Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

bik

Members
  • Content Count

    4,934
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

bik last won the day on February 23 2018

bik had the most liked content!

Community Reputation

2,165 Excellent

About bik

  • Rank
    World Championship Winner
  • Birthday 09/19/1968

Profile Information

  • Car's model
    Seat Leon 2012
  • City
    Prov.Bologna
  • Interessi
    Viaggi e sport
  • Professione
    Impiegato
  • Gender
    Maschio

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Con nevicata in atto possono chiederti di avere le catene montate o i pneumatici invernali. E se blocchi un tratto di autostrada perché ti sei intraversato con i pneumatici estivi secondo me non te la cavi con le scuse.
  2. Non avevano esperienza sul telaio a doppia trave in alluminio, se volevano arrivare ad essere veloci rapidamente dovevano utilizzare le loro conoscenze, quindi puntare sul telaio tubolare in acciaio. Per ritornare al passato, la Ducati, quando ha fatto il passaggio al deltabox in alluminio, non ha trovato la strada rapidamente, prima se lo è fatto progettare dalla Harris, poi ha impiegato anni, ed ha migliorato quando Dall'Igna e i progettisti telaisti ed-Aprilia ci hanno lavorato.
  3. Io, sinceramente, più che le "calze" prenderei delle catene a montaggio frontale, come le Konig K-summit o le Weissenfels Automatika, costano sicuramente di più ma l'efficacia è decisamente diversa in caso di neve. Inoltre le "calze" si consumano se le utilizzi, vanno bene se devi uscire da un parcheggio ghiacciato/innevato, ma se trovi la nevicata in autostrada rischi di non arrivare a destinazione. Riguardo al montare pneumatici invernali, sicuramente è consigliabile se fai un utilizzo giornaliero, almeno dalle mie parti dove, in inverno, sulle strade hai una patina di fanghiglia e sale bagnaticcio la mattina, dove l'aderenza di un pneumatico estivo è scarsa, se il fondo dalle tue parti è diverso, e le estive non hanno problemi, puoi valutare se tenere le estive, considera solo che i pneumatici più performanti hanno un range di temperatura più ristretto e lavorano male sotto i 10° anche sull'asciutto, mentre un pneumatico turistico, meno performante nell'utilizzo al limite, ha un range più ampio, e garantisce buone performance anche a temperature vicine allo zero, se però brina o ghiaccia la differenza rispetto a un buon invernale è tanta.
  4. Ok che non risarcisce, ma a fare la "cresta" su certi ricambi poi non aspettarti che il cliente sia contento e felice. Per le due cartucce pirotecniche partono 2 millini.
  5. 1600€!!! Estiquaxxi! Poi con uno snap 710 non è certamente un top di gamma, è un mediogamma, ha lo stesso processore e memoria di uno Xiaomi MI9lite, che si trova sui 250€.
  6. Immagino che Alex Marquez e Binder possano aggregarsi e arrivare al livello di Petrux e Pecco.
  7. Parla di problemi fisici, e, conoscendo il pilota e vedendo le sue prestazioni attuali, ci credo.
  8. Porti anche carico verticale sull'avantreno, per aumentare l'aderenza. Chiaramente non è una manovra da fare nei curvoni veloci, come tutte le manovre che provocano trasferimenti di carico sugli assi.
  9. Urka! Se confermata è una bella bomba.
  10. Molti giovani della "generazione smartphone" sono già più attratti dalla Formula E, ed anche la MotoGP ha più consensi della Formula 1. Chi non ha visto le gare del passato può trovare "cervellotica" e troppo noiosa la F1 attuale. La Formula E viene vista più come evento che come gara.
  11. Il ragazzo è già automunito, magari è un pò vecchiotta ma la possibilità di utilizzarla ce l'ha. Facendo un parallelo con un altro ragazzo della zona, con percorsi professionali simili anche se in scuole diverse, questo ragazzo adesso ha un contratto annuale in Lamborghini, 2.5h+2.5h con i mezzi pubblici, 1.5h+1.5h con l'auto, ha iniziato andando con treno e bus, quando ha messo da parte qualcosa ha acquistato un auto, adesso ha preso un appartamento in affitto a S.Agata, in compagnia di altri colleghi, e torna a casa nel weekend.
  12. Oppure, nelle TA, togliere completamente l'acceleratore per trasferire il peso all'anteriore, tenendosi pronto all'eventuale sovrasterzo. La guida veloce sulla neve battuta è un buon allenamento a quelle manovre.
  13. Come sensazione la 156 era più sottosterzante della attuale Leon, immagino che sulle auto del passato senza ESP impostavano l'assetto in quel modo per evitare sorprese. Solo che, per le sospensioni di un certo livello, quando parte dietro sul bagnato lo faceva ad alta velocità e molto velocemente, e servivano reazioni immediate. Fortunatamente lo sterzo era una "lama" e se c'era spazio e doti di guida la riprendevi.
  14. Può capitare, su una TA, in caso di frenata sulla neve. Oppure, come a me, prendendo molto allegramente una rotonda con il fondo umido e le gomme posteriori "vissute", con la 156 ho fatto questo, l'ho ripresa ma tutti quelli dietro di me, visto il "numero" si sono fermati
  15. Se a sovrasterzare è un trazione anteriore si può provare ad accelerare per fare riprendere direzionalità alle ruote anteriori. Con le TP è più complicato e ci vuole esperienza.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.