Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation since 10/29/2021 in all areas

  1. In occasione dei festeggiamenti del primo anno della concessionaria Autosile di Montebelluna (che ringrazio per avermi offerto il test drive) ho potuto provare la loro Stelvio Quadrifoglio. Bellissima colorazione Rosso Competizione (peccato non sia più disponibile) e farcita di molti optional succulenti, tra i quali: sedili in carbonio e i freni Carboceramici. La prova della Giulia Q risale a qualche anno fa e tuttavia era una delle prime MY17, mai avevo provato la Stelvio. Ringrazio davvero la Autosile per avermi concesso di guidarla da solo, dato che sono stato il primo cliente che hanno avuto, ordinando la Stelvio Ti per mio padre, e successivamente la Giulia per mia cognata. Per chi sa dov'è ubicata la concessionaria, sulla SS Feltrina, sa che è a due passi dal Montello, famoso per essere stato il fronte della Prima Guerra Mondiale, ma famoso anche per i ciclisti, per i bellissimi scorci che regala....... e per i motociclisti per essere una rappresentazione nostrana del Nurburgring. Saliscendi collinare, una miriade di strade, stradine e "prese" (strade che tagliano nord sud tutta la collina, ben 21) nonché una "panoramica ad anello che ne fa il perimetro di circa 30km, o una "dorsale" che lo taglia tutto nel mezzo ovest-est tra la fitta vegetazione che fortunatamente cresce ancora rigogliosa e curata dagli abitanti della zona. FUORI Bellissima in rosso.....il quadrifoglio a lato è un qualcosa che scalda il cuore solo a guardarlo. I freni carboceramici danno una bella sicurezza di poter "staccare" in modo più deciso, e sono oltretutto, pure scenici e di assoluta presenza sulla vista laterale. Dietro troneggiano i quattro scarichi (impianto stock non Akrapovic) e rinfrescati fari con elementi anneriti. DENTRO Bellissimi i sedili (e pure comodi) e pezzo forte, per un romantico come me, il pulsante rosso d'avviamento al volante. Solo sfiorarlo è emozionante.......eh si sto invecchiando anche io. In generale qualità alta, assemblaggi perfetti e nulla fuori posto. Bella davvero, un abiengte piacevole dove stare; magari non tecnologicamente _cibernetico come le ultime BMW/MB/AUDI, ma altrettanto accogliente. Il quadro analogico è un qualcosa che apprezzo ancora molto, non so voi, ma vedere le lancette a zero è più bello di guardare uno schermo nero. GUIDA Metto in moto, manco a dirlo, tutto già in race....pochi mazzi.....così vanno guidate le Alfa sportive a mio avviso, e via. Da subito noto lo leggerezza dello sterzo: badate bene, non è un difetto....io provengo dallo sterzo BMW che è più pesante in sport...per cui ci vuole qualche chilometro per farci l'abitudine, ma ciò che noto immediatamente.....il sound. Mamma che sound. Il mese scorso ho provato la nuova M3, e sotto questo aspetto è indecentemente deludente. Qui la musica cambia, siamo in Italia, le macchine vere sappiamo farle suonare come uno Stradivari! Bellissimo.......solo il sound merita l'acquisto...ma c'è molto di più. Dopo i metri metri, già drogato dalla sonorità del motore, inizio ad apprezzare la comunicatività dello sterzo. Immediato. Già quello della Stelvio che uso ogni tanto è diretto....ma qui è un filino ancora più telepatico. Bellissimo, peccato solo che l'avrei preferito un pelo più pesante, ma è un gusto mio personale dettato dall'abitudine di guidare sterzi tedeschi. Acqua, olio e trasmissione sono caldi, è ora di divertirci in salita, imbocco l'umida dorsale e inizio ad andare (scelgo sempre le salite inizialmente, poiché puoi tirare le marce senza finire a velocità indecenti, ti ascolti il motore in sicurezza, usi poco i freni, e non trovi quasi mai nessuno, specie in giornate semi uggiose, all'imbrunire, come quelle di ieri. Quelle strade le conosco come le mie tasche....che meraviglia a portata di mano! Lo scarico emette una sinfonia stupendamente accordata, il cambio lo trovo