Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • EMERGENZA COVID-19 - E' un momento particolarmente difficile
  • ma grazie alla collaborazione di tutti
  • ne usciremo sicuramente vincitori! Nel quotidiano occorre rispettare alcune regole ed accortezze
  • ma nel mondo virtuale non c'è pericolo
  • ed Autopareri vi è virtualmente vicino ed attivo
  • per tenervi compagnia!

Search the Community

Showing results for tags 'elettrico'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Autopareri Answers
    • Autopareri On The Road - Emergency while driving
    • Consigli per l'Acquisto dell'Automobile
    • Riparazione e Manutenzione dell'Automobile
    • Assicurazioni RCA - Contratti e Finanziamenti - Garanzie
    • Codice della Strada e Sicurezza Stradale
    • Tecniche e Consigli di Guida
  • Scoop e News about cars
    • New Car Models
    • Rumors and Spies Cars
    • Funzionamento della sezione Novità ed Anteprime
  • Mondo Automobile
    • Prove e Recensioni di Automobili
    • Tecnica nell'Automobile
    • Mercato, Finanza e Società nel settore Automotive
    • Car Design e Automodifiche
    • Vintage Car​
  • Case Automobilistiche
    • Auto Italiane
    • Auto Tedesche
    • Auto Francesi
    • Auto Britanniche
    • Auto del resto d'Europa
    • Auto Orientali
    • Auto Americane
  • Mondo Motori
  • Mobility
  • Off Topic on Autopareri
  • Venditori Convenzionati
  • Il sito Autopareri
  • Autopareri Answers Copia

Product Groups

There are no results to display.

Blogs

  • Autopareri News

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Car's model


City


Interessi


Professione


Biografia


Quotes


Website URL


Facebook


Twitter


YouTube


Skype


AIM


ICQ

Found 155 results

  1. La nuova generazione di Porsche Macan, prevista non prima del 2021, avrà una motorizzazione elettrica, che secondo Quattroruote sarà anche l'unica. Il comunicato stampa ufficiale Porsche dice "fully electric", ma onestamente non saprei dire se ciò implica che sarà l'unica e che non ci saranno versioni con motore termico o ibrido plug-in. In ogni caso la piattaforma della versione elettrica sarà la PPE della Taycan, sviluppata con Audi, e lo stabilimento di produzione sarà quello di Lipsia, che sarà rinnovato appositamente. P.S. mods se la sezione non è adatta mi scuso
  2. Foto LIVE ----> Discussione Spy: https://www.autopareri.com/forums/topic/66454-volkswagen-id-2020-spy
  3. SolidSnake

