Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
TonyH

Mercato del lavoro o mercato delle prese per il sedere?

Recommended Posts

Nel regime dei minimi, per fare i calcoli devi considerare
1- la percentuale di redditività del suo settore (i costi di impresa sono forfettari e non analitici). Per le attività intellettuali è il 78% 
2- quale cassa previdenziale di competenza. A naso finisci in gestione separata. Quindi 33% del fatturato. 
 
Calcolo veloce su 50.000€ di fatturato.
Reddito imponibile 39.000€
Inps 12.870€
Irpef primi 5 anni 1950€
dal sesto 5850€
 
Non ricordo se nel regime dei minimi sono previsti gli anticipi
 
Si, purtroppo anche nei minimi/forfettario sono previsti anticipo Irpef.

Per quanto riguarda@aymaro, secondo me secondo me devi valutare cosa comporta in termino inps il passaggio tra lavoro dipendente e p.iva.

Mi pare infatti di capire che i contributi non vanno in cumulo, quindi ti troveresti tot anni in lavoro dipendente e tot.anni in gestione separata non cumulabili.

Infine, il nuovo forfettario fino a 65000 euro è molto interessante, ma devi anche valutare quali sono i tuoi costi deducibili e detraibili. Se non ne hai, è tutto grasso che cola
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
57 minuti fa, Lagarith scrive:

Infine, il nuovo forfettario fino a 65000 euro è molto interessante, ma devi anche valutare quali sono i tuoi costi deducibili e detraibili. Se non ne hai, è tutto grasso che cola

non ne avrei, dato che per quanto riguarda spese per la postazione e le licenze per i programmi non ne avrei dato che userei quelli dell'azienda, per quanto riguarda i contributi, se non sono cumulabili in effetti è un po un problema

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per i contributi adesso è previsto il cumulo gratuito. Tanto sei in regime contributivo puro.

 

Occhio che i costi deducibili/detraibili che si perdono sono tutti. Non solo quelli professionali ma anche quelli personali. Persone a carico, spese mediche, ristrutturazioni, riscatti laurea.

 

Anche la vettura intestata a p.iva perdi la sua deducibilità 

 

 

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per i contributi adesso è previsto il cumulo gratuito. Tanto sei in regime contributivo puro.
 
Occhio che i costi deducibili/detraibili che si perdono sono tutti. Non solo quelli professionali ma anche quelli personali. Persone a carico, spese mediche, ristrutturazioni, riscatti laurea.
 
Anche la vettura intestata a p.iva perdi la sua deducibilità 
 
 
No in realtà i però i contributi inps rimangono deducibili, per cui quello che verserà l'anno dopo verrà sottratto dal fatturato*78/100... In questo modo potrà abbassare un po' l'imponibile
  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricordati che perdi ferie, malattia, TFR e quota INPS a carico del datore di lavoro, che sono tutti extra rispetto al lordo di un dipendente, e la no tax area di 8000 euro. Per contro col forfettone praticamente paghi il 12% di IRPEF su tutto (il 15% del 78%).

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con il forfetario (valido per ricavi fino a 65.000 Euro, con tassazione secca del 15%) non si paga Irpef, si paga un'imposta sostitutiva di Irpef e addizionali.

Sembra una cosa da temperasupposte, ma bisogna farci attenzione nel caso in cui il buon Aymaro possa portare in dichiarazione:

- spese mediche rilevanti (speriamo di no, ma basterebbe un grosso lavoro dal dentista, o magari una mastoplastica additiva, non si sa mai 🤣);

- detrazioni per lavori di ristrutturazione o riqualificazione energetica;

- altre detrazioni varie, che per loro natura incidono sull'imposta lorda, ma solo Irpef e non imposta sostitutiva.

Con il forfetario si perdono tutte le detrazioni Irpef.

Sui costi, come detto da chi mi ha preceduto, non puoi dedurre nulla, la riduzione è solo figurativa (salvo che non superi i 65.000 Euro, perchè dal prossimo anno dai 65.000 ai 100.000 Euro puoi comunque essere forfetario, e la parte superiore ai 65.000 di ricavi ti porta a fare il calcolo tradizionale ricavi meno costi; io ancora non ho capito come intendano gestire questa cosa, perché è veramente assurda...).

Dal reddito forfetario poi puoi dedurre i contributi previdenziali (e se non hai una cassa, finisci nel buco nero della gestione separata Inps).

Mi permetto una piccola correzione a @TonyH: la tassazione al 5% per i primi 5 anni è possibile se nei 3 anni precedenti non hai esercitato la medesima attività anche sotto forma di lavoro dipendente, quindi considerato che @Aymaro, se non ho capito male, farebbe la stessa cosa, partirebbe subito con il forfetario al 15%.

 

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.