Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
AleMcGir

Gp Abu Dhabi 2015

Recommended Posts

Sesta pole di fila di Rosberg, Vettel fuori in Q1

Nico batte Hamilton anche ad Abu Dhabi, mentre il ferrarista paga un errore strategico. Raikkonen è terzo

Nico Rosberg sembra davvero non volersi fermare più. Il tedesco della Mercedes ha infilato la sesta pole position consecutiva ad Abu Dhabi. Una striscia che non era mai riuscita nella storia del Circus ad un pilota che non fosse campione del mondo.

Il tedesco ha sfoderato un ultimo giro praticamente perfetto, facendo segnare il primato nel secondo e nel terzo settore per arrivare ad un 1'40"237 con cui ha distanziato di quasi quattro decimi Lewis Hamilton. Ancora una volta, dunque, le W06 Hybrid hanno monopolizzato la prima fila dello schieramento di partenza. Ma l'ennesima partenza al palo segna un vero e proprio dominio per la squadra di Brackley, che nelle ultime due stagioni l'ha sempre conquistata tranne che in due occasioni (Austria 2014 e Singapore 2015).

Le qualifiche di oggi però forse saranno ricordate principalmente per il clamoroso errore strategico della Ferrari che è costato a Sebastian Vettel l'eliminazione in Q1. La Scuderia del Cavallino ha provato a preservare le gomme supersoft per la Q2 e la Q3 ed ha mandato il tedesco e Kimi Raikkonen in pista con le soft.

Quando Seb è arrivato ai margini della top 15 lo ha poi rimandato dentro con le supersoft, ma qui c'è stato un altro errore di valutazione: pensando di essere al sicuro, il muretto ha detto al quattro volte iridato di abortire il suo tentativo. Peccato che proprio in quel frangente veniva eliminato dalla Lotus di Romain Grosjean e che quindi domani dovrà scattare 16esimo.

A tenere alto l'onore della Rossa ci ha pensato Raikkonen, che all'ultimo giro della Q3 ha piazzato la sua SF15-T in terza posizione, anche se distanziata di oltre otto decimi dalla pole position. Se non altro il finlandese è riuscito a mettersi dietro la Forde India di un Sergio Perez che pare particolarmente a suo agio su questa pista e domani scatterà quarto.

La top five si completa con la Red Bull di Daniel Ricciardo, che però si ritrova a ben 1"2 dalla pole di Rosberg. Vettel a parte, la nota stonata di questo qualifica è la performance delle due Williams, che non sono andate oltre al sesto ed all'ottavo posto, rispettivamente con Valtteri Bottas e Felipe Massa. Tra di loro c'è la seconda Force India di Nico Hulkenberg, che oggi comunque si è visto rifilare mezzo secondo dal compagno di squadra.

Il quadro delle prime dieci posizioni si chiude con la Red Bull di Daniil Kvyat e la Toro Rosso di Carlos Sainz Jr, con quest'ultimo che ha eliminato il compagno Max Verstappen proprio all'ultimo secondo della Q2. Ennesima prova deludente per le McLaren-Honda: Jenson Button scatterà 12esimo, mentre Fernando Alonso si ritrova addirittura 17esimo, pagando a caro prezzo una foratura patita nella fase conclusiva della Q1. Problemi in Q2 invece per Romain Grosjean, costretto a parcheggiare la sua Lotus proprio sul più bello e quindi 15esimo.

In coda al gruppo va detto poi che le due Manor dovranno invertirsi di posizione. Il più veloce è stato Will Stevens, ma sulla sua monoposto sono state sostituite alcune componenti della parte ibrida, quindi dovrà arretrare alle spalle di Roberto Merhi.

Sesta pole di fila di Rosberg, Vettel fuori in Q1

-----

Vettel: "Un errore di strategia, non tecnico"

Il mancato passaggio in Q2 dovuto alla certezza di passare il turno con il tempo ottenuto con le soft

L'eliminazione di Sebastian Vettel già al Q1 è certamente la notizia inattesa di questa sessione di qualifiche del GP di Abu Dhabi. Il tedesco, dopo aver fatto segnare un giro cronometrato con le gomme soft, era sceso nuovamente in pista a pochi minuti dal termine con gomme supersoft, ma ha deciso di abortire il giro veloce, certo che il primo crono gli sarebbe valso il passaggio in Q2.

Purtroppo per il pilota Ferrari, il risultato è stato catastrofico e domani sarà costretto a scattare dalla sedicesima posizione. Sceso dalla vettura, Vettel ha analizzato l'errore che gli è costato il passaggio in Q2: "Non c'è stato alcun problema tecnico, tutto andava secondo i piani, siamo usciti con le gome supersoft e abbiamo pensato che il giro con le gomme soft fosse sufficiente e abbiamo deciso di abortire il giro. Purtroppo non è andata bene".

Sebastian si mostra ad ogni modo ottimista per la gara, consapevole che il passo gara mostrato dalla SF 15 T è certamente competitivo: "credo che ci sia sempre l'opportunità di fare bene. Abbiamo una macchina veloce, specialmente in gara più che nel giro singolo, quindi vediamo come si svolgerà la gara. Certamente sarà tutto più complicato partendo dalle retrovie, ma potrebbe essere una gara divertente".

Vettel, infine, considera i vari fattori che domani potranno influire sul risultato finale: "Non è andata al meglio, vedremo come andrà la gara. Dipende da come andranno gli altri, dalla strategia, dall'eventuale ingresso della safety car e via dicendo".

Vettel: "Un errore di strategia, non tecnico"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho capito ma...perché rischiare così?tanto le Mercedes non le vedeva comunque... E il terzo o quarto posto era tranquillamente alla portata

Share this post


Link to post
Share on other sites

purtroppo niente vittoria della GP3 per Ghiotto, che ha dovuto arrendersi ad un Ocon molto più costante ed incisivo di lui

Yas Marina, gara 2 Ocon campione, vittoria a Palou - GP3 SERIES - ITALIARACING.net

speriamo per l'italiano che trovi una squadra o degli sponsor che lo supportino, magari per la GP2 il prossimo anno, in inghilterra un talento del genere sarebbe supportato con sponsor e dalla federazione, in italia zero...

comunque gran bella stagione di tutti e 2 i piloti, Ocon, lo dico da tempi non sospetti, lo considero un predestinato, Ghiotto l'ho rivalutato tantissimo quest'anno

podio per Fuoco nella gara di oggi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Curiosità, perché la Williams qui non ha la classica livrea Martini Racing? Per la storia degli alcolici nei Paesi arabi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perché negli emirati arabi è vietato l'uso di alcool, infatti se non mi sbaglio brinderanno sul podio con l'acqua di rose.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Perché negli emirati arabi è vietato l'uso di alcool, infatti se non mi sbaglio brinderanno sul podio con l'acqua di rose.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cocludendo... compitino Ferrari svolto senza infamia, visto che kimi era distante meno di 20 secondi ergo un 0,4 di sec. a giro. Ottima la strategia su Vettel che ha consentito il primo stint più lungo così da avvantaggiarsi subito senza fare una marea di sorpassi riacciuffando subito il 4 posto che gli competeva. gara che per le prime posizioni è noiosissima, divertente da seguire tra il 7mo ed il 12mo posto (più o meno) che sono sempre tutti in bagarre...

chi sono arrivati quinto e sesto? quinto Perz, se non ricordo (certo che è cresciuta parecchio nel finale di stagione) male, ma dopo il quinto proprio black out...

Edited by nubironaSW

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.