Vai al contenuto
Autopareri news
  • Benvenuti sul nuovo tema grafico! Scegli il tuo tema preferito in fondo alla pagina: chiaro (light) o scuro (dark).

Messaggi Raccomandati



Range Rover Sport MY2018 - Autopareri (3).jpg

Range Rover Sport MY2018 - Autopareri (5).jpg

Range Rover Sport MY2018 - Autopareri (4).jpg

Range Rover Sport MY2018 - Autopareri (01).jpg

Range Rover Sport MY2018 - Autopareri (6).jpg

Range Rover Sport MY2018 - Autopareri (8).jpg

Range Rover Sport MY2018 - Autopareri (9).jpg

Range Rover Sport MY2018 - Autopareri (10).jpg

Range Rover Sport MY2018 - Autopareri (2).jpg

ev-1471.jpg

ev-1472.jpg

ev-1474.jpg

ev-1473.jpg

ev-1481.jpg

 

 

Video

 

 

Cita

Motore 2.0 litri 4 cilindri Turbo Ingenium da 300 CV (221 kW) + 85 kW (115 CV) forniti dal motore elettrico. Potenza globale di picco 302 kW / 410 CV e coppia massima di 640 Nm. 

Da 0 a 100 km/h in 6.3 secondi.  La velocità massima è di 220 km/h in modalità combinata, mentre in single elettrico si ferma a 140 km/h. 

Emissioni su ciclo NEDC 64 g/km di CO2. Consumo medio combinato 42.94 km/l

Autonomia di 50 km in modalità elettrica grazie ad una batteria agli ioni di Litio da 13.1 kWh

7.5 h per una carica completa. 

 


Spy: http://www.autopareri.com/forums/topic/59106-range-rover-sport-facelift-spy


 

  • Grazie! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Molto interessante! E molto ben riuscito il restyling!

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Sarebbe anche il restyiling della Sport in generale giusto?

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
4 minuti fa, tipt dice:

Sarebbe anche il restyiling della Sport in generale giusto?

Sì, è praticamente il M.Y. 2018.

Difatti anche la SVR riceve nuovi aggiornamenti e così la gamma "normale".

Ma sono un attimo incasinato con il materiale MINI-BMW e non ho avuto il tempo di integrare il tutto.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

A quattro anni dal debutto al Salone di New York del 2013, la Range Rover Sport si aggiorna con un facelift che introduce svariate novità, sia dal punto di vista estetico, sia per quanto riguarda la sostanza, proponendosi, in Italia, con prezzi a partire da 71.099 euro. L'aggiornamento di metà carriera porta al debutto assoluto un powertrain ibrido all'interno della gamma Land Rover, andando a potenziare anche la versione più sportiva, la SVR, e a introdurre nuove tecnologie derivate dall'ultima nata della Casa britannica, la Range Rover Velar.

Il primo ibrido Land Rover. L'aggiornamento della Sport ha dato il via alla nuova strategia di elettrificazione della gamma Land Rover che, entro il 2020 arriverà a offrire unicamente powertrain elettrici o supportati da sistemi ibridi. La Range Rover Sport P400e, disponibile in Italia con un listino base di 90.199 euro, sfrutta lo stesso 2.0 turbo benzina da 300 CV della Si4 montato longitudinalmente e combinato con un motore elettrico da 116 CV integrato nella scatola del cambio automatico ZF a otto rapporti abbinato all'immancabile trazione integrale permanente. La potenza complessiva è di 404 CV e 640 Nm di coppia massima, per prestazioni che poco hanno da invidiare ai modelli più sportivi. Lo scatto da 0 a 100 km/h viene infatti coperto in 6,7 secondi mentre la velocità massima è di 220 km/h. La Suv ibrida è in grado di percorrerefino a 51 chilometri a zero emissioni sfruttando i 13,1 kWh della batteria agli ioni di litio ricaricabile in 2 ore e 45 minuti con la wall box da 32A e in 7 ore e 30 minuti con una spina tradizionale, il tutto monitorabile anche dal proprio smartphone attraverso un'app dedicata. Grazie al supporto elettrico il consumo dichiarato secondo il ciclo combinato Nedc è di 2,8 l/100 km mentre le emissioni sono pari a 64 g/km. Tutta la tecnologia di bordo è a servizio del sistema ibrido, navigatore compreso che, una volta immessa una destinazione, analizza la strada così da sfruttare in maniera predittiva la sinergia tra i due motori per offrire la massima efficienza di guida.

