Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Sign in to follow this  
Prestige

Il futuro del Motomondiale

Recommended Posts

Ecco la Moto3 dello Ioda Racing

ioda-moto3-bike.jpg

Lo scorso fine settimana a Estoril è stato presentato il primo progetto di Moto3 dello Ioda Racing. La nuova categoria che sostituirà le attuali ottavo di litro prevede un motore 4 tempi di 250cc con un cilindro di diametro massimo di 81mm. Non ci sarà il motore unico come avviene adesso per la Moto2 ed altri dettagli verranno discussi prima del 2012. Il prototipo TR 001 dispone di un motore 250cc monocilindrico TM Racing con una potenza di corrente 40bhp. Nel 2011 (grazie ad una deroga) la moto verrà testata nel campionato italiano 125cc.

Il progetto è guidato da Giampiero Sacchi, persona conosciutissima nel paddock, ecco le sue parole: “Dobbiamo lavorare duro per preparare questo motore e ci aspettiamo di avere una moto che sia competitiva e non costosa.”

3 novembre 2010

da MotoGrandPrix.it – Notizie sul Motomondiale – MotoGP, Moto2, 125, Superbike

Share this post


Link to post
Share on other sites
MotoGP – Brivio lascia la Yamaha, arriva “Maio” Meregalli

La Yamaha ha comunicato che Davide Brivio (nella foto) lascerà la casa dei Tre Diapason dopo l’ultima gara di Valencia. Brivio ha lavorato con la Yamaha in una varietà di ruoli nel corso dei suoi 19 anni, come Team Manager della Yamaha World Superbike Team, come Direttore del Team e più recentemente come Team Manager della squadra di Valentino Rossi.

Yamaha ha voluto ringraziarlo per la lunga collaborazione ed in particolare per il suo coinvolgimento nella partnership di grande successo con Valentino Rossi nel corso degli ultimi sette anni. Allo stesso tempo ha comunicato che il suo successore sarà Massimo (“Maio”) Meregalli, che si unirà alla Yamaha Factory MotoGP Team nel ruolo di Direttore del Team. Meregalli si unisce al Team MotoGP come passo successivo della sua carriera di successo che lo ha visto fino ad oggi come Team Manager della Yamaha Motor Italia Team Supersport e più recentemente come Team Manager del campionato Superbike. Meregalli inizierà il suo nuovo ruolo da Lunedì 8 novembre, in preparazione per i test MotoGP del 2011 a Valencia e che collaborerà con il Team Manager Wilco Zeelenberg per formare un management team esperto e unificato per il 2011 e per gli anni a venire.

3 novembre 2010

da MotoGrandPrix.it – Notizie sul Motomondiale – MotoGP, Moto2, 125, Superbike

Edited by Navarre75

Share this post


Link to post
Share on other sites
La Fim annuncia i nuovi regolamenti per le classi Moto3' date=' Moto2 e MotoGP[/size']

La Grand Prix Commission si è riunita oggi a Valencia ed ha confermato le date dei test per il 2011, test post-gara che ci saranno il 2 maggio a Estoril e il 15 agosto a Brno. Sono poi state confermate le regole tecniche relative alla classe Moto2 da attuare nel 2011 e quelle della classe Moto3 da applicare nel 2012. La nuova Moto3 che sostituirà la 125cc per cercare di contenere i costi avrà come risaputo un motore 4 tempi di 250cc con un cilindro di diametro massimo di 81mm. Non ci sarà il motore unico come avviene adesso per la Moto2.

6 novembre 2010

da MotoGrandPrix.it – Notizie sul Motomondiale – MotoGP, Moto2, 125, Superbike

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alex Debon annuncia il suo ritiro dalle competizioni

Alla fine Alex Debon si è arreso' date=' troppe le fratture per poter continuare a correre, questo nonostante poche settimane fa avesse annunciato di correre almeno per un’altra stagione. Dopo l’ennesima frattura della clavicola e un attento esame medico su consiglio dei medici ha deciso di appendere il casco al chiodo.

Ora lo spagnolo si metterà dietro al muretto e farà da Team manager alla squadra Blusens Airport-Castello, che nel 2011 vedrà impegnati il pilota spagnolo Adrian Martin nella ottavo di litro e l’inglese Kev Coghlan con la FTR in Moto2.

