Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori

Search the Community

Showing results for tags 'volvo'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Autopareri Answers
    • Autopareri On The Road - Emergency while driving
    • Consigli per l'Acquisto dell'Automobile
    • Riparazione e Manutenzione dell'Automobile
    • Assicurazioni RCA - Contratti e Finanziamenti - Garanzie
    • Codice della Strada e Sicurezza Stradale
    • Tecniche e Consigli di Guida
  • Scoop e News about cars
    • New Car Models
    • Rumors and Spies Cars
    • Funzionamento della sezione Novità ed Anteprime
  • Mondo Automobile
    • Prove e Recensioni di Automobili
    • Tecnica nell'Automobile
    • Mercato, Finanza e Società nel settore Automotive
    • Car Design e Automodifiche
    • Vintage Car​
  • Case Automobilistiche
    • Auto Italiane
    • Auto Tedesche
    • Auto Francesi
    • Auto Britanniche
    • Auto del resto d'Europa
    • Auto Orientali
    • Auto Americane
  • Mondo Motori
  • Mobility
  • Off Topic on Autopareri
  • Venditori Convenzionati
  • Il sito Autopareri
  • Autopareri Answers Copia

Product Groups

There are no results to display.

Blogs

  • Autopareri News

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Car's model


City


Interessi


Professione


Biografia


Quotes


Website URL


Facebook


Twitter


YouTube


Skype


AIM


ICQ

Found 126 results

  1. LEVC, compagnia di proprietà della cinese Geely, presenta il suo nuovo LCV PHEV. Il veicolo, che fungerà da "London Cab" è stato svelato anche in declinazione furgonata. Non sono state dichiarate potenza totale ed altri dati tecnici, ma la compagnia sino-inglese tiene a far presente che è in grado di percorrere 130 km in modalità esclusivamente elettrica, mentre l'autonomia combinata è di 610 km.
  2. Volvo rinnova la sua ammiraglia SUV, la XC90, intervenendo con pochi e semplici accorgimenti estetici. Una nuova griglia del radiatore, la uniforma all'attuale gamma, mentre debuttano nuovi cerchi e nuove tinte. All'interno, invece, è possibile configurare i sedili per 5, 6 o 7 posti. La grande novità è il sistema di recupero dell'energia in frenata (KERS) che è in grado di tagliare del 15% i consumi secondo ciclo WLTP. Questo sistema sarà accoppiato da un badge esterno di riconoscimento chiamato "B". Avremo B5 (Diesel e Benzina) e B6 (Benzina). I modelli si aggiungono, ma non sostituiscono i T6 e T8 Twin-Engine. Lo stesso destino capiterà alla XC60, dove sarà possibile ordinare anche la B4 (Diesel) e via via per tutto il resto della gamma. Si aggiornano anche i sistemi di sicurezza, che ora sono i medesimi della S/V90 e S/V60. Finalmente è disponibile Android Auto. La Volvo XC90 M.Y. 2020 sarà disponibile da Maggio in tutto il Mondo. Via Volvo
  3. Dai primi rumor, si ipotizza una potenza di picco di 408 CV, 660 Nm di coppia ed un'autonomia di circa 500 km (WLTP). Il modello di lancio sarà prezzato a circa 59'000 Euro. Il modello di base, avrà un prezzo di ingresso di 39'000 Euro. INTERNI VIDEO LIVE Electric motors 2 electric motors (rear and front axle) Power 300 kW / 408hp Torque 660 Nm Range Target: 500 km (WLTP) Batteries 78kWh in 27 modules 0 to 100 Kilometers per hour Target: 4,7 sec Specifications Length 4607 mm Height 1478 mm Width 1800 mm Wheelbase 2735 mm Via Polestar
  4. Buonasera Lawrence Stroll sembra intenzionato a prendere il controllo di Aston Martin https://www.autonews.com/automakers-suppliers/aston-martin-could-be-bought-canadian-billionaire-report-says Sarebbe una mossa interessante da fare per Ferrari o Exor secondo me. Non sapevo che Aston Martin stava perdendo soldi.
  5. Martin Daum, Chairman of the Board of Management Daimler Truck AG and Member of the Board of Management of Daimler AG "Electrification of road transport is a key element in delivering the so called Green Deal, a carbon neutral Europe and ultimately a carbon neutral world. Using hydrogen as a carrier of green electricity to power electric trucks in long-haul operations is one important part of the puzzle, and a complement to battery electric vehicles and renewable fuels. Combining the Volvo Group and Daimler’s experience in this area to accelerate the rate of development is good both for our customers and for society as a whole. By forming this joint venture, we are clearly showing that we believe in hydrogen fuel cells for commercial vehicles. But for this vision to become reality, other companies and institutions also