Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri!
  • 0

Turafalle radiatore


usbek

Question

Ho comprato un turafalle sonax liquido - made in germany per neutralizzare una perdita del radiatore. I pareri sul web sull'uso di questi prodotti sono contrastanti. C'è chi ne parla bene e sono risolutivi soprattutto se in forma liquida e altri invece che sostengono il contrario e cioè che intasano e che possono portare a surriscaldamento, problemi al riscaldamento ecc.

Qual è la vostra esperienza? grazie per le risposte

Link to post
Share on other sites
  • Answers 24
  • Created
  • Last Reply

Top Posters For This Question

Recommended Posts

  • 0

dipende da dove è la perdita, io ho avuto una rover 214si soggetta ad hgf ovvero a rottura della guarnizione della testata a causa della struttura del motore estremamente raffinata ma che lo faceva deformare pesantemente quando si apriva la valvola termostatica al termine del riscaldamento del motore che viene investito da un flusso d'acqua fredda proveniente dal radiatore con gap termici anche superiori ai 100° in inverno che portano a danni enormi

HeadGasket.jpg

esistono turafalle specifici come il k-seal per i danni al blocco motore/testata che funzionano meravigliosamente ma una volta compiuto il loro ciclo termico e riparata la falla di fatto smettono di funzionare, se la perdita si ripresenta bisogna rifare il trattamento ma parliamo di un prodotto straordinario quanto stupefacente anche se è difficile da reperire in Italia ma semplicissimo da acquistare online

ho risolto definitivamente per oltre tre anni il problema del trafilamento di acqua nel primo cilindro con il turafalle della arexons liquido comprato per pochi euro al supermercato che si è rivelato un prodotto meraviglioso (dopo quel periodo avendo necessità della totale affidabilità ho preso il coraggio a due mani e ho sostituito la guarnizione e varie parti del motore per avere l'anima in pace), si versa nella vaschetta a motore caldo e rimane in circolo continuando a funzionare quindi in caso di un nuovo cedimento richiude istantaneamente il tutto e non hanno controindicazioni perchè non intasano nulla, anzi lubrificano e disincrostano pure il tutto

per il radiatore i problemi sono generalmente molto minori e l'azione del turafalle diventa semplice ma sicuramente gli additivi sono inefficaci se si sono danneggiati i manicotti di collegamento ma in quel caso la sostituzione è semplice ed abbastana economica ;)

Edited by braccobaldo
Link to post
Share on other sites
  • 0

Come tante cose di questo mondo, dipende: personalmente non sono mai riuscito, quelle poche volte che ho provato, a sigillare una perdita con il turafalle. Se il radiatore è vecchio, i passaggi possono essersi strozzati con le incrostazioni e non è difficile che l'uso del turafalle lo occluda definitivamente.

Poi dipende dal motivo per cui il radiatore perde: vecchio e corroso? Ha preso un colpo? Nel primo caso metti giù le voglie perchè lo tappi da una parte e si apre dall'altra...

Com'è fatto il radiatore? Allumino? Alluminio-plastica? Ci sono ancora, pochi, radiatoristi che riparano i danni, se non sono troppo estesi. Tendenzialmente lascerei perdere.

Non muoio nemmeno se m'ammazzano! Giovannino Guareschi 1943

Link to post
Share on other sites
  • 0

un buon turafalle è quello dell'arexons.....anche quello della loctite sembra efficace....

Comunque ormai si trovano radiatori nuovi a prezzi davvero bassi: io farei una capatina da qualche ricambista per chiedere il costo!

[sIGPIC][/sIGPIC]

Link to post
Share on other sites
  • 0

credo che opterò per l'acquisto di uno nuovo...venti anni non sono pochi ed è giusto pensare alla sostituzione, sulla baia tedesca ce ne sono a pochi euro. Ne approfitto pure per dare una bella lavata al serbatoio di compensazione. Purtroppo per la presenza dei divisori non è possibile lavarlo per intero, qualcuno conosce qualche segreto? Ancora grazie..

Link to post
Share on other sites
  • 0

credo che opterò per l'acquisto di uno nuovo...venti anni non sono pochi ed è giusto pensare alla sostituzione, sulla baia tedesca ce ne sono a pochi euro. Ne approfitto pure per dare una bella lavata al serbatoio di compensazione. Purtroppo per la presenza dei divisori non è possibile lavarlo per intero, qualcuno conosce qualche segreto? Ancora grazie..

[sIGPIC][/sIGPIC]

Link to post
Share on other sites
  • 0

Per il radiatore nuovo i costruttori raccomandano l'uso di prodotti specifici per la pulizia prima di installarlo. Se usassi rimedi della "nonna" come aceto o bicarbonato non sarebbe meglio dei soliti prodotti chimici?

Edited by usbek
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Answer this question...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.