molto più diretto e "sharp" come dicono gli amici inglesi rispetto a quello della M3, ma sono rimasto impressionato dalle scalate. Sembra un doppia frizione, butta dentro le marce subito, senza preamboli od incertezze. Complimenti Alfa, hai sistemato il cambio ZF meglio della BMW Motorsport. Come detto, le scalate sono pura goduria, e alla chiamata, mi ha buttato dentro la prima al tornantino stretto a 30km/h senza la minima incertezza, tanta roba. Tenuta di strada eccellente, ma qui mi permetto, è lo sterzo che ti chiama la tenuta come un navigatore da rally: MAI hanno fischiato gli pneumatici....cosa non così scontata su una strada come quella che ho percorso, e con le temperature basse della sera (13 gradi), lo sterzo da talmente tanto feedback che sai esattamente come entrare, come gestire la corda, e quando spalancare il gas. Sterzo preciso, ma anche sicuro, poiché ti dice continuamente a che punto sono le gomme. Ero con mio fratello, lo sterzo...ricorda molto da vicino quello della 992 Turbo S, mi ha dato la stessa granitica certezza di poterci contare. Che pezzo di meccanica! Complimenti Alfa. L'assetto non rolla e non beccheggia, neanche sulle ondulature di cui il montello è famoso....i freni ? Onnipresenti anche a freddo. Impressionanti quanto tardi puoi staccare. C'è chi dice che i carboceramici non servono in un uso quotidiano...forse hanno ragione, ma io le metterò su tutte le auto che me lo consentiranno come optional (a partire dalla M3 che sto aspettando). Gli inserimenti sono rapidi, precisi e sicuri, il motore sempre pronto e non chiede altro che essere portato al limitatore per cambiare con un bel "bang" dietro. Gas aperto, poi staccata, via il freno, butti dentro il muso in curva, parzializzi, marcia up, poi giù tutto, e dopo 50mt ancora la stessa cosa ma prima chiedendo anche due tre marce a scalare senza mai che il cambio se ne sia persa una per strada, e con la macchina che MAI mi ha portato a scomporre il telaio. Non me lo aspettavo da un SUV, sticazzi. Rientrando alla concessionaria in raffreddamento, la macchina è confortevole nonostante l'assetto e nonostante i sedili a guscio. Altra cosa che ho notato, vuoi per il colore, vuoi pe rlo scarico, vuoi perché è un'Alfa...non lo so, ma molte persone che incontravo mi guardavano sorridendo, c'è chi mi ha fatto il "pollice in su"....piccole cose ma che un petrolhead come me apprezza....c'è ancora speranza a questo mondo insomma! CONSIDERAZIONI Bella meccanica, Alfa! Bella davvero. A mente fredda, rielaborando il tutto e smaltita la sbornia da sound imperioso......dico che la M3 è più "pastosa", nel senso che è più "composta" e ti invita ad andare ancora più forte, ma le sensazioni ed il divertimento che regala l'Alfa, la BMW se li sogna. Devo ammettere che il 40% dell'esperienza di guida, una vettura sportiva la da con il Sound, un altro 30% è il divertimento. In questo....la BMW è gravemente insufficiente, a fronte di una guidabilità davvero di livello. L'Alfa però ti emoziona, non è solo millimetrica precisione e spinta, è tanto altro. Guidi un pezzo di storia, e ciò che guidi rende onore al quadrifoglio che porta sul fianchetto. E' una guida "calda" emozionante.....non "informatica" come quella della BMW. Questa è la differenza maggiore che ho notato. Due guide diverse, entrambe agli apici pur con caratteristiche diametralmente opposte. E' ingiusto paragonare una Stelvio ad una M3, ma ricordo bene come si comportava la Giulia Q (manuale) che ho provato tempo fa. Pentito di aver ordinato la M3? Non proprio, con lo scarico giusto anche lei forse colmerà il "debito formativo". Geloso, semmai, di chi si porterà a casa la GTA? SI, ASSOLUTAMENTE GELOSO! Non oso immaginare una GTA che razza di esperienza di guida possa regalare.........l'unica cosa certa è che prima o poi....me la compro una Q, magari la FL. La voglio. A proposito....sono davvero tutte finite le GTA? Rossa, ovviamente!