need to support and contribute to this development, not least in order to establish the fuel infrastructure needed." Martin Lundstedt, Volvo Group President and CEO The Volvo Group and Daimler Truck AG will be 50/50 partners in the joint venture, which will operate as an independent and autonomous entity, with Daimler Truck AG and the Volvo Group continuing to be competitors in all other areas of business. Joining forces will decrease development costs for both companies and accelerate the market introduction of fuel cell systems in products used for heavy-duty transport and demanding long-haul applications. In the context of the current economic downturn cooperation has become even more necessary in order to meet the Green Deal objectives within a feasible time-frame. The common goal is for both companies to offer heavy-duty vehicles with fuel cells for demanding long-haul applications in series production in the second half of the decade. In addition, other automotive and non-automotive use cases are also part of the new joint venture’s scope. To enable the joint venture, Daimler Trucks is bringing together all group-wide fuel cell activities in a new Daimler Truck fuel cell unit. Part of this bundling of activities is the allocation of the operations of “Mercedes-Benz Fuel Cell GmbH”, which has longstanding experience in the development of fuel cell and hydrogen storage systems for various vehicle applications, to Daimler Truck AG. The joint venture will include the operations in Nabern/Germany (currently headquarters of the Mercedes-Benz Fuel Cell GmbH) with production facilities in Germany and Canada. The signed preliminary agreement is non-binding. A final agreement is expected by Q3 and closing before year-end 2020. All potential transactions are subject to examination and approval by the responsible competition authorities. da Daimler Da notare come Geely sia l'azionista di maggioranza sia Daimler che di Volvo Group (che è un'azienda separata da Volvo Cars, di cui Geely è comunque proprietaria)
  6. Apro questo topic sperando di far giusto... visto che ho trovato qualche foto di Volvo mai giunte a noi. La prima è la versione Targa della 480, auto che mi piaceva moltissimo di per sè. (una piccola rimostranza solo su plancia e volante a due razze). Ero piccino quando uscì... ed ero convinto l'avesse disegnata un designer appassionato di KITT di Supercar... con i fari a scomparsa e i posteriori anneriti annegati sotto il vetro... quando la vedevo frenare mi ricordava sempre la Pontiac nera che parlava . Ne fecero questa Targa.... che poi scomparve. (fonte GM) Al salone di Ginevra del 1990 la Volvo presentò la 480 cabrio, esteticamente poteva ricordare una Pontiac Trans Am, ma non vide mai la luce, il progetto, disegnato da Steve Harper, prevedeva una vettura 2+2, con le stesse caratteristiche della berlina, con un roll bar di sicurezza in caso di ribaltamento, successivamente si pensò di sostituire i 2 posti posteriori per ampliare il bagagliaio, visto che il roll bar toglieva la visibilità a chi siedeva dietro, il progetto venne più volte rivisto dalla dirigenza, arrivando così in prossimità dell'uscita di scena della Volvo 480. Venne anche proposta una versione targa della Volvo, con i tettucci removibili e un tetto dalla linea molto spiovente, ma questo progetto venne bocciato dal gruppo Volvo che non lo trovò interessante. Volvo 480 Cabrio Qui una serie di proposte di stile per la Volvo 480 questa è di Bertone questa è la proposta di Malmgren questa di Wilsgaard Questa è la proposta di De Vries Qui il prototipo definitivo e gli sketch Poi ci sono un paio di varianti per la 850, che vennero cassate. La prima in verità non è che cambi molto... il posteriore aveva fari e portatarga differenti, e davanti la mascherina era ancora stile 740, nera e non integrata nel cofano. (fonte 4R) Come per la Passat, abbiamo poi l'escursione stilistica in zona 2 volumi anche per la 850, che ovviamente fu cassata. O meglio, due volumi e mezzo. Ricordo però che alcuni avessero il dubbio si trattasse solo di una carrozzeria di camuffatura. (fonte 4R) (ovviamente la linea di cintura così alta era un trucco)
