Jump to content

MotoGP Australia: Phillip Island


Guest DESMO16

Recommended Posts

Guest DESMO16

Phillip Island, solita storia

Stoner avanti nelle libere

Al termine delle prime due sessioni, disturbate da pioggia e vento, l'australiano della Ducati ha chiuso in testa in 1'31''132, davanti a Melandri (1'31''555), Pedrosa e Rossi. In 125 pole provvisoria di Talmacsi, in 250 comanda Lorenzo

PHILLIP ISLAND (Australia), 12 ottobre 2007 - Stessa storia, per ora. Casey Stoner ha dominato con la Ducati le prime due sessioni di prove libere del GP d'Australia classe MotoGp. Il neo iridato della classe regina s'è imposto facilmente sul circuito di casa in entrambi i turni, disturbati a intermittenza dalla pioggia. Nel primo ha preceduto in 1'31''132 il francese Randy De Puniet (Kawasaki, in 1'32''471) e Valentino Rossi (Yamaha, in 1'33''420) mentre nella sessione pomeridiana ha realizzato il suo miglior giro in 1'31''286 superando Marco Melandri (Honda, in 1'31''555), lo spagnolo Daniel Pedrosa (Honda, in 1'31''802) e Valentino Rossi (Yamaha, in 1'31''934). Loris Capirossi (Ducati) ha intascato un sesto e un ottavo tempo, mentre Melandri, buon secondo nel turno pomeridiano, s'era piazzato solamente quattordicesimo in mattinata.

POLE TALMACSI - Nella classe 125, Gabor Talmacsi ha realizzato la pole provvisoria, anch'egli disturbato da un forte vento e pioggia a tratti. L'ungherese della Aprilia ha realizzato il suo miglior giro in 1'39''134, precedendo lo spagnolo Hector Faubel (Aprilia, in 1'39''178) e il giapponese Tomoyoshi Koyama (Ktm, in 1'39''449). Quarto s'è piazzato il romagnolo Mattia Pasini (Aprilia, in 1'39''564), settimo il napoletano Raffaele De Rosa (Aprilia, in 1'39''654) mentre il romano Simone Corsi (Aprilia), dopo un buon avvio di sessione, ha poi concluso decimo assoluto.

LORENZO DOMINA - Infine la 250, dove Jorge Lorenzo ha realizzato la provvisoria pole-position in 1'33''641, precedendo il connazionale e compagno di marca Hector Barbera (1'34''358) e il sanmarinese Alex De Angelis (Aprilia, 1'34''820). Quarto s'è piazzato il forlivese Andrea Dovizioso (Honda, in 1'34''999) davanti al riccionese Marco Simoncelli (Gilera, in 1'35''013) mentre 12° s'è classificato il bergamasco Roberto Locatelli (Gilera, in 1'36''412).

gasport

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 43
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Australia: pole di Pedrosa, Rossi 2°

PHILLIP ISLAND (Australia), 13 ottobre 2007 - Dopo aver dominato le tre sessioni di prove libere del Gp d'Australia classe MotoGp, il neo campione del mondo Casey Stoner non è riuscito a conquistare la pole-position nelle prove ufficiali del GP di casa. L'australiano della Ducati è stato beffato dallo spagnolo Daniel Pedrosa (Honda), autore del giro più veloce in 1'29''201, e da Valentino Rossi (Yamaha), secondo miglior tempo in 1'29''419. Stoner s'è piazzato terzo in 1'29''816, a 218 millesimi dalla pole di Pedrosa, la terza stagionale per l'iberico. È la prima volta quest'anno che i tre piloti di testa nel mondiale scattano insieme dalla prima fila della griglia di partenza. Quarto s'è piazzato lo statunitense Nicky Hayden (Honda, in 1'29''932) davanti a Loris Capirossi (Ducati, in 1'30''090), mentre Marco Melandri (Honda) ha concluso solamente 12°, a circa un secondo e nove decimi dalla pole messa a segno da Pedrosa.

