Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • EMERGENZA COVID-19
  • Rimanete al sicuro! Rispettate le distanze e le misure igieniche
  • Autopareri è sempre attivo e vi è virtualmente vicino per tenervi compagnia durante la fase di lockdown!

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 05/29/2020 in all areas

  1. 25 points
  2. 20 points
    In attesa che @Aymaro esca il suo omaggio alla Brabham BT 44B colgo l'occasione di mostrarvi un mio progettino. Sono anni che non facevo un progetto del tutto personale (se escludiamo quelli in università) e gli ultimi sono ancora presenti qui sul forum. Dato che ricordo con estrema nostalgia le collab con @TONI @crisho ed altri e visto che sono sempre state fonti di continua crescita e di stimolo sono molto felice di condividere anche quest'ultimo lavoro.
  3. 17 points
    Ho provato a sistemare un po' il doppiorene secondo i gusti degli utenti del forum:
  4. 15 points
    parlando con diversi colleghi, bocciata da quasi tutti, ed il grosso problema non sono i dentoni, ma è nel complesso... soprattutto a livello di volumi, non è BMW e non sono belli con un abitacolo sottodimensionato rispetto a tutto il resto (stesso difetto della serie 8, ed anche qui come per serie 8, credo risulterà meglio nella versione Gran Coupè), trattamento delle superfici che non ha "una linea guida" ma varie idee interpretate male, tantissima massa sopra la ruota posteriore ed in generale sembra gonfia, posteriore che si sposa male con tutto il resto... per non parlare degli interni, loro si che avevano bisogno di una rivoluzione, ed invece sono sempre uguali a loro stessi... insomma ci hanno fregati, tutti a preoccuparsi della faccia da castorone ed invece
  5. 15 points
    questo è il "virtual-cockpit virtuale", per la versione barbon: ci sono dieci diverse schermate su carta patinata, intercambiabili.
  6. 15 points
    Questa foto mi conferma che sono due macchine completamente diverse, ma sono entrambe innegabilmente delle 500. Il che non era facile.
  7. 14 points
    C’è una piccola differenza tra noi e le riviste/blog. Noi non vendiamo spazi pubblicitari, noi non abbiamo bisogno di dover riempire degli spazi di una sito con articoli, lo staff è un gruppo di appassionati. Offriamo semplicemente uno spazio su cui poter discutere, e su questo spazio bazzicano utenti ben informati sui fatti, non solo di FCA, che a volte qualche dritta direttamente sul forum o a noi dello staff la danno. Uno può crederci come no, ovviamente... anzi uno può credere a quello che vuol leggere! Evidentemente a te farebbe piacere una B-UV Alfa su CMP e quindi speri in conferme negli articoli che trovi in giro, più o meno inventati, quando invece rumors e dichiarazioni ufficiali vanno in un altro senso.
  8. 13 points
    la bravura (e intelligenza) è stata quella di non fare una evoluzione o un restyilng, ma di ripensare (again) la 500 secondo gli stilemi di oggi. ci sono somiglianze con la ICE, ma passano tutte dall'antenata, il progetto è sostanzialmente tutto nuovo. c'era il rischio di fare l'errore di Mini, che dopo la prima bella versione s'è accartocciata su se stessa (han voluto mantenere certi elementi a tutti i costi finendo per produrre una goffa caricatura della Mini). qui hanno avuto il coraggio di tenere bene in mente l'idea di 500 senza però sentirsi vincolati a singoli dettagli o stilemi. quel che andava buttato lo hanno buttato, quel che andava ripensato lo hanno ripensato. hanno saggiamente contenuto e ridotto le cromature, che sono un facile ma pericoloso espediente per fare scena. hanno messo in discussione i fari tondi, hanno cassato la pinna cromata sopra la targa ripensando in chiave moderna ma coerente tutto il posteriore (per me bellissimo). hanno disegnato una fiancata che è 500 in tutto per per tutto, ma del tutto nuova e soprattutto moderna. per me han fatto un lavoro davvero straordinario. (e per quanto la "vecchia" versione sia ancora bella e gradevole, accanto a questa dimostra di botto tutti i suoi anni).