 

Quattroruote.it

 

 

 

 

Gamma motori disponibili in Italia

 

Benzina

2.0 Si4 da 300cv

2.0 P400e da 400cv

3.0 V6 SC da 340cv

5.0 V8 SC da 525cv

5.0 V8 SC da 575cv

 

Diesel

3.0 TDV6 da 249cv

3.0 SDV6 da 306cv

4.4 SDV8 da 339cv

 

Prezzi da 68100 € della L4 benzina a 136400 € della SVR.

 

Sul sito Land Rover è già possibile configurarla!

 

https://rules.config.landrover.com/jdxl/it_it/l494/?_ga=2.184976809.1608573680.1507115124-1566384594.1494377570

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

restyling moderato ma decisamente azzeccato.

Rimane riferimento indiscusso del segmento luxury ed oggettivamente è sempre la meglio riuscita tra tutte le Range del momento (Velar compresa).

Modificato da DENDI
  • Mi Piace 3
  • Ahah! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Come per Velar, full touch per comandi al volante e tunnel centrale.

 

885B52FB-17B8-413A-9069-4F422E27AA57.jpeg

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
39 minuti fa, DENDI dice:

restyling moderato ma decisamente azzeccato.

Rimane riferimento indiscusso del segmento luxury ed oggettivamente è sempre più riuscita tra tutte le Range del momento (Velar compresa).

 

Concordo..ed uno dei più belli (se no il più bello) tra gli E SUV sul mercato

 

PS vista dal vero a me la Velar non mi piace; a un che di plasticoso ed eccessivo che per me stuferà velocemente, la Sport è invece oggettivamente un capolavoro 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Vista la superficie di cofano e tetto, si potrebbe muovere tranquillamente in fotovoltaico! :lol: 

  • Ahah! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Restyling ben fatto, la macchina era già bella prima, l'hanno giustamente modernizzata. Non digerisce la plancia full touch, ma sono gusti.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Contenuti simili

    • Da J-Gian
      Un tempo, il metodo di calcolo dei consumi nel ciclo NEDC per un auto ibrida plug-in, era frutto di una formula matematica che teneva conto del presunto utilizzo medio, quindi una buona parte in modalità elettrica ed una piccola parte in modo ibrido. 
       
      La formula era questa: C = (De·C1 + Dav·C2)/(De + Dav)
       
      Dove:
      C = consumo di carburante in l/100 km  
      De = autonomia rilevata in modalità elettrica
      C1 = consumo carburante rilevato con la batteria carica (perché in certe condizioni del ciclo prova potrebbe accendersi il termico)
      C2 = consumo carburante rilevato con la batteria scarica (modalità ibrida)
      Dav = 25 km, presunto utilizzo medio in modalità ibrida, su percorrenze di 100 km
       
       
      Ad esempio, una Prius ibrida plug-in del 2009, il calcolo era questo 2,1 = (25 x 0,5 + 25 x 3,7) / (25+25)
      2,1 l/100 km, corrispondono a 49 g/km di CO2: questo bastava per stare sotto i 50 g/km ed ottenere certe agevolazione in alcuni paesi. Ecco che a quel punto non aveva nemmeno senso eccedere nella taglia della batteria, sarebbero stati solamente costi e peso che poteva incidere su C2.
       