BRIVIDO NELLA 250 - Una brutto incidente occorso a Roberto Locatelli ha costretto la direzione di gara a sospendere, quando mancavano 20'49" allo scadere della seconda sessione di prove del Gp d'Australia. Lo sfortunato pilota bergamasco della Gilera, colpito dalla sua moto a conclusione della carambola, è stato soccorso e trasportato al centro medico del circuito. Una stagione davvero sfortunata quella del centauro bergamasco, già protagonista in marzo di uno spaventoso incidente a Jerez de la Frontera, in seguito al quale era stato per giorni ricoverato in rianimazione e aveva poi dovuto subire diversi interventi chirurgici. Una volta riprese le prove lo spagnolo Jorge Lorenzo su Aprilia ha conquistato la pole. Alle sue spalle i connazionali Hector Barbera e Alvaro Bautista, entrambi su Aprilia. Prima fila anche per il sammarinese Alex De Angelis (Aprilia), quinto Marco Simoncelli su Gilera.

PASINI C'E' - Mattia Pasini su Aprilia ha conquistato la pole position della classe 125. Secondo Raffaele De Rosa su un'altra Aprilia, terzo il ceco Lukas Pesek su Derbi. Prima fila anche per il giapponese Tomoyoshi Koyama su Ktm. Il leader del Mondiale, l'ungherese Gabor Talmacsi, è nono.

Fonte: gazzetta.it

"All truth passes through three stages. First, it is ridiculed, second it is violently opposed, and third, it is accepted as self-evident." (Arthur Schopenhauer)

65540b21bc9c02fae8a50143b3dfab8c.jpg

Automobili

Volkswagen Scirocco 1.4 TSI 160cv Viper Green (venduta)

BMW M4 DKG Competition Package 450cv Sapphire Black

Link to comment
Share on other sites

Ho l'impressione che negli ultimi 3 gp la michelin abbia recuperato quasi tutto il gap che la separava dalla bridgestone, in particolare in prova. Inoltre sono evidenti i progressi della Honda, che se avesse piloti migliori potrebbe togliersi molte soddisfazioni in questo finale di stagione. Speriamo in una bella gara per domani e forza Stoner!

"All truth passes through three stages. First, it is ridiculed, second it is violently opposed, and third, it is accepted as self-evident." (Arthur Schopenhauer)

65540b21bc9c02fae8a50143b3dfab8c.jpg

Automobili

Volkswagen Scirocco 1.4 TSI 160cv Viper Green (venduta)

BMW M4 DKG Competition Package 450cv Sapphire Black

Link to comment
Share on other sites

Australia, doppietta Ducati

Vince Stoner, Rossi 3°

Sul circuito di Phillip Island splendida prestazione del team di Borgo Panigale che conquista matematicamente il titolo costruttori. Dietro a Capirossi, Valentino ha la meglio su Pedrosa. Cala alla distanza Melandri e chiude al 10° posto

0JPVO6UF--346x212.jpg La gioia dei tifosi australiani per Casey Stoner. Afp

PHILLIP ISLAND (Australia), 14 ottobre 2007 - E alla fine l'Australia si colorò di rosso. Rosso Ducati. Il miracolo del team di Borgo Panigale è completo, perfetto, premiato: Stoner 1°, Capirossi 2° e il titolo costruttori (già nell'aria) che diventa realtà, a completare una splendida tripletta di marchi italiani, grazie al successo dell'Aprilia nelle classi 250 e 125. Non può nulla la Yamaha di Valentino Rossi, che pure lottando chiude al 3° posto davanti a Pedrosa. Peccato per Melandri: in lotta fino a metà gara per un posto sul podio, cede di schianto e chiude al 10° posto.

DOMINIO DUCATI - Dall'inizio alla fine, in Australia è stato un dominio Ducati. Dal venerdì delle prove libere alla domenica del GP, passando per il sabato delle qualifiche dove soltanto un errore ha impedito a Stoner di conquistare la pole. Ma i valori in campo son tornati chiari 24 ore più tardi. Al pronti-via, subito in testa l'australiano davanti ad Hayden, Pedrosa e Rossi. Per il successo finale la gara è già finita, si lotta soltanto dietro.

ERRORI E SORPASSI - Il primo a sbagliare e Rossi che sul primo rettilineo esce largo e sporca la gomma posteriore. un errore che si farà sentire alla distanza. Alle sue spalle è lotta tra Melandri (5°) e Capirossi (6°): il futuro pilota Ducati sembra avere la meglio, tanto da arrivare ad insidiare Pedrosa per il 4° posto, ma fallito il tentativo la Honda Gresini cede di schianto e alla fine sarà soltanto un amaro 10° posto.

