Vai al contenuto
Autopareri news
  • Buon 2019 da Autopareri e Benvenuti sul nuovo tema grafico! Scegli il tuo tema preferito in fondo alla pagina: chiaro (light) o scuro (dark).
Aymaro

F1 2019 - Anticipazioni

Messaggi Raccomandati

Io spero che Vettel faccia una stagione buona, sopratutto che sbagli meno degli anni passati, lo scorso anno la differenza la ha fatta Hamilton, è veloce come è sempre stato ma ha sbagliato pochissimo, sopratutto nei momenti decisivi, decisamente maturato rispetto al passato.

 

Del resto i numeri parlano, "Tappos" con la stessa monoposto è arrivato quinto nel 2018, dietro ai due piloti Ferrari e a Verstappen, e non un cattivo pilota.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

Vettel purtroppo ha bisogno di stare tranquillo, partire e arrivare primo, non e' tipo da grandiose vittorie in rimonta. Avrebbe bisogno di un'auto che gli dia fiducia, c'e' un fondo di verita' quando (sbagliando) si lamenta della macchina che non e' dominante (cosa che diceva anche Arrivabene). Lui avrebbe bisogno di sapere che parte e vince. Non si esalta come Alonso o Schumacher con mezzi inferiori, anzi tende a sbagliare.

Quello che da tanto manca alla Rossa, sarebbe imbroccare 3 o 4 vittorie di fila, in modo da fare morale e tirare avanti piu' serenamente.

Mi auguro che la nuova monoposto sia all'altezza, e' quello che piu' serve. Subito dopo occorrono:

  • un po' di fortuna nei momenti topici (ad esempio le pioggie hanno sempre rotto le scatole nel 2018 nei momenti meno opportuni, mentre sono state provvidenziali per Hamilton)
  • meno errori di Vettel, e che capisca che si vince anche coi piazzamenti quando non puo' stare davanti a Lewis
  • maggiore convinzione della squadra (troppi errori di strategia, pit stop sempre un po' lenti)
  • uno sviluppo efficace e continuo fino alla fine, non che dopo Spa andiamo in crisi ogni anno
  • Un Verstappen che rompa le palle ad Hamilton e magari lo tiri fuori una o due volte
Modificato da Dodicicilindri
  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

Vittorie in rimonta Vettel non ne ha fatte, ma a Singapore, nel 2016, è partito ultimo ed è arrivato quinto, in un circuito dove i sorpassi sono difficili.

 

Il momento topico dello scorso anno sono stati il GP di Germania, Vettel era in testa ed è uscito insabbiandosi, mentre Hamilton ha rimontato dalle retrovie ed ha vinto,  graziato dai commissari per il taglio in ingresso della corsia box, con la vittoria di Vettel e la penalizzazione di Hamilton c'erano 50 punti da favore di Vettel, visto che il decimo è arrivato a 35" da Hamilton.

 

Se aggiungiamo che a Monza da una potenziale doppietta rossa, per errori dei piloti e della strategie, Ham è arrivato 1° e Vettel 4°, senza quei due episodi potevamo giocarci il mondiale fino all'ultimo.

Modificato da bik
  • Like! 3

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

Si certo la Germania ha rappresentato l'inversione della stagione, c'era da sferrare il colpo del KO dopo la mazzata (per MB e Lewis) di Silverstone, invece Giove Pluvio, i commissari e quell caxxone di Vettel hanno trovato l'allineamento cosmico sbagliato.

Spa purtroppo e' stata la classica rondine che non fa primavera, o forse le batterie doppie erano ancora cariche di Megajoules, poi arrivati a Monza, la batteria depotenziata per la rossa, i nuovi cerchi forati e quella maledetta pole di Raikkonen in scia a Vettel il sabato, insieme con la penosa gestione della partenza (dopo l'annuncio del siluramento di Kimi il giorno prima) hanno fatto il resto.

Dopo, c'e' stata solo la pena di vedere tutti gli sviluppi cannati e il mondiale era ormai andato di nuovo.

Stante che Arrivabene non lo reggevo, mi chiedo quegli sviluppi di chi siano figli: Binotto, Cardile??

E la vettura nuova ne avra' fatto tesoro? Avremo anche noi finalmente delle sospensioni idrauliche? E cerchi forati?

Modificato da Dodicicilindri
  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
7 minuti fa, bik scrive:

Vittorie in rimonta Vettel non ne ha fatte, ma a Singapore, nel 2016, è partito ultimo ed è arrivato quinto, in un circuito dove i sorpassi sono difficili.

