Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri!
  • 0

Fischio frizione a freddo


Question

Ciao a tutti. Panda 1.2 benzina, 134.000km. Frizione originale, auto usata soprattutto in autostrada. Da qualche giorno avverto un fischio in marcia a macchina fredda, appena inserita la marcia e rilasciata la frizione. Si ripete ad ogni rilascio frizione, ma appena la macchina si scalda (5 min.) sparisce del tutto. Sembra provenire sotto, dalla parte anteriore sinistra. Non si sente a frizione schiacciata, ma a frizione rilasciata, un attimo dopo aver inserito la marcia. Le marce entrano bene, non si impuntano, l'auto non saltella. Posso sperare sia il freddo o comincio a preoccuparmi? Grazie mille.

Link to post
Share on other sites

4 answers to this question

Recommended Posts

  • 0
Ciao a tutti. Panda 1.2 benzina, 134.000km. Frizione originale, auto usata soprattutto in autostrada. Da qualche giorno avverto un fischio in marcia a macchina fredda, appena inserita la marcia e rilasciata la frizione. Si ripete ad ogni rilascio frizione, ma appena la macchina si scalda (5 min.) sparisce del tutto. Sembra provenire sotto, dalla parte anteriore sinistra. Non si sente a frizione schiacciata, ma a frizione rilasciata, un attimo dopo aver inserito la marcia. Le marce entrano bene, non si impuntano, l'auto non saltella. Posso sperare sia il freddo o comincio a preoccuparmi? Grazie mille.

è sicuramente un rumore proveniente dal cuscinetto, che sui cambi 5 marce di tutti i motori fire dalla punto 93 in poi è molto delicato......

me8s7Kha0jxsvHhULSwHyRQ.jpg

[sIGPIC][/sIGPIC]

Link to post
Share on other sites
  • 0

Grazie. Secondo te, considerato l'apparente buon funzionamento e se i sintomi rimangono solo questi, posso tirare ancora un po' (penso a fine iverno per vedere se il fischio sparisce come i mille altri rumorini invernali FIAT, fortunatamente sempre rivelatisi innocui) o sarebbe sciocco? Altrimenti, se cambio il cuscinetto, visto anche il chilometraggio e l'entità del lavoro, mi conviene fare tutta la frizione? In questo caso, quale potrebbe essere una fascia di prezzo onesta, comprensiva della manodopera (tieni presente che da me non si scende sotto i 40 euro l'ora)? Grazie in anticipo.

Edited by Gatsby73
Link to post
Share on other sites
  • 0
Grazie. Secondo te, considerato l'apparente buon funzionamento e se i sintomi rimangono solo questi, posso tirare ancora un po' (penso a fine iverno per vedere se il fischio sparisce come i mille altri rumorini invernali FIAT, fortunatamente sempre rivelatisi innocui) o sarebbe sciocco? Altrimenti, se cambio il cuscinetto, visto anche il chilometraggio e l'entità del lavoro, mi conviene fare tutta la frizione? In questo caso, quale potrebbe essere una fascia di prezzo onesta, comprensiva della manodopera (tieni presente che da me non si scende sotto i 40 euro l'ora)? Grazie in anticipo.

non vorreio portarti sfiga, ma conosco persone che hanno tirato avanti parecchio col cuscinetto danneggiato e sono rimasti in panne....

a questo punto io fare cambiare tutta la frizione visto che non costa molto (Valeo vai intorno agli 80€) e fare controllare anche il cavo....

[sIGPIC][/sIGPIC]

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Answer this question...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Similar Content