CHE CAPIROSSI - Non cede, invece, Capirossi che a otto giri dal termine piazza il capolavoro: c'è una "S" veloce, da affrontare con il gas aperto: entra per primo Pedrosa, seguito da Rossi. La Ducati è quinta ma esce terza dopo uno splendido doppio sorpasso che lancia il team di Borgo Panigale verso la prima doppietta stagionale e la conquista matematica del titolo costruttori. Una giornata trionfale chiusa dalla pacifica invasione di pista dei tifosi australiani in delirio per Stoner.

Fonte: gazzetta.it

"All truth passes through three stages. First, it is ridiculed, second it is violently opposed, and third, it is accepted as self-evident." (Arthur Schopenhauer)

65540b21bc9c02fae8a50143b3dfab8c.jpg

Automobili

Volkswagen Scirocco 1.4 TSI 160cv Viper Green (venduta)

BMW M4 DKG Competition Package 450cv Sapphire Black

Link to comment
Share on other sites

STONER - Il giovane australiano si gode l'ennesima vittoria della stagione, ma si lamenta per la freddezza di Rossi: «Non parla più con me come faceva all'inizio della stagione - ha osservato Stoner - Mi dispiace perché lui è stato per molto tempo uno dei miei idoli. Ma io non farò la fine di Sete Gibernau o Max Biaggi», ha detto, riferendosi ai rapporti difficili con Rossi, finiti spesso in lite. Stoner è sembrato dispiaciuto soprattutto perché Valentino non avrebbe riconosciuto i suoi meriti: «Lui ha preferito dire che il titolo vinto da me quest'anno è stato più merito della Ducati e delle coperture Bridgestone che del mio talento. Valentino - ha aggiunto Stoner - è un pilota fantastico e detiene tantissimi record. Molti dicono che sia il miglior pilota di tutti i tempi ma ora un certo Stoner ha battuto il suo record di più giovane campione del mondo della MotoGp e questo, probabilmente, per lui è difficile da accettare».

QQuesto è un piccolo estratto dell'aricolo sul GP e l'intervista di Stoner la considero la parte + importante,ha detto tutta la sacrosanta verità su Rossi che l'ha menata tutto l'anno con le gomme e il motore ma mai di Stoner che forse andava lodato se non per il reale talento almeno per sportività (cosa che ho sempre detto essere mancata a Rossi)...e ha messo la pulce nell'orecchio che i rapporti tesi forse forse non sono stati colpa di Biaggi e Sete ma proprio di Valentino stesso.

Cattivissimo alla fine quando parla del + giovane campione che ora è lui :lol: cattivo ma incisivo

 

花は桜木人は武士

Link to comment
Share on other sites

Ho appena visto la gara in differita, credo che Hayden senza la rottura avrebbe dato del filo da torcere a Stoner, che invece si è limitato a fare una galoppata in solitario.

Un pò di bagarre dietro, Melandri sembrava in palla, poi non so perchè è sparito; gran recupero di Capi, peccato si sia svegliato tardi questa stagione :?

Per quanto riguarda Rossi, ha lamentato una scivolosità all'anteriore, onestamente dalle riprese non si notava (si son viste di più le imbarcate di Stoner e Pedrosa, o i traversi di Hayden), nell'intervista era alquanto attapirato

Come sempre lo staff mediaset moto gp si impegna per relegare Stoner al 3° posto nella classifica dei meriti, dietro Ducati e Bridgestone, e per avvalorare la tesi il fatto che 3 pacchetti dei primi 5 sono proprio Duc/Brid... come se è colpa loro se Hayden ha abbandonato o Melandri abbia avuto problemi :lol:

jembanner.jpg

"Ai consideres des fleg of de Iunaite Steiz nos onli a fleg of e cantri, bus is a iuniversal messagg of fridom e democrassi"

Link to comment
Share on other sites

Guest DESMO16

..gara piacevole con uno Stoner che spinge al massimo nonostante il mondiale vinto da alcune settimane ma anche la sua consacrazione definitiva come pilota ed anche di Ducati che ha conquistato il mondiale marche, in una gara in cui le Bridgestone hanno avuto meno meriti del solito e, nonostante questo, tutti dietro :D

Per il resto buona prova di Melandri che fa ben sperare per l'anno prossimo ma che manca di un pò di costanza nei risultati, Vale che per un bel pò ha lottato con la sua M1 Abarth :D ed un Capirossi del passato, che nonostante tutto fatica ancora.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.