8 novembre 2010

[/quote']

da MotoGrandPrix.it – Notizie sul Motomondiale – MotoGP, Moto2, 125, Superbike

Share this post


Link to post
Share on other sites
MotoGP – San Carlo e Team Gresini ancora insieme nel 2011

Il Team Gresini rinnova la preziosa collaborazione con San Carlo e porta in pista nel 2011 Marco Simoncelli ed il giapponese Hiroshi Aoyama. La continuità della partnership' date=' che dura da cinque anni, alimentata da valori importanti che si traducono nella passione, amore per la competizione, lealtà e spirito di squadra è sinonimo di intenti che si rafforzano nelle scelte sportive decise di comune accordo. La positiva esperienza di questa stagione che ha visto crescere in modo esponenziale i progressi di Marco Simoncelli in MotoGP sarà di grande stimolo per la prossima stagione. “Super Sic” sarà il riferimento per conquistare importanti traguardi nel 2011 e sarà affiancato dal pilota giapponese Hiroshi Aoyama. Un giovane binomio per dare continuità ad un progetto condiviso da San Carlo per raggiungere importanti ed ambiziosi obiettivi. Due campioni del mondo della classe 250 determinati e desiderosi di poter essere protagonisti nella MotoGP e rappresentare il futuro della classe regina.

Hiroshi Aoyama è nato a Chiba (Giappone) il 25 ottobre 1981. È stato Campione del Mondo nel 2009 della classe 250 conquistando 4 vittorie, 7 podi e 2 pole position. Ha esordito quest'anno nella MotoGP ed il suo miglior risultato è stato il settimo posto ottenuto nel Gran Premio della Malesia.

“Sono orgoglioso di annunciare – ha affermato [b']Fausto Gresini – che San Carlo sarà insieme a noi anche nel 2011 condividendo scelte ed obiettivi. Nella prossima stagione potremo concretizzare il processo di crescita che Marco Simoncelli ha fatto vedere nel corso della stagione 2010 portandolo ai massimi vertici della MotoGP. “Super Sic” è pronto per essere un costante protagonista della massima espressione del motociclismo in pista ed è pronto per regalare al Team e a San Carlo grandi soddisfazioni. Nel 2011 l'obiettivo del Team sarà anche quello di far crescere un altro giovane Campione del Mondo della 250, Hiroshi Aoyama trasmettendo a lui quella determinazione necessaria per costruire gli stessi progressi fatti da Marco Simoncelli concretizzatisi nel finale di questa stagione. Hiroshi Aoyama ha dimostrato nel recente passato di essere un pilota concreto e veloce ed avere tutte le caratteristiche necessarie per poter essere un protagonista anche della MotoGP ed il Team San Carlo Honda Gresini lavorerà per farlo crescere inserendosi tra i migliori della classe. Un doppio obiettivo importante supportato con entusiasmo dalla Honda e condiviso da un partner come San Carlo che vuole essere parte attiva di questo progetto che prende spunto da una forte motivazione “Essere con lo sport per dare più gusto alla vita.”

“Miglioramento continuo: un obiettivo che tutta la squadra del Gruppo Unichips affronta quotidianamente nella propria attività. È un concetto con il quale si vuole mettere in evidenza la consapevolezza che non bisogna accontentarsi mai del livello qualitativo raggiunto, ma credere che si può sempre migliorare in un atteggiamento di stimolo costruttivo. È quello che è successo quest'anno con Marco Simoncelli – ha dichiarato Alberto Vitaloni, Presidente di San Carlo Gruppo Alimentare – che, in pista, si è espresso in un crescendo di soddisfazioni. Il coinvolgimento dell'intera struttura, l´adozione di una strategia costantemente incentrata sui risultati, la professionalità e la passione sono qualità che accomunano San Carlo al Team Gresini.. Ecco perché abbiamo deciso di appoggiare anche quest'anno il progetto di Fausto, per veder crescere ulteriormente la squadra e i piloti. Ne farà parte anche Hiroshi Aoyama a cui vorrei dare il benvenuto con una parola in giapponese: Kaizen, composta, a sua volta, da due parole importanti: Kai, cambiamento, Zen, meglio. Con l'augurio che anche lui possa seguire il percorso che ha fatto Marco in questa stagione appena trascorsa.”

