Vai al contenuto
Autopareri news
  • Buon 2019 da Autopareri e Benvenuti sul nuovo tema grafico! Scegli il tuo tema preferito in fondo alla pagina: chiaro (light) o scuro (dark).
J-Gian

E' utile l'ESP? A cosa serve l'ESP? Come funziona l'ESP? - VIDEO nel 1° messaggio

Messaggi Raccomandati

Messaggio Aggiornato il 26/06/2012

Il 1° messaggio di questa discussione tratta l'argomento ESP/ESC in 3 punti:

1) Quando può servire

2) Come funziona

3) Riassunto di dubbi e domande che hanno trovato risposta discutendo con l'utenza

Ognuno è corredato da una breve spiegazione ed eventualmente da video esplicativi trovati in rete.

Altre discussioni consigliate:

Buona lettura e buona visione! ;)

1) Quando può servire l'ESP? - Esempi concreti

L'ESP è utile soprattutto nelle situazioni in cui veniamo sorpresi dal "caso":

  • un ostacolo improvviso (pedone' date=' animale, muso di un'auto da una laterale, carico disperso) che ci costringe ad uno rapido scarto per evitarlo, con probabile sbandata del posteriore (bastano meno 60 km/h sul bagnato), effetto pendolo e rischio ribaltamento;[/size']

  • fondi che improvvisamente presentano poca aderenza (umido, viscido, olio, ghiaia e brecciolino, giunzioni metalliche) difficili o impossibili da prevedere in anticipo, che comportano perdita di aderenza del posteriore e/o direzionalità dell'anteriore;

  • frenata d'emergenza su
    (2 ruote su asfalto e 2 sull'erba, fondi stradali con grip disomogeneo) che può concludersi in un pericoloso testacoda.

Non sempre la causa scatenante è l'alta velocità (il "tanto vado piano" può non bastare...) poiché spesso queste situazioni di pericolo si verificano a velocità ridotte, in concomitanza con aderenza critica e scompensi dell'assetto del veicolo dovuti a manovre errate, molto spesso correlate a degli imprevisti, ovvero eventi per i quali l'attenzione o la preparazione del guidatore nulla possono.

In ogni caso si tratta di circostanze in cui il rischio di realizzare (costosi) danni è concreto, quando ad essere in pericolo non è la nostra incolumità:

cosa succede ad una moderna berlina colpendo un palo a soli 30 km/h! :attorno:

Per cui l'ESP può essere utile in svariate situazioni ed in ogni tipologia d'auto, dalla piccola utilitaria (Smart lo offre di serie) alle più grandi ammiraglie, passando per i SUV e fuoristrada (diversamente soggetti a

!) e pure sulle fuoriserie supersportive, ormai corredate di serie di sistemi di controllo stabilità in grado di facilitare l'utilizzo dell'auto nonostante l'esubero di potenza.

Banale precisarlo, ma è bene ricordare che nessun sistema può sovvertire le leggi della fisica!!! Quindi anche l'ESP ha dei limiti.

L'ESP resta un utilissimo alleato in quanto può aiutarci a controllare l'auto in certe situazioni, intervenendo rapidamente e con modalità impraticabili dal guidatore, ma sfrutta pur sempre l'aderenza degli pneumatici. Oltre a dipendere dalla volontà del guidatore stesso, il quale resta coinvolto nell'utilizzo del mezzo... Banale precisarlo, ma l'auto non va da sola...

Concludendo, condizione necessaria al corretto funzionamento è che "il cervello del guidatore sia sempre attivato" ;)

Visto che le parole non sempre bastano a capire, vediamo qui di seguito alcuni video inerenti gli esempi citati...

Situazione reale. Superflua un'ulteriore spiegazione...

Come si comporta una pregiatissima BMW Serie 5 mentre evita un ostacolo senza ESP:

Come si comporta una più comune Opel Astra mentre evita un ostacolo senza ESP:

Test confronto: Peugeot 307 condotta da guidatori normali - Senza e con ESP - Da vedere! [iTA]

SUV, Monovolume, Furgonati ed altri veicoli sviluppati in altezza... L'ESP è ancora più indispensabile

Senza ESP diventano incontrollabili in talune situazioni!

