Vai al contenuto
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
  • Autopareri era presente al Salone di Ginevra 2019 nelle giornate stampa del 5-6 marzo
  • Guarda le numerose immagini e video sulla nostra pagina Facebook!
1happydream

MOTOGP 2019

Messaggi Raccomandati

Rivola ha semplicemente un background di un certo tipo e giustamente fa l'interesse del proprio team. Ducati andrebbe squalificata.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
18 minuti fa, giopisca scrive:

non credo che l'essere senza aletta abbia portato a problemi così grossi da portare al ritiro ricordo jannone fare una gara pazzesca a philip Island dopo aver rotto pezzo di carena contro un gabbiano

 

sono due cose non comparabili. Iannone aveva un buco nel cupolino, nemmeno tanto grande, che avrà inficiato leggermente l'aerodinamica ma senza arrecare pericolo.

invece le alette in rettilineo caricano alcune decine di kg: avere carico solo su un lato - a 250/300 km orari - come accaduto a Bagnai significa avere una moto totalmente e pericolosamente sbilanciata.

purtroppo la strada intrapresa porta ad avere gli stessi problemi della F1: basta una toccata e va tutto a puttane. con l'aggravante che su due sole ruote uno scompenso aerodinamico diventa totalmente ingestibile.

  • Mi Piace 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
12 minuti fa, weidman scrive:

Rivola ha semplicemente un background di un certo tipo e giustamente fa l'interesse del proprio team. Ducati andrebbe squalificata.

 

Per quale motivo, visto che il direttore tecnico della MotoGP, nella persona di Danny Aldrige, ha avallato la soluzione Ducati durante i test invernali?

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Rivola ha un certo tipo di background ...... mediamente perdente

 

non dico che bisogna essere sempre buoni e mansueti ma arrivare e menare calci a destra e sinistra non penso porti molto lontano, poi giustamente lui fa gli interessi del suo team ma chi è senza peccato scagli la prima pietra

 

Ducati è anni che lavora sull'aerodinamica ( stoner le aveva già delle alette e tutti a sfottere ) e lavora con piccoli colpi di genio per sopperire allo strapotere economico di Honda, ricordiamoci che un solo prodotto honda fa i numeri di vendita di tutta ducati , per cui si va di meningi ed inventiva

 

concordo che la deriva aereodinamica sia una china parecchio rognosa ( io sono quello che vieterebbe tutte le appendici sulle F1 figuriamoci sulle moto )

 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
13 minuti fa, bik scrive:

Per quale motivo, visto che il direttore tecnico della MotoGP, nella persona di Danny Aldrige, ha avallato la soluzione Ducati durante i test invernali?

 

se quell'aggeggio sia regolare o no lo deciderà chi di dovere.

che fosse stato approvato però non esclude che possa essere comunque illegittimo: Ducati lo ha presentato come uno strumento che serve solo a raffreddare la gomma, senza portare benefici aerodinamici, ed è in base a quella interpretazione che è stato avallato. i ricorrenti sostengono invece che serva a generare carico e che come tale non sia permesso dal regolamento.

siamo sul filo del rasoio e qualcuno dovrà decidere da che parte stia la verità. detto ciò, bene ha fatto Ducati a cercare e (forse) trovare un punto debole del regolamento per procurarsi un vantaggio, altrettanto bene hanno fatto gli altri a puntare il dito e chiedere che sia fatta chiarezza in merito.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
1 ora fa, giopisca scrive:

Il SIgnor Massimo Rivola si è presentato proprio bene al circo della MotoGp

Pronti via un po' di fango nel ventilatore

Al posto di pensare alle alette altrui farebbe meglio a pensare alle rotelline da dare al suo mezzo pilotino perché uno che riesce a cadere nel giro di ritorno ai box post gara è veramente un fenomeno

 

dopo la polemica la mia idea :

troppe alette qui e là , non credo che l'essere senza aletta abbia portato a problemi così grossi da portare al ritiro ricordo jannone fare una gara pazzesca a philip Island dopo aver rotto pezzo di carena contro un gabbiano

detto ciò probabilmente la FIM le annullerà dalla prossima gara ( a naso ) ma se hanno passato le verifiche tecniche non ha nessun senso fare reclamo

Pure iannone ha perso un pezzo di ala.

comunque team pramac sfiga assurda

1 ora fa, weidman scrive:

Rivola ha semplicemente un background di un certo tipo e giustamente fa l'interesse del proprio team. Ducati andrebbe squalificata.

per quale assurdo motivo? al massimo lo fanno togliere per la prossima gara

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
56 minuti fa, slego scrive:

 

se quell'aggeggio sia regolare o no lo deciderà chi di dovere.

che fosse stato approvato però non esclude che possa essere comunque illegittimo: Ducati lo ha presentato come uno strumento che serve solo a raffreddare la gomma, senza portare benefici aerodinamici, ed è in base a quella interpretazione che è stato avallato. i ricorrenti sostengono invece che serva a generare carico e che come tale non sia permesso dal regolamento.

siamo sul filo del rasoio e qualcuno dovrà decidere da che parte stia la verità. detto ciò, bene ha fatto Ducati a cercare e (forse) trovare un punto debole del regolamento per procurarsi un vantaggio, altrettanto bene hanno fatto gli altri a puntare il dito e chiedere che sia fatta chiarezza in merito.

 

Chi di dovere ha deciso che quell'appendice era regolare.

Se ci sono dei dubbi si rianalizza, e se non è conforme si vieta dalla prossima gara.

Squalificare la Ducati per un appendice approvata dal responsabile tecnico va fuori da ogni logica regolamentare.

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
22 minuti fa, bik scrive:

Squalificare la Ducati per un appendice approvata dal responsabile tecnico va fuori da ogni logica regolamentare.

 

io non so ovviamente come funzionino le cose a termini di regolamento e come siano gestiti e bilanciati pareri e autorizzazioni dei vari organi.

facevo solo notare che se - se - l'approvazione è stata ottenuta per un aggeggio deputato a svolgere una determinata funzione ma dovesse poi emergere che quell'aggeggio in realtà ha un'altra funzione (e qui mi pare che sia abbastanza evidente quale sia la vera funzione) la quale fosse espressamente vietata dal regolamento non è da escludere la possibilità di una squalifica ex post, poiché a quel punto l'autorizzazione sarebbe stata ottenuta sulla base di presupposti falsati.

tutto dipende da cosa prevede di preciso il regolamento in casi del genere e, probabilmente, da come si deciderà di interpretarlo.

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
8 minuti fa, slego scrive:

...facevo solo notare che se - se - l'approvazione è stata ottenuta per un aggeggio deputato a svolgere una determinata funzione ma dovesse poi emergere che quell'aggeggio in realtà ha un'altra funzione (e qui mi pare che sia abbastanza evidente quale sia la vera funzione) la quale fosse espressamente vietata dal regolamento non è da escludere la possibilità di una squalifica ex post, poiché a quel punto l'autorizzazione sarebbe stata ottenuta sulla base di presupposti falsati....

 

Così la Ducati fa ricorso, ed al 99% lo vince, visto che era stato approvato.

 

Se il responsabile tecnico non è in grado di capire se è conforme o meno non deve rilasciare la conformità, ma deve sospendere il giudizio per ulteriori accertamenti.

Se i dubbi ti vengono dopo riesamini il dispositivo, e se non è conforme lo vieti DALLA GARA SUCCESSIVA.

  • Mi Piace 3

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
10 minuti fa, bik scrive:

 

Così la Ducati fa ricorso, ed al 99% lo vince, visto che era stato approvato.

 

Se il responsabile tecnico non è in grado di capire se è conforme o meno non deve rilasciare la conformità, ma deve sospendere il giudizio per ulteriori accertamenti.

Se i dubbi ti vengono dopo riesamini il dispositivo, e se non è conforme lo vieti DALLA GARA SUCCESSIVA.

 

again: io non mi sbilancio, non so come funzionino le cose e credo comunque che ci siano ampi margini interpretativi (oltre che aspetti "politici" che pesano in questi casi).

proprio per questo non escludo nessuna possibilità. forse non ci saranno conseguenze o forse sì. forse una penalizzazione, sui tempi o da scontare, o forse solo un divieto per il futuro, piuttosto che un via libera per l'aggeggio.

 

e credo che alla fin fine il motivo del ricorso non sia tanto quello di far avere a Ducati una penalizzazione (sai che gli frega in particolare ad Aprilia di far guadagnare una posizione ad Espargaro) quanto quello di avere una chiara e inequivocabile pronuncia su quell'appendice e sulla sua effettiva funzione, così che tutti siano certi di cosa si può fare e cosa no e possano quindi lavorare di conseguenza. in parole povere secondo me stanno dicendo "quella cosa lì non serve a raffreddare le gomme, come sostiene Ducati, ma ad avere carico aerodinamico. a noi risulta che non sia regolare in quel senso, nel caso lo fosse mettetecelo per iscritto così chiariamo la cosa (e siamo certi di poterlo fare anche noi)".

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Termini e condizioni di utilizzo.