Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

el Nino

Members
  • Posts

    2,844
  • Joined

  • Last visited

About el Nino

  • Birthday 05/04/1980

Profile Information

  • Car's model
    Lancia Ypsilon 2010
  • City
    Varese
  • Professione
    Libero professionista

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

el Nino's Achievements

World Championship Winner

World Championship Winner (7/8)

504

Reputation

  1. Ciao, prova a rompere totalmente la parte di plastica arancione, fai presa con delle pinze a becco o incollando una bacchetta di metallo alla parte residua di vite (usa una colla apposita), spruzza dello svitol e pian piano ruota la bacchetta. Purtroppo quelle viti di plastica si seccano col tempo e non c'è modo di evitarlo. el Nino
  2. Grazie per la precisazione, onestamente pensavo fossero di metallo! Sullo speciale di Ruoteclassiche dedicato alla Panda, riportano la prova di una 45 Super che nelle foto presenta questi cerchi e coppette. Onestamente anche io ricordo per la Panda pre-Supernova solo i cerchi a 8 fori e coppette diverse a seconda dell'allestimento, ma potrebbe essere che visto l'imminente lancio della Supernova, datato 1986, abbiano messo sulla Super cerchi e coppette diversi. Quello che non mi torna è la College, che di fatto essendo basata sulla CL dovrebbe avere i cerchi a 8 fori. Mi sono permesso di scrivere al Registro Fiat e mi hanno detto che la documentazione sulla Panda è andata distrutta e che non hanno informazioni, se non che la 30 CL College montava come primo equipaggiamento le gomme 145/70 R13. Piccola nota: io non ho mai visto dal vivo la variante grigio scuro/grigio chiaro con interni in ciniglia azzurri. Certo che Fiat si sbizzarriva con queste versioni "colorate": 126 brown, black, red e silver, la Ritmo targa oro, la 127 Top blu e marrone... el nino
  3. Personalmente riprenderei il tema della calandra vista sulla Bertone Kayak, rivista però con l'uso dei led per le luci (nascoste) e per contornare il "Lancia vizor"...mi sono spiegato? 😆😆 el Nino
  4. Ciao MarcoGT, grazie per il tuo contributo! Novembre 84 fa riferimento al Salone dell'auto di Torino? A conferma del tuo messaggio sulle dotazioni, ho trovato una immagine della V.I.P per il Regno Unito: si vede la derivazione dalla Super e non dalla CL nei dettagli dei sedili "accoppiati" e dello specchio squadrato con regolazione interna. Vetri azzurrati e copricerchi Uno SL sono gradite conferme, anche se da non esperto di Uno pensavo che la misura minima montata fosse 14 pollici! Quindi in teoria i copricerchi sono intercambiabili tra le due vetture. Mi resta tuttora il dubbio sui cerchi in ferro sottostanti: al Salone di Torino del novembre 84 vengono presentate la gamma 30 L, 30 CL e 30 S con cerchi ad 8 fori (fonte Quattroruote) e la 30 CL College di cui mancano informazioni. La gamma prevede anche la 45 S che dovrebbe avere cerchi a 8 fori e coppette nere. Ma Quattroruote di aprile 85 prova la 45 S che ha i cerchi con i fori perimetrali e le coppette in metallo della Uno S. Il mistero si infittisce...😅 el nino
  5. Ciao a tutti, ho bisogno degli archivisti per alcune informazioni sulla Panda 30CL College. In rete ho trovato dati discordanti sulla data di lancio (novembre '84 per Quattroruote e Automoto, marzo '85 per un articolo di Facebook, gennaio '85 secondo una press release trovata in rete), mentre sembrano concordare tutti sulla fine della vendita, che corrisponde ovviamente con il lancio della Panda Supernova. Di fatto la 30CL College si poneva al di sopra delle versioni 30L e 30CL e sotto il top della gamma, costituito dalla 30 Super. Anche qui ci sarebbe da aprire una discussione a parte, perchè per me la College si poneva sopra la Super: vernice bicolore, interni in ciniglia, copricerchi integrali su ruote maggiorate 145/70 contro vernice