 

Il momento topico dello scorso anno sono stati il GP di Germania, Vettel era in testa ed è uscito insabbiandosi, mentre Hamilton ha rimontato dalle retrovie ed ha vinto,  graziato dai commissari per il taglio in ingresso della corsia box, con la vittoria di Vettel e la penalizzazione di Hamilton c'erano 50 punti da favore di Vettel, visto che il decimo è arrivato a 35" da Hamilton.

 

Se aggiungiamo che a Monza da una potenziale doppietta rossa, per errori dei piloti e della strategie, Ham è arrivato 1° e Vettel 4°, senza quei due episodi potevamo giocarci il mondiale fino all'ultimo.

50 punti, + 10 (Seb primo Ham terzo)di mMonza sono 60, il bilancio è di 88 punti...

oltre al fatto che in entrambe le gare, c'è una piccola colpa del muretto, in germania Seb è uscito anche perché stava cercando di mettere più spazio possibile tra lui e Bottas- Raikkonen, dato che al tedesco nona avevano cambiato le gomme (o una cosa del genere), poi certo l'errore è il suo, ma con una strategia più accorta non aveva bisogno di tirare, ed a Monza sappiamo tutti com'è andata (la pessima gestione dei piloti da parte di Arrivabene tirati dentro la sua guerra di potere...)

per me le colpe della stagione 2018 sono da dividersi 40-40 tra piloti e gestione del team e 20 sbagliato sviluppo

  • Like! 3
  • Perplesso... 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
4 ore fa, Yakamoz scrive:

 

Nel triennio 2014-2016 la Mercedes potè permettersi le lotte fratricide solo per la netta superiorità tecnica. La Red Bull potè permettersele solo per la netta inferiorità tecnica (perso per perso...).

 

 All'inizio, un team con due punte ha una forte probabilità di sovrastare un team con prima guida e gregario. La cosa da evitare assolutamente, se vuole tutelare fino alla fine questo vantaggio, è il NON dare ordini di scuderia (cioè sopprimere sul nascere qualsiasi strategia tesa a portare a casa il campionato piloti giocando su un pilota a scapito dell'altro). Servono scelte chiare ed eventualmente ciniche.

 

Non trovo sbagliato far capire a Leclerc che per il 2019 la Ferrari punta su Vettel. E' naturale: anzianità fa grado. Poi Vettel costa circa 10 volte tanto, e la seconda cosa che deve fare per guadagnarsi questo ingaggio è mettere a disposizione il patrimonio di esperienza che si è accumulato negli anni, anche a favore delle nuove leve.

L'importante per non frustrare Leclerc, e per fargli anzi dare il meglio, è fargli capire che in questa fase il suo scopo non è il campionato piloti, ma far vedere di che pasta è fatto come prestazioni, come solidità mentale, come lealtà verso la squadra.

Se è intelligente sa che questo è il miglior modo possibile per rinegoziare i rapporti di forza nel 2020, con Vettel che avrà anche il contratto in scadenza.

 

ok. Ma hamilton momenti nel 2007 vinceva.al debutto. leclerc ha già una stagione sulle spalle.potrebbe fare quello che ha fatto luois nelo 2007

2 ore fa, Dodicicilindri scrive:

Cosi' come lo sembra Hamilton.

Quello che mi tedia del dominio MB, e' che a differenza di quanto accadde per la Ferrari, che solo nel 2002 e nel 2004 ebbe auto davvero dominanti (e comunque piu' nel passo gara che sulla velocita' pura), per la MB la superiorita' sembra inscalfibile.

 

oddio...io nel 17\18 tutto sto stradominio non l'ho visto

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
13 minuti fa, LucioFire scrive:

ok. Ma hamilton momenti nel 2007 vinceva.al debutto. leclerc ha già una stagione sulle spalle.potrebbe fare quello che ha fatto luis nelo2007

 

 

Potrebbe accadere, ma sarebbe l'eccezione, come nel mondiale 2007, dove ci sono state diverse ombre sulla prestazione della McLaren.

 

Io non creerei troppe aspettative su un pilota di talento come Charles, lasciamogli il tempo di imparare ed anche di sbagliare senza "crocifiggerlo" al primo errore. Io mi aspetto che sia veloce, e che riesca a superare Bottas in classifica (macchina permettendo) e che, in caso di problemi a Vettel, riesca ad infastidire Hamilton, cosa che a Raikkonen non riusciva.

  • Like! 3

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

La Sauber ha Vasseur come DT, che ritengo molto valido, cambiarlo con Arrivabene mi sembra una "Tafazzata".

 

b96b0675996074d026b87e19f230d72d_XL.jpg

  • Like! 3

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.