Gresini Racing

10 novembre 2010

da MotoGrandPrix.it – Notizie sul Motomondiale – MotoGP, Moto2, 125, Superbike

Share this post


Link to post
Share on other sites

Italmoto da record negativo in 125

Gresini: "Ma i talenti non ci mancano"

Zero vittorie' date=' zero podi, un 9° posto come miglior piazzamento in gara e il 19° nella classifica finale, sempre per "merito" di Simone Grotzkyj, il migliore dei nostri. Un bilancio a dir poco magro quello della sparuta e disastrata pattuglia italiana impegnata nella classe 125. Anzi, il risultato peggiore degli ultimi 42 anni di storia del Motomondiale in questa categoria. "I piloti con talento ci sono, ma mancano i soldi per scovarli e sostenerli", ha detto a Sportmediaset.it Fausto Gresini, due volte iridato proprio in 125 e oggi team manager in MotoGP e Moto2.

"Stiamo lavorando per trovare nuove leve - ha fatto il punto Gresini - , ma ci vorrebbe il contributo di tutti: la Federazione, le squadre, i team manager, i costruttori, gli sponsor, i media. Anche noi con Honda Italia stiamo facendo un grosso lavoro, che credo darà i suoi frutti".

La verità, però, è che peggio di questo 2010 era andata solo tre volte. Per la precisione nel 1961 e 1964, quando nessun italiano raccolse punti, e nel 1968, con Giuseppe Visenzi 23°, piazzamento frutto del solo 6° posto di Assen. Il tutto mentre i "nemici" della Spagna hanno trasformato in un feudo giallorosso l'ottavo di litro. L'unica classe che fin dal 1949, anno di nascita del campionato iridato, è scesa in pista senza mai cambiare denominazione e ha regalato all'Italia qualcosa come 23 titoli e 220 vittorie: un record ancora inavvicinabile per le altre nazioni.

Eppure la pattuglia tricolore ha festeggiato il suo campione più recente nel 2004 con Andrea Dovizioso e col passare del tempo le cose sono andate sempre peggiorando, fino a questa stagione da incubo. Solo una manciata di nostri piloti al via e tutti con poche possibilità, non solo di vincere, ma anche di fare capolino nella "top ten". Di salire sul gradino più alto del podio nemmeno a parlarne, tanto che è di Andrea Iannone l'ultimo successo targato Italia: era il GP di Catalogna del 14 giugno 2009. Da allora 26 successi spagnoli di fila (striscia interrotta dall'inglese Smith poco più di una settimana fa a Valencia), che sono fruttati anche gli ultimi due allori consecutivi, con Simon prima e Marquez poi.

La crisi ha colpito tutti, eppure il Paese che quest'anno ha ospitato ben quattro GP non sembra aver subìto il contraccolpo. "Non possiamo dire che il motociclismo italiano non goda di buona salute. Il fatto è che in Spagna la moto è sostenuta dalla Dorna e dalla tv nazionale. Così è più facile trovare sponsor e soldi. Noi dovremmo copiare da loro", è la ricetta di Gresini.

Ma i talenti ci sono nel Belpaese? "Ci sono, ci sono, solo che anche fare un campionato tricolore costa molto. Mancano le forze economiche per scovare e sostenere i giovani più promettenti. Magari un ragazzo è un potenziale campione, ma senza un team che possa investire su di lui, non emergerà mai. Solo che le squadre sono spesso lasciate a loro stesse, non sono appetibili per gli sponsor perché manca la copertura tv oppure perché i media dedicano poco spazio alle categorie minori. È come un cade che continua a mordersi la coda".

Un bel problema per il futuro, visto che quasi tutti i nostri piloti più forti vengono proprio dalla 125. Una svolta potrebbe esserci nel 2012, quando la minima cilindrata lascerà posto alla Moto3, con motori a quattro tempi: "Sono convinto che la nuova categoria, come la Moto2, sarà interessante e soprattutto più economica. I giovani così avranno più possibilità di emergere con una formula meno costosa". Nel frattempo, però, prepariamoci a un altro anno da comprimari nella "nostra" classe.