  9. 11 points
    Per me fa gridare vendetta, hanno preso tutto quello che rendeva BMW una BMW e l'hanno buttato Una bellissima BMW: Un coupé generico:
  10. 11 points
  11. 10 points
    Anche io la boccio, il megarene è totalmente sproporzionato e questo lo sapevamo già, ma con mia sorpresa sono più deluso dalla fiancata, come già detto dagli altri hanno preso e buttato tutti gli stilemi tipici del marchio, ovvero gli elementi che la rendevano caratteristica, elegante e sportiva allo stesso tempo, come il terzo volume più pronunciato e l'andamento del lunotto non troppo rastremato. Insomma, davanti è sproporzionata, dietro è anonima. Bah, contenti loro. Eppure una direzione da seguire c'era già: Questa era personale ed aggressiva per attrarre il pubblico giovane, aveva il rene maggiorato ma proporzionato al resto, e aveva anche tutti gli stilemi del marchio.
  12. 10 points
    Dal sole24..... “Alfa Romeo, arriverà nel 2022 il suv elettrico compatto su base Peugeot“ https://www.ilsole24ore.com/art/alfa-romeo-arrivera-2022-suv-elettrico-compatto-base-peugeot-AD3O7hU
  13. 10 points
    La mia Ghibli è attualmente in Maserati dall'estetista (trattamento natotech ecc.), da agosto prezzi della Trofeo, ordinabile da settembre. Così come sarà preordinabile da settembre la MC20. In merito alla Ghibli Trofeo.... per quel che mi riguarda, "l'affaire" si potrebbe anche fare...ma tutto dipende da cosa mi daranno della S a rientro. Confermo che sarà in pratica come avere una "limited" edition, poiché ne venderanno pochissime.....e comunque è un oggetto interessante perché: è l'ultima Maserati Berlina V8 seg.E della storia è l''ultima completamente ICE è l'ultimo "hurrà" di un'intera epoca in conce mi hanno detto che avrà i carboceramici, scarico attivo e software di cambio, sterzo e sospensioni più specifici dovrebbe avere gli sfoghi sul cofano come la Levante Trofeo (e la cosa mi piace) come dite voi potrebbe restare in produzione il tempo di una sola primavera sarebbe una Maserati seg.E con la potenza di una M5 e di una RS6 e la cosa mi perplime assai Vi terrò aggiornati in merito, non appena ci sarà del materiale, vi dirò, ma comunque, a cavallo delle ferie, tra fine luglio e metà agosto.
  14. 10 points
    Non esageriamo... Italia e aziende dovrebbero essere un tutt’uno! Dovrebbero appunto!!! E sinceramente per almeno gli ultimi 15 anni non ho visto un provvedimento di un governo che sia uno (solo forse il Renzi) che abbia fatto qualcosa perché le aziende rimangano a produrre in Italia e/o che e le aziende estere siano incentivate a venire da noi. Senza una politica industriale seria, bisogna far i complimenti a chi, senza nessuna forma di incentivo, rimane a produrre qui! In tutti campi del manifatturiero eh... Nel caso Fiat, penso siano l’unico paese al mondo in cui ci si augura che la società proprietaria dei 4 brand italiani fallisca! In Veneto si dice “xe come tajarse l’oseo pa farghe un dispetto aea femena”* *trad. “É come tagliarsi il pene per far un dispetto alla propria donna”...
  15. 9 points
    Tenuta splendidamente, mi spiace non essere riuscito a fotografarla quando si è immessa
  16. 9 points
    Mi pare che Il sole 24 ore sulle auto spesso la racconti. L'editore è lo stesso di Clubalfa ?
