Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!
Message added by J-Gian
Cita

 

Su una strada a più corsie per senso di marcia, percorrere le corsie di sorpasso (es. corsia centrale e terza corsia) senza sorpassare qualcuno che si trova sulla corsia alla nostra destra, comporta la violazione dell'articolo 143 del codice della strada il quale - riassumendo - prescrive che "si deve percorrere la corsia più libera a destra".

 

Ma anche qualora si fosse in fase di sorpasso, non si può rimanere all'infinito nella corsia che permette di effettuarlo.

 

Secondo l'art. 148 del CdS, durante un sorpasso di un veicolo occorre "superarlo rapidamente tenendosi da questo ad una adeguata distanza laterale e riportarsi a destra appena possibile, senza creare pericolo o intralci" (comma 3).

 

Chiarisce ulteriormente la questione il comma 6 dell'art. 148, che riguarda le carreggiate a 2 corsie per senso di marcia, asserendo ciò: "il conducente che, dopo aver eseguito un sorpasso, sia indotto a sorpassare un altro veicolo o animale, può rimanere sulla corsia impegnata per il primo sorpasso a condizione che la manovra non sia di intralcio ai veicoli più rapidi che sopraggiungono da tergo."

 

Riassumendo:

 

  • ci si deve spostare sulla corsia più libera a destra il prima possibile;
     
  • superare in modo celere e sicuro, con le precauzioni del caso;
     
  • agevolare la manovra di chi ci supera (comma 4 art. 148);
     
  • non intralciare chi sopraggiunge da dietro - anche se in torto per eccesso di velocità (e poi, se avesse un'emergenza seria? Un trasporto di un ferito?) - perché non spetta a noi "fare giustizia", a maggior ragione se si tratta di mettersi a nostra volta nel torto, creando - tra l'altro - ulteriore pericolo.

 

 

 

 

Ritieni corretto occupare la corsia più libera a destra nelle strade multicorsia?  

345 members have voted

  1. 1. Ritieni corretto occupare la corsia più libera a destra nelle strade multicorsia?

    • SI, lo ritengo corretto ed infatti cerco di tenere questo comportamento
      283
    • SI, lo ritengo corretto ma non me ne curo troppo
      27
    • NO, non lo ritengo corretto, ma ma seguo comunque quanto prescritto
      5
    • NO, non lo ritengo corretto e non seguo quanto prescritto
      9


Recommended Posts



 

Cita

 

Facciamo conoscere l'art. 143 del Codice della strada... 

 

L'articolo 143 Codice della strada (leggi testo originale), anche grazie alle modifiche introdotte con la legge 214/03, prescrive che sulle strade a due o più corsie si debba circolare sulla corsia libera più a destra. Le inosservanze sono sanzionate con il pagamento di una somma che può arrivare a 168 €, con una decurtazione di 4 punti.

 

 

 

RIASSUNTO:

 

- se la corsia alla nostra destra ha degli spazi liberi

- se non si è impegnati in una manovra di sorpasso o di superamento

 

La CORSIA più a DESTRA va OBBLIGATORIAMENTE UTILIZZATA.
 

 

Corsia-di-Destra-Autostrada-Autopareri.jpg


Ecco cosa ne pensa la Polizia Stradale (VIDEO)

 


 

Stavolta ne ho proprio le scatole piene! :(r
 

Non è possibile farsi 300 km di autostrada "ristretta" (3 corsie diventano 2 o peggio una!) perché quella più a destra rimane tristemente vuota: resta libera perché dei guidatori scorretti non ne fanno uso.
 

Non è ancora chiaro se si vergognino ad utilizzarla, se siano ignoranti, o se più semplicemente non abbiano acquisito adeguate competenze alla guida.



Punto 1: salvo la presenza di specifiche indicazioni (cartelli, pannelli variabili) le corsie non presentano differenti limiti di velocità, non esiste più di base il concetto "corsia a destra = veicoli lenti" o "mezzi pesanti". Non fa differenza essere a 90 km/h o a 130, la regola vale per tutti.
 

 

Punto 2: circolare "per sfizio" nella corsia centrale, o peggio nella terza a sinistra quando quella più a destra è libera, oltre ad essere sanzionabile, è prima di tutto PERICOLOSO!