16 novembre 2010

[/quote']

da Sport Calcio Mercato Gossip F1 MotoGp News Live Foto Video - SPORTMEDIASET

Share this post


Link to post
Share on other sites

Xavi Fores ed Hector Faubel con il Team Aspar nel 2011

Il Team Aspar ha raggiunto un accordo con Xavi Fores ed Hector Faubel per la stagione 2011. Fores affiancherà sulla Moto2 Julian Simon mentre Faubel sarà insieme a Nico Terol (per lui si tratta di un ritorno). Rimane ovviamente la squadra MotoGP con Hector Barbera che sarà al suo secondo anno nella classe regina.

Jorge ‘Aspar’ Martinez: “È una grande soddisfazione aver completato la squadra con due piloti di Valencia, la nostra terra. Xavi Fores è un giovane pilota può avere un futuro in Moto2. Sarà il suo primo anno completo nel mondiale. Deve lavorare duro, ma noi crediamo in lui. Xavi e Julito possono dare molti risultati al Mapfre Aspar Team il prossimo anno. Inoltre, il ritorno di Hector Faubel nel Bancaja Aspar Team, dimostra che i piloti che sono stati con noi si sono trovato molto bene. È un onore averlo di nuovo, si spera che con Nico (Terol) possa lottare per il titolo.”

Hector Faubel (nella foto): “È un giorno felice per me, perché ritorno nella squadra dove ho avuto tutti i miei successi. Torno convinto di poter andar forte nella 125. Da adesso in poi mi allenerò per perdere peso e tornare pronto per competere nella ottavo di litro. Tornerò di nuovo alle moto a 2 tempi. Abbiamo tutto l’inverno per preparare in anticipo la stagione e raggiungere il Qatar nella miglior forma.”

Xavi Fores: “Sono molto felice e non vedo l’ora di essere nel mondiale Moto2. Quest’anno è stato molto positivo per me. Quale modo migliore per arrivare al Campionato del Mondo se non in una squadra come il Valencia Aspar Team. Li conosco ed ho ottimi rapporti con Julito (Simon). Voglio ringraziare Jorge per questa possibilità, spero di rispondere con i risultati.”

13 novembre 2010

WTR Team e Ten10 Racing India insieme nel 2011

Il WTR Team è lieto di annunciare ufficialmente il nuovo accordo di partnership tecnico-commerciale stipulato con il team indiano Ten10 Racing, il quale è stato siglato nelle settimane precedenti la fine della stagione di motomondiale 2010. La collaborazione si svilupperà per 3 anni a partire dal 2011, per il quale la squadra schiererà sulla griglia di partenza 125cc due promettenti giovani piloti che rappresenteranno nel mondo le rispettive nazioni: Italia e India. Il team inoltre assumerà la nuova denominazione di “WTR-Ten10 Racing Team”, scelta voluta a rappresentare la forte coesione della partnership: passione per lo sport, stessi principi, ambizioni e prospettive future di crescita sono i valori in comune condivisi. Benché la stagione sia giunta appena al termine, i preparativi per l’anno prossimo sono già in avanzata fase di completamento con grande soddisfazione dei responsabili, risultato che è stato possibile raggiungere grazie al forte impegno ed entusiasmo dimostrati da entrambe le parti che guardano positivamente a un futuro orientato verso la stessa direzione, fianco a fianco. Tra gli impegni intrapresi ci sono, oltre alla classe 125cc, la continuazione nel 2012 in Moto3 e l’intenzione di poter riprendere anche in Moto2, la cui partecipazione è stata sospesa per il 2011.

Grazie a tale collaborazione, WTR Team insieme a Ten10 Racing condurrà l’India verso la sua prima partecipazione nella storia del campionato mondiale MotoGP, fortemente determinato a diventare presto un protagonista di cui non si potrà fare a meno di parlare. Castellucci L., responsabile WTR Team: “Sono veramente molto contento dell’accordo preso con Ten10 Racing. Questa collaborazione è la realizzazione di un progetto importante che ci dà anche la possibilità di partecipare al Campionato del Mondo con un giovane pilota indiano, evento che non ha precedenti nella storia del Motociclismo Mondiale. A completare la formazione anche un noto e giovane pilota italiano.