  17. 9 points
    Doveva stare sotto Alfa, ma ad oggi un "certo" prezzo lo regge meglio Maserati di AR, poiché tra le due è quella posizionata più in alto e come marchio (ricordiamoci cos'era Maserati a metà anni'90.....) è decisamente più promettente. Bisogna dare atto a LCdM per cos'è il "nome" Maserati oggi. Se non stavano attenti, anzi, se non stanno attenti, tutto il lavoro fatto dal 1998 ad oggi (leggi, oltre vent'anni di brand image) verrà cestinato. Quindi, tra le due, seppur mi faccia male che AR sia messo un po' da parte, è naturale puntare sul cavallo che per posizionamento, clienti, immagine ecc, è quello subito dopo il Brand Ferrari nella galassia FCA, ed è quello più elitario che hanno in portafoglio dopo lo spin off. Per cui, bene così, ne vendono 100? non importa. Vogliono farsele pagare? Limited edition o produzione contingentata. La 4c ha insegnato molto e con ciò voglio dire che quando si tratta di auto di un certo tipo, le italiane non hanno il minimo problema a far sborsare a clienti di tutto il mondo certe somme. Quindi giusto caricare su Maserati, come è giusto comunque, mandare avanti i progetti per AR. Mi permetto di dire una cosa. Non è che venderanno 100 Ghibli Trofeo se va bene perché il marchio è sputtanato o perché il prodotto è quello che è. Ne venderanno 100 poiché finora non hanno saputo crearsi una certa "immagine" da quel punto di vista. La direzione di offrire qualcosa di più sportivo e "giovanile"! rispetto a prima la accolgo a braccia aperte. Per Ghibli trofeo vorrei una caratterizzazione della carrozzeria a mò di audi RS, ma già che ci mettano il v8 è tanta roba, vista la potenza di 600cv (in linea con le dirette rivali, tutte v8, tutte sui 4 litri tra l'altro...) Poi che BMW riesca a piazzare migliaia di M5 è un dato di fatto, ma ribadisco, questo risultato è figlio di decenni magistrale pianificazione e visione, nonché costante e migliorativa offerta di prodotto continua a prescindere dalle condizioni di mercato. Crisi o non crisi, guerre o non guerre, è dagli an'80 che c'è una M5 a listino. Questo vuol dire perseverare e avere le palle. Mi auguro che frasi stupidamente affermate da persone troppo in alto della serie: "vediamo come vende il prodotto X per sbloccare gli altri progetti" siano errori così gravi è macroscopici da essere stati finalmente capiti da chi di dovere, e che soprattutto, facciano parte di un passato che sinceramente vorrei dimenticare in fretta. Ora via spediti con la nuova Maserati...o per lo meno ce lo auguriamo tutti.
  18. 9 points
    https://www.instagram.com/klausbusse/
  19. 8 points
    E ti credo, nuova costava 9.750.000 lire, ti pare che per 250.000 lire in più uno se la vende?
  20. 8 points
    io vi ripeto la mia, il problema non è il doppio rene. Si poteva fare meglio? Certamente, ma sono certo che dal vivo non stonerà. Non guardate video nei quali la camera è stata posta a 20 cm dal suolo, pensate ad un approccio reale, dall'alto... il renone rischia di essere di impatto. Il vero problema è la fiancata!!!! Siamo passati da una nervatura continua ad una discontinua con 3 livelli diversi. L'iconico Hofmeister Kink mandato a puttane. Un lunotto che scende repentinamente come in Serie 8 ammazzando la linea e l'abitabilità. Pare un pachiderma, esattamente come Serie 8... nel gruppo stanno attraversando un periodo stilistico molto criticabile a mio avviso, vedremo le vendite. Il responsabile del design, tale Adrian van Hooydonk si è difeso così in merito alle critiche del 4 concept: “Come azienda, devi continuare a muoverti. Nel momento in cui inizi a rimanere fermo, diventi un bersaglio facile. Il mercato è molto competitivo, ora più che mai. Ma la cosa più difficile da fare è apportare modifiche mentre hai successo. Se non hai più successo, le persone inizieranno immediatamente a dire che devi apportare modifiche, ma poi sei in modalità panico”. Parlando poi della Serie 4, il designer ha dichiarato: “È una coupé sportiva, e per definizione deve avere un design molto espressivo tutto intorno alla macchina, non solo davanti. Ma non ci sono molte linee o elementi – non è un design complesso. Vogliamo farlo per tutte le nostre auto: vogliamo avere meno elementi, quindi ogni elemento che usi gioca un ruolo più importante.” Infine, parlando della Serie 7, la BMW che per prima ha portato ad un’esasperazione delle dimensioni del classico doppio rene, Van Hooydonk ha detto che il suo design “Faceva parte del brief” ammettendo che, per quanto possa non piacere, i dati di vendita indicano il contrario “Alla gente piaceva la macchina, ma in generale dicevano che era abbastanza simile alla precedente, quindi perché dovrebbero comprare quella nuova? Ora tutti lo hanno notato e la produzione è aumentata considerevolmente”. Secondo me è lampante che lui (o il gruppo) sia nel panico. Questi stilemi sono il frutto della paura e della necessità incontrollata di cambiare qualcosa. Punto.