    36 points
  2. "Sembra una 159" è il complimento più grande che si possa fare a qualunque auto.
    30 points
  3. Era un bravo ragazzo salutava sempre
    26 points
  4. Dettaglio favoloso Ah, domani girerà al Mugello!!
    25 points
  5. credo che ti sei confuso, Facebook è quello nell'altra finestra che hai aperto prima...
    24 points
  6. Ho messo cerchi e fari comparsi sui muli.
    24 points
  7. I fari! I posteriori molto molto belli, con filamenti tridimensionali come nella concept 💕
    23 points
  8. 1.6 Turbo 3 cilindri con 300 CV e 370 Nm di coppia, cambio manuale a 6 rapporti e trazione integrale GR-Four AWD con una massa di 1340 kg.
    22 points
  9. 18 points
  10. Questa foto è commovente, la nipote che va a trovare le nonne Punto! 😍
    18 points
  11. Quindi l'infotainment di Giulia diventa improvvisamente il top 😀
    17 points
  12. In renault, ma anche Opel tempo fa, cercano di imitare i cerchi in lega con i copricerchi, in Alfa studiano un cerchio in lega che assomiglia ad un copricerchio. 🤦‍♂️
    17 points
  13. “Frittole, autunno quasi 2022. Santissimo NicolaDeA, quanto ci piaci a noi autopareristi! Scusa le volgarità eventuali. Santissimo, potresti postare le foto della Tonale, se puoi? Eh? NicolaDeA, e che è? Oh! Diamoci una calmata, eh! Oh! E che è? Qua pare che ogni cosa, ogni cosa uno non si può muovere che, questo e quello, pure per te! Oh! Noi siamo due personcine perbene, che non farebbero male nemmeno a una mosca, figuriamoci a un santone come te. Anzi, varrai più di una mosca, no? Noi ti salutiamo con la nostra faccia sotto i tuoi piedi, senza chiederti nemmeno di stare fermo, puoi muoverti quanto ti pare e piace e noi zitti sotto. Scusa per il paragone tra la mosca e il frate, non volevamo minimamente offendere. I tuoi peccatori di prima, con la faccia dove sappiamo, sempre zitti, sotto.” Vi ho scritto il testo del messaggio da inviare. Non voglio che mi si dica grazie per questo!
    16 points
  14. Si, si vede il trend al momento, ma non e sicuro che questo trend rimane per sempre. Il trend verso Phev/benzina invece una diesel e spinto molto dagli incentivi e sopratutto dagli vantaggi fiscali. Ma questi due modi di sovvenzionare le Phev non durerano infinito. E poi ci sono quelli che usano una Phev come prima il diesel, su lunghe tratte autostradali e scoprono, che in questi condizioni, sopratutto un Suv (alto) a benzina consuma un sacco di piu come la precedente diesel. Conosco ricerci interni da noi che dicono, che sotto i guidatori di una Phev che cambiano adesso auto, e una quota abbastanza alta, che torna indietro ad un Ice pura. Opposto quelli che gia oggi guidano Bev e cambiano a nuova macchina - qui la nuova macchina e ancora una Bev, cosi un po' "una volta bev, sempre bev". Ma con i Phev non e cosi.