 

  • Se sei nella prima corsia e trovi un'auto lenta nella corsia centrale, per sorpassare questo "ostacolo fuori posto" occorrerà effettuare un malsano zig-zag dalla 1a fino alla 3a, per poi tornare nella 1a:: è proprio necessario rendere la situazione più complicata e quindi più pericolosa per tutti?

 

  • L'alternativa è continuare la sua marcia senza spostarsi, di fatto sfilando a destra il veicolo che si trova nella corsia errata (notare che è sanzionato il sorpasso, ma non il superamento a destra ) comportamento non molto saggio, ma non sanzionato dal CdS. Quindi se qualcuno dovesse sfilarvi a destra, invece di scaldarvi ed innervosirvi, chiedetevi piuttosto come abbia fatto a trovare spazio e chi dei due sia davvero nel posto sbagliato...
    Cita

    Polizia Stradale (Video al min. 2:05 ) "in realtà non si tratta di un comportamento scorretto, non è un sorpasso. E' più scorretto il comportamento di quest'auto che sta impegnando la terza corsia, nonostante ne abbia una, anzi due, più libere sulla sua destra"

     


Per concludere: non nascondiamoci dietro ad un non contestualizzato "bisogna andar piano". L'autostrada è un'infrastruttura che in talune condizioni, consente di viaggiare a velocità sostenute.

 

Dunque, se ci sono le condizioni e si rispettano regole e limiti opportuni, si possono raggiungere con un buon margine di sicurezza i 130 km/h consenti.

 

L'autostrada in sostanza dovrebbe consentire spostamenti rapidi e sicuri, è assurdo che tutto ciò venga meno per colpa di persone prive di adeguate competenze alla guida, pigre, o peggio incivili.

 

Utilizzare la corsia più libera a destra, non è un'umiliazione: è segno d'intelligenza, responsabilità, buonsenso e non ultimo... Un dovere.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Alcuni utili articoli per i duri di comprendonio...
 

Cita

Polizia di Stato

 

Domanda numero 55:

In autostrada mi capita spesso che occupando la corsia libera più a destra incontri un autoveicolo piu' lento che marcia su una corsia più a sinistra della mia (es. quella centrale o quella di sorpasso). Tenendo presente che io non ho ostacoli nella mia corsia, è possibile proseguire ognuno per la sua strada senza incorrere, da parte mia, nel divieto di sorpasso a destra con relativa sanzione e punti ?

 

Risposta:

L'art.143 Cds prescrive che sulle strade a due o più corsie si debba circolare sulla corsia libera più a destra. Le inosservanze sono sanzionate con il pagamento di una somma di € 38,00 e la decurtazione di 4 punti.

La manovra di colui che circolando sulla corsia centrale trova l'ostacolo di un veicolo ed effettua il sorpasso a destra è sanzionato dall'art.148, comma 15, Cds con la somma di € 74,00 e la decurtazione di 5 punti. Se la manovra di sorpasso a destra è ripetuta nell'arco di due anni, si applica anche la sospensione della patente da 1 a 3 mesi.

 

La manovra di colui che prosegue la marcia sulla corsia di destra, nonostante la presenza di veicoli sulla corsia o sulle corsie di sinistra, non integra la manovra di sorpasso a destra, ma solo quella di superamento da destra che non è sanzionata.

Data: 9 gennaio 2009


post-499-145026852028_thumb.jpg


Fonte: Dal sito della Polizia di Stato


 

Cita

Il "sorpasso a destra" in autostrada

 

Ho messo nel titolo "sorpasso a destra" tra virgolette perché vi voglio in realtà dimostrare che non si commette nessuna infrazione quando si rimane nella propria corsia in autostrada e si sopravanza qualcuno che procede più lentamente su una corsia più esterna: tipico caso che si deve affrontare quando ci si imbatte nei soliti addormentati della corsia centrale, categoria sempre mai troppo denigrata.

 

Dato che io non ho mai capito perché:

  1. debba rischiare io quando è un altro a comportarsi scorrettamente;
  2. ci sia gente che vanifica, per sè ma soprattutto per gli altri, l'utilità delle 3 o più corsie;

mi sono informato sulla questione e ne pubblico anche per voi i risultati.

 

Scuola di Polizia: la marcia sulle corsie in autostrada - (Tratto da "Al vostro posto", trasmissione di Valerio Staffelli su Radio24)

Per qualche venerdì parliamo del nuovo codice della strada: quali sanzioni e quanti punti ci vengono decurtati dalla patente in caso di infrazione?