    Fiat 500E 2020

    Press release: FIAT Sito web dedicato all'allestimento "La Prima", 500 esemplari numerati Clicca qui! __________________________________________________________________________________ Topic Spy Clicca qui! __________________________________________________________________________________ Fiat 500e "Mai Troppo" by Bulgari Immagini LIVE Fiat 500e by Giorgio Armani Immagini Live Fiat 500e by Kartell Immagini LIVE SPOT con testimonial Leonardo Di Caprio
  4. Electric automaker startup Lucid Motors has just taken the covers off its very first model, dubbed the Air. Teased on multiple occasions in recent months, the Lucid Air will directly target top-of-the-range Tesla Model S versions and a number of ICE executive sedans. Priced from around $160,000 in the U.S., it doesn't come cheap but does promise a lot. For starters, the Lucid Air is powered by two electric motors, one driving the front wheels and one powering the rear, making for a grand total of 1,000 hp. Customers then have the option between a 100 kWh or 130 kWh battery pack, the latter of which provides a range of up to 400 miles on a single charge. Like the Model S P100D, the Air's dual electric motors make it exceptionally quick in a fast line. As a matter of fact, the company claims it will sprint from a standstill to 60 mph (96 km/h) in a mere 2.5 seconds, identical to the P100D. Although the Air has yet to be revealed in production-guise, the concept pictured and the prototype revealed to the press combines a stunning exterior with a futuristic and glamorous interior. Among the exterior highlights is the short front overhang and stumpy hood combined with sleek LED headlights and vertical daytime running lights. Elsewhere, the Air includes a panoramic glass roof and a windshield which stretches up above the driver's head, not too dissimilar to the Tesla Model X. At the rear, there is a short decklid and an extended roof line, aimed at increasing interior space. Inside, Lucid has designed the Air to be incredibly opulent. It includes a set of reclined rear seats wrapped in white leather and surrounded by glass. The rear also includes a number of interactive displays. Up front, you'll find a minimalist dashboard dominated by two screens making up the gauge cluster and a large square display at the base of the center console. Lucid intends on bringing the Air to the market in 2018 and says that the first 250 cars sold will be fully equipped and priced from around $160,000. Reservations have been opened for customers with a $25,000 deposit required. After the range-topping Air hits the market, a less expensive version will launch. http://www.carscoops.com/2016/12/lucid-air-unveiled-with-stunning-design.html
  5. sembra che tramutino in serie il prototipo ispirato alla Pony https://www.carscoops.com/2020/02/hyundai-45-ev-makes-spy-debut-combines-angular-retro-styling-with-new-platform/
  6. World premiere Vedi alcune foto live qui. Dettagli tecnici qui. ———————————————————————————————— TOPIC SPY https://www.autopareri.com/forums/topic/63832-porsche-taycan-spy ————————————————————————————————
  7. Via Volkswagen _________________________________________________________ Topic spy Clicca qui! _________________________________________________________
  8. Suv cinese Lunghezza - 4,68m Peso - 1700kg Potenza 140Kw / 315Nm Vmax - 160Km/h Batteria - 63Kwh Autonomia - 400Km WLTP 3 stelle NCAP Ordinabile in Germania ad Agosto, prezzo base 35.000.-
  9. General Motors ha mostrato ai giornalisti durante l'EV Day a Warren, Michigan la loro nuova piattaforma elettrica ed anche i modelli che vi saranno costruiti sopra: tra questi, per Cadillac una berlinona flagship, un SUV medio e un SUV grande come l'Escalade; per GMC Hummer il pick-up e il relativo SUV; per Buick un crossover piccolo e uno medio; per Chevrolet un crossover medio, la Bolt aggiornata e la Bolt a passo lungo. Di seguito, l'articolo su autoblog.com, i cui giornalisti hanno provato a descrivere minuziosamente le maquette svelate, e i nomi dei veicoli Cadillac. Cadillac Celestiq The biggest surprise came at the end of the event, though, in the Cadillac Celestiq electric sedan, which Reuss described as a future flagship that would be hand-built “very locally.” It had been hiding under a dark sheet all morning, with the front and rear illuminated Cadillac emblems