione giusta, il che non significa la meno potente, o quella con la cilindrata più piccola. Se si viaggia spesso in autostrada non conviene scieglere un motore di bassa potenza e piccola cilindrata, meglio uno un po' più potente, invece in città vincono le piccole cilindrate.
  5. Cacchio fanno, ma come si permettono questi della Volvo di fare una bella coupettona, nell'era Suvvozoica
  6. Il muso è veramente inguardabile! Mentre di fianco e dietro migliora il modello attuale, ma davanti proprio non ci siamo. Gli interni, a parte gli schermetti, non mi sembrano che trasmettano la solita sensazione di qualità. Rimane da vedere dal vivo. Come al solito la gamma motori è molto ampia e ben articolata.
  7. Non so se la nuova Yaris migliorerà i consumi del 20%, ma penso che un bel 10% ci starà tutto. Oltre alle nuove batterie, non dimentichiamoci il nuovo motore 1.5 a tre cilindri, progettato per essere accoppiato alla perfezione con l'ibrido. Probabilmente poi ci sta anche un netto miglioramento dell'aerodinamica, la nuova Yaris è più bassa dell'attuale ed è dotata di ben due spoiler al posteriore. Uno sopra il lunotto e uno integrato nei fari posteriori. L'attuale Yaris non ha nessun spoiler, quindi mi asbetto un netto abbassamento del CX. Infine anche il peso complessivo dell'auto dovrebbe essere inferiore al modello uscente, motore più leggero, batterie più leggere. Anche tutti questi affinamenti dovrebbero contribuire al miglioramento dell'efficienza della nuova Yaris.
  8. Direi furbi davvero, essendo la Golf 8 un profondo restyling della 7, infatti è basata sulla stessa piattaforma, a parte qualche schermetto e lucetta, non offrirà novità, o miglioramenti sconvolgenti, rispetto alla ottima 7
  9. Persino sugli smartphone, dove è nato il "touch", sopravvivono ancora adesso, su tutti i modelli anche i più recenti, quei 2 -3 comandi fisici, per gestire volume e blocco schermo. Se nemmeno sugli smartphone hanno avuto il coraggio di eliminare del tutto i tastini, li vogliamo eliminare completamente dalle auto? Ripeto non sono un talebano reazionario nostalgico, e dico di sì ai comandi touch nelle auto, ma solo su alcune funzioni.
  10. Mi pare che Fumia avesse la fissa per le portiere simmetriche, che si potevano montare su tutti e due i lati della vettura, questo permetterebbe di ridurre i costi di produzione, ma i risultati in termini di bellezza sono alquanto discutibili. Questa sopra mi pare un valido esempio
  11. non ho parlato di sbrinamento del vetro, ma di appannamento. Hai presente quell'umidità che si forma all'interno del parabrezza, all'improvviso mentre guidi, quando magari inizia a piovere e che fa diminuire drasticamente la visibilità, specialmente col buio? Ecco, a me è successa sta cosa diverse volte ieri sera. Ed il fatto di avere quel tastino facile ed immediato da raggiungere, ti assicuro che non solo è comodo, ma estramente utile anche per la sicurezza.
  12. Alla faccia che plafoniera premiun che c'ha il Renegade! sono lontani i tempi in cui tutti i modelli del gruppo Fiat avevano la misera plafoniera della 147.
  13. Insomma esteticamente non è il massimo come al solito, ma dal punto di vista tecnico e dei numeri è un mezzo miracolo. Un miracolo che non l'abbaino allungata e che rimane una delle più spaziose del segmento B, pur essendo la più corta. I consumi poi...hanno dell'incredibile. Con l'atutale Yaris ibrida faccio una media di 25 km al litro, con questa potrei arrivare a farne 30!! E con prestazioni superiori! Dico che... meno male che esteticamente è brutta, perchè se fosse bella, chi le comprerebbe più le altre auto di segmento B?
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.