  7. Volvo presenta le rinnovate S90 / V90 e V90 Cross Country come M.Y. 2020, aggiornandole nell'estetica e nella meccanica creando una gamma completamente Mild-Hybrid e PHEV. Esteticamente non cambiano molto: nuovi fendinebbia, uno spoiler dal profilo diverso ed un nuovo paraurti anteriore più basso. Dove cambia maggiormente è la parte posteriore delle V90 e V90 CC: tecnologia Full LED e frecce progressive. Nuove tonalità per la carrozzeria e nuove opzioni per quanto riguarda i cerchi, vanno ad ampliare ulteriormente le possibilità di personalizzazione. Internamente, l’impianto Bowers & Wilkins eleva ulteriormente il livello dell’esperienza audio a bordo grazie all’unità di amplificazione rivista, al sistema di cancellazione automatica del rumore nell'abitacolo e a una nuova impostazione che emula effetti acustici da jazz club. Un’altra novità nell’abitacolo è l’unità Advanced Air Cleaner con sensore di particelle di particolato PM 2.5. Sviluppato inizialmente per il mercato cinese e ora disponibile in tutte le aree geografiche. Per la prima volta - oltre la XC90 - vengono proposti gli interni "leather-free" basati su un tessuto ecologico misto-lana, totalmente riciclabile. via Volvo ———————————————————————————————————— SPY TOPIC CLICCA QUI! ————————————————————————————————————
  8. Nome in codice V616 (V= Volvo, 6 = veicolo di 6° livello, 1 = prima generazione, 6 = tipologia SUV/Crossover). Volvo si prepara a lanciare l'offensiva, in Cina ed America del Nord, per la nuova generazione di Maxi-SUV a 7 posti + bagagli. Concorrenza diretta a Mercedes-Benz GLS, BMW X7, Range Rover LWB, Cadillac Escalade, Infiniti QX80, Lexus LX, Lincoln Navigator. Quindi ci si aspetta una lunghezza non inferiore a 5.2 metri, un passo superiore a 3 metri, 1.8 metri di altezza e circa 2 di larghezza; niente SPA, ma la sua evoluzione SPA2 (chiamata in svedese SUGGA, dalla Volvo TP21 del 1953, che in italiano significa Scrofa. Difatti la TP21 veniva ribattezzata "scrofa inarrestabile" ) La nuova XC100 sarà disponibile in tre declinazioni: ibrida leggera, ibrida Plug-in e Full Electric. La variante ibrida plug-in porterà in dote il comparto elettro-meccanico della Polestar 1, ossia un motore termico da 2.0 litri VEA con turbocompressore e compressore volumetrico (che potrebbe esser aggiornato in elettro-compressore con l'adozione del sistema a 48V) abbinato a tre motori elettrici (uno all'anteriore e due sull'asse posteriore). Dal punto di vista del design, i manager di stile - il tedesco Thomas Ingenlath, l'inglese Robin Page in coppia con l'austriaco Maximilian Missoni - continueranno sulla linea con un linguaggio di progettazione bilanciato ed equilibrato dell'attuale gamma Volvo. La configurazione dei sedili avrà la sua summa in declinazione 6 posti (che sarà disponibile anche sulla "piccola" XC90) e l'utilizzo di materiali di lusso e ricercati, con il tipico design scandinavo. Immagini non ce ne sono. Quindi fate lavorare la fantasia ed immaginatevi una XC90 a passo lungo ed iperlussuosa
  9. Via Volvo Su Volvo XC40 debutta il nuovo sistema info-telematico che è stato sviluppato con Google. Quindi il Sensus3 viene soppiantato da questo nuovo sistema basato su Android e dotato di Google Assistant, Google Maps e Google Play Store. Il nuovo sistema è pienamente integrato con Android Automotive OS, la piattaforma Android open source di Google, per garantire l’aggiornamento in tempo reale di servizi quali Google Maps e Google Assistant e delle app specifiche per automobili create dalla comunità di sviluppatori globale. La XC40 elettrica è inoltre la prima Volvo in grado di ricevere aggiornamenti del software e del sistema operativo in modalità OTA (over the air). Google Assistant consente ai clienti di utilizzare comandi vocali per le funzioni di bordo come, ad esempio, la regolazione della temperatura, l’impostazione di una destinazione, la riproduzione dei brani musicali e dei podcast preferiti attraverso app come Spotify e le funzioni di comunicazione come l’invio di messaggi. Questa integrazione contribuisce a ridurre il livello di distrazione del conducente, incoraggiandolo a tenere le mani sul volante e lo sguardo sulla strada. Gli stessi dati cartografici dettagliati e sempre aggiornati verranno utilizzati per migliorare le funzionalità della piattaforma di sistemi avanzati di assistenza alla guida ADAS (Advanced Driver Assistance Systems) della XC40, fornendo alla vettura informazioni importanti come i limiti di velocità e le curve sul percorso.
  10. Leggeri aggiornamenti al paraurti anteriore e posteriore ed alle luci al posteriore. Nuovi materiali per gli interni, nuovo sistema info-telematico Sensus 4, gamma ibrida (48V) e modelli ibridi plug-in T6 e T8 aggiornati in efficienza del motore elettrico.
  11. Beckervdo

