Jump to content
Message added by __P

Aggiornato al 07/10/2021

 

• 2022

965/Tonale ~ C-UV: sarà costruito a Pomigliano, sull’evoluzione della piattaforma S-USW, motori con tecnologia MHEV e PHEV.
In produzione da marzo 2022, commercializzazione a giugno 2022.
➡️ SPY TOPIC
 

2023

949/Stelvio MCA

952/Giulia MCA

 

• 2024
Kid/B-UV: SUV di segmento B, disponibile anche in versione BEV che debutterà nel 2023 
➡️ RUMORS TOPIC

 

🚧 WORK IN PROGRESS 🚧 

Recommended Posts

Ma anche no.

la guida autonoma non porterebbe ( giustamente ) mai l'auto al limite , dove si apprezzano le differenze di tenuta di strada.

Su un'alfa autonoma si apprezzerebbe il surplus di sicurezza a parità di velocità, ma anche l'auto autonoma peggiore in questa categoria sarebbe comunque più che sufficiente nei limiti e nelle strade italiche attuali.

N. B. Non stiamo parlando di aiuti alla guida ( es servosterzo, cambio automatico o semi-automatico, ESP  ) che alleggerendo il carico del pilota, ne moltiplicano le performances, ma di guida autonoma.

 

Archepensevoli spanciasentire Socing.

Link to comment
Share on other sites

 

Adesso, stev66 dice:

Ma anche no.

la guida autonoma non porterebbe ( giustamente ) mai l'auto al limite , dove si apprezzano le differenze di tenuta di strada.

Su un'alfa autonoma si apprezzerebbe il surplus di sicurezza a parità di velocità, ma anche l'auto autonoma peggiore in questa categoria sarebbe comunque più che sufficiente nei limiti e nelle strade italiche attuali.

N. B. Non stiamo parlando di aiuti alla guida ( es servosterzo, cambio automatico o semi-automatico, ESP  ) che alleggerendo il carico del pilota, ne moltiplicano le performances, ma di guida autonoma.

 

Il discorso di Wester, che non è il giornalaio sotto casa, è semplicemente che la guida autonoma valorizzerà l'auto sportiva, per il semplice fatto che si lascerà guidare l'elettronica in città e negli ingorghi e si prenderà il volante quando guidare potrà essere considerato effettivamente un piacere.

Discorso che fila.

 

I soldi per il 2.2 diesel sono serviti per avere qualcosa di vendibile nell'immediato, che il diesel non sarebbe stato eterno si sapeva, sicuramente non serviva il dieselgate a un CEO per sapere che avrebbe avuto una fine.

Pure Mercedes ha tirato fuori un nuovo 2.0 per ora venduto solo sulla nuova Classe E, ben dopo il 2.2 di Alfa, sarà l'ultimo motore diesel da loro sviluppato, ma intanto lo vendono.

'17 Alfa Giulietta 1.6 120cv JTDm Super

'17 Alfa Giulia 2.2 150cv JTDm AT8

Link to comment
Share on other sites

Adesso, gpat dice:

 

Il discorso di Wester, che non è il giornalaio sotto casa, è semplicemente che la guida autonoma valorizzerà l'auto sportiva, per il semplice fatto che si lascerà guidare l'elettronica in città e negli ingorghi e si prenderà il volante quando guidare potrà essere considerato effettivamente un piacere.

Discorso che fila.

 

I soldi per il 2.2 diesel sono serviti per avere qualcosa di vendibile nell'immediato, che il diesel non sarebbe stato eterno si sapeva, sicuramente non serviva il dieselgate a un CEO per sapere che avrebbe avuto una fine.

Pure Mercedes ha tirato fuori un nuovo 2.0 per ora venduto solo sulla nuova Classe E, ben dopo il 2.2 di Alfa, sarà l'ultimo motore diesel da loro sviluppato, ma intanto lo vendono.

 

Ma nel momento che prendi il volante tu, non è più guida autonoma per definizione :lol:

Quindi diventa diciamo guida assistita, in cui la tenuta di strada può avere un senso , a seconda del grado di assistenza.