Tutto ciò è stato possibile grazie a Ten10 che come noi, credere ardentemente in questo sport e nel suo forte valore comunicativo. Ringrazio vivamente il responsabile Ten10 Racing di credere in noi, da qui la passione e dedizione riversati nel nostro progetto, gli stessi sentimenti che da sempre distinguono WTR sin dalla sua nascita.”. Ramji G., responsabile Ten10 Racing: “Sono entusiasta dell’opportunità che ci si è presentata con il WTR Team. Saremo in assoluto la prima squadra indiana con un pilota indiano a prendere parte al campionato mondiale MotoGP. La collaborazione tra le due squadre è alimentata da obiettivi comuni e medesima passione per lo sport. Affidandoci nelle mani di un team di grande esperienza qual è il WTR, questa sarà una grande occasione di apprendimento per noi e il settore racing locale. Inoltre come WTR-Ten10 Racing, tale progetto segna una pietra miliare nella storia sportiva indiana. Voglio ringraziare il sign. Castellucci e la sua squadra per aver approcciato un team dall’India; sono molto fiducioso che questa nostra partnership si rivelerà competitiva e in grado di generare molti nuovi talenti sia indiani che italiani.”.

WTR Team

15 novembre 2010

da MotoGrandPrix.it – Notizie sul Motomondiale – MotoGP, Moto2, 250, 125

Share this post


Link to post
Share on other sites

MotoGP – Nessuna nuova operazione per Dani Pedrosa

Dani Pedrosa non dovrà sottoporsi a nessuna nuova operazione ma dovrà riposare per quattro settimane per riprendersi completamente dagli effetti del suo infortunio alla clavicola e dal recente intervento chirurgico. Lo spagnolo è stato visitato dal dottor Xavier Mir, presso la Dexeus Univertity Institute Hospital di Barcellona per ulteriori prove mediche per accertare i motivi dell’insensibilità e della mancanza di forza alla spalla sinistra del pilota del Repsol Honda Team.

Dopo due giorni di test (una TAC, una risonanza magnetica, l’elettromiografia e un test Eco-Doppler), la necessità di un ulteriore intervento chirurgico è stato escluso. Pedrosa passate le quattro settimane potrà iniziare la riabilitazione.

“Ho sofferto molto da quando il Giappone sono caduto – ha detto Pedrosa – e ho capito che qualcosa non andava con il mio braccio, perché dopo l’intervento non stavo meglio. Questa mancanza di forza era molto strana e fastidiosa! Ero preoccupato perché dopo Estoril abbiamo controllato nuovamente la clavicola e sembrava non ci fosse nulla di nuovo ma non avevamo tempo per controllare più a fondo i motivi della mia mancanza di forza. Ho avuto altre lesioni in passato e so che si ha bisogno di qualche tempo per recuperare e mettersi vin forma , ma questa volta il tempo è stato troppo a lungo. Ora tutto è chiaro ed è bello sapere che la clavicola è ok e non ho bisogno di alcun intervento chirurgico che richiederebbe molto tempo per guarire. Mi auguro che in queste quattro settimane l’infiammazione passi gradualmente e che sarò in grado di iniziare la riabilitazione e l’allenamento a metà di dicembre. Abbiamo avuto un buon test a Valencia, dopo l’ultima gara e voglio iniziare i test invernali nel mese di febbraio in Malesia in una buona forma per essere pronto per il campionato del prossimo anno.”

13 novembre 2010

MotoGP – Dani Pedrosa “avverte” Casey Stoner sul motore Honda

Casey Stoner nel primo test disputato con la Honda a Valencia è rimasto sorpreso dall’erogazione del motore Honda. Il pilota australiano abituato alla potenza e all’erogazione della Ducati è rimasto colpito dalla facilità di gestione del motore della RC212V, prossima compagna d’avventura per le prossime stagioni della MotoGP. A metterlo in guardia però ci ha pensato Dani Pedrosa (nella foto mentre esce dai box durante i test di valencia), pilota spagnolo da sempre alla Honda (e dal 2006 in MotoGP) che invece non è d’accordo con il parere dell’australiano. A lui la parola.

“Non so com’è la Ducati, ma in confronto alla Yamaha siamo ancora troppo aggressivi sia in accelerazione che in decelerazione – ha detto Pedrosa come riportato da MCN – La nostra moto si muove molto a causa del motore e dobbiamo ancora lavorare su questo. Casey (Stoner) non ha molto esperienza con la Honda. Lui ha corso con la Ducati e sente la differenza. So quanto sia difficile gestire l’erogazione di potenza per tutta la gara, mentre è più facile in un solo giro. Ho provato un nuovo motore a Valencia, ma è ancora troppo aggressivo nel dare potenza.”