    16 points
  15. Toyota Media Specifiche Tecniche 2021aygox-specifications.pdf Cardamom Chilli Ginger Juniper Foto di gruppo
    16 points
  16. 127 milioni di vecchie lire per una Seat che si vergogna di chiamarsi Seat.
    15 points
  17. ma anche no.. l'hai già vista dal vivo? sembra un cartoccio di panforte sapori
    15 points
  18. Quelli evidenziati nei rettangoli dal bordo rosso, non sono tubi... Sono i fori a pavimento per fissare le cinghie di sicurezza.
    15 points
  19. Gli "alfisti" hanno un po' rotto le balle sinceramente 😂, te lo dico da alfista. Se vogliono trazione posteriore o Q4, come dici tu, hanno ben due opzioni di modelli che adottano questa architettura (anche perché non esiste più nessuna auto nel segmento sotto al D a offrire la tp, quindi...). Tonale sarà allineato perfettamente alla concorrenza, con fari a led, touch, telecamera 360, mhev, plug in hybrid come richiede il mercato (o nella direzione dove è stato spinto, ça va sans dire). Non sappiamo ancora quanto peserà, se avranno limato (nelle versioni fwd soprattutto) il peso che Compass si porta dietro per via della rigidità imposta dal fuoristrada. Ora a parte le notizie "sottobanco", nessuno ha ancora detto che non ci sarà una versione più potente con Q4. Intanto accattatevi questa se vi piace, o una Giulia o una Stelvio. Avete centinaia di testimonianze su come sono queste auto, delle vere Alfa Romeo! Dopo anni e anni di sonnolenza e buone auto ma non nel pieno segno della tradizione (e con la trazione dalla parte sbagliata), avete disponibili ottime Alfa.
    14 points
  20. ad oggi, il distacco estetico tra Ferrari e la concorrenza è immenso.
    14 points
  21. Girano già i primi muli della New Levante:
    14 points
  22. mio padre è già il lista....ha fatto tutto da solo....questa è la cosa sorprendente!
    14 points
  23. Ma che dobbiamo meditare? Tutta sta gente che parla, parla e parla non ha ben chiaro di cosa stia succedendo al mondo negli ultimi 2 anni.
    14 points
  24. I nordamericani che hanno una Maserati ne sono tutti soddisfatti, indistintamente per modello da quello che leggo qua e la nei forum dedicati al tridente. E pure Alfa Romeo ha un buon numero di estimatori in America. Poi dall'amare al comprare il passo non è così scontato, e tuttavia, comprensibile per certi versi....il lavoro da fare è lungo e di motli anni a livello marketing. Su fix it again tony......mah...... ci poteva stare negli anni '70, non di certo ai giorni nostri. Tipica sindrome da "denigro per invidia" mi sa. Poi vengono qui in vacanza, e prendono spesso una 500 a nolo......e i più coraggiosi anche una Vespa per poi postare le foto sui profili social a mò di "vacanze romane, dolce vita, o riviera life". Per cui sono convinto che alla maggior parte degli americani, questi modi di dire non fanno ne caldo ne freddo. Si tratta di gusti piuttosto. A margine.......ricordo a quei pochi irriducibili che magari ancora pensano che la fiat sia quella di quarant'anni fa......che fix it again tony ha contribuito a salvare la loro industria automobilistica poco tempo fa. E se leggessero qualche rivista ogni tanto, o se facessero un giro sul web di cosa dicono i loro illustri e titolati connazionali su Giulia e Levante, ad esempio, probabilmente cambierebbero idea. Sono magari quelli che pensano che il Tradesman sia davvero americano.