Un diffusissima Grande Punto in prova al Motorshow in modalità ESP Off/ON:

come vedete non servono velocità folli per innescare pericolose sbandate,

bastano un fondo con poca aderenza ed una manovra repentina!

http://www.youtube.com/watch?v=6KCcbNkbKZc

2) Come funziona l'ESP? - Spiegazioni illustrate

L'ESP all'atto pratico è una consistente evoluzione del sistema di gestione dell'ABS. Semplificando la trattazione, diciamo che oltre ai 4 sensori che misurano la velocità di rotazione delle singole ruote, abbiamo:

  • un sensore che misura l'angolo di sterzata e dunque permette di capire quali sono le intenzioni del guidatore;

  • un sensore d'imbardata che grazie a degli accelerometri misura l'angolo che la vettura assume in caso di sbandata, o lo scostamento dalla traiettoria originaria impostata da chi sta al volante.

Il cuore del sistema ESP, un calcolatore opportunamente programmato allo scopo, interpreta i segnali provenienti dai sensori sopra elencati e monitora istante per istante il comportamento del veicolo. Se per una qualsiasi evenienza l'auto dovesse scostarsi dalla traiettoria impostata o non rispettare una nuova richiesta del guidatore, il sistema si applica affinché l'auto si riporti in una situazione stabile e controllabile.

All'atto pratico l'azione principale consiste in mirati interventi di frenatura delle singole ruote, a cui corrispondono delle forze in grado di generare una sorta di "effetto compasso" (un po' quello che succede nei mezzi cingolati!) che meglio direzionano il veicolo, talvolta pure quando l'azione dello sterzo non basta. Questa è la possibilità che lo avvantaggia anche rispetto ad un pilota professionista, il quale non avrà mai a disposizione 4 comandi freno indipendenti...

Il sistema inoltre può intervenire anche limitando l'erogazione del motore, lavorando sinergicamente con il controllo della trazione.

Esempi tipici:

  • se l'auto tende a scivolare verso l'esterno di una curva con il posteriore (
    ), il sistema frenerà la ruota anteriore esterna in maniera da contrastarne il movimento e riportare l'auto in traiettoria;

  • se l'auto tende a scivolare verso l'esterno curva con l'anteriore, ovvero l'azione dello sterzo non è sufficiente a sterzare (
    ), il sistema frenerà la ruota posteriore interna, correggendo la traiettoria e restituendo direzionalità alle ruote anteriori. Se necessario, anche l'erogazione del motore verrà opportunamente limitata per restituire carico ed aderenza alle ruote anteriori.

Il tutto, ovviamente - lo ripetiamo - operando all'interno dei limiti imposti dalla fisica! Ricordiamo sempre che gli pneumatici rimangono l'unico contatto che il veicolo ha con la strada, oltre certi limiti di aderenza e spazi di manovra, nessun sistema o pilota è in grado di governare un veicolo.

Spiegazione in italiano:

Completamento della spiegazioni precedente, in inglese ma le immagini sono esaustive!

Documentario completo in italiano:

http://www.youtube.com/watch?v=qHqI5YT9AS0

3) Dubbi, Domande e Risposte!

ma se mi volessi scansare da una cattiva situazione, e nella manovra sovrasterzo leggermente, c'è pericolo che l'esp mi rimetta dritto?
Non so se ho capito bene la domanda... ;)

Se devi evitar qualcosa sterzi, se sterzando l'auto sbanda al punto che rischi di perderne il controllo, l'esp cerca di riportarla in una situazione stabile, ovvero tenta di ridarti la possibilità di controllarla con lo sterzo e di fare quello che volevi fare... Leggi della fisica permettendo!