    Volvo V60 2018

    Dimensioni e bagagli L'auto misura 4,76 metri di lunghezza, il che significa che è 13 centimetri più lunga rispetto al predecessore. Il passo è di 2,87 metri. Con il sedile posteriore in piedi, si hanno disponibili 529 litri di bagaglio, che raggiungerà 1.364 litri fino al soffitto con sedili abbattuti. Via Volvo Italia Topic Spy Volvo V60 Spy ->http://www.autopareri.com/forums/topic/62501-volvo-s60v60-iii-spy/
  12. J-Gian

    Volvo S60 2018

    Volvo S60 T6 Inscription Volvo S60 T8 Polestar Engineered Volvo S60 R-Design Volvo S60 Charlestone Plant Crash Test Volvo S60 Technical Via Teknikensvarld.se Discussione spy: https://www.autopareri.com/forums/topic/62501-volvo-s60v60-iii-spy
  13. PRESS RELEASE TOPIC SPY: http://www.autopareri.com/forums/topic/61451-volvo-xc60-spy/
  14. A partire dal 2020, Volvo limiterà le proprie vetture elettronicamente a 180 km/h. Il motivo è che i sistemi di sicurezza attiva potrebbero non garantire quel tempo di risposta tale da scongiurare ferite mortali. La scelta deriva dalla "Mission" di Volvo Vision 2020, dove si prefigge di arrivare a zero morti sulle proprie autovetture coinvolte in incidenti. Questa scelta deriva dal fatto che - dalle analisi precedenti - si è registrato che il 25% degli incidenti è causato dall'eccesso di velocità. Via Volvo
  15. Una JV paritetica tra Geely e Daimler per tenere in vita il marchio Smart che sarà focalizzato come marchio elettrico. La produzione sarà in Cina e sarà venduta a livello globale. A partire dal 2022 sarà presentata una nuova gamma completa. Sarà disegnata e progettata da MB, ma realizzata da Geely. Negli stabilimenti attuali di MB, verrà realizzato un modelli di ingresso del brand EQ di Mercedes. Via Daimler - Geely
  16. Messaggio Aggiornato Polestar 1 sarà una sorta di faro per il futuro brand Polestar. Polestar 1 è una Grand Tourer Coupé due porte, 2 posti più 2, spinta da un propulsore Electric Performance Hybrid. In pratica un’auto elettrica supportata da un motore a combustione interna capace di un’autonomia di 150 km in puro utilizzo elettrico – la più estesa autonomia in full electric rispetto a qualsiasi altro ibrido oggi sul mercato. La sua potenza di 600 CV e la coppia pari a 1000 Nm la collocano di diritto – e saldamente – nel segmento delle vetture ad alte prestazioni. Polestar 1 è basata sulla Scalable Platform Architecture (SPA) di Volvo, ma circa il 50% dell’auto è inedito e realizzato specificamente dagli ingegneri di Polestar. Per rendere ancora più efficaci le sue caratteristiche dinamiche, Polestar 1 trae beneficio da una serie di nuove tecnologie mirate a renderla una vera auto tutta da guidare. Polestar 1 è la prima auto al mondo a essere equipaggiata con la sofisticata tecnologia applicata al telaio resa possibile dalle nuovissime sospensioni elettroniche a controllo continuo della Öhlins – Continuously Controlled Electronic Suspension (CESi). Il telaio in fibra di carbonio riduce il peso e aumenta la rigidità torsionale del 45%, contribuendo nel frattempo ad abbassare il baricentro dell’auto. In aggiunta, Polestar 1 utilizza un doppio motore elettrico sull’asse posteriore che permette una distribuzione ottimale della coppia motrice a ciascuna ruota. Questo dà a chi guida un’accelerazione precisa ed efficiente che permette di mantenere aderenza e velocità di percorrenza in curva. Polestar 1 verrà prodotta nel Centro di Produzione specifico di Polestar in via di realizzazione a Chengdu, in Cina. Un impianto all’avanguardia tecnologica che verrà completato per la metà del 2018. Inoltre, Polestar si staccherà dal tradizionale modello di proprietà dell’auto che conosciamo oggi. Le auto verranno ordinate al 100% on line e offerte sulla base di abbonamenti di due o tre anni. La formula, che non prevede alcun apporto o deposito iniziale e sarà del tipo all-inclusive, prevede servizi quali ritiro e riconsegna dell’auto a casa in caso di manutenzione e la possibilità di utilizzare un altro modello della gamma Polestar, il tutto compreso nella rata mensile. L’abbonamento con rata fissa significa che avere una Polestar diventa un’esperienza priva di problemi per il cliente. Ulteriormente facilitata dalla tecnologia Phone-As-Key, che consente al proprietario dell’auto di condividere una chiave virtuale – e quindi l’utilizzo dell’auto – con altre persone di sua scelta e di accedere a una serie di servizi