  21. 8 points
    Una Yaris kittata così con un motore loffio è come quelle che rimorchi la sera che sembrano fighe...poi tolgono le ciglia finte, le extension, lo stucco dalle gote, i tacchi, il push-up, il collante modellante....e alla fine scopri che hai rimorchiato Brunetta.
  22. 8 points
  23. 8 points
    secondo me possiamo risparmiarci la fatica. questa roba fa cacare. a spruzzo.
  24. 8 points
    Oddio ragazzi. Oddio. Il problema NON è la calandra! La vista laterale è a dir poco oscena, sbilanciata in avanti, fiancata senza movimento, lunotto schiacciato, gomito del finestrino VOMITEVOLE. Gli accessori m spero siano dovuti alla fine della fornitura componenti causa covid. È veramente cessah.
  25. 8 points
    This is for front wheel drive based FCA cars. So for upcoming Tonale, also for Renegade, 500X, Tipo and Compass. ZF will stay for rear wheel drive cars. We will see it at the 2nd half of 2021. This is 48V P2 MHEV technology. FCA didn't have plans for 48V BSG/P0 MHEV on their FWD cars. The 2nd important novelty during the calendar 2021 is new engine, 1.5 liter GSE T4 DOHC.
  26. 8 points
  27. 8 points
    tutto molto bello, se stessimo parlando del wrestling, ma dato che non è uno show, ma uno sport, davvero non capisco il senso di far partire ultimo chi è in testa al mondiale, davvero.. Nella gara di qualifica che c'è a macao, le auto partono comunque in base alla pole, poi ci si mette la partenza, i sorpassi, gli incidenti ecc a stabilire le posizioni per la gara ed anche la F2-F3, a parte che in gara 2 le posizioni invertite sono solo le prime 8, gara 2 assegna un punteggio più basso rispetto a gara 1... far partire le macchine in una gara che ha validità per il mondiale dopo una gara sprint in cui il più veloce parte ultimo, beh, secondo me è una cagata pazzesca e falsa tutto il campionato, anche solo 2 gare, per fortuna che in mercedes hanno un po di senno
  28. 8 points
    ... ripeto... per me le elettriche possono avere anche 100km di autonomia... il vero problema è DOVE le ricaricheremo e, soprattutto, quanto spenderemo. Se ci sono 4 colonnine in croce e, sperare che funzionino... e se funzionano, sperare che eroghino fast... e che non siano occupate... e che siano sul mio percorso. Insomma... rimango della mia opinione... PERCHE' diventare matti con l'elettrico... spendere molto di più.... e avere sempre il patema d'animo di rimanere a piedi da un momento all'altro.
  29. 8 points
    @leon82 vendono una Austin Maestro targata Pistoia a Sessa Arunca... tempo fa ne censisti 2 rimaste in tutta Italia
  30. 7 points
    Gustatevi questo restauro da mettere i brividi!
  31. 7 points
    questa è con la griglia della 2er gran coupé. Solo per dire quanto poco ci voleva (vorrebbe) a renderla figa piuttosto di quella castronata che hanno fatto.
  32. 7 points
  33. 7 points
    Se la fanno Abarth col T4 da 180cv mi trovano seduto in concessionaria con il libretto degli assegni (avviso ai venditori Abarth: questa volta, non fate niente. Fermi. Che le ultime volte mi avete fatto desistere)
  34. 7 points
    Chi spiega a quelli di Autocar che copiare articoli di clubalfa non è interpellare un fonte interna? Raga ci sono una famiglia di modelli tra cui la Pandona aka B-UV di Fiat citata da O.F. Ad oggi in FCA per i segmenti bassi ha solo una piattaforma BEV, e cioè quella di 5oo. E questi modelli approvati ben prima che ci fosse un accordo con PSA. Tonale e B-UV saranno su piattaforme FCA, la prima come sappiamo su S-USW la seconda, al 90%, su di una versione maggiorata della e-mini. Tutte le altre ipotesi sono lontanissime dall’essere realtà.
