Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

J-Gian

Administrators
  • Posts

    48,419
  • Joined

  • Days Won

    31

Everything posted by J-Gian

  1. J-Gian

    Honda HR-V 2021

    Qui (dal minuto 2:00) si può vedere come lavora la trazione integrale in alcune situazioni quasi da "banco prova"
  2. Nel video ho potuto apprezzare delle "gioie" di assemblaggio negli interni E' verosimile che siano difetti delle pre-serie comunque
  3. Se ti può essere di conforto comunque, nelle banche dati anche per la tua viene dato come liquido blu, "Super long life"
  4. Sappi che al momento sono 10 anni su parte ibrida (senza limiti di chilometraggio su batteria) e 10 anni su moltissime parti meccaniche non soggette ad usura, questo aderendo al programma di manutenzione "Toyota Relax", che prevede tagliandi presso casa madre, ogni 15.000 km / 1 anno. L'unica cosa che posso dirti, è che nei percorsi così brevi, paradossalmente non beneficerai granché del sistema ibrido, soprattutto in inverno: al primo avviamento, l'auto accende sempre il motore a benzina fino a fargli raggiungere circa 40-45 °C (per preservarne la salute); quindi proprio nei percorsi brevi, tale programma di riscaldamento impatterà sul consumo medio, visto che avverrà in una buona fetta della tua percorrenza. Consumerai comunque meno della tua attuale auto e viaggerai su un mezzo sicuramente più confortevole e godibile, ma non otterrai il massimo delle prestazioni ottenibili dal sistema ibrido. In ogni caso, dubito che una qualsiasi altra auto possa far meglio in tali condizioni
  5. Scusate per la riesumazione, ma sentivo il bisogno di essere ridicolizzato da voi tutti... Come diavolo è possibile che, circa 7 anni dopo (pur nella versione FL), sia diventata la mia auto? 😅🤣🤣
  6. In pratica un ibrido parallelo, con un elettrico tra V6 e cambio a 10 rapporti con convertitore di coppia: nulla a che vedere con il classico PSD Toyota. Qui l'elettrico serve per garantire coppia a manetta! [...] The electric motor itself produces 48 hp and 184 lb-ft of torque, and the clutch that connects it to the engine is sandwiched inside the motor's rotor. (The need to package a clutch eroded the potential packaging advantage that might have come with a slimmer axial-flux "pancake" motor.) This clutch allows the Tundra's hybrid motor to start and instantly propel the truck after any auto stop/start event, though a traditional starter is also fitted and used for cold starts. The nickel-metal-hybrid battery pack positioned beneath the rear seat cushion has a capacity of 1.9 kWh. That's small, but it's reportedly sufficient enough to provide the assistance Toyota's going for when it comes to acceleration, climbing grades, etc. Anything larger would only support electric-only range, which was not a priority here. [...] Efficiency was of secondary importance in the design of the i-Force Max (we'll eschew the shout-case from here on). The goal instead was to deliver a diesel-like torque curve. This helps explain retaining a torque converter rather than just letting the electric motor handle launches from a stop. The converter provides the smaller motor some torque multiplication when launching the 2022 Tundra with a trailer attached, heading up a steep grade, or overcoming off-road obstacles. Once underway, the torque converter typically locks up, but slipping it a little during transmission shifts makes for smoother acceleration. The Tundra i-Force Max will drive around at low speeds and low loads under electric-only power in its default "Normal" drive mode, and the motor will support light pure-electric cruising at highway speeds. But this is not the rig to get you across some future EVs-only city center. The engine is always on in the Tundra's Tow and Tow+ modes and in its various off-road modes (TRD Pro, sand, mud, etc.) to prevent the potential for a clumsy restart if torque demand suddenly increases. (Note: Mud mode permits the driver to spin the tires fast enough to sling mud from the treads.) [...] Articolo completo su: https://www.motortrend.com/features/2022-toyota-tundra-hybrid-tech-dive Il cambio a 10 rapporti invece dovrebbe essere questo: https://global.toyota/en/powertrain/transmission/ Direct Shift-10AT
  7. Il posteriore mi crea una certa angoscia 😅 Il frontale può anche andare, dalle foto almeno.
  8. Apriremo una discussione magari, perché effettivamente è uno dei temi fondamentali riguardanti l'elettrificazione (funzionale)
  9. Anche per BMW (come di recente Renault), c'è il ricorso ad un motore che evita l'uso delle terre rare: il rotore sembra avere delle spazzole che lo alimentano. Una soluzione un po' più "grezza" rispetto a quella della Régie (e di Mahle) e che probabilmente non esenterà il motore da manutenzione aggiuntiva a lungo termine, ma consente di evitare l'uso di magneti, mantenendo al contempo elevata l'efficienza. Molto bene che i costruttori stiano facendo attenzione a queste problematiche importanti, sia a livello ambientale che geopolitico.
  10. J-Gian