    14 points
  25. Per la prima volta nella vita, dopo aver sognato tanti anni fa una R21 turbo che non potevo permettermi, ho acquistato una Renault e, come da tradizione, si tratta di un'automobile piuttosto innovativa anche se non rivoluzionaria. Innanzitutto dirò perché siamo arrivati a quest'auto. I motivi sono tanti ma fondamentalmente l'abbiamo acquistata dopo aver scartato, per vari motivi, alcune altre automobili; non siamo andati dritti sul bersaglio insomma ma è stato piuttosto uno slalom tra tante cose che ci sono piaciute da poco a molto poco. Personalmente sono abbastanza allergico alla piega che ha preso il mercato (ormai dominato da vetture che fatico a comprendere) e anche la mia compagna, che l'Arkana dovrà usarla, era abbastanza confusa tra auto brutte, strane, in generale troppo costose per quello che offrono. Impresa non facile dunque, anche perché lo scopo era quello di non fare troppe rinunce in termini di spazio e comfort rispetto alla Volvo XC70 che abbiamo rottamato. Non so se dipenda dalle norme anti inquinamento o cos'altro ma sta di fatto che ormai, anche nei segmenti bassi e medi, ci sono quasi solo auto enormi con motorini che faticano a tirarsele in giro: risultato, consumano come vetture ben più grandi e non si muovono; quindi pensare ad un’auto full hybrid è venuto quasi naturale (il motore elettrico verrà in soccorso). In tutto ciò la Renault Arkana ci è sembrata la quadratura del cerchio (altre vetture considerate, Volvo XC40 per affinità di marchio con la V70 ma troppo costosa, Jeep Compass perché super scontata per via del restyling, Citroen C4 perché sfiziosa nello stile e teoricamente molto confortevole, Honda C-RV pure lei fine serie, Peugeot 3008 non male ma decisamente più costosa e dall'ergonomia del posto guida demenziale). Esternamente la Arkana, al netto dell'inutile altezza da terra che va tanto di moda, è un'auto piacevole, senza stranezze o colpi di testa, fondamentalmente grazie a volumi ben proporzionati e ad una linea laterale particolarmente riuscita (il marketing, sempre alla ricerca del colpo ad effetto, la definisce SUV-coupé ma in realtà è semplicemente una hatchback - ovvero una berlina 5 porte - rialzata). Nel complesso appare atletica anche se forse un pelo di troppo pompata nelle forme (come d’altronde molte auto odierne). I dettagli sono meno pasticciati che su altre Renault recenti e questo secondo me agevola la visione d'insieme (continuo a non sopportare i vetri oscurati ma pare non si possa farne a meno ...questa peraltro era in pronta consegna quindi non abbiamo potuto evitare). Degli interni, più che lo stile abbastanza convenzionale, colpisce l'ottimo sfruttamento degli spazi che la rendono una vettura di segmento superiore in fatto di abitabilità; ogni centimetro si trova al posto giusto (il know how di Renault con le multi spazio si vede tutto). Ecco il primo dei motivi che ci hanno spinto su questa vettura: non rimpiangeremo troppo i 471 cm della V70 (vettura dal bagagliaio immenso ma meno abitabile della Arkana). Facendo il classico test "sedile guidatore tutto indietro" rimangono ancora diversi centimetri a disposizione del passeggero che si accomoda alle spalle del guidatore. È una delle poche vetture dove il mio metro e 90 non mi costringe ad arretrare completamente il sedile …il ché è tutto dire. L’ergonomia del posto guida appare ben studiata; ci si sente ben accolti, tutto è al posto giusto, le regolazioni sono ampie e non è difficile mettersi comodi anche se alla fine, sarà per l’impostazione da pseudo-SUV, ti ritrovi giocoforza a guidare sempre un po ' impettito (forse sono abituato "male" io con la mia Serie 6 dove si guida sdraiati). Dietro non si vede quasi nulla per via del portellone veramente molto inclinato e della coda alta ma la telecamera e i gingilli elettronici sopperiscono in modo adeguato. Dalla macchina si sale e si scende bene, anche dietro. La capacità