ilmerovingio

Inquinamento città: soluzioni a lungo termine

463 risposte in questa discussione

3 minuti fa, effecube dice:

 

Ma se quello a gas (per lo meno il metano) è il più pulito tra quelli attuali, perché volerlo mandare in pensione? Io spingerei il metano anche su tutti i mezzi a motore nell'attuale fase di transizione verso energie rinnovabili veramente pulite..

 

Concordo in pieno. Il metano è il vettore energetico ideale per la transizione da fonti prevalentemente fossili a fonti prevalentemente rinnovabili.

 

Le attuali auto e caldaie a metano possono funzionare tranquillamente con il metano di origine fossile, con il biometano, ottenuto da deiezioni animali o acque reflue, e con il metano sintetico, che ad esempio Audi produce in Germania con fonti di energia rinnovabili, solare ed eolico.

 

Poi non capisco come mai tutti si lamentino delle accise su diesel e benzina e non si facciano una bella auto a metano per pagare meno e nello stesso tempo inquinare meno. Misteri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il metano ha il problema di essere esso stesso un gas serra, molto più potente della CO2 e le cui concentrazioni in atmosfera stanno aumentando. Quindi una eventuale metanizzazione di massa dei mezzi di trasporto avrebbe come conseguenza un incremento delle emissioni, per le evidenti perdite del sistema.

 

Uno dei problemi che le reti elettriche del futuro dovranno affrontare sarà come convivere con tante fonti puntuali e poco prevedibili. Le fonti rinnovabili hanno la sfortuna di essere intrinsecamente variabili, le pale eoliche producono energia solo se c'è il vento e le celle fotovoltaiche solo se c'è il sole. Conciliare queste fonti intermittenti con la domanda non è facile, perché anche chi si installa le celle sul tetto pretende che ci sia un gestore di rete elettrica che gli prende l'energia in surplus (magari durante il giorno, quando non è in casa) e gliela restituisca la sera quando gli serve. Il guaio è che le centrali tradizionali non si possono accendere e spegnere girando un interruttore ma sono pensate per operare a regime il più possibile costante (chi lavora in una centrale elettrica odia i transienti con tutte le sue forze). Già oggi questo fa si che l'eolico non venga sfruttato e si fermino le pale perché c'è surplus di energia in rete. La soluzione sarà arrivare ad edifici completamente autonomi, che non necessitano di allacciamento alla rete elettrica tradizionale perché sono dotati di sistemi di accumulo.

a 2 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, Phormula dice:

Il metano ha il problema di essere esso stesso un gas serra, molto più potente della CO2 e le cui concentrazioni in atmosfera stanno aumentando. Quindi una eventuale metanizzazione di massa dei mezzi di trasporto avrebbe come conseguenza un incremento delle emissioni, per le evidenti perdite del sistema.

 

 

 

Non dire cosi....quando l'ho scritto io mi hanno risposto che parlavo senza cognizione di causa.La fiera delle banalita'(cit)

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, xtom dice:

Poi non capisco come mai tutti si lamentino delle accise su diesel e benzina e non si facciano una bella auto a metano per pagare meno e nello stesso tempo inquinare meno. Misteri.

 

 

Perchè i modelli a metano sono molto pochi, potenza molte volte limitata salvo eccezioni, il più delle volte ruba spazio a bordo, le postazioni di rifornimento non sono così capillari ed esso stesso dura parecchio.

Semplice. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Nicola_P dice:

-Obbligare TUTTI a installare il fotovoltaico e/o il solare termico è impraticabile oltre che sbagliato e iniquo. Puoi farlo forse con una manovra pesante per le nuove costruzioni, pena la non abitabilità.

L'hanno già fatto da qualche anno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il metano lo puoi produrre da fermentazione, che rende chiuso il ciclo della CO2.

a 2 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

1 ora fa, guidomaluccio dice:

 

Non dire cosi....quando l'ho scritto io mi hanno risposto che parlavo senza cognizione di causa.La fiera delle banalita'(cit)

 

Si, è un gas serra circa 28 volte più potente della CO2 e le cui concentrazioni in atmosfera sono in aumento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, jameson dice:

L'hanno già fatto da qualche anno.

  

 

Ma non in tutta Italia, mi sto costruendo casa e mi è solo stato consigliato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque bisogna ricordare che l'inquinamento non è solo atmosferico. Soprattutto in città, quello acustico è altrettanto persistente, se vi fermate un momento in mezzo a qualsiasi città noterete che c'è un altissimo livello di rumore costante dovuto esclusivamente al traffico gommato. Nei giorni di neve sembra di stare in un altro mondo...

Personalmente lo sopporto meno con l'avanzare del tempo, così come sopporto meno l'invadenza delle auto negli spazi cittadini.

a 2 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il problema di fondo è che l'automobile è uno spreco.

Secondo uno studio che ho visto presentato al Parlamento Europeo una vettura viene usata solo per il 9% del tempo, il restante 81% lo passa ferma, occupando spazio. Inoltre il 50% della superficie urbana è dedicato alle automobili. Paradossalmente in una città moderna dedichiamo più spazio alle nostre automobili che a noi stessi.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora