Jump to content

Motocarri d'antan


Renault

Recommended Posts

Ultimamente sono un po' in fissa verso questa tipologia di mezzi, apro questa discussione per parlarne un po' in generale, anche perché ce ne sono moltissimi praticamente sconosciuti. 

Ho ad esempio recentemente scoperto l'esistenza dell'Innocenti Lambro seconda serie, del quale quasi non si trovano informazioni se non qualche foto. 

 

lista_13715.d1523540113.jpg

 

Avete ricordi di motocarri sconosciuti visti personalmente? Avete qualche aneddoto su di essi? E' il topic giusto per raccontare e mostrare cose su di loro. :)

  • I Like! 1

anti-c12.jpg

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, stev66 scrive:

A parte il rumore del Bremach, che oggi probabilmente è proibito a Ginevra come arma di distruzione di massa? 

 

Dopo anni e anni in cui non ne vedevo più, nei giorni scorsi, per un paio di volte, ho visto passare un Bremach rosso sotto casa. La seconda volta l'ho riconosciuto dal motore, prima ancora di vederlo dal balcone. Sembrava in uno stato di conservazione ottimale; chi sa, forse rimesso a posto. Trasportava materiale edile, come la stragrande maggioranza dei Bremach che ho sempre visto dalle mie parti. 

 

La foto che pubblico è un'immagine di repertorio scattata dal balcone di casa mia e pubblicata nel luglio 2014 qui su Autopareri, nel topic degli avvistamenti.

 

14425549708_be850b44f8_c.jpg

 

E poi, in quanto ad armi di distruzione di massa, il Moto Guzzi Ercole non era certo da meno... Mi sembra ancora di sentire nelle orecchie il suono martellante del motore... TUM TUM TUM... Sembravano dei movimenti tellurici.:D

 

4046_dscn2852_thb.jpg

 

 

  • Haha! 1
  • Adoro! 2
Link to comment
Share on other sites

22 ore fa, Mazinga76 scrive:

Dopo anni e anni in cui non ne vedevo più, nei giorni scorsi, per un paio di volte, ho visto passare un Bremach rosso sotto casa. La seconda volta l'ho riconosciuto dal motore, prima ancora di vederlo dal balcone. Sembrava in uno stato di conservazione ottimale; chi sa, forse rimesso a posto. Trasportava materiale edile, come la stragrande maggioranza dei Bremach che ho sempre visto dalle mie parti. 

 

L'ho visto anche io recentemente, addirittura in compagnia di un altro Bremach del più tipico colore azzurro! Li ho visti sia nella mia zona che alla stazione centrale, li avranno riesumati da qualche fermo. :pen:

Aggiungo che anche io non ne vedevo da anni, quando ero piccolo invece ne ricordo un buon numero, spesso facevano un fumo degno dell'Ilva di Taranto. :D

  • I Like! 1

anti-c12.jpg

Link to comment
Share on other sites

On 17/11/2023 at 21:15, stev66 scrive:

A parte il rumore del Bremach, che oggi probabilmente è proibito a Ginevra come arma di distruzione di massa? 

 

Sbaglio o quell'attrezzo aveva un motore a due tempi?

 

Anch'io ho vaghi ricordi del Bremach. Il Lambo invece, sono sicuro di non averlo mai visto dalle mie parti.
Apecar in svariate guise, tutti quelli che volete.


Compreso l'Ape Cross 😐

--------------------------

Link to comment
Share on other sites

13 ore fa, Renault scrive:

Mai sentito prima, ma poi praticamente c’era anche la versione per metà moto? 😳 Non sapevo che Casalini avesse fatto anche cose del genere! 

Da come ho capito più o meno quasi tutti i vecchi produttori di moto hanno copiato la Vespa/Ape applicando il cassone a scooter o motociclette e introducendo poi in un secondo momento la cabina chiusa. In genere vi erano alcune aziende che producevano il telaio col cassone e le varie case lo montavano sui propri mezzi.

 

Qui un Garelli Capri motofurgone

IMG_6726.jpeg

IMG_6725.jpeg
 

Casalini poi vendeva o faceva produrre i propri motofurgoni e ciclomotori anche all’estero com vari marchi e nomi, ma non ricordo i nomi

Edited by KimKardashian
  • I Like! 3
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, KimKardashian scrive:

Da come ho capito più o meno quasi tutti i vecchi produttori di moto hanno copiato la Vespa/Ape applicando il cassone a scooter o motociclette e introducendo poi in un secondo momento la cabina chiusa.

 

Esatto, tutti hanno iniziato così. La capostipite è stata ovviamente la Piaggio con il celeberrimo Ape del 1948, in pratica una Vespa faro basso col cassone (lo ebbe mio nonno paterno negli anni '50) :

 

storia-di-ape-piaggio.jpg

 

Poi a seguire tutti gli altri, tra cui l'Aermacchi M.B. 8 (in pratica l'antenato del Bremach)...

 

motocarro-mb8-125.jpg

 

E il Moto Guzzi Ercole, la cui prima versione era una moto cassonata...

 

sorgente_5038.d1519209280.jpg

 

Io ricordo anche il Piaggio Ciao Porter; quando ero bambino era molto usato soprattutto come mezzo della N.U. per il trasporto di bidoni e scope...

 

dff94ea4-582a-4c18-bc96-bed0249fd2c8?rule=gallery-desktop-1x-auto

  • I Like! 4
  • Adoro! 1
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

Voglio raccontare un aneddoto, che la dice lunga sulla robustezza del motocarro più noto, ovvero il Piaggio Ape.

Quando ero un teen ager, mio zio e aveva una Ape 600 mpv, mi pare fosse la prima versione con il volante al posto del manubrio. Motore a 2 tempi…. Dovendo costruire un pollaio, andò al magazzino edile per comprare dei blocchi di cemento. Stimò con l’occhiometro che un blocco pesasse sui 6 kg, quindi ne caricò un centinaio, considerando che la portata del mezzo era kg 600. Quando partì notò che le ruote quasi grattavano il parafango, ma arrivò imperterrito al campo, distante 10 km. Prese la bilancia è pesò un blocco…. 12 kg! Ci aveva caricato dodici quintali! 

  • I Like! 3
  • Haha! 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.