del bagagliaio è discreta (non super) ma il vano è abbastanza regolare e abbattendo gli schienali si ottiene veramente tanto spazio disponibile, il cui sfruttamento è agevolato dal portellone. C'è anche il doppio fondo (che può ospitare il ruotino) ma mancano i ganci ferma bagagli. Molti e capienti i vani utili in giro per l'abitacolo. In tema di qualità costruttiva diciamo che è un'auto furba, come d'altronde tutte le macchine odierne, anche premium: nei punti che contano (quelli dove si mette mano, come volante, cambio e pannelli porta) le rifiniture sono buone, ci sono i led che fanno figo e c'è la finta pelle mentre per il resto domina la plastica, buona sulla plancia, mediocre altrove. I tasti hanno un bel feedback ma alla vista sono un po "cheap". Finiture appena discrete in certi punti ma ci sta visto il prezzo della Arkana che, al netto degli sconti, è di circa 25.000 euro (ecco il secondo motivo che ci ha convinti …difficile trovare così tanto a così poco). Sedili abbastanza profilati anche nella versione d'ingresso e realizzati in misto pelle; hanno poche regolazioni ma sostengono molto bene (anche quello del passeggero può essere regolato in altezza); nei lunghi viaggi credo possano dire la loro. Fari a led fantastici: mettono letteralmente a giorno 50 metri di strada e si adattano alle condizioni del traffico con estrema precisione (rimango stupito tutte le volte delle continue innovazioni in questo campo). Il sistema multimediale, cuore di tutte le auto moderne, è piuttosto ben fatto: l'interfaccia è chiara, molto completa (vi dico solo che se n'è andata una buona mezz'ora per avere contezza di tutte le funzioni) e abbastanza rapida anche se non fulminea. Le principali indicazioni possono essere indifferentemente piazzate sullo schermo a centro plancia o in quello della strumentazione. La definizione degli schermi è più che adeguata. Molte prese e ingressi di ogni tipo, sia davanti che dietro. Non sapevo cosa aspettarmi da questo propulsore ibrido; sono tecnologie che avevo finora snobbato (per la mia malcelata antipatia verso tutto ciò che non ha tanti cilindri e non fa rumore) ma cercando di capirlo e provandolo mi ha sorpreso: funziona meglio di quanto mi aspettassi e soprattutto in modo diverso rispetto agli ibridi orientali. Dunque c'è una via europea all'ibrido e credo possa incontrare meglio i nostri gusti. Il fatto che l'E-Tech avesse un cambio vero e proprio lasciava ben sperare (odio i cambi CVT) ma qualche perplessità mi rimaneva, soprattutto in considerazione della strana scelta di farlo a innesti frontali e senza frizione (quì la curiosa genesi del sistema https://www.motori.it/news/1752857/renault-e-tech-come-nato-sistema-ibrido-senza-frizione.html ) : alla prova dei fatti il gruppo, che prevede 4 marce lato termico e 2 lato elettrico, restituisce sensazioni di guida piacevolmente più vicine a quelle di un'auto tradizionale che a quelle di un ibrido classico (di scuola orientale appunto). Il funzionamento è quasi inavvertibile e tutto l'insieme dimostra buona efficacia nella guida (per fortuna visto che non si può agire sul cambio se non con il kick-down). Evidentemente Renault ha fatto tesoro del know-how sviluppato in F1 (una cosa non scontata). Anzi, direi che questo cambio così rapido probabilmente potrebbe dare grandi soddisfazioni anche su vetture sportive (d’altronde la derivazione è quella). Intelligente l'idea di utilizzare un motore termico molto basico (di origine Nissan, è aspirato ed ha due valvole per cilindro, tanto per dire) che in teoria dovrebbe garantire sufficiente affidabilità anche se maltrattato dalle complesse logiche di funzionamento di un'auto ibrida. La vettura nel ciclo urbano, come promesso dal costruttore, funziona quasi solo in elettrico, mentre giostra in continuazione le due unità motrici (quella termica non sempre in presa) appena si esce da questa situazione di guida (d'altronde l'autonomia