  35. 7 points
    La posto qua perché la relativa discussione è chiusa: la Tonale dev'essere andata in produzione senza che ce ne accorgessimo, su autoscout24 è già possibile cercarla
  36. 7 points
    Veramente carina, anche in confronto con la vecchia, l'unica cosa che trovo davvero stonata rispetto alla ICE è quel logo 500 all'anteriore
  37. 7 points
    Ciao, Leggo spesso il forum ma scrivo pochissimo, oggi facciamo un'eccezione perchè possiedo proprio l'auto di cui chiedi notizie. La mia è un 1.6 i-dtec elegance nera del marzo 2016, acquistata nuova in pronta consegna e ora con circa 125k km all'attivo. Nei primi 2 anni per pendolarismo percorrevo circa 40k km all'anno (gran parte in autostrada), ora mi sono avvicinato al lavoro e viaggio intorno ai 20k, tratte brevi (7 km) per andare a lavoro e più lunghe nel tempo libero. Sulla linea esterna non faccio commenti, ovviamente a me piace, altrimenti non l'avrei comprata, però la questione è assolutamente soggettiva. La posizione di guida è un po' strana, da fuori non si direbbe che sia così alta, la ragione risiede nella posizione del serbatoio sotto i sedili anteriori. Ci ho messo un po' a trovare il compromesso migliore, ma alla fine anche coi miei 190cm ho trovato la posizione giusta, anche se stare seduto più in basso non guasterebbe. Ovviamente regolazioni manuali di sedile in altezza e volante in altezza e profondità. La strumentazione è particolare e secondo me molto comoda da consultare col tachimetro digitale vicino al parabrezza e separato dal resto. L'infotainmente rispetto alle auto attuali è quasi non pervenuto: la mia è la versione senza touch (di cui non vado matto in auto) e fa il suo dovere egregiamente (radio, cd, usb, aux, streaming bluetooth). Dopo un minimo di rodaggio è facile da usare con distrazione dalla guida al minimo vista la posizione molto vicina al parabrezza del display. Sul motore nulla da dire, allungo buono per un diesel, fino a 4000-4500 rpm spinge bene. Riprende sempre senza esitazioni fin sotto i 1000 rpm e inizia a spingere bene sopra i 1800 rpm. Vista la situazione delle strade e dei limiti di velocità, non si sente mai l'esigenza di un motore più prestante. Il tasto eco taglia molto le prestazioni ai bassi, se usato in città secondo me fa addirittura aumentare i consumi perchè costringe a scalare più spesso. Il senso del tasto eco è soprattutto nei lunghi viaggi in estate: l'impianto di climatizzazione è molto potente e alla lunga può dare fastidio, anche perchè le bocchette centrali non hanno un comando per essere chiuse. Con il tasto eco inserito anche il clima diventa meno potente e più confortevole. Consumi in media siamo sui 18 in inverno e 19 in estate (da pieno a pieno), guidando senza fare attenzione 50% autostrada a velocità di codice 30% città e 20 extraurbano. In extraurbano lento è facile vedere i 25 km/l o più da cdb, in un viaggio a 110 km/h in autostrada una volta ho misurato i 22, ma per me non è molto comune. Il cambio è un po' legnoso a freddo, una volta scaldato è ineccepibile. La posizione dei pedali e la reattività del gas rendono facile il punta tacco. Lo sterzo è molto diretto e leggero, ma pecca un po' in precisione e feedback. L'assetto su cerchi 225/45 R17 è solido, garantisce una buona tenuta e non sacrifica troppo il confort. Comunque per confort delle sospensioni molte rivali fanno meglio, mentre per guidabilità non se la cava male e riesce a dare qualche soddisfazione in curva. Tra le altre seg c che ho guidato secondo me è più divertente di 308, Megane e Golf, ai livelli di Focus vecchia generazione e appena sotto Giulietta. Lo spazio a bordo è uno dei suoi punti di forza, eccetto quello in altezza nei posti posteriori per via della linea del tetto che scende. Il baule è spazioso e l'assenza della ruota di scorta permette di ricavare uno sfruttabile doppiofondo. Fatte vacanze in estate in 4 per 2 settimane senza problemi, no bambini e seggiolini però. Fatti anche weekend sulla neve in 4 con scarponi appresso e siamo sempre riusciti a far stare tutto in auto (solo gli sci sul tetto). La dotazione di serie già dall'allestimento elegance è molto buona, oltre agli accessori di sicurezza fondamentali abbiamo: clima automatico bizona, cerchi in lega da 17 pollici, cruise control, specchietti richiudibili