Vai al contenuto

Classifica Utenti


Contenuti più Popolari

Mostra il contenuto con il più alto punteggio dal 18/06/2018 globalmente

  1. 51 punti
  2. 32 punti
  3. 24 punti
    Ma 10 anni fa dove vivevate? O all'epoca di Cantarella? Pensavate fosse tutto rose, fiori, piena occupazione, grande qualità e grandi volumi? È il 2018 cavolo, non il 1988. anche sto piagnisteo dell'abbandono del seg.b e c ha da finire. Dobbiamo metterci in testa che se siamo i primi a NON VOLERLE PAGARE A LISTINO, ma le vogliamo comprare solo km0 scontatissime, quelle auto non avranno futuro. Volete che FCA vi faccia un'altra Punto? Bene, entrate in concessionaria e compratela senza sconto. Vedete che quella nuova ve la fa (da comprare a prezzo pieno, ovviamente). Il resto sono solo storie che poi ci si racconta.
  4. 22 punti
  5. 20 punti
    Azz! Dici che cercano di inquinare anche quelle?
  6. 19 punti
  7. 17 punti
    A me questa discussione pare senza senso. Circa 14 anni fa il gruppo era praticamente fallito, oggi Maserati ha più modelli e fa più soldi che in qualunque altro periodo della sua storia, Alfa ha fatto due auto come non si vedevano da 30 anni, il gruppo è passato da player europeo a colosso mondiale, senza più un euro/dollaro di debito, e la situazione delle fabbriche italiane, per quanto non idilliaca, è la migliore da parecchi anni. E il problema è che non sostituisce la Punto? Anche io credo che certi segmenti possa essere un errore abbandonarli, ma mi pare veramente assurdo dire che, per questo motivo, Marchionne è incapace, oltretutto senza uno straccio di prova a supporto della tesi. Ma quando negli ultimi 30 anni (ma forse anche prima, se consideriamo tutti i passaggi di mano di Alfa e Maserati) l'industria automobilistica italiana è stata in condizioni migliori? Magari non lo ricordo io eh, per carità.
  8. 17 punti
  9. 15 punti
    Ripeto, se non si capisce che fca non è fiat, ed ha strategie non più europee ma mondiali, ogni analisi è inutile.
  10. 13 punti
    Il fatto che fca abbia aumentato Le vendite da 1,175 milioni a 1,250 nel mondo nel primo trimestre 18 rispetto al 17 è ovviamente del tutto irrilevante.
  11. 13 punti
    in Italia i sindacati l'avrebbero preso a calci in culo. E sinceramente pure io. Far lavorare la gente sotto un tendone con più di 30 gradi fuori è da terzo mondo, altro che paese più sviluppato del mondo ci manderei qualche fan a farsi una settimana in linea, giusto per vedere se si diverte
  12. 12 punti
    Verissimo. Qua a Genova se sei orientato verso l'acquisto di una Alfa entri quasi sicuramente in uno dei tanti showroom Fiat, Jeep, Alfa di "Spazio", che se non sbaglio copre diverse città del nord. Per quello che io ho visto lì dentro regna la più totale impreparazione sui prodotti ed un gran disinteresse nei confronti del potenziale acquirente. Nessuna capacità e volontà di raccontarti il prodotto, interpretare il gusto del cliente, solo tanti dépliant ed un buon programma che snocciola preventivi in serie. Ennesima prova di questo scempio il dicembre scorso. Provai ad avvicinarmi ad una bella Giulia in esposizione presentandomi all'ingresso con una serie 3... quindi potenziale cliente che più potenziale non ce n'è. Sarò stato mezzora a studiarmi la macchina ribaltandola in tutti i modi possibili, ma nessun venditore si avvicinò per darmi alcuna informazione o anche solo per raccontarmi una barzelletta... ero l'unico cliente del salone. Io nei suoi panni avrei aperto un libro tale da far venir voglia di portare a casa sia la Giulia che la Stelvio affianco. Morale della favola, quella Giulia Super color antracite ed interni cuoio con cambio automatico è ancora lì in bella vista a prendere polvere. Sarà che io farei brillare gli occhi anche al pensionato interessato ad una Panda da quanto entusiasmo ci metterei nel descriverla, sarà anche che si fa presto a parlare quando non sei tu a dover passare 8 ore al giorno dento ad un salone. Saranno forse le condizioni lavorative poco stimolanti a cui è sottoposta questa nuova leva di rivenditori tali da far passare la fantasia e la voglia di metterci del proprio anche al più appassionato di auto di questo mondo, resta il fatto che così si vanificano tutti gli sforzi fatti. Una rete di vendita del genere per proporre questo fior di prodotto è come dare le perle ai porci.