Inauguriamo la nostra 'scuola di polizia' considerando la marcia in autostrada. In particolare ci siamo chiesti: se una persona si trova in autostrada, su quale corsia deve viaggiare? In particolare, si può procedere in qualsiasi corsia o si è obbligati a tenere la corsia più libera a destra?

Valerio Staffelli, dopo aver interpellato, nei panni di un comune cittadino in cerca di chiarimenti, i comandi di polizia di alcune città campione in giro per l'Italia, ha intervistato la Dottoressa Rosanna Ferranti, vice questore aggiunto del Ministero dell'Interno - sezione della polizia stradale. La dott.sa Ferranti ci spiega che la fattispecie è descritta nell'art 143 del codice che prescrive la regola generale dell'obbligo di utilizzare la corsia di destra più libera, essendo quelle di sinistra riservate alla sola manovra di sorpasso. La sanzione pecuniaria prevista in caso di infrazione è di 33,60 euro e quattro sono i punti che vengono decurtati dalla patente. A proposito delle corsie autostradali, la novità introdotta dal 1 agosto 2003, data di entrata in vigore della legge che stabilisce le nuove norme del codice della strada, è che la corsia di estrema destra non è più riservata alla marcia dei mezzi pesanti.

 

Aggiunge poi la dottoressa Ferranti: "Chi provenendo da dietro si trova sulla corsia di destra, che è libera davanti a se, e trova occupata quella alla sua sinistra, può legittimamente proseguire la marcia su quella corsia senza con ciò incorrere nella violazione prescritta per il sorpasso a destra, perché sta semplicemente effettuando il superamento di un veicolo che è in contravvenzione, cioè si sta tenendo a sinistra nonostante ci sia una corsia libera a destra sulla carreggiata. Tecnicamente, infatti - precisa Rosanna Ferranti - il provenire da dietro e proseguire la marcia sulla propria corsia senza spostamenti ne' a destra ne' a sinistra non integra mai il concetto di sorpasso che ha come presupposto iniziale che io debba deviare la mia traiettoria iniziale per superare un ostacolo davanti a me; proseguire la marcia sulla propria corsia perché è libera, in quanto le altre, quelle di sinistra, sono occupate da veicoli che si intrattengono contro legge su quelle corsie, non integra il concetto di sorpasso a destra, quindi io proseguo la marcia paradossalmente a velocità superiore del conducente che si trova alla mia sinistra.

 

La violazione del sorpasso a destra, invece, si realizza quando qualcuno, ad esempio in autostrada, prosegue a zig zag, quindi si sposta da destra a sinistra e viceversa, e cerca di utilizzare gli spazi liberi tra un veicolo e l'altro, da una corsia all'altra, per accelerare la propria marcia. Questa manovra è assolutamente vietata dal codice.

10 ottobre 2003

a cura di Anita Ariotti

 

 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...

è insopportabile come atteggiamento, a volte mi capita di piazzarmi dietro e sfanalare altre volte con incoscienza tiro dritto sulla destra con tanto di strombazzata ma i risultati non cambiano quasi mai :pz

per questi reati """minori""" è anche difficile controllare e contestare la sanzione, sarebbe carino che i privati potessero magari con cameracar pizzicare e segnalare...sai che goduria e che strage :lol:

[cit] "se il potere è in mano a 4 coglioni basta trovarsi davanti 4 coglioni un pò più grandi"

Link to comment
Share on other sites

Quotone per quanto scritto sopra: viaggiando su tratte a 3 corsie non si percepisce quasi la differenza con quelle a 2...