shining from underneath. When the wraps came off, we saw a long, white, four-seat fastback sedan. The 23-inch wheels were pushed out to the very corners of the car, giving it what appeared to be a very long wheelbase. The model on the stage had no side mirrors or visible door handles. The grille mirrored that of the Lyriq crossover next to it, with integrated lighting in lieu of the usual mesh or slats you’d see in an internal combustion car. The entire roof, all the way until it tapered to the tail of the vehicle, was tinted glass. In back, vertical tail lighting ran down the C-pillar before turning rearward across the top of the trunk. Inside, everything below the beltline of the windows — essentially all but the headrests and top portion of the steering wheel, was hidden from view. Behind the Celestiq, a large digital display showed a rendering of its interior. The dash consists of a pillar-to-pillar curved LED display serving as both instrument panel and infotainment system. Protruding forward between the front seats was another touchscreen that appeared to house some more controls, with open area, probably for storage, below it. The rear seats had the same sort of touchscreen between them. Built into the back of the front seats were a pair of rear-seat entertainment screens, much like we saw in the Lyriq. The door panels blended wood, metal and animated lighting to give character and a sense of opulence. GM interior design manager Tristan Murphy was on hand to tell us a bit more about the Celestiq. Although the Lyriq will be the first of the new Cadillac EVs shown to the public, the Celestiq’s design came first, and inspired the rest of what’s to come. Murphy described Celestiq as a design halo, “the ultimate experience” for his team. It provided designers with the opportunity to elevate the brand and inspire the more mainstream products to come. Speaking on the trend of crossovers taking over the market and pushing sedans to the sidelines, Murphy pointed to the Celestiq as an example why “It’s not that the sedan is dead, but the traditional three-box design” that’s becoming obsolete. The Celestiq is a beautiful vehicle, and it is very much intended for future production. Neither Reuss nor Murphy would comment on production timing, but they said the Celestiq would be individually hand-built, with a high level of personalization based on customer preferences. Murphy appeared excited that Cadillac would finally be able to coach-built vehicles again, harking back to the brand’s early years. For us, it has us excited about the brand’s electric future. Cadillac Lyriq We knew the Cadillac Lyriq was on its way, but today we learned its name and saw it in full for the first time. Appearing to be about the size of the midsize Cadillac XT5, Lyriq has a grille similar to that of the Celestiq, with an illuminated Cadillac crest front and center. The glossy plastic “black crystal jeweled” grille features illuminated lines around the sides and across the bottom, with triangular lighting housings on either side. It’s fairly faithful to the rendering we’d seen before, but with more visible details. In the rear, we saw vertical lighting on either side of the rear glass extending downward before turning inward across the tailgate. Below that, we saw vertical lighting on both sides of the lower fascia as well. The Lyric’s flat battery pack and lack of a traditional powertrain means good things for packaging. It has a long wheelbase, rides on 22-inch wheels, and the omission of a transmission tunnel allows for a cantilevered center console to extend forward between the front seats, with open air below. In front of the driver and passenger is a 34-inch, pllar-to-pillar LED screen, similar to what we saw in the rendering for the Celestiq. In real life, it looks nice, and well integrated into the surrounding design. Below that screen in the center are two opening drawers for storage. The steering wheel features a light-up Cadillac crest in the center. The doors feature a lot of wood and metal integrated artfully. Cadillac promises that plenty of hard, tactile controls will remain in the Lyriq, as that’s what helps to provide the “richness” and “warmth” a luxury experience demands. The side doors of the Lyriq automatically open with the touch of a button in door handle outlines that are flush with the body. Similarly, they close automatically, slowing down at the end to pull the doors fully shut. We wouldn't be surprised if this doesn't make it to production. You won’t have to wait long until you, too, can feast your eyes upon the Cadillac Lyriq, as it’ll be unveiled to the public in April. For now, here's the side profile silhouette: Cadillac SUV grande On the center right of the stage, on the other side of some of GM’s new Ultium battery and electric powertrain technology on display, a large Cadillac SUV stood in all its glory. It looked similar in size to the Escalade, sharing its more traditional, boxy looks. It had big, 24-inch wheels pushed toward the corners, long front and rear doors, and what appeared to be a slightly shortened cargo area compared to an Escalade. It will also feature a pillar-to-pillar LED screen like the other Cadillac EVS we saw today. This SUV will share the same underpinnings as the GMC Hummer electric truck, as well as a future full-size Chevy pickup EV that may or may not adopt the “Silverado” nameplate. GMC Hummer pick-up & SUV This is the one we saw teased during the Super Bowl, and it was one of the vehicles that wasn’t a clay model wrapped in body panels. It’s an off-road ready electric pickup, from the GMC brand, reviving the Hummer moniker. It’s tall, with the roof about eye-level compared to your 6-foot-tall author. The roof panels can be removed for topless driving, and they stow under the hood of the Hummer where the internal combustion engine would normally go. We were surprised to see it has sail panels behind the C-pillar connecting the cab to the sides of the bed, looking a bit like a Chevy Avalanche. The bed was hidden under a tonneau cover, but the truck’s rear appeared to incorporate the MultiPro tailgate we first saw on the GMC Sierra Denali. It also sported two huge tow eyes on the rear bumper. The GMC Hummer will be offered with a number of electric powertrain options, the most powerful of which will provide 1,000 horsepower and a 0-60 mph time of less than three seconds. This looks exactly like the Hummer pickup from the rear doors forward, but with an enclosed cargo area in the rear. Also built on the truck architecture, it features a shorter wheelbase than the pickup. Inside, it has a large, rectangular 15-inch infotainment screen, as well as a 12-inch digital cluster screen. It borrows some styling cues from the other Hummer, like a lunar theme with “Sea of Tranquility” contours on the speakers and floor mats. The angular hourglass-style air vent bezels mimic the look of the taillights. Chevrolet Bolt EV Aggiornata From the outside, we’d be hard-pressed to tell the difference between this and the newly refreshed Bolt you can find in dealerships today. Looking inside, we notice some interior updates. Most significantly, it has new front seats, which look more substantial and less plasticky than the current chairs. The dash also takes on a more traditional look, with more true angles and fewer flowing curves than the contours of the 2020 Bolt. This launches later this year. Chevrolet Bolt EUV This was another fully built prototype on the stage. It’s essentially a longer-wheelbase version of the Bolt. Its extra three inches in length go toward the rear legroom, making it more comfortable for any passengers you put back there. Its longer roof and roof rails make it look taller from the front, but we were told that it’s not raised up at all compared to the standard Bolt. It had prototype front lighting that differed from the eyes of the other Bolt onstage, but those should look like the more familiar headlights when it comes to production in summer of 2021. Perhaps most significantly, this will be the first non-Cadillac vehicle to feature GM’s Super Cruise hands-free advanced driver assistance system. The new and improved Super Cruise features automatic lane changes initiated using the turn signal, and rear facing radar that can better monitor your blind spots and the speed difference between you and other approaching vehicles to make sure it changes lanes safely. Its driver monitoring system has improved for fewer interruptions. A new lens, improved visible spectrum and a frame rated integrated with that of the infrared emitters in the steering wheel mean that it can better track your face even in harsh sunlight. It also does more to monitor the position of your eyeballs rather than your head to make sure you’re paying attention to the road. Chevrolet crossover medio This unnamed EV was a clay model, we were told, covered with fairly convincing body panels, like many of the other vehicles onstage. It appeared to be very close in size to the Lyriq, with a similar shape but fewer details. The main difference was a more upright rear window than the Lyric, which looked to provide a larger, more useful cargo space behind the second row. The interior will feature curved LED screens, with a digital instrument panel and a big, 18-inch central infotainment touchscreen. GM did not provide launch timing for this crossover, though, but like all the vehicles at the event, it represented a real product in the works. Buick crossover medio Again, this looked to be similar in shape and size to the Chevy CUV and the Cadillac Lyric. It features sharper creases compared to the Chevy’s more rounded angles. Picture the Buick EV rendered in an earlier GM presentation, but sized more like the Chevy Equinox, and you’re on the right track. We were told this would feature a 30-inch-wide combination instrument panel and infotainment screen. Buick crossover piccolo Take that small midsizer and shrink it to something that looks more like a lifted hatchback, and that’s what we saw next to it. It had the same face, which we were told would be shared across the Buick brand. It looked suspiciously like the new Buick Velite we recently saw leak out of China. It also bore many similarities to the Bolt EUV on the other side of the stage (more on that shortly). This, too, will use the 30-inch screen combo featured in its bigger brother. https://www.autoblog.com/2020/03/04/cadillac-celestiq-lyriq-gmc-hummer-chevy-bolt-euv-electric-cars-gm/
  10. Messaggio aggiornato al 01/01/2020 Durante ma conferenza Fiat di Ginevra è stata anche annunciata la presentazione tra 12 mesi della 500 elettrica, che come detto sarà specifica e tutta nuova e prodotta a Mirafiori al ritmo di 50 mila esemplari a pieno regime. Rilasciati anche due teaser ma solo uno son riuscito a reperire.
  11. via Citroën 2 posti, quadriciclo leggero, guidabile dai 14 anni e con un costo di noleggio a partire da 19.99 Euro al mese: questa è la Citroen AMI, la rivale della Renault Twizy. Citroen la descrive come una soluzione di micro-mobilità che è rispettosa dell'ambiente, più sicura e più utilizzabile rispetto ai soliti scooter, biciclette e ciclomotori che si vedono nei centri urbani. 2.40 metri di lunghezza per un diametro di svolta di 7.2 metri, praticamente si gira in un fazzoletto. Ha un'autonomia di circa 70 km secondo ciclo WLTP grazie ad una batteria agli ioni di Litio da 5.5 kWh, alloggiata sotto al pavimento. La velocità massima è di 45 km/h. Formule di Noleggio e Sharing. Si parte con un costo mensile di 19.99 Euro per 48 mesi (anticipo di 2640 Euro). Altrimenti Car-Sharing, dove si paga una tariffa fissa mensile di 9.99 Euro ed hai un costo di 0.26 centesimi di euro al minuto di noleggio. Vuoi comprarla? 6000 Euro ed è tua.
  12. Si aggira un dubbio tra esperti e non del settore auto: Le attuali auto elettriche sarebbero vendute sottocosto in modo da accumulare bonus e far rientrare i costruttori nei limiti di CO2 di gamma previsti dalle nuove normative in vigore. Il sospetto viene a molti guardando i prezzi di certe vetture elettriche, ultima in ordine di arrivo la Ford Mustang Mach-E, il cui prezzo di listino parte da 49.900 euro, senza togliere gli incentivi, per la versione a trazione posteriore con motore da 258 cv e batteria da 75,7 kWh. Come termine di paragone un'Alfa Stelvio turbodiesel da soli 160 cv parte da 45.700 euro di listino. Con questa mossa Ford potrebbe piazzare un discreto numero di Mach-E, ricevere i bonus per le auto ad emissioni zero, e continuare a vendere indisturbata i SUV o le Mustang con il possente V8 senza incappare nelle multe per le case che sforano le soglie di CO2. Da un lato c'è chi urla allo scandalo, citando l'antico adagio "fatta la legge trovato l'inganno", dall'altra c'è chi invece ritiene che la mossa di questi costruttori meriti un plauso, perché invece di risolvere la questione comprando certificati verdi da altri costruttori virtuosi, vedasi ad esempio l'accordo tra FCA e Tesla, si mettono in gioco e offrono al pubblico un prodotto innovativo a prezzi