  13. 12 punti
  14. 12 punti
    Per cortesia....quando aprite Euroncap non limitatevi alle superficie, ovvero le stellette. Le valutazioni Euroncap sono diventate MOLTO articolate e complesse, al punto che il sunto delle stellette non è più esaustivo. Ci mettiamo i gradi di appassionati di auto. Ecco, non mettiamoci solo i gradi. Ma facciamolo sul serio e approfondiamo gli argomenti. Anche perché personalmente ho già spiegato e sviscerato più volte la faccenda in più topic. Eh, anche solo per rispetto del lavoro e della pazienza altrui...
  15. 11 punti
    Dispiace che un qualsiasi topic di discussione su strategie a breve-medio-lungo termine finisca per diventare "la gamma che vorrei ma che non c'è". A tutti piacerebbe che ci fossero determinate auto, magari fabbricate dal "produttore del cuore". Anch'io vorrei una gamma Alfa tappezzata di coupé e Spider a tp (ovviamente km0 :D). Ma se il mercato chiede/vuole/paga(anche a sconto quasi zero) SUV e crossover...ma chi gliela fa fare la Giulia SW? Magari quando in Cina inizieranno a chiederla a gran voce, e la distribuzione lo permetterà. Quello che dispiace...è soprattutto che che ci si sofferma a guardare solo il bicchiere mezzo vuoto (quello che vorrei ma non c'è, vai a sapere perché qualcuno non vuole che ci sia o perché non ci può essere). Il bicchiere mezzo pieno, le Alfa a trazione posteriore (anche se con gamma incompleta), le Maserati in giro per il mondo (seppur con le note difficoltà), le 500 che in qualche modo sono diventate un simbolo in questi dieci anni, le Jeep che sono diventate loro malgrado un pezzo di Made in Italy anche se americane... Ma il bicchiere mezzo pieno sembra bastare a pochi. E d'altra parte sembra essere una caratteristica generale dei nostri tempi, in Italia e nel mondo, per cui me ne farò una ragione.
  16. 11 punti
    Quale parte di "i prodotti si fanno redditizi" Non è Chiara? E per favore non citatemi i franco tedeschi, che hanno condizioni al contorno ben diverse, non ultima una. Clientela italiana al limite della sindrome di Stoccolma ( basta vedere il topic della polo dove plastiche dure e ponti torcenti sono più dure e torcenti perché made in vag, o due lucine trasformano il tutto in un altra auto *) *nb cito post veri. ..
  17. 11 punti
    Ovviamente la Polo la vedremo a Villa d'Este tra un paio d'anni.
  18. 11 punti
    Ma cribbio, almeno fatti pagare
  19. 11 punti
  20. 10 punti
  21. 10 punti
  22. 10 punti
    quindi tu sai esattamente quante test car servono per valutare l'affidabilità di un motore ? su che basi ? se fossero 25 hanno fatto 200.000 km a macchine, che col piede dei tester (pesantissimo) è un test più che serio. i motori fanno milioni di KM equivalenti al banco prima di essere montati sulle auto tutti esperti di veihcle development qui dentro eh.......
  23. 10 punti
  24. 10 punti
    cosa sta succendendo? cominciano a far foto quasi normali?
  25. 10 punti
    una conoscente l'altro giorno mi dice: sono a piedi... la macchina nuova s'è spaccata ed io: cos'è? c.: una polo i.: eh ma allora... magari è anche il 3 cilindri c.: esatto! perchè? i.: è un bidone come tutte le vag (ho esagerato però non potevo farne a meno ) c.: e a me avevano detto prendi VW che vai sul sicuro e non si rompono mai i.:.... spero che questi ultimi dieci anni di scarsa qualità e di arresti di C.E.O. lascino fortemente il segno a dispetto del marketing e del lavaggio del cervello
La Leaderboard è riferita all'orario Roma/GMT+02:00
  • Newsletter

    Want to keep up to date with all our latest news and information?

    Sign Up
×