elettricamente, sedili riscaldabili, retrocamera posteriore. A proposito, con lo spoiler che si ritrova quest'ultima è essenziale nelle manovre strette. In marcia sulle prime la visuale interrotta attraverso il retrovisore spiazza ma poi ci si abitua in fretta. Passiamo ai problemi avuti in questi anni, il più grosso (fortunatamente archiviato con successo) è stato per colpa mia: una mattina di gennaio 2017, dopo gelata notturna, ho preso un marciapiede con la ruota ant sx andando dritto ad una curva di una stradina poco frequentata in cui si era formato un lastrone. I danni riportati sono stati braccetto, ammortizzatore e scatola sterzo, la macchina è tornata perfetta, ma questa esperienza mi ha fatto scoprire i non proprio modici prezzi dei ricambi honda di cui spero di aver bisogno il meno possibile in futuro... Anche i tagliandi presso officina autorizzata sono più cari rispetto ad altri marchi posseduti in famiglia (Seat, Opel). secondo me il problema grossa è la mancanza di concorrenza, intorno a Bologna tutti i concessionari Honda sono in mano allo stesso gruppo che quindi può fare un po' i prezzi che gli pare. I ricambi inoltre sono venduti a prezzo pieno, mentre ricordo che con la vecchia Ibiza anche i conce ufficiali applicavano sempre una certa % di sconto. Fino a che ero in garanzia sono andato da loro, fuori garanzia meglio un generico più onesto. A marzo mi è arrivato un richiamo per l'aggiornamento del sw di gestione delle emissioni. Cito testualmente "In caso di brusche e ripetute accelerazioni e decelerazioni la ECU non è più in grado di prevenire l'accumulo di zolfo nel catalizzatore. Ciò riduce le prestazioni di purificazione degli NOx. In queste condizioni la vettura potrebbe non soddisfare i requisiti normativi sulle emissioni." Non l'ho ancora portata in conce per aggiornare la centralina, spero non ci siano ricadute sulle prestazioni. Batteria sostituita in garanzia nel 2018, senza preavviso mi ha lasciato a piedi una mattina. Dall'estate 2018 quando fa molto caldo e l'auto rimane molte ore parcheggiata sotto il sole, ogni tanto l'immagine della retrocamera diventa nera. Fino a che era in garanzia succedeva molto di rado e portata 2 volte in assistenza non si è mai verificato il problema in loro presenza. Mi hanno comunque detto di aver verificato il cablaggio e che non ci fossero problemi. L'estate scorsa il problema si è ripresentato con frequenza maggiore, ovviamente a garanzia scaduta. Vedremo come va quest'anno, se peggiora la porterò da un elettrauto generico ma di sicuro non alla Honda. Altra segnalazione: dopo i 110k km le sospensioni sono diventate un po' rumorose sullo sconnesso, per ora nulla di grave ma in futuro forse ci sarà da mettere mano alle boccole, alle testine di sterzo o a qualche altra componente in gomma. Comunque nulla a che vedere (in meglio) con la vecchia Ibiza del 2006, che già dopo i 60k era affetta da cigolii molto più evidenti. Per il resto solo MTZ ordinaria ogni 20k km, le pastiglie ant non durano tantissimo (già cambiate 2 volte). Filtro gasolio ogni 40k, in officina Honda caricano parecchia manodopera perchè sostengono vada smontata la marmitta per fare l'operazione (chissà se è vero). In Honda raccomandano anche sostituzione olio del cambio ogni 120k km, mai cambiato sulle altre auto in casa. Non ho avvertito differenze nella manovrabilità dopo la sostituzione. Mai avuti problemi al DPF, nemmeno in questi ultimi mesi di utilizzo esclusivo su brevi tratti causa covid. Il motore ha la catena di distribuzione, quindi toccando ferro non serve la sostituzione. Segnalo inoltre la vernice un po' delicata, complice il colore nero che non nasconde nulla, il cofano è pieno di segni lasciati da "sassate" in autostrada. Credo che anche la linea spiovente del cofano non aiuti (sulle altre auto è molto più orizzontale). Ultima cosa: sostituire le anabbaglianti stimola la bestemmia facile, per fortuna finora ne ho bruciata una sola. Morale della favola: sono soddisfatto dell'auto e poco dell'assistenza. Sicuramente se si evitano le officine autorizzate può essere una macinachilometri economa e godibile. Per quanto riguarda la disponibilità di spazio devi valutare tu: la cubatura del bagagliaio è importante, però sicuramente non c'è paragone con mondeo sw, soprattutto in profondità.
