Jump to content

F1 2024-2025 - Spy, Notizie, Ecc.


Sarrus

Recommended Posts

13 ore fa, johnpollame scrive:

Dai: sprazzi di competitività anche con Vettel e Leclerc... 

 

intendevo dire che con Massa siamo arrivati a giocarci il mondiale all'ultima curva, così come con Alonso, mentre con Raikkonen lo abbiamo vinto alla fine dopo una bella battaglia.  Con Vettel (e Leclerc almeno per ora) non abbiamo mai avuto una macchina da mondiale, per cui non fanno testo qualche vittoria qua e la purtroppo :-(

 

 

  • I Like! 1

in garage: MY22 BMW M3 Competition Xdrive G80 + MY22 Jaguar F-Pace SVR

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, VuOtto scrive:

 

intendevo dire che con Massa siamo arrivati a giocarci il mondiale all'ultima curva, così come con Alonso, mentre con Raikkonen lo abbiamo vinto alla fine dopo una bella battaglia.  Con Vettel (e Leclerc almeno per ora) non abbiamo mai avuto una macchina da mondiale, per cui non fanno testo qualche vittoria qua e la purtroppo :-(

 

 

in verità penso che le auto di Alonso fossero state mediamente al livello di quelle di Vettel. è solo che il tedesco ha fatto qualche errore di troppo

  • I Like! 2
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, abracat scrive:

in verità penso che le auto di Alonso fossero state mediamente al livello di quelle di Vettel. è solo che il tedesco ha fatto qualche errore di troppo

si ma le RB di Vettel non erano dominanti come le Mercedes di Hamilton...

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, abracat scrive:

in verità penso che le auto di Alonso fossero state mediamente al livello di quelle di Vettel. è solo che il tedesco ha fatto qualche errore di troppo

il tedesco guidava RB quando battagliava con Alonso

 

il tedesco poi fece qualche errore di troppo ma ricordiamoci sempre che guidava impiccatissimo per stare davanti a MB , io penso che l'unico errore gravissimo sia quello in germania

  • I Like! 5
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, giopisca scrive:

io penso che l'unico errore gravissimo sia quello in germania

 

E da quel momento, coinciso con la dipartita di Marchionne, credo che qualcosa in lui si sia spezzato, agonisticamente parlando. 

  • I Like! 3
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Aymaro scrive:

si ma le RB di Vettel non erano dominanti come le Mercedes di Hamilton...

mmmm...nel 2017 e 2018 si poteva fare qualcosa...alonso nel 2010 e 2012 fece un mezzo miracolo

3 ore fa, giopisca scrive:

il tedesco guidava RB quando battagliava con Alonso

 

il tedesco poi fece qualche errore di troppo ma ricordiamoci sempre che guidava impiccatissimo per stare davanti a MB , io penso che l'unico errore gravissimo sia quello in germania

si ma da li ha perso anch efreddezza dai...ricordo diversi errori

  • I Like! 2
Link to comment
Share on other sites

Cita

Sorpresa, la F1 ora annoia l’America. E su ESPN storpiano il nome di Verstappen: “Vince sempre Vanderstoppen”

Houston, abbiamo un problema: vince sempre Max

Ora però tocca mantenere questa soglia di attenzione verso lo sport e – come sanno bene i campioni di qualsiasi disciplina – ripetersi è più difficile che vincere la prima volta. Così ecco che ora il Circus sembra accorgersi di avere un problema: gli americani si stanno annoiando. Perché al pubblico made in USA di puoi provare a far piacere qualsiasi cosa, ma non devi mai servirgli sul piatto uno sport nel quale il vincitore sia prevedibile. Playoff, niente pareggi, gare decise in volata sul filo dei millesimi, lo sfavorito che batte il campione. Questa è la mentalità degli States. Può piacere o non piacere, ma nemmeno la F1 potrà cambiarla. Il problema è che dopo l’incredibile finale della stagione 2021, decisa con un duello conclusivo che sembrerebbe esagerato perfino in un film di Hollywood, è iniziata l’era di Max Verstappen. L’olandese ha vinto 36 delle ultime 46 gare, 30 delle ultime 36 e 19 delle ultime 20. E quest’anno è a quota due su due.