    • By FofiV
      Buongiorno a tutti,
      Vorrei porvi una questione riguardante la frizione.
      Ho una Fiesta V 1.4 tdci, la cui frizione non funziona sempre alla stessa maniera: spesso va bene, altre volte dopo lunghi viaggi  sembra si affatichi e magari così rimane per qualche tempo. Il problema si presenta così: la regolazione dell'innesto della frizione corrisponde ad una zona della corsa del pedale molto ristretta e bisogna fare molta attenzione a regolarne l'innesto. A volte è talmente difficile da non riuscire a fare un cambio marcia totalmente impercettibile, "strappa". Alle volte inizia, a marce innestate a bassi regimi, a fare un effetto canguro (assorbe e cede potenza alternativamente). 
      Può essere un problema di spingidisco o di cilindretto frizione o del pedale? Per quanto riguarda il volano, il fatto che saltelli solo ogni tanto mi può far stare sicuro sulla sua salute?
      Il cilindretto del pedale è nuovo (Ford originale) perché la frizione non staccava bene le marce, però il cilindretto "gnicca" quando lo premo, al contrario dell'originale che non se ne avvertiva il movimento. 
      Rumori non ne fa, cuscinetti dovrebbero essere a posto.
      Tirando su la frizione in retromarcia in salita un po' decisamente tende ad innestare saltellando un po'.
      Non slitta, il grip è ottimo (macchina si spegne provando a partire col freno a mano) e l'innesto con la 1a anche omogeneo.
      Con tali difetti la frizione potrebbe cedere di colpo o dare segni sempre più evidenti, lentamente, nell'arco di parecchi km? Questo per valutarne l'urgenza o la tranquillità di viaggio. Non vibrando (perlomeno visibilmente), la mancata tempestiva riparazione credo non comporti rottura/usura anomala di altre parti.
      Fosse un problema di spingi disco, varrebbe a dire necessariamente qualche lamella rotta/incrinata con innesto conseguentemente SEMPRE non perfettamente a piani paralleli e quindi sempre saltellante? 
      Un cilindretto maestro può avere una caratteristica migliore dopo ore di riposo o avere tratti della corsa in cui la forza della spinta crolla, magari in funzione dello spostamento un po' ballerino rispetto all'asse? In questo caso come è possibile discernere il difetto al cilindretto del pedale o maestro? 

      Aprendo la frizione per sostituire le parti difettose, quali altre oltre al disco di attrito conviene comunque cambiare per aprirla nuovamente solo per usura disco e non per guasti? Qualcuno ha una idea della durata delle varie parti in funzione dei km, utilizzo in città o autostrada, piede accorto o cambi non fluidi?
      Per esempio innesti bruschi mi fan pensare ad usura concentrata anche sul volano, piede sempre premuto in folle allo spingi disco, ecc.

      Ringrazio chi proverà a darmi lumi e spero che il mio post sia un utile argomento di discussione per tutti.

      Saluti
    • By Mario tomori
      Salve, ho un BMW serie 1 120d, da un po' di tempo in accensione la macchina fa rumore insieme alla frizione in fase di rilascio. Da ieri sera tutto è peggiorato, la frizione trema molto di più, la leva del cambio pure e quando spingo il pedale della frizione fino in fondo sento un fischiettio abbastanza forte, consigli?
    • By Ivan__
      Ciao a tutti. Sono nuovo nel forum perché vorrei discutere del "ruolo" della frizione durante le svolte. Ancor prima di iniziare le guide con il mio istruttore avevo guardato molti video su YouTube, uno di questi dedicato alla frizione nelle svolte/curve, da cui ho capito che la frizione non deve essere abbassata o, nel caso di curva stretta, tenuta a metà. Già dalle prime guide, però, l'istruttore mi ha sempre detto di abbassare la frizione, in questo modo posso affrontare la svolta/curva ad una velocità minima senza che il motore "borbotti". È un metodo che mi va molto comodo e sono rimasto stupito quando ho letto che in realtà non va bene, comunque, dato che l'istruttore diceva così io ho imparato in questo modo e ho preso la patente un paio di settimane fa. Ora vorrei capire un attimo ciò, e, se così sbagliato, cambiare modo di affrontare le svolte/curve. L'altro giorno ho provato ad affrontare delle svolte, in una strada abbastanza libera ,senza abbassare la frizione, però ho dei problemi, ad esempio non sento di avere il controllo dell'auto, mi scappa. Poi entro troppo velocemente perché ho paura che esagerando con il freno l'auto si spenga. Inoltre,se non posso andare a passo d'uomo e non calcolo bene la traiettoria rischio di fare la fiancata all'auto parcheggiata mentre svolto. Per concludere, come fa ad essere così pericoloso o sbagliato affrontare le curve andando a passo d'uomo o poco più (dipende dall'angolo) anche se con la frizione abbassata?
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.