della batteria è irrisoria in questi sistemi). In ogni caso tutto funziona bene, senza dare brutte sensazioni, segno di un sistema ben ingegnerizzato. Dinamicamente la Arkana è una macchina senza infamia e senza lode: la notevole altezza da terra (ha una luce libera di ben 20 cm) e la sospensione posteriore molto basica (un ponte rigido se non ho visto male) hanno costretto a fare un assetto non troppo molle per non metterla in crisi (alzare una vettura stradale non è mai una grande idea ma la moda ormai imperante impone queste scelte). Nei fatti si dimostra un'auto abbastanza comoda anche se non soffice e dalle reazioni prevedibili (nelle prove di slalom di km77 si è comportata discretamente bene). Sterzo abbastanza leggero e sufficientemente preciso, direi piacevole, migliore di quanto mi potessi aspettare. I freni hanno un attacco fin troppo evidente nella primissima parte di corsa del pedale ma come sempre ci si abitua a tutto. Lo scatto da fermo è apprezzabile (anche se non portentoso) come su tutti i mezzi dove "attacca" l'elettrico che, per sua natura, offre massima coppia allo spunto ...subito dopo entra il motore termico ma senza che vengano “tirate” le marce, garantendo così comfort e fluidità anche quando si chiede qualche cavallo in più. Gomme di primo equipaggiamento sono insolitamente le Khumo Ecsta (cosa che in verità non deve stupire visto che la Arkana è prodotta in Corea), coperture che conosco bene avendole usate sulla mia vecchia serie 5 E60 …pneumatici buoni (anche qualcosa più di buoni) benché non al livello dei prodotti top di gamma. Molto confortevoli e silenziose, garantiscono buona tenuta ma mancano un po' di precisione alle alte velocità (che peraltro la Arkana non raggiunge). A proposito di velocità massima, Renault dichiara un sorprendente 200 km/h, secondo me poco veritiero (da verificare …). Ovviamente non è un'auto che si acquista per le sue qualità stradali, e quindi è anche inutile dilungarsi, ma è sempre bene che anche un prodotto costruito con altri obiettivi si comporti in modo adeguato; e la Arkana lo fa. La macchina è stata acquistata con la formula "tutto compreso" per 48 mesi (le batterie, fortunatamente della giapponese Hitachi, sono garantite 8 anni), cosa che fa lievitare un po' il prezzo ma che dovrebbe coprirci su ogni cosa ...e con tutta la tecnologia che sta sotto al cofano (e non solo) credo sia la cosa più intelligente da fare, visto che peraltro il prezzo a cui viene proposta sembra del tutto ragionevole. Comprare la versione mild- Hybrid (pure disponibile), che costa quasi la stessa cifra e consuma quasi il doppio, ovviamente non ha nessun senso e non capisco nemmeno cosa ci stia a fare a listino. Acquistare la più costosa versione RS è altrettanto inutile vista la ricchissima dotazione della Intense (c’è una lista di dotazioni lunga un chilometro che vi risparmio ….dirò che è già dotata dei sistemi di ausilio alla guida di secondo livello) …inoltre si evita quella leva del cambio dall'ergonomia idiota e dal feedback giocattoloso. Senza contare il fatto che dare un taglio più "sportivo" (o presunto tale) a un'auto di questo tipo è una cosa del tutto inutile, persino ridicola. In definitiva la Arkana è una vettura esteticamente piacevole, molto spaziosa, discretamente realizzata (da buona vettura generalista), con un powertrain molto moderno e ben congegnato, dal prezzo piuttosto competitivo anche considerando le dotazioni di serie. Credo che se si dimostrerà anche affidabile ci darà più di qualche soddisfazione. Insomma, come dicevo altrove, secondo me Renault ha tirato fuori un discreto coniglio dal cilindro in un periodo storico in cui non si riesce a comprare niente di veramente interessante sotto i 30k euro. Ovvero ha fatto quello che dovrebbero sempre fare i costruttori generalisti …come diceva Henry Ford, "non c'è vero progresso se l'innovazione non è per tutti" (o qualcosa del genere).