    Honda HR-V 2021

    Ma era il prezzo di listino o quello che hanno fatto a te? Perché ad esempio, già al debutto, con la rottamazione già parte da 26.400. Poi è vero che Honda sconta poco, ma ho come la sensazione che negli ultimi anni i listini siano molto più gonfiati di un tempo e con qualche minima promozione, stock, ecc, sia verosimile scendere sotto i 30k, o avere comunque una versione più accessoriata. A proposito di dotazioni, quella nuova ha molti ADAS in più rispetto alla tua. In più ed è ibrida, il che penso la vada a posizionare più su prezzi simili alla diesel della generazione precedente.
  11. E' vero anche che, per quanto ventennale e chilometrata, da una Toyota a benzina non ti aspetti questo disastro. Tant'è che non si è risolto nemmeno cambiando le imputate principali.
  12. J-Gian

    Honda HR-V 2021

    Hanno comunque voluto posizionarla più in alto di auto di quella categoria, diciamo che sta nel mezzo tra 2 segmenti come misure, un po' tipo la Mazda CX-30. Ed sembra avere una cura superiore rispetto ad auto derivate dal segmento B.
  13. Se il motore gira bene, sarebbe da capire dove altro si guasti la combustione, es. capire se ci sono trafilamenti lato scarico e aspirazione
  14. Adoro l'essere ing. di @Beckervdo ❤️️ A proposito, guardando la batteria, non riesco a capire che tipo di raffreddamento adotti... Hai informazioni in merito, per caso?
  15. Fidati che sei in buona compagnia e sappi che l'ansia è una fetente compagnia che coinvolge un po' tutti, chi in un ambito chi in un altro In certi casi è semplicemente frutto dell'inesperienza e del non conoscere ancora del tutto le cose, il che è pienamente normale se non si ha abbastanza confidenza con qualcosa, o non si ha avuto l'opportunità di approcciarla nella maniera più lineare e facile possibile. Il mio consiglio è quello di allenarti più che puoi con l'auto in un contesto in cui sei sicura e sia pressoché impossibile far danni: vai in un enorme parcheggio e fai tutte le manovre che vuoi, lontano da occhi indiscreti che spesso aggiungono ulteriore pressione. Accelera, frena di botto, fai mille manovre di parcheggio, prendi confidenza con gli specchi e con la taglia dell'auto. Vedrai che con il passare dei giorni avrai via via più padronanza del veicolo e certe manovre ti verranno automatiche. A quel punto, ti resterà l'esperienza con il traffico, ma già padroneggiare il mezzo t'infonderà molta sicurezza. PS. Ho una cara amica che ha avuto un rapporto con l'auto simile al tuo e, ad un certo punto, dopo un po' di pratica e coraggio, è diventata senza dubbio la più brava della compagna a guidare!
  16. Intanto se ti è apparsa la scritta oggi (e non c'era già prima, da tanto tempo), con buona probabilità funzionerà ancora per mesi Se non dovesse più funzionare al punto da non aprire le porte, dentro la chiave c'è lo spadino metallico con cui aprire la porta manualmente: si sfila premendo il pulsantino sul lato lungo del telecomando. Poi, una volta estratto, lo usi nel nottolino della serratura come una vecchia chiave. Se per caso, una volta dentro, l'auto non dovesse avviarsi per "chiave assente/non riconosciuta", premi il freno ed in contemporanea premi il pulsante di accensione appoggiandoci sopra direttamente la chiave: trasmetterai i codici di avvio tramite l'antenna che c'è nei paraggi del pulsante di avvio, come avviene per qualsiasi auto a chiave tradizionale e l'auto si avvierà passando su "ready" PS. se la batteria dovesse morire mentre sei alla guida, potrebbe darti l'avviso di chiave assente, ma l'auto non si spegne: semplicemente non riparte più una volta spenta. A quel punto fai la procedura di cui sopra e potrai guidare tranquillamente lo stesso.
  17. Metti che la presentino a metà/fine 2021 in giappone/usa, tempo che presentino e mettano in vendita la UE spec, facile sia quasi fine 2022 🤔