fino a pochi anni fa impensabili per un'auto elettrica. Qualcuno infine mormora che poi in fondo la tecnologia elettrica è sufficientemente collaudata ed i prezzi stanno velocemente scendendo, per cui non ci si deve sorprendere di certi listini. Il costo delle celle delle batterie agli ioni di litio è ormai sotto i 200 dollari a Kwh, mentre i motori elettrici hanno costi di assemblaggio inferiori di 10 volte rispetto ad un turbodiesel di ultima generazione, senza contare che fanno anche a meno del cambio. Probabilmente la verità sta nel mezzo, da una parte i costi di produzione si sono effettivamente ridotti, dall'altra le case li stanno tenendo artificiosamente bassi per non vedere buttati in fumo gli investimenti fatti sull'auto elettrica. Quello che è certo è che per i clienti aumentano le possibilità di scelta, potendo comparare direttamente i pregi e i difetti delle auto elettriche con le analoghe versioni a combustione vendute a prezzi simili.
  13. La casa giapponese ha sviluppato un motore elettrico a magneti permanenti capace di sviluppare un range di potenze dai 47 ai 272 cv. Per ora il progetto si è soffermato solo sul powertrain, ma in Yamaha svilupperanno su richiesta la componentistica necessaria per adattarlo ad un prodotto già in commercio. Per lo sviluppo si è modificato una Alfa Romeo 4C, come visibile nel video.
  14. Apro questa discussione stimolato da questa foto della Mercedes vista in un'altro topic, dove si occhieggia al confronto fra una vettura "convenzionale come la AMG GT e le varie Tesla ed elettriche parcheggiate nei loro stalli in primo piano: Sono sempre stato un appassionato di automobili, dall'infanzia, e questa passione ha influito su alcune importanti scelte di vita (in primis gli studi). Gli sviluppi a cui stiamo andando incontro, con l'ostracismo sempre piu' diffuso verso le auto in generale e i motori a combustione interna in particolare, i sempre piu' stringenti limiti sulle emissioni e il target di 95g CO2/km, oltre che la presentazione di auto elettriche di serie di attitudine "sportiva" mi stanno facendo domandare con delusione dove andremo a finire per quanto riguarda l'auto sportiva. Le sportive "convenzionali" attuali sono dinosauri destinati a sparire ed essere soppiantati da nuove elettriche? Avrebbero senso Ferrari, Lamborghini, Porsche o anche Audi RS/BMW M/Mercedes AMG puramente elettriche? Perderemo del tutto il piacere del rombo del motore, di sentire un motore salire di giri, di smanettare con un cambio (manuale o elettroattuato che sia)? Puo' bastare la coppia immediata da zero giri e un'accelerazione "ludicrous" a fare una sportiva? Considerando che comunque i limiti e il traffico ad ogni modo condannano ai 130 al massimo (alcune Autobahn a parte). Il suono, le vibrazioni, il comportamento non lineare di un motore sono destinati a diventare ricordi di un passato che alle nuove generazioni non interessera' piu'? Qualcuno di voi ha guidato una Tesla di quelle Performance oriented? Al netto della gradevolezza della coppia istantanea e degli spari in rettilineo, sono davvero considerabili sportive? Spulciando sui forum USA, vedo tanti che si chiedono se prendere una Mustang, una M4 o una Tesla Model 3....e anche sul Tubo spuntano video comparativi di Tesla con tali vetture (o con la Giulia Q). Quindi qualcuno comincia a porsi il problema o a vedere l'elettrica come una seria competitor per le sportive "convenzionali". Sto pensando in questi ultimi mesi di cambiare la mia Scirocco che mi tiene compagnia da 9 anni, per una vettura sempre benzina ma possibilmente piu' potente. Mi trovero' in mano con un dinosauro fra qualche anno? Cosa ne pensate? Che futuro ci attende second voi?
  15. Messaggio Aggiornato al 30/09/2015 carscoops Press Release: Tesla
  16. Negli ultimi 2 giorni circola sui social questo articolo: http://www.difesaonline.it/evidenza/lettere-al-direttore/la-morte-viaggia-su-auto-elettrica-le-verità-scomode-delle-auto Al di là del titolo da clickbait, le obiezioni avanzate riguardo la sicurezza delle auto elettriche mi sembrano tutte piuttosto sensate e ruotano attorno ad una questione principale: Cosa succede se una batteria ad alta tensione (si intende sopra i 60V DC) viene danneggiata in un incidente? Non ci sono odori o liquidi che possano mettere in allarme i passeggeri, i soccorritori o chi dovesse avvicinarsi al mezzo. Eventualmente ci si potrebbe accorgere di cavi alimentati scoperti ma il pericolo potrebbe venire anche dai moduli della batteria in corto circuito con la carrozzeria. Oltretutto le batterie sono spesso altamente infiammabili, e non si tratta di un incendio facile da spegnere: occorrerebbe un estintore a CO2, che però richiede di avvicinarsi per avere efficacia.