    14 points
  26. Alfa Romeo in questo momento ha una gamma completamente a TP e con infotainment superiore a BMW.
    14 points
  27. Non riesco a trattenermi 😅😂😂😂😂😂😂 Salvo soltanto il termine "design", ma quando mischiano una certa terminologia con l'italiano muoio dal ridere!
    14 points
  28. Mi immagino “2 novembre: Concessionaria Audi di Cosenza” 😂😂😂
    14 points
  29. 13 points
  30. La Yugo Slavia...
    13 points
  31. La cosa buffa è che si parla sempre di quello che Giulia non ha rispetto la concorrenza (xeno, virtual cockpit e lucine varie), perchè il detrattore medio non parla mai di quello che la concorrenza non ha rispetto a Giulia (quadrilatero, albero in carbonio ed in generale un setup meccanico da sportiva che nessuna concorrente può vantare)? Tutto questo ha un costo sicuramente maggiore rispetto ad un tablet piantato in plancia e a qualche led.
    13 points
  32. Capisco il disappunto. Ma solo se ne avevi una in ordine Da altre parti non va meglio. A proposito di BMW, ho pre-ordinato una M3 a gennaio. Ad Inizio giungo sono stato il primo in Italia a confermare l'ordine per una Xdrive competition. Bene....non me l'hanno ancora prodotta. Maserati ha posticipato la presentazione per il semplice fatto che i fornitori stessi non hanno potuto garantire la fornitura delle componenti per avviare la produzione Sarebbe un bel grattacapo aprire le vendite sapendo già di non poter consegnare le auto. Avere molti clienti insoddisfatti che chiedono informazioni e s'incazzano poiché ciò che è stato promesso non viene mantenuto, ed è un pessimo biglietto da visita in ottica "rilancio" d'immagine. Non per questo motivo odio la BMW, ma l'attesa è talmente snervante ed ingiustificata visto quando ho piazzato l'ordine, che mi stanno facendo andare la M3 di traverso ormai. Detto questo. Onde evitare clienti arrabbiati come me, hanno preferito (saggiamente) posticipare. Poiché credimi.....più costa la macchina....e più il cliente è rompipalle di solito.
    13 points
  33. Guarda immagino proprio gli ingegneri Maserati al tavolo quando decidono di copiare la Passat. Ogni tanto vi rendete conto delle cose che dite?
    12 points
  34. L’orologio in mezzo alle bocchette centrali fa tanto Passat.
    12 points
  35. Meglio che non escano, non so se il mio cuore (e i server di AP) reggono 3 anteprime Alfa insieme. Scherzi a parte, speriamo sia il classico restyling "alla Giulietta 2016", in modo che si possano aggiornare le pre-restyling in perfetto retrofit moderno, che queste cose all'alfista piacciono. 😬
    12 points
  36. De gustibus: a me piace soltanto la primissima serie possibilmente con con specchi neri, cerchi da 15 e cruscotto/volante in radica. ☏ iPhone ☏
    12 points
  37. https://www.lastampa.it/torino/2021/11/08/news/schianto_con_l_auto_della_regione_per_l_assessore_alla_sanita_icardi-399432/ Giorgio Vs Palo
    12 points
  38. 'sta maniglia posteriore l'han fatta che sembra quasi vera!!!1!! (bannatemi)
    12 points
  39. Piccolo spazio relax, per interrompere questa goccia cinese che ci regala Tonale a piccolissime dosi da un anno a questa parte:
    12 points
  40. vedrai la prossima 2 , ridefinirà lo stile del segmento
    12 points
This leaderboard is set to Rome/GMT+01:00
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.