Per capirci, ti faccio 2 esempi di perdita d'aderenza:

  • per una qualche circostanza, l'auto sottosterza fino ad arrivare a scivolare sulle ruote anteriori... L'ESP riconosce la situazione, ovvero capisce che l'auto non sta facendo quanto richiesto ed agisce, come lo decide lui. Solitamente lo fa frenando la ruota posteriore interna per tentare di fare quello che lo sterzo nella circostanza non può, e/o talvolta tagliando anche il gas. Quindi non appena le ruote anteriori riprendono direzionalità, smette di lavorare e nel frattempo si ha nuovamente il controllo naturale del veicolo.

  • per una qualche circostanza, l'auto sovrasterza fino ad arrivare a scivolare sulle ruote posteriori. L'ESP riconosce tramite numerosi parametri che l'auto non si sta comportando come desiderato dall'utente, ed agisce, solitamente frenando la ruota anteriore esterna, aiutando così il ripristino della situazione ideale. Se l'utente interviene controsterzando, non farà altro che velocizzare l'operazione di riallineamento... Di solito, se tutto ciò capita per una situazione d'emergenza, l'ESP risponderà "già fatto grazie!" :mrgreen:

Ovviamente il sistema si adegua in tempo reale, ovvero se si cambia l'angolo di sterzata o si frena nel mentre, cambierà istantaneamente anche il tipo d'intervento: cioè se ad esempio si raddrizza lo sterzo perché l'ostacolo non c'è più, l'ESP smette di lavorare e fa andar dritto!

Se nel mentre capita una frenata d'emergenza, il sistema da priorità all'arresto del veicolo. In questi casi, il compromesso che si cerca nei sistemi più recenti è quello di riuscire a frenare al massimo ed al contempo garantire il controllo del veicolo.

La cosa è particolarmente importante nelle frenate in curva o su fondi ad aderenza differenziata. Ecco quindi che spuntano servosterzi di tipo attivo (es. quello di Delta, MiTo, Passat, Lexus, BMW, ecc...) o soluzioni più complicate, come le ruote posteriori sterzanti ;)

Cambio discorso:

ma quando interviene l'ESP, uno se ne accorge o no? Ovvero, si sente bravo per come tiene la macchina o fa in tempo a prendersi un mezzo infarto in modo da imparare a non fare più 'azzate?

Ti fermi e ti controlli le mutande, te lo assicuro... :oops:

Nelle auto fatte "come si deve" l'ESP interviene solo quando davvero serve e dunque l'auto è già bella che intraversata, oppure il muso ti è già scivolato abbondantemente privo di direzionalità.

Ma anche nelle automobili "ESP based", ovvero le auto progettate fin dalla nascita per lavorare in simbiosi con l'ESP già dalle prime sollecitazioni un po' più intense del normale, l'azione dell'ESP la senti già prima della sbandata ed è tutt'altro che gradevole: senti ruote che frenano e vibrazioni... Non t'invoglia di certo a correre, anzi, in un certo senso "castra", ti sembra che qualcosa si stia per rompere.

emerge anche che all'aumento della "percezione di sicurezza" (cui anche l'ESP contribuisce) corrisponde un aumento della sicumera dei guidatori, non supportato però da sufficiente esperienza.

Insomma, avere un'auto che sta in strada da sola fa credere a molti di essere dei "manici"

Le auto con l'ESP non stanno in strada da sole, te lo garantisco, vedi sopra cosa succede quando interviene. Magari si, qualcuno è convinto stia in strada sempre, ma è solo un pirla disinformato, ed in ogni caso non lo vedo comunque un buon motivo per privare le persone dotate di buonsenso, di un prezioso quanto invisibile ausilio di sicurezza attiva.

Modificato da J-Gian

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Partiamo dal fatto che in alcuni casi lo paghi a parte, l'esp vale sempre e comunque la pena averlo o, come nel mio caso, che guido tranquillo, non in condizioni climatiche estreme, posso farne a meno?

Ho letto che in alcune situazioni può per funzionamento anomalo diventare controproducente.