normale (sebbene fossero disponibili due metallizzati, il grigio e il marrone), interni in panno con i discutibili sedili "accoppiati" e coppette nere. Dove la Super svettava era negli interni: sebbene non mi piacciano molto, le plastiche interne ricoprivano la parte in lamiera sotto al parabrezza, i passaruota posteriori e le porte erano rivestite integralmente, ed erano di serie il ventilatore a due velocità, lo specchio regolabile dall'interno, il vano autoradio con mobiletto e accendisigari e i comandi illuminati. Pareggio invece su vetri posteriori a compasso, tergilunotto, lunotto termico, moquette sul pavimento e presenza della cappelliera. Tornando a noi, non riesco a trovare da nessuna parte una informazione relativa ai cerchi: sono presenti i copricerchi integrali in plastica a fori, ma non so se erano montati sui cerchi a "8 fori" tipici della Panda 30/45 o sui cerchi con i fori su tutto il perimetro. Altro dubbio sui vetri: da qualche parte ho trovato informazioni sulla presenza dei vetri azzurrati ma onestamente non ne sono sicuro e la cartella stampa non li menziona. Qualcuno mi può aiutare? el Nino
  6. Credo che le tre versioni Sole, Star e Stile avessero colori "dedicati" perchè mio fratello comprò nel 1999 una TD60 tre porte Star colore verde Champion, non presente nel depliant riportato da Angeloben. Rimpiango la gamma colori di quegli anni (col top della gamma Kaleidos della Y), basta guardare cosa è successo con il passaggio da Panda mk2 ed mk3. el nino
  7. La tipologia dei poggiatesta dipendeva dal sedile posteriore sdoppiato. Se non ricordo male ti beccavi quelli schiumati se prendevi i poggiatesta con il sedile di un pezzo unico (anche con poggiatesta anteriori sellati), e vincevi i posteriori sellati col sedile sdoppiato, anche con poggiatesta anteriori schiumati. Mi sono sempre chiesto quanto incidessero frecce bianche/arancioni, poggiatesta schiumati/sellati, cruscotto con orologio/contagiri (lascio stare le versioni sportive, male ELX avevano sei strumenti se non ricordo male), copricerchi diversi per tutti gli allestimenti, paraurti diversi se avevi il climatizzatore, ecc...eppure in precedenza la Tipo era praticamente uguale in tutti gli allestimenti...o sbaglio? Mio fratello nel 1999 comprò una Star colore verde Champion (stupendo) a tre porte: airbag optional carissimo, ma una versione dignitosissima con selleria colorata ad hoc, copricerchi, doppio specchio e climatizzatore. Secondo me mancavano solo i vetri posteriori apribili a compasso, ma ormai non si usavano più... Io ho sempre trovato bellissimo l'abbinamento verde scuro con interni rossi... el nino
  8. Scusate la domanda stupida, ma nel caso della carrozzeria bicolore come procedono? Mi pare di aver capito dal video che c'è una stazione apposita per quello e che contano di avere il...90% di richieste per il tetto nero. el nino
  9. Perchè non avete visto le cifre che chiedono per la Panda30. Rottami a migliaia di euro. Con la scusa dei 40 anni di Panda hanno tirato fuori i cadaveri dall'orto del nonno, usati come pollai. el nino
  10. KONA N. L'auto dei barbari. Preferivo la versione pre-restyling della Kona, secondo me questa nuova (N o liscia) ha molta meno personalità. el nino
  11. secondo me dovevano fermare la parte rossa dei fari posteriori prima del portellone, per allargare visivamente il posteriore. Ancora ancora accettabili i due spoiler in cima al lunotto, posticcio quello alla base. La fiancata non mi convince al 100% ma apprezzo il lavoro tridimensionale sul terzo montante che riprende l'incavo presente sul cofano (si vede bene nella foto postata poco sopra). Ma XC40 è un'altro pianeta. el nino