Ascolti in picchiata

Non esattamente il massimo dell’imprevedibilità. Così gli americani si annoiano. Lo confermano i dati di ascolto: nel weekend in cui la Formula 1 ha corso a Gedda erano in programma anche gare di NASCAR (a Phoenix) e la IndyCar (a St. Petersburg). Ebbene, la F1 è uscita con le ossa rotte dal confronto: circa 920mila spettatori hanno seguito il GP, contro i 975mila della IndyCar e gli oltre 4 milioni della NASCAR. Non solo: la NASCAR è cresciuta del 19% rispetto alla stessa gara del 2023, mentre la IndyCar ha perso il 18% degli spettatori e la F1 addirittura il 40%. La gara è stata trasmessa su ESPN2, rispetto al canale principale ESPN, ma questo declassamento sembra una conferma di questo trend negativo, piuttosto che un’attenuante.

Effetto ‘Vanderstoppen’

Un altro episodio significativo si è verificato in settimana sempre su ESPN. Il popolare presentatore tv Pat McAfee, durante lo show che porta il suo nome, non ha risparmiato una feroce presa in giro al Circus. Ospite del suo programma c’era il due volte campione della NASCAR Cup Series Kyle Busch – tra i piloti più noti in America – e McAfee non si è trattenuto dal paragonare la F1 al campionato NASCAR, arrivando addirittura a storpiare il nome di Verstappen, che nell’ilarità generale è diventato Max Vanderstoppen. “19 delle ultime 20 gare sono state vinte da Vanderstoppen – ha esordito McAfee, suscitando un sorriso e una battuta da parte di Busch, che replicato: “sembra il nome di un orologio“. McAfee però non ha tirato il freno, anzi: “Probabilmente ne ha uno. L’orologio Vanderstoppen e il dominio di Vanderstoppen sono diventati troppo noiosi da guardare. Fa la pole e poi le gare sono come delle gare cronometrate“.

Il paragone di Kyle Busch

Infine Kyle Busch ha fatto un confronto ‘pratico’ tra le due serie, mettendo a paragone il ruspante mondo delle stock car con quello iper-tecnologico del Circus: “La NASCAR è come quando con un gruppo di amici vai al bar, ordini delle birre e te la spassi nel locale. La F1 è come brindare delicatamente con due bicchierini di cristallo con dentro lo champagne, facendo attenzione a non versarne una goccia e a tenere in alto mignolo mentre lo bevi”. Non la migliore delle pubblicità per un canale che paga circa 90 milioni di dollari all’anno per trasmettere le gare. Ma per adesso sembra difficile che qualcuno possa fermare l’effetto ‘Vanderstoppen’.

https://www.formulapassion.it/f1/f1-commento/sorpresa-f1-ora-annoia-america-espn-storpiano-nome-verstappen-vince-vanderstoppen

 

 

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

Nello specifico:

"Clear: “Adesso Ferrari capisce il degrado gomma”

Jock Clear - capo della Ferrari Driver Academy - apprezza i miglioramenti della Rossa e ritiene che il degrado gomma sia un problema risolto

Le parole di Clear

Cita

“Pensiamo di aver capito quali siano le cose che permettono di migliorare il degrado degli pneumatici“, queste le parole del capo della Academy. “È stata una criticità riscontrata due anni fa e all’inizio dell’anno scorso, ma credo che nel 2023, a Las Vegas, abbiamo dimostrato che Leclerc fosse in grado di gestire le gomme al livello di Max Verstappen. Ora credo che sia un’area che comprendiamo, e quindi ci aspettiamo di continuare a lavorare nella giusta direzione“.

 

Edited by Beckervdo

   

299071681_3185610351660041_8900220191808448426_n.jpg431276441_723494343226973_3304128024488697101_n.jpg

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.