on-demand. Tali servizi di concierge semplificano l’esperienza di utilizzo del cliente, che si può concentrare esclusivamente sul piacere di guida. Tutte le future Polestar avranno motorizzazioni completamente elettriche. Polestar 2 inizierà a essere prodotta sempre nel 2019 e sarà la prima battery-electric vehicle (BEV) di Volvo Car Group. Sarà una BEV mid-size ed entrerà in competizione con prodotti come Tesla Model 3; di conseguenza, avrà volumi di produzione più elevati rispetto a Polestar 1. La fase iniziale della proposta di prodotti Polestar si completerà quindi con il successivo arrivo di Polestar 3, un ulteriore BEV in stile SUV di maggiori dimensioni, che definirà una moderna espressione di prestazioni elettriche e dinamica di guida. Gli ordini e la configurazione delle auto Polestar avverrà on line attraverso una app Polestar o un portale dedicato. Tuttavia, Polestar non è insensibile al fatto che i clienti vogliono ancora venire a contatto con un brand e con i suoi prodotti. Per questo, Polestar aprirà una rete di Spazi Polestar in tutto il mondo. Sono questi i luoghi nei quali i futuri clienti Polestar potranno interagire con il brand e con i suoi prodotti. I Polestar Spaces saranno strutture indipendenti e non collegate a concessionari Volvo. Gli ordini della nuova Polestar 1 si aprono nella giornata di oggi 17 ottobre 2017. Polestar sarà quindi in grado di valutare immediatamente il livello di interesse dei potenziali clienti. Volvo Cars ha creato una joint venture con due aziende all’interno dell’azienda madre, Zhejiang Geely Holding. Tale JV capitalizzata con 640 milioni di Euro di capitale sociale per supportare lo sviluppo di Polestar. Polestar rimane una sussidiaria di Volvo Car Group e sarà interamente consolidate all’interno di Volvo Car Group. Si prevede che oltre il 40% delle vendite globali di auto entro 20 anni sarà dato da veicoli elettrici. Via VolvoCars Spy: http://www.autopareri.com/forums/topic/63851-polestar-volvo-coupé-spy
  17. Volvo e Geely intendono creare una società separata da entrambe che possa concentrarsi esclusivamente sulla progettazione e realizzazione dei motori a combustione interna. In questo modo si lascerebbe al centro di ricerca di Skovde (vicino Goteborg) la possibilità di concentrarsi solo sui motori elettrici. Per Geely, la nuova società ha un significato profondo, in quanto tutti i motori a combustione interna, tecnologicamente avanzati ed efficienti, e propulsori ibridi sarebbero disponibili per Geely Auto, Proton, Lotus, LEVC e LYNK & CO. La nuova attività indipendente pianificata può anche fornire produttori di terze parti, fornendo possibili opportunità di crescita. La nuova attività pianificata rappresenterebbe una significativa collaborazione industriale tra Volvo Cars e Geely con sostanziali sinergie operative, industriali e finanziarie. La nuova attività proposta sarà travasata di circa 3.000 dipendenti di Volvo Cars e circa 5.000 dipendenti del centro ricerche per motori a combustione interna (ICE) di Geely, tra cui le funzioni di ricerca e sviluppo, approvvigionamento, produzione, IT e finanza. Non sono previste riduzioni della forza lavoro. “Le auto ibride hanno bisogno dei migliori motori a combustione interna. Questa nuova unità disporrà delle risorse, delle dimensioni e dell'esperienza per sviluppare in modo efficiente questi propulsori ", ha affermato Håkan Samuelsson, presidente e amministratore delegato di Volvo Cars.
  18. Volvo ha annunciato un investimento nella società israeliana MDGo che ha creato una tecnologia che invia informazioni sui crash ai soccorsi pochi secondi dopo che si è verificato un incidente. Il sistema tecnologico raccoglie i dati da un veicolo e misura le forze applicate agli occupanti ed ai veicoli coinvolti e determina la natura e la gravità delle probabili lesioni. Questa informazione viene inviata ai primi soccorritori in soli sette secondi e mira a fornire un trattamento migliore alle vittime di incidenti. Auto News riferisce che il braccio di capitale di rischio della casa automobilistica svedese, Volvo CarsTech Fund, è responsabile di questo ultimo investimento. Sebbene l'importo dell'investimento non sia stato annunciato, arrivano poche settimane dopo che Hyundai ha annunciato che collaborerà con MDGo per portare il sistema intelligente di analisi degli infortuni della società sui suoi veicoli futuri.
  19. Beckervdo

