Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Elon Musk, il troll del capitalismo e della finanza


Davialfa
 Share

Recommended Posts

3 ore fa, shadow_line scrive:

una cosa peró devo dirla:

 

-vuole rivoluzionare il trasporto ferroviario con hyperloop? francamente non mi serve andare da milano a roma in 30 minuti, i tempi attuali in aereo bastano e avanzano

 

-i razzi che atterrano da dietro? si risparmierà qualcosa ma i satelliti li avrebbero lanciati comunque

 

-la connessione neurale? per me é orrore puro, roba da frankenstein, ci serve davvero?

 

-l'auto elettrica? mi é indifferente, é ancora piú una domanda che una risposta, quali problemi risolve davvero?

 

-vuole portare l'umanità nello spazio tipo film di fantascienza: no grazie, preferisco fare le vacanze nelle isole eolie o baleari, l'umanità trasforma in una discarica di rifiuti tutti i posti dove abita, lo stesso avverrà sugli altri pianeti

 

io sono il primo a lodare i rivoluzionari, ma "queste" rivoluzioni descritte qui sopra ci servono davvero? personalmente mi sembrano piú che altro i suoi personali obiettivi e guarda caso spesso anche gli stessi delle forze armate americane

 

invece salvo senz'altro Starlink, avere una connessione dovunque, anche in mare aperto o nel deserto questa é un'ottima cosa, c'erano vari progetti per realizzare un sistema simile ma Starlink al momento é il migliore di tutti, anche se pure questo ha lo zampino dei militari dietro... ma comunque ok


mi sembra una disamina molto terra terra, se a te non interessa non significa che non lo sia per gli altri.


con questo spirito saremmo ancora al carro coi cavalli, alle traversate oceaniche in nave da una settimana e via dicendo.

 

Hyperloop sulla giusta tratta è tanta roba. Immagina di vivere a Roma e lavorare a Milano… cose inimmaginabili oggi.

 

i razzi che atterrano sono forse l’innovazione più importante. 1 kg nello spazio con metodi convenzionali costa almeno 100 volte di più che con SpaceX.

 

la connessione neurale? Una svolta. Se fossi invalido incapace di muoverti? Ci hai mai pensato?

 

ed infine l’auto elettrica. Ma veramente crediamo che sia possibile basare ulteriormente il nostro sviluppo su un vettore di energia limitato? Tutti criticano l’impatto ambientale delle batterie senza dati alla mano. 
 

 

3 ore fa, TurboGimmo scrive:

 

NASA lo finanzia, han lasciato fare il lavoro a lui perché Nasa immagino sia un carrozzone immondo da smuovere.

Non dico non abbia fatto nulla, ma i razzi che tornano da soli si studiano da sempre e in Nasa se fossero stati una start-up invece che un carrozzone probabilmente l'avrebbero fatto.

 

Per l'aiperlup se qualcuno mi spiega chi paga l'energia per tenere SOTTOVUOTO 1200km di galleria per me va bene tutto. Il problema di far salire/scendere la gente per ora non lo considero nemmeno.

La posta pneumatica esiste dal 1806 se nessuno l'ha fatto è perché non è scalabile una cosa del genere.

 

 

Che poi non voglio sminuire il personaggio. Ha messo in pista Paypal, mica cotiche!

 

Milano-Roma fai prima in treno, prova a fare dal Duomo a Piazza di Spagna e confronta i tempi 

Ma la differenza è che mentre in NASA si studia, in SpaceX si applica.

 

Gli investimenti pubblici americani nascono dai risultati ottenuti.

 

Comunque Hyperloop funziona, il tunnel ha una perdita limitata ed i tunnel vengono compartimentati in sezioni.. fidati che se molti big come Virgin ci investono significa che le soluzioni sono state trovate. Personalmente l’idea di fare un Bolzano/Berlino in un’ora invece che 10 mi elettrizza non poco.

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, A.Masera scrive:

..ed infine l’auto elettrica. Ma veramente crediamo che sia possibile basare ulteriormente il nostro sviluppo su un vettore di energia limitato? Tutti criticano l’impatto ambientale delle batterie senza dati alla mano. 