  38. 7 points
    Piccola chicca, difficile da avvistare Daihatsu Charade GTti Turbo. Penso si presenti da sola (per chi non la conoscesse, consiglio di informarsi a riguardo perché è un'auto molto interessante e particolare). Le condizioni sono sufficienti, un po' di ruggine superficiale qua e là, fascioni laterali scoloriti e senza le scritte, interni un po' 'cotti', però udite udite, l'auto ha più di 250.000km!
  39. 7 points
    Questa sera finisco la prima parte del raduno, quella dello stand con le auto molto vintage. Iniziamo con un bel trittico di Alfa purosangue, tutte nel classico Rosso Alfa, che onestamente, per quanto caratteristico, non mi ha mai fatto impazzire troppo. La prima è una bella Alfa Romeo Giulia Spider, un icona degli anni '60, un classico tra i giovani benestanti, spesso presente anche nei film con Mastroianni, Sordi e co. Questo esemplare risulta immatricolato nel '66, dovrebbe essere una delle ultime se nulla mi sfugge. Passiamo alla versione chiusa, Alfa Romeo Giulietta Sprint, altra icona degli anni 50 e 60, mi son sempre chiesto perché fecero uscire prima la versione Sprint, nel '54, e poi la versione berlina, nel '55, in generale esce sempre la berlina e poi le derivate, Scelte curiose di altri tempi, questa non so quando è stata immatricolata perché sono scemo e mi son accorto solo a casa che in nessuna foto si vedesse bene la targa, che risulta tagliata a metà (scelta di posizione alquanto curiosa). Torniamo alle aperte ma con una fantastica Alfa Romeo Spider I Serie ''osso di seppia'', auto che mi piace tantissimo, un po'come tutte le spider (non amo molto la coda tronca, è un po' sfasata come design diciamo), questa ha targhe del '76, ma non è certo la prima immatricolazione, visto che all'epoca c'era già la suddetta coda tronca. Cambiamo marchio ma non colore e paese con questa estremamente affascinante Lancia Fulvia Coupe 1.3 S Rallye, esemplare che dovrebbe appartenere alla prima serie con mascherina piccola, in gran forma (come ovvio che sia) ed immatricolata nel '70. Il colore rosso scuro non mi fa impazzire, sulle Lancia ci vanno colori scuri ed eleganti, anche se son sportive. Foto venuta alquanto male per questa Fiat 600 immatricolata nel '58 in un bel turchese, dovrebbe essere una seconda serie, ovvero quella con vetri discendenti ma senza diflettori, che vennero aggiunti, se non erro, con la 600D nel '60. In compagnia di una bella moto con passeggero. Da restaurare questa bella Fiat 500C ''Topolino'' Belvedere in un colore che mi risulta molto caratteristico, con una bella ambientazione che oserei definire: da ritrovamento nel fienile. Credo comunque che qualche tempo or sono è stata sicuramente ripresa un po'di carrozzeria, è troppo ben tenuta per non esser mai stata restaurata, avendo in pratica solo una patina folta di polvere. Ora sempre per il tema piccolette, una bella italo francese che dovrebbe essere ben nota agli appassionati (è censita addirittura su targhe italiane), una Piaggio Acma Vespa 400, vettura con 400 cc che pare fosse venduta ufficialmente solo in Francia, ma che negli anni spuntano sempre più esemplari con targhe originali, questa è una di quelle, con targhe del '59. Non è la prima che vedo, la prima la vidi per strada quasi dieci anni fa, perfettamente identica ma con targhe nere francesi! Infine concludiamo il settore auto con un'alta Fiat 508 Balilla, anch'essa con targhe non originali del '46, con numerazione bassissima (ricordiamo che CE ha avuto le targhe con questa sigla solo dal 1946) e che stonano anche abbastanza considerando che la Balilla di fatto ha avuto di media numerazioni un po' più alte nelle altre province (parlando di targhe originali). Concludo questa prima parte con qualche bella moto, non sono grande esperto quindi lascio a voi l'identificazione delle stesse. Questa l'ho trovata fantastica, non so nulla di moto e ciclomotori, ma qualcosa mi dice che questa Lambretta Lui 50 CL sia decisamente rara, tra l'altro se il cartello da informazioni giuste, dovrebbe esser durata appena due anni in produzione. Questa Lambretta invece, se ho ben capito, ha fatto il giro del mondo nel 2003, come testimoniano tutti gli adesivi applicati sulla carrozzeria. ----------CONTINUA----------
  40. 6 points
  41. 6 points
    @Beckervdo I know it but for some reason they have fake news. New engine should be 2.0 330 PS BSG 48V MHEV.