Che ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

a mio avviso è sempre meglio averlo. è una sicurezza in +, nn sottovalutiamola ;)

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
a mio avviso è sempre meglio averlo. è una sicurezza in +, nn sottovalutiamola ;)

Il mio dubbio è che in alcuni ambiti troppi automatismi, se vanno poi in tilt, producono ancora più danni. Ma mi piacerebbe capire se è soltanto una preoccupazione infondata. Se ti posso dire, il conce dove ho ordinato la nuova auto (una Qashqai) mi ha quasi distolto da ordinarla con esp visto che "non è così indispensabile"...

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Dipende dal costo. Per il resto, nemmeno ABS, Airbag e cinture sono fondamentali… ma ne faresti a meno? ;-)

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Anche l'air bag se, per un mal funzionamento, ti scoppia in faccia all'improvviso e senza ragione può essere pericoloso. Quindi lo togliamo??? :lol: :lol:

L'ESP è indispensabile. Punto.

Non conta se uno guida tranquillo o corre. A 80/90km/h in rettilineo ci andiamo tutti, ma non tutti sappiamo recuperare l'auto in una manovra di emergenza a quella velocità (es: un'auto che si immette all'improvviso da una strada laterale e ti taglia la strada).

Meglio spendere X euro in più e non usarlo mai, che risparmiare X euro e poi rimpiangere un'auto.... o peggio.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Dipende dal costo. Per il resto, nemmeno ABS, Airbag e cinture sono fondamentali… ma ne faresti a meno? ;-)

Beh, airbag, cinture e abs direi che sono fondamentali per il fatto che la probabilità di urti, frenate improvvise, anche indipendenti dalla tua condotta di guida è piuttosto elevata; l'esp - ma può darsi che io debba capirci meglio:confused: - lo vedo soprattutto dipendente dalla tua scelta di guida anche se poi costruttori e fornitori bosch ti fanno una testa così dicendoti che almeno un quarto di incidenti potrebbero essere evitati grazie a questo dispositivo, magari omettendo il dato che l'elevata velocità e scarsa attenzione erano le componenti principali...

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Beh, airbag, cinture e abs direi che sono fondamentali per il fatto che la probabilità di urti, frenate improvvise, anche indipendenti dalla tua condotta di guida è piuttosto elevata; l'esp - ma può darsi che io debba capirci meglio:confused: - lo vedo soprattutto dipendente dalla tua scelta di guida.

Errato: l'ESP non ti fa andare più forte, non sposta i limiti della fisica. Può servire anche alla nonnina che deve scansare all'improvviso un ostacolo: niente di impossibile e raro.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Errato: l'ESP non ti fa andare più forte, non sposta i limiti della fisica. Può servire anche alla nonnina che deve scansare all'improvviso un ostacolo: niente di impossibile e raro.

Ok, mi sa che mi avete quasi convinto. Ultima domanda: l'esp di 8° generazione come recita il depliant del QQ che caratteristiche ha, visto che penso sia applicato da tutte le case automobilistiche nei loro nuovi modelli?

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

SI

Scusate l'enormità, ma è per renderlo chiaro.

E sabato ne ho avuta l'ennesima riprova.

Rotonda (la nuova strada per collegno x i torinesi), arrivo allegro ma ben lontano lontano dal limite (la rotonda è larga e a due corsie, io andavo a non più di 60km/h........).

A un certo punto finisco su chiazza di olio/gasolio persa da un camion.

Nonostante fossi attento la macchina parte per la tangente, come se fossi sul ghiaccio:(((

L'ESP mi ha dato una pinzata secca e mi ha riportato in traiettoria, ho solo dovuto correggere un pò il brusco rientro dell'anteriore (ma perchè ero appunto concentrato, un guidatore normale non se ne sarebbe nemmeno accorto:))

Probabilmente anche senza sarei riuscito a cavarmela, forse, ma sudando molto di più e con il rischio elevatissimo di parcheggiarla nel campo a lato, mentre così è stata una "passeggiata di salute"*

Quindi mettetelo sempre, al primo "aiuto" si ripaga da solo

*attenzione: leggere bene le avvertenze, non sposta i limiti della fisica. Non mettere in mano a minorati mentali. Autorizzazione ministeriale richiesta.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.