  17. L'auto elettrica è ormai un qualcosa sulla bocca di tutti: i media ne parlano ad ogni occasione in cui si fa riferimento alle novità del settore; i costruttori mostrano e lusingano con nuovi modelli, anche se spesso poco abbordabili ed all'antitesi dell'ecologia (SUV di lusso, enormi e pesanti); la politica spinge incentivando, con quelli che ritengono essere contributi green e penalizzando le emissioni locali del sistema trasporti su gomma (Limiti CO2 in UE: un affare da 34 miliardi di Euro); tra la gente, si dibatte sull'effettiva ecologicità dei mezzi elettrici, quasi certa a livello di emissioni locali, ma molto più dubbia per ciò che concerne l'elettrico a tutto tondo, ovvero dalla produzione allo smaltimento dei mezzi stessi, non senza trascurare il problema della produzione e distribuzione dell'energia elettrica. Ma fino ad ora non ci si era ancora soffermati abbastanza, sull'impatto che l'elettrificazione dei trasporti avrebbe avuto a livello industriale, sociale (occupazione) e quindi economico. Vediamo un po' cosa sta succedendo, citando alcuni articoli che affrontano il fenomeno: Fonte: https://www.formulapassion.it/automoto/mondoauto/audi-tagliera-oltre-9000-posti-di-lavoro-469374.html Fonte: https://www.ilsole24ore.com/art/daimler-l-auto-elettrica-non-fa-tornare-conti-a-casa-mille-manager-ACmBy0y Fonte: https://www.ilsole24ore.com/art/auto-crisi-diesel-colpisce-240-aziende-e-25mila-lavoratori-ACnThKu Fonte: https://www.ilsole24ore.com/art/crisi-diesel-tedescha-mahle-chiude-due-fabbriche-piemonte-AC1dF7t Fonte: https://www.ilsole24ore.com/art/crisi-diesel-620-esuberi-bosch-bari-ACINpKV Prima di passare la parola a voi, concludo evidenziando come già in passato, molte delle trasformazioni epocali abbiano comportato grossi cambiamenti e sacrifici. Quello che è importante capire però, è se ci si stia imbarcando verso un investimento veramente valido ed utile, che porterà ad un nuovo equilibrio, oppure se ci sia il rischio che il tutto si trasformi presto in un fuoco di paglia, con conseguenti ceneri ed emissioni... Metaforiche e non...
  18. Serie limitata a 155 unità per la berlina di Aston Martin in versione elettrica come test per una macchina elettrica di alto prezzo. Il processo di sviluppo è stato condotto presso il centro di produzione Aston Martin a St Athan. Rapide E rappresenta un primo passo verso la strategia di elettrificazione che Aston Martin ha lanciato e in cui il sottomarca Lagonda giocherà un ruolo da protagonista. Nel processo di sviluppo, Aston Martin ha collaborato attivamente con la Williams Advanced Engineering (WAE). Presenta un design che denota un'aerodinamica molto studiata. Tra le altre caratteristiche, una nuova calandra, cerchi in alluminio dal design specifico che calzano pneumatici Pirelli P-Zero ed un posteriore rivisto nel quale, logicamente, non esiste un sistema di scarico. Anche il sottoscocca del veicolo è stato modificato. Per quanto riguarda l' Aston Martin Rapide con motore a combustione interna, migliora le prestazioni aerodinamiche dell'8%. Al posto del V12 e nel tunnel della trasmissione, trova posto una batteria da 65 kWh ed 800 V, che muove due motori elettrici sull'asse posteriore: entrambi sviluppano una potenza di picco di 610 CV e 950 Nm. Secondo il ciclo omologativo WLTP, l'autonomia è di 322 km. Utilizzando un punto di ricarica da 50 kW è possibile ottenere un'autonomia di 298 km in un'ora di carica. È in grado di accelerare da 0 a 100 km / h in 4 secondi e raggiungere una velocità massima di 250 km / h . Il comportamento del veicolo può essere modificato mediante un selettore di profili di guida, tra tre modalità: GT, Sport e Sport +. Prezzo ? 200.000 Sterline La massa si ferma a 2140 kg In grado di realizzare un giro sul Nürburgring senza perdite di potenza produzione da Q4/2019 nel nuovo stabilmento a South Wales / St. Athan Topic Spy --> https://www.autopareri.com/forums/topic/63333-aston-martin-rapide-notizie/
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.