  42. 6 points
    Dal meccanico. Si stanno facendo montate sulla De Lorean il v6 maserati a 90° al posto del bolso PRV. Con la speranza che il cambio Renault regga
  43. 6 points
    Marchionne ai tempi usciva pazzo perchè studiando i numeri del gruppo VW si evinceva che tutto la Volkswagen si reggeva solo grazie agli altissimi margini generati da porsche e gli alti margini di audi. Gli altri marchi a cominciare proprio da VW se andava bene avevano bassissimi margini od addirittura gestioni in perdita. Ricordo che l'affermazione finale fu che replicare il modello del gruppo VW con qualsiasi altro gruppo sarebbe stato fallimentare senza i due brand Porsche ed Audi. Ora mi chiedo all'interno del gruppo FCA quali sono gli unici brand che potrebbero rapportarsi per storia, DNA, sportività con i due marchi del gruppo VW se non Maserati ed Alfa Romeo? Io non credo che Alfa Romeo sia morta, il problema è che non hanno ancora compreso come renderla profittevole. secondo me, il 24 giugno 2015 avevano imboccato la strada giusta ma le condizioni del mercato sono cambiate così repentinamente da dover rivedere tutto quanto, purtroppo. Chiedo venia per i continui OT. La chiudo qui.
  44. 6 points
    Tralasciando il frontale (...) è inquietante come sopratutto dal 3/4 posteriore potremmo metterci almeno 5 brand diversi senza essere contestati. Una banalizzazione del marchio quasi offensiva, davvero io non sto capendo cosa gli passa per la testa ad approvare roba così. Case che spendono milioni per marketing e creare un identità di marchio, e questi buttano tutto via, dal gomito di hofmeister in giù. Incomprensibile.
  45. 6 points
    Per fortuna durante la chiusura, ci siamo limitati un po' con questo topic. Altrimenti non credo che molti di noi sarebbero sopravvissuti, alla luce anche di quest'ultimo post.
  46. 6 points
  47. 6 points
    [OT] Comunicazione di servizio per i gestori del forum, amministratori, moderatori, responsabili di sezione, ect... si richiede gentilmente di spostare il topic in calce, dalla presente sezione alla sezione Grazie. Distinti Saluti [OT]
  48. 6 points
    Bello sto topic sulle vecchie glorie del 2011....
  49. 6 points
    Davvero bella l'elaborazione di crisho, ma pensavo che la FIAT potrebbe decidere di mettere sulla griglia il nome del modello come ha fatto con la 500e.
  50. 6 points
    Il concetto di design moderno, datato, bello , brutto nell’automobile non può prescindere dalle evidenti differenze culturali e di gusto esistenti nelle varie aree geografiche. Se si prende un americano, un europeo, un cinese e un giapponese mediamente diranno tutti una cosa opposta. Poi è chiaro che ad un europeo possa piacere il design americano e viceversa, ma sui grandi numeri quel che conta è che i gusti sono molto differenti. Renegade ad esempio ha interni meno jeep, perché si vede che è stata pensata quasi piu per l’europa, compass ha interni chiaramente di ispirazione yankee e sicuramente a molti di noi sembrano scialbi ( io compreso). l’unica cosa che puo’ accumunare tutti e’ quanto sono brutti gli interni di una ds3 crossback, ma questa e’ un’ altra storia
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00
  • Newsletter

    Want to keep up to date with all our latest news and information?
    Sign Up
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.