18 novembre 2010

da MotoGrandPrix.it – Notizie sul Motomondiale – MotoGP, Moto2, 250, 125

Share this post


Link to post
Share on other sites
MotoGP – Nicky Hayden: “I miei risultati hanno convinto Rossi a venire alla Ducati”

Nicky Hayden nel 2011 farà coppia con Valentino Rossi nel Team Ducati MotoGP. I due erano già stati compagni di squadra nel 2003 ai tempi della Honda e nel 2006 Hayden aveva vinto il titolo all’ultima gara proprio su Valentino che cadde in quel di Valencia buttando i punti di vantaggio. Lo statunitense è convinto che le sue prestazioni e i suoi risultati abbiano convinto Rossi ad accettare la Ducati. Infatti fino a poco tempo fa l’unico che andava forte con la Rossa di Borgo Panigale era Stoner, mentre quest’anno anche Hayden ha dimostrato di poter andar forte (anche se non ha ottenuto i risultati dell’australiano).

“Penso che i miei risultati abbiano reso più semplice la decisione di accettare la Ducati – ha detto Hayden a MCN – Rossi ha visto che la moto è migliorata ed è andata forte con più piloti. Sono stato lì davanti e anche i ragazzi del Team satellite hanno migliorato. Non ho dubbi che Rossi possa vincere su questa moto e penso che il suo arrivo sarà un bene per la MotoGP e anche per la Ducati che potrà contare sulla sua esperienza.”

17 novembre 2010

MotoGP – Mercedes AMG sponsor della Ducati di Valentino Rossi

È stata siglata una partnership tra Ducati e Mercedes-Amg. Le due case lavoraranno insieme e il primo obiettivo sarà sviluppare attività di marketing condivise. L’accordo è stato siglato al Los Angeles Auto Show da Gabriele del Torchio, Presidente di Ducati Motor Holding, e Ola Kaellenius, Amministratore Delegato di Mercedes-Amg.

Nella prossima stagione quindi Amg sarà sulle carene del Ducati MotoGP Team, Team che il prossimo anno schiererà anche il nove volte campione del mondo Valentino Rossi. AMG sarà Official Car del Team Ducati.

Sono particolarmente lieto di avere AMG tra gli sponsor del nostro Team in MotoGP e sono particolarmente motivato dall’avvio della collaborazione di marketing tra le nostre due aziende – ha sottolineato Gabriele del Torchio, Presidente di Ducati Motor Holding S.p.A. – Abbiamo identificato in AMG un partner che rispecchia in tutto e per tutto i valori del nostro marchio, quali prestazioni elevate, sportività e fascino oltre a dedicare una speciale attenzione a stile e design inconfondibili”.

“AMG e Ducati sono partner perfetti. Le due aziende condividono gli stessi valori e sono entrambe espressione di passione per le competizioni, massime prestazioni ed esclusività. Sono molto felice di questa collaborazione a lungo termine che ci consentirà di coinvolgere in maniera innovativa i nostri comuni clienti”, ha affermato Ola Källenius, Amministratore Delegato di Mercedes-AMG GmbH.

18 novembre 2010

da MotoGrandPrix.it – Notizie sul Motomondiale – MotoGP, Moto2, 250, 125

Share this post


Link to post
Share on other sites

Abu Dhabi pensa alla MotoGP

Sul circuito Yas Marina di Abu Dhabi' date=' dove domenica scorsa c’è stato l’epilogo (amaro per i Ferraristi) della Formula 1 2010, potrebbe scendere in pista anche la MotoGP. A parlarne al sito web “emirates247.com” è stato Richard Cregan, Chief Executive Officer del circuito. Intervistato sull’argomento ha così parlato.

“Ci sono piani per portare la MotoGP ad Abu Dhabi. Stiamo lavorando su questo per il 2012. Non è ancora confermato, ma ci stiamo lavorando. Si dovrà fare qualche modifica al circuito, su qualche curva ma questo è normale.”

Ricordiamo che attualmente la MotoGP ha un solo Gran Premio in notturna, quello del Qatar, GP inaugurale del motomondiale.

17 novembre 2010

[/quote']

da MotoGrandPrix.it – Notizie sul Motomondiale – MotoGP, Moto2, 250, 125

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.