    Volvo XC90 2015

    Messaggio Aggiornato al 28/07/2015 XC90 T8 Plug-In Hybrid XC90 R-Design carscoops Press Release : Press Release Motorizzazioni : Volvo Prezzi: -----
  20. Registrati i bozzetti dell'ipotetico concept che anticipa il prossimo SUV di casa Lotus. Secondo i media cinesi dovrebbe essere su telaio Volvo CMA con motore benzina piu elettrico, io invece credo che utilizzerá il telaio Volvo SPA gia visto su S90 ed XC90 con il powertrain T8 rivisto! In ogni caso dovrebbe essere una piccola bomba visto il recente debutto Polestar nella galassia marchi della Geely. Essendo di base un derivato Volvo niente trazione posteriore, ma non vedo il problema, Porsche sono anni che proprone i suv di casa VW vestite a festa! Fonte https://carnewschina.com/2017/10/26/leaked-patent-drawings-new-lotus-suv/
  21. Quasi pronto anche il nuovo MidVan basato sul recente TX, il london taxi prodotto da Levc e progettato da Volvo. Il motore resta il 1,5 Volvo tre cilindri con modulo elettrico e trazione posteriore della versione Taxi. Dovrebbe essere lungo circa 5 metri, poco piu del TX da cui deriva. Produzione a Coventry. É stato annunciato che il prezzo sarà piu competitivo rispetto il TX che parte da 55 mila sterline andando a fare concorrenza al Kangoo EV nelle versioni di punta (si stima un 35-40 mila sterline). La plancia é la stessa del TX con componenti derivati dal Volvo XC90.
  22. Guest

    Volvo V40 Facelift 2016

    V40 CROSS COUNTRY PRESS RELEASE: Modello uscente: http://www.autopareri.com/forums/topic/46463-volvo-v40-2012/
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.