Le situazioni più comuni sono:

- trovarsi in prima corsia con qualcuno in seconda che va più piano di noi --> in tal caso procedo tranquillamente col superamento, non mi passa neanche per la testa di tagliare 3 corsie per due volte di seguito (e comunque se il fenomeno accennasse a tornare in prima corsia c'è sempre la corsia d'emergenza, quindi la manovra di superamento è effettuata con una certa sicurezza)

- trovarsi in seconda corsia con qualcuno che va piano nonostante la prima sia libera, e in terza corsia sopraggiungono "missili" a velocità sostenute --> in tal caso tocca frenare, aspettare di trovare uno spazietto per inserirsi e poi sorpassare :(r::~

Racconto un episodio su tutti (senza scopo alcuno di polemica, ci tengo a precisarlo): una volta, viaggiando con mio zio, incontriamo un'auto della GdF che viaggiava in 3° corsia con le altre due libere :shock:. Dopo un attimo di perplessità, siamo sfrecciati sulla destra... (mio zio non tiene esattamente il passo di un pensionato :lol:)

Ripeto: non è assolutamente una polemica (anche se il comportamento non era corretto), massimo rispetto per il lavoro delle FdO, anzi, dirò di più:

sarebbe carino che i privati potessero magari con cameracar pizzicare e segnalare...sai che goduria e che strage :lol:

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Non avendo il piede pesante, io sono un grande utilizzatore della corsia più a destra. Tuttavia devo confessare che spesso ho avuto la tentazione di piazzarmi in quella centrale, perchè guidare nella corsia più a destra in Italia (a differenza di molti paesi europei) richiede sangue freddo e concentrazione.

L'automobilista italiano è convinto che si entra in autostrada avendo il diritto di precedenza. Ho perso il conto delle volte che me ne stavo tranquillo a 100-110 km sulla corsia di destra e ho dovuto inchiodare per impedire che il pirla di turno mi entrasse nella fiancata. Per non parlare di chi arriva in fondo alla corsia di accelerazione, si ferma e riparte da fermo, con una macchina che arriva a 100 km poche decine di metri dietro.

A volte capita che anche chi sta nella corsia di destra abbia la necessità di sorpassare un veicolo più lento. Inserirsi nel serpentone di macchine in seconda corsia in certi casi è una mission impossible, sembra che la gente preferisca fare un incidente piuttosto che lasciar entrare qualcuno. Mi sono capitati automobilisti che hanno accelerato all'improvviso pur di chiudere un varco o gente che rientrava dalla terza corsia lanciata come missili senza guardare se dalla prima si stava immettendo qualcuno.

Detto in altre parole, all'estero, quando viaggio nei paesi automobilisticamente civili, uso la prima corsia in modo religioso e con molto senso civico. In Italia devo bilanciare il mio senso civico con la mancanza di senso civico da parte degli altri automobilisti e quindi non sempre riesco a farlo.

Link to comment
Share on other sites

Per non parlare di chi arriva in fondo alla corsia di accelerazione, si ferma e riparte da fermo, con una macchina che arriva a 100 km poche decine di metri dietro.
L'ho visto fare pure io... Cosa gravissima a mio avviso!

Ed una volta, dovendo immettermi anch'io, mi è capitato di dover inchiodare perché sta signorotta s'è fermata davanti a me. Poi si è immessa da ferma scatenando il panico dei camion che sopraggiungevano.

Piuttosto continuino a correre nella corsia d'emergenza (se c'è...), anche se vietato è sicuramente meno pericoloso che fermarsi alla fine della corsia d'accelerazione.

Link to comment
Share on other sites

Bene o male anche io ormai viaggio nella corsia centrale per i motivi sopraelencati :roll: viaggiare a destra è si giusto ma è impossibile se non addirittura più pericoloso che stare in terza corsia.

Gente che si immette a cazzo,roulotte che procedono ai 70,gente che esce dalle piazzole di sosta come se fosse nella viuzza sotto casa...insomma alla fin fine anche a fare 10km in autostrada a destra è più il tempo dei cambi di corsia che altro :roll:

Però sinceramente preferisco questo a dover andare in 3° corsia e rientrare in 2° solo per qualche deficente che si scaccola il naso ai 90 nella corsia centrale :evil:

 

花は桜木人は武士

Link to comment
Share on other sites

L'ho visto fare pure io... Cosa gravissima a mio avviso!

Ed una volta, dovendo immettermi anch'io, mi è capitato di dover inchiodare perché sta signorotta s'è fermata davanti a me. Poi si è immessa da ferma scatenando il panico dei camion che sopraggiungevano.

Piuttosto continuino a correre nella corsia d'emergenza (se c'è...), anche se vietato è sicuramente meno pericoloso che fermarsi alla fine della corsia d'accelerazione.

Alla fine no, ma fermarsi a metà è sempre meglio che buttarsi.

Sotto i 6000rpm è un mezzo agricolo.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.