  18. Come si sta muovendo l'EU per quel che riguarda il tema batterie? A giugno 2021, T&E ha provato a fare il punto della situazione: [...] Lo studio. Una delle ultime ricerche in grado di fornire “un punto della situazione” è stata diffusa dall’organizzazione non governativa Transport & Environment all’inizio di giugno, quando ancora non erano stati annunciati in dettaglio i progetti della Renault per Douai, della Nissan per Sunderland e del gruppo Stellantis per Termoli. In sostanza, lo studio contava - alla data del 31 maggio 2021 - 38 impianti in fase di costruzione o in programma tra Unione Europea e Regno Unito, per un totale di quasi 40 miliardi di euro di investimenti e 44 mila posti di lavoro creati o salvaguardati. In poche parole, un vero e proprio boom che consentirà agli europei di cogliere due grandi obiettivi: conquistare buona parte della catena del valore delle batterie e, soprattutto, ridurre il ritardo rispetto a cinesi e coreani, finora i leader del settore. [...] I volumi attesi. Se tutti i 38 progetti saranno completati, allora l’Europa si sarà dotata di una capacità produttiva di oltre 460 GWh entro il 2025 e di più di 1.140 GWh entro il 2030, 13 volte più degli attuali volumi (87 GWh). In sostanza, il Vecchio Continente sarà in grado di passare da una quota del mercato globale delle batterie del 7% a una superiore al 30% nel giro di una decina di anni. In tal modo dovrebbero essere soddisfatte le aspettative della Commissione europea, che ha varato numerose iniziative, tra cui la European Battery Alliance, e approvato miliardi di aiuti pubblici per ridurre la dipendenza dalla Cina, quantomeno per i prodotti finiti (la questione delle materie prime, invece, è lungi dall’essere affondata con lo stesso piglio e la stessa determinazione). La realizzazione delle 38 fabbriche, ovviamente, avrà un impatto sulla produzione di vetture elettriche, visto che la loro attivazione sarebbe sufficiente a sostenere il 50% delle vendite di auto elettrificate in Europa nel 2035 (32% per le sole Ev) e oltre il 90% nel 2030 (75% per le elettriche). Secondo Transport & Environment, si avrebbe di riflesso anche un impatto sulle emissioni di anidride carbonica: -44% nel 2025, -62% nel 2027 e -91% nel 2030. [...] Vi consiglio l'articolo completo: https://www.quattroruote.it/news/industria-finanza/2021/08/09/mobilita_elettrica_gigafactory_europa_investimenti_capacita_produttiva_dati.html
  19. Effettivamente sarebbe stato furbo camuffarlo nello stemma posteriore, ma evidentemente hanno voluto risparmiare, eliminando il cablaggio.
  20. Adesso lo passa, fermandosi in mezzo alla strada, ma non si cappotta più
  21. Considerando che la demoltiplicazione dello sterzo resta la medesima, quel tipo di comando non ha senso, in effetti nel video il giornalista mancano solo le parolacce
  22. Una cosa che non ci mostrano però, è lo spazio effettivo in lunghezza per le gambe anteriori. In altre parole, VAG ha fatto una scelta "cab-forward" per privilegiare lo spazio passeggeri ed ottenere un bagagliaio posteriore di 543 l più allungato, da SW, il tutto con un'auto 13 cm più corta. Non dimentichiamo poi che la scelta progettuale deriva dalle esigenze di ID.3, che giova maggiormente di tali soluzioni per lo spazio a bordo. Ford ha privilegiato il design, con un bel muso slanciato ed un abitacolo arretrato. Il bagagliaio posteriore è più corto, con una volumetria di 402l, compensati in parte dagli 81 l anteriori. Inoltre, la scelta di spostare nel vano anteriore tutta la scatola di climatizzazione, ha il suo bel vantaggio anche in termini di rumorosità, che su un'auto elettrica diventa una componente da non trascurare.
  23. Se fai caso, soprattutto sulle auto sotto i 4,50 m, per guadagnare spazio in abitacolo (e vano piedi), spostano in avanti cristallo e ruote. A quel punto, per avere carico sufficiente sull'assale anteriore (che deve gestire potenze e coppie non comuni ad una trazione anteriore), ci sposti sopra più roba possibile, nel caso di questa Megane anche tutta l'elettronica di potenza. Poi lasci lo spazio per radiatori e zona assorbimento urto (pedoni), pompa di calore, la scatola di climatizzazione che passa da sotto il cruscotto al vano motore (o comunque sporge all'esterno)... Ed a quel punto non ti resta più granché, se non una vaschetta poco sfruttabile. In compenso, almeno sulle TA, resta molto più spazio libero dietro, sul tradizionale bagagliaio.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.