      La fonte di quanto sopra è questa: km77.com - Va de consumos, perdón, emisiones
       
       
       
       
      Con il ciclo WLTP le cose sono cambiate, non a caso alcuni costruttori hanno anche temporaneamente bloccato la produzione di alcune plug-in, perché ritenute non più convenienti, in quanto con il nuovo ciclo avrebbero sforato la soglia utile per godere di certi incentivi e benefici in termini di tassazione.
       
      Riguardo al nuovo metodo di calcolo, non ho ancora trovato informazioni dettagliate. 
      Il ciclo WLTP per una ibrida plug-in comunque prevede questo (fonte: How are plug-in hybrids and electric cars measured? )
       
      inizio ciclo di omologazione WLTP a batteria completamente carica; si tratta delle medesime nuove prove sui rulli che fanno le auto a motore termico, o le elettriche con il nuovo iter;
        ripetere il ciclo fino alla scarica completa della batteria di trazione, misurando costantemente le emissioni di CO2 (quindi complementarmente, i consumi di carburante); 
        notare che durante i test, il motore termico potrebbe accendersi autonomamente per svariate esigenze, dipende dall'auto in oggetto; soprattutto il suo apporto diverrà via via predominante man mano che ci si avvicinerà alla scarica totale; il tutto viene misurato, come detto in precedenza e contribuisce al calcolo finale delle emissioni di CO2;
        a batteria  di trazione totalmente scarica, si effettua un ulteriore ciclo WLTP in modalità totalmente ibrida (termico+frenate rigenerative);
        a questo punto il test si dichiara concluso; si calcolano le emissioni di CO2, pesando il contributo dell'elettrico con la sua autonomia rilevata, ed il contributo del sistema ibrido e l'autonomia teorica consentita con i consumi rilevati durante i cicli di cui sopra. Qui probabilmente la formula dev'essere un po' più complessa rispetto a quanto fatto intuire a parole, infatti non viene riportata. La difficoltà nel restituire un dato realistico con questa tipologia di auto, sta nel valutare quale sia poi l'effettivo uso medio dell'utente, ovvero quanto la utilizzerà effettivamente come elettrica, quanto come ibrida.   
      Sicuramente quindi, i nuovi cicli di omologazione hanno messo un po' a soqquadro i piani delle case che puntavano sulle ibride plug-in come artifizio per farla franca. Tuttavia, una volta trovati i nuovi parametri per far rientrare il conteggio entro la soglia desiderata, le case hanno rapidamente adeguato accumulatori e/o sono ricorse a termici più efficienti, per raggiungere nuovamente un risultato che potrebbe non essere lo specchio reale dei consumi ed emissioni.
       
       
       
    • Da superkappa125
      Non cambia niente né fuori né dentro, le novità importanti stanno sotto il cofano: nuovo Ingenium L6 con compressore elettrico e mild hybrid! Il nuovo sei cilindri in linea da 3.0 litri produce 294 kW / 400 CV e 550 Nm di coppia, mentre non è specificata la potenza del motore elettrico. 
      La trasmissione è affidata all'automatico ZF ad 8 rapporti nella sua terza evoluzione, ossia lo ZF8HP76.
      Il sistema è supportato da una linea a 48V che aziona l'elettro-compressore (che passa da fermo a 120'000 rpm in appena 0.5 secondi) ed aiuta così il 6 cilindri nelle fasi di "sotto coppia", così da far scattare il Range Rover Sport da 0 a 100 km/h in appena 6.2 secondi.
      La velocità massima è di 225 km/h (autolimitata).
      In futuro sarà disponibile anche una declinazione "low-power" da 360 CV.
       
      Questo nuovo L6 Ingenium presenta un sistema molto simile al MultiAir di FPT che, sommata alla sovralimentazione single turbo (Twin Scroll) ed all'elettro-compressore, consente di far segnare - nel ciclo WLTP - 9.3 litri / 100 km di consumo e 213 g/km di CO2. 
       












       
       
      PRESS RELEASE
       
       
×

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Termini e condizioni di utilizzo.