Ah perché con la Tesla invece abbiamo risolto? O migliorato?

 

Fiat Punto I 55 sx '97

Fiat Punto II restyling 1.2 60cv '04

Toyota Prius V2 '06

Link to comment
Share on other sites

Adesso, Motron scrive:

Ah perché con la Tesla invece abbiamo risolto? O migliorato?

 


se veramente volessimo fare autocritica non si migliora il mondo utilizzando cariche da 75kw/pieni da 60 litri per spostare 80kg di carne per fare 500 metri.

 

tolto questo, si perché è energicamente più efficiente, non è detto che la corrente prodotta provenga da centrali a carbone e soprattutto la dismissione delle batterie è un business ed è fattibile.

 

è perfettibile? Certo

è un valido sostituito del petrolio? Senz’altro.

 

non dimenticate mai che il petrolio è e rimane una risorsa tesoro di pochi paesi sul globo e di fatto non è altro che un vettore energetico creato da madre natura in milioni di anni

Link to comment
Share on other sites

mah... hyperloop é stato tra le altre cose valutato da uno studio di ingegneria che conosco su commissione dei militari e hanno detto che comporta rischi tecnici altissimi che sarebbe troppo complicato stare ad esaminare qui

 

la connessione neurale tramite chip al livello attuale viene definita da ricercatori del settore ancora fantascienza, un collegamento tra nervi recisi potrebbe piú facilmente in futuro essere risolto da cellule staminali

 

 

 

per le auto elettriche come ho già detto mai stato contrario, rilevo solo che una completa elettrizzazione del parco auto comporta la soluzione di problemi enormi, nel corso di prob 20 o 30 anni, problemi che in gran parte ancora non sono ancora nemmeno previsti e che si vedranno strada facendo

 

detto questo, ok, facciamolo, proviamoci, per me va bene anche se non garantisco per la riuscita, ma comunque ok meglio provarci che non provarci, io in genere faccio cosí quindi

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, A.Masera scrive:

si perché è energicamente più efficiente, non è detto che la corrente prodotta provenga da centrali a carbone

Ci sono molti studi che dicono invece il contrario, ovvero che dalla fonte alla ruota il rendimento di una BEV sia inferiore e non fatico a crederlo viste le numerose trasformazioni che servono.

Purtroppo invece è detto sì che molta di quella energia che muoverà le BEV venga dal carbone, poiché il mix produttivo di molti paesi (Cina  Giappone e Germania in testa) ne prevedono una bella fetta nel loro mix.

Il resto è nucleare, gas e rinnovabile (eolico in primis).

 

Fiat Punto I 55 sx '97

Fiat Punto II restyling 1.2 60cv '04

Toyota Prius V2 '06

Link to comment
Share on other sites

il risparmio è nelle mani dei fondi di investimento. Tipo il TFR, tutte le varie riserve, buona parte del mercato privato; o investono nel mercato immobiliare, o nei titoli di debito pubblico o nelle obbligazioni/ azioni delle public company. Visto che il mercato immobiliare è al palo in tutto il pianeta, che gli interessi sui titoli di debito sono anche negativi, i manager dei fondi cercano le startup. Ve ne sono alcune che diverranno McIntosh o Tesla, altre spazzatura. E secondo voi come fanno ? vanno dietro a chi sa vendere meglio i propri progetti, mi viene in mente genovese che con le sue aziende che rimettono e basta è stato capace di abbindolare i fondi e di vendergliele.

 

Ci sono delle cose che anche se non valgono niente ora hanno quotazioni da capogiro... andate a vedere quanto chiedono per le audiocassette vergini. Che ve ne fate di un'audiocassetta vergine quando un'autoradio con usb e bluetooth di marca costa 70 euro nuovo ? è la stessa cosa di gamestop.. che ve ne fate più di un negozio fisico per videogiochi usati quando dalla ps5 in poi paghi l'abbonamento e giochi a quello che ti pare quanto ti pare ? 