  12. Ecco, sono in Germania per lavoro e mi hanno dato la meraviglia di cui sopra come auto a noleggio (eTSI). La situazione non è migliorata rispetto alla Golf di cui vi ho parlato in precedenza e giusto per curiosità vi faccio un elenco: - avviso sistema 48V in avaria FERMARE IMMEDIATAMENTE L'AUTO (non funzionano volante e sedile riscaldato) - schermo touch che rimane bloccato sulla schermata di caricamento (spegnere e riaccendere non è servito) - avviso malfunzionamento sistema segnalazione pericolo (in media 6-7 volte al giorno) - avviso di collisione (2 volte, con una macchina a 50 metri e 30 km/h) Ho la (S)fortuna di avere il cambio automatico; non tanto per il DSG che funziona bene, quanto per il fatto che il mini selettore è una assoluta schifezza: - nei rapidi cambi marcia avanti e indietro per parcheggiare tento inutilmente di afferrare la leva del cambio - sul tunnel hanno messo nell'ordine dall'alto in basso: pulsante di accensione, pulsante posizione parcheggio, levetta DSG (movimento avanti e indietro), levetta freno a mano (su/giù) e pulsante auto hold. All'accensione non imbrocco mai il pulsante di avviamento che è delle stesse dimensioni degli altri pulsanti vicini (è satinato), ma soprattutto allo spegnimento mi viene automatico cercare la posizione P che non c'è e finisco sempre in R...perchè cavolo non hanno lasciato la levetta con le solite posizioni?? - Sul mio Q2 se metti in D e poi cambi marcia "manualmente", oltre un certo numero di giri in automatico viene selezionata la marcia superiore; qui invece puoi fare urlare il motore fino all'Himalaya...però al semaforo ripassa in D se non scali tu le marce - Piccola nota a margine: non sai in che marcia sei. Compare solo "D" nello schermo, mentre sul Q2 ho sempre avuto anche l'indicazione del rapporto Concludo dicendo che per me questa Golf è una schifezza. Non è bella, non è fatta bene, non spicca rispetto alla concorrenza e non è nemmeno un'auto-elettrodomestico. Sembra piuttosto un articolo dei negozi "tutto un euro": una pallida imitazione di un prodotto di successo, con le lucine per stupire. PS: sulle auto di una volta bastava una lancetta per indicare la temperatura del liquido di raffreddamento. Qui invece abbiamo lo schermetto configurabile con scritto proprio "TEMPERATURA LIQUIDO DI RAFFREDDAMENTO". Dov'è l'immediatezza di lettura?? E lo stesso dicasi per la temperatura dell'olio e tutte le altre mille mila info che si possono mettere a proprio piacere. Non ci sono piani diversi e trovi la spia ECO vicina a quella del riscaldamento del volante, oppure un triangolino rosso che ad ogni cartello di velocità ti indica sul tachimetro il limite (ma c'è pure riportato il simbolo del cartello con la stessa informazione che cambia di continuo) e il simbolo del piede che si stacca dall'acceleratore per i consigli di guida. Manco fossimo su Granturismo. el nino
  13. Non so, mi sembrava troppo "squillante", soprattutto in abbinamento alle cromature. Per me il verde più bello che abbiano fatto su una Y è questo cangiante: seguito a ruota da questo (il portellone era verniciato nello stesso verde, ma più scuro perchè su base nera): Notavo comunque che Ypsilon ha ridotto di molto la gamma colori, limitandosi a grigi e blu oltre al classico bianco e nero. Nella Y 2003-2010 c'erano tinte davvero particolari (giallo, marrone, bianco con tetto grigio opaco, ecc...), si vede che il mercato è orientato su tinte meno appariscenti. A meno che...domanda per gli esperti: possibile che 500 e Ypsilon, che condividono lo stesso stabilimento, abbiano dovuto avere per forza alcune tinte in comune? el nino
  14. Cioè Lancia ha un solo modello e manco sanno la gamma e le dotazioni? Tornando al colore, il grigio lunare (quello della vecchia Mya) è molto molto bello e non se ne vedono molte in giro; il grigio Ardesia è in giro da un po' ma se a te piace, allora hai già deciso. PS: a me il colore Gold non dispiaceva...del verde smeraldo possiamo fare a meno! el nino
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.