 

"Le masse non hanno mai avuto sete di verità. Chi può fornire loro illusioni diviene facilmente il loro comandante; chi tenta di distruggere le loro illusioni diventa il loro più acerrimo nemico."

 

Gustav Le Bon.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, A.Masera scrive:

Comunque Hyperloop funziona, il tunnel ha una perdita limitata ed i tunnel vengono compartimentati in sezioni.. fidati che se molti big come Virgin ci investono significa che le soluzioni sono state trovate. Personalmente l’idea di fare un Bolzano/Berlino in un’ora invece che 10 mi elettrizza non poco.

 

E' bellissimo come un tratto standard di ogni gadgetbahn che si rispetti è che senza dubbio sarà non solo velocissima ma capillarissima, raggiungendo ogni buco possibile, chiaramente tutti collegamenti diretti senza soste in mezzo perché tutti avranno il loro tubo dedicato 🤣🤣🤣🤣🤣

E costando meno di qualunque cosa esistente, chiaro 🤣🤣🤣

There's no replacement for displacement.

5967677fbce20_autohabenbahnfahren.jpg.4606d45af194e6808929d7c2a9023828.jpg

Anche tu ti ecciti palpeggiando pezzi di plastica? Perché stare qui a discutere con chi non ti può capire? Esprimi la tua vera passione passando a questo sito!

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Wilhem275 scrive:

 

E' bellissimo come un tratto standard di ogni gadgetbahn che si rispetti è che senza dubbio sarà non solo velocissima ma capillarissima, raggiungendo ogni buco possibile, chiaramente tutti collegamenti diretti senza soste in mezzo perché tutti avranno il loro tubo dedicato 🤣🤣🤣🤣🤣

E costando meno di qualunque cosa esistente, chiaro 🤣🤣🤣

 

Rispolveriamo l'aerotrains

 

Risultato immagini per treno turbogetto francese

  • Haha! 2

[sIGPIC][/sIGPIC]

Some critics have complained that the 4C lacks luxury. To me, complaining about lack of luxury in a sports car is akin to complaining that a supermodel lacks a mustache.

Link to comment
Share on other sites

56 minuti fa, Motron scrive:

Ci sono molti studi che dicono invece il contrario, ovvero che dalla fonte alla ruota il rendimento di una BEV sia inferiore e non fatico a crederlo viste le numerose trasformazioni che servono.

Purtroppo invece è detto sì che molta di quella energia che muoverà le BEV venga dal carbone, poiché il mix produttivo di molti paesi (Cina  Giappone e Germania in testa) ne prevedono una bella fetta nel loro mix.

Il resto è nucleare, gas e rinnovabile (eolico in primis).

 

Basta fare una ricerca per capire che non è vero.

 

Prendiamo la benzina: un litro di questo combustibile contiene molta energia, circa 9,6 kWh. In altre parole 1 litro di benzina può sprigionare la potenza di 9,6 kW per 1 ora, che non è poco. Basti pensare alla potenza del contratto domestico della luce, mediamente di 3 kW, per capire quanta energia abbia la benzina; il gasolio fa ancor meglio con i suoi 10,7 kWh al litro. Un’automobile elettrica che consuma 9,6 kWh per fare 100 km ha quindi utilizzato la stessa energia di un litro di benzina.

Link to comment
Share on other sites

"La Chuo Shinkansen (o Tokaido Shinkansen Bypass) è una nuova linea ferroviaria che collegherà Tokyo e Nagoya. Viene costruita per fasi e utilizzerà la tecnologia all’avanguardia del Maglev (levitazione magnetica).

 

I passeggeri saranno in grado di acquistare i biglietti per la nuova linea nel 2027. I treni viaggeranno alla velocità massima di 505 km/h (il record del mondo è di 603 km/h).

 

Il programma di viaggio includerà inizialmente 6 stazioni: la stazione di Shinagawa, la stazione di Nagoya e le prefetture di Kanagawa, Yamanashi, Nagano e Gifo. Comprenderà 256,6 km di gallerie, 11,3 km di ponti e 4,1 km di ferrovia"

 

500 all'ora in aria libera, senza tubi, mi sembra che basti...

  • I Like! 3
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.