 

Per quanto riguarda l diesel, non ho detto che la tempesta perfetta ha travolto solo FCA. Ha travolto tutti , e nel giro di due anni il motore a gasolio automobilistico , da pietra miliare è diventata qualcosa di cui vergognarsi. che poi MB ed altri abbiano oggi portato nuovi diesel , ci sta ( lo sviluppo è partito molto prima ) ma tutti , FCA compresa si confronteranno con un mercato in cui le diesel oggi saranno sostituite dalle ibride e molto prima del previsto.

Questo è penalizzante per tutti, ed a maggior ragione per chi, le scarse risorse le ha investite in modo sbagliato ( ma sbagliato oggi, non al momento dell'investimento ).

Se a questo sommi un mercato che sembra chiedere salottini a guida autonoma connessi multimedialmente , ( con interesse zero per motorizzazione/trazione ) si capisce che in questo scenario un'alfa romeo ha poco spazio.

 

 

 

 

 

 

Archepensevoli spanciasentire Socing.

Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, gpat dice:

 

Il discorso di Wester, che non è il giornalaio sotto casa, è semplicemente che la guida autonoma valorizzerà l'auto sportiva, per il semplice fatto che si lascerà guidare l'elettronica in città e negli ingorghi e si prenderà il volante quando guidare potrà essere considerato effettivamente un piacere.

Discorso che fila.

Questo implicherebbe che in certe occasioni auto guidate in completa autonomia e auto a guida umana convivranno su di uno stesso tratto di strada, ed è uno scenario che mi puzza non poco.

  • I Like! 3
Il problema è mantenere una velocità di pensiero che sia superiore alla velocità della macchina.

E NON VALE SOLO NEL RALLY!!! :§

Gli accenti? Usiamoli bene! Gli accenti in italiano

Link to comment
Share on other sites

Guida autonoma non significa auto senza volante.

Almeno non fino al livello 5.

I dettagli sono scritti nero su bianco, basta cercarli.

 

Auto completamente senza volante le vedo difficili per il settore del lusso, perché una volta che l'auto va completamente da sola, ogni premessa di sportività anche solo declamata (citofonare Audi) va a farsi friggere.

Auto completamente autonome le vedo più possibili sul segmento generalista, in quanto sarebbero meri elettrodomestici nemmeno vendibili come qualcosa di diverso, e possibilmente più economiche per ride sharing, convenienza economica (assicurazione), eccetera.

Tutto questo lasciando la sportività e la guida manuale al lusso, di cui Alfa fa parte.

 

AAEAAQAAAAAAAAgIAAAAJGE1OTVhZGU2LTZlYjct

Edited by gpat
  • I Like! 1

'17 Alfa Giulietta 1.6 120cv JTDm Super

'17 Alfa Giulia 2.2 150cv JTDm AT8

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, stev66 dice:

 

Scusate, ma se non capiamo il vero impatto del dieselgate , che in pratica sta portando all'abbandono del motore a gasolio per l'autotrazione, non capiamo nulla.

 

Investire oggi sul diesel ovviamente non ha senso, ma ciò non vuol dire che i diesel non si vendano lo stesso. Fin quando i diesel prodotti oggi rispetteranno le norme d'inquinamento vigenti verranno venduti e forse svenduti, a tal punto da sostenere comunque le vendite di auto con queste motorizzazioni.

 

Chi macina molti km consuma l'auto prima che arrivi una nuova norma antinquinamento, mentre chi compra un'auto a gasolio facendo pochi km è quasi truffato da produttori e concessionari che hanno disponibili in pronta consegna solo auto diesel.

 

Nel mondo dell'auto c'è una sorta di sindrome collettiva dell'elettrificazione, ma il futuro dell'auto non potrà essere solo elettrico, per il semplice motivo che l'elettrico, puro o ibrido, va benissimo in città, ma per adesso va male in autostrada.

 

Per quanto una Tesla si possa ricaricare in poche ore per centinaia di Km, è sempre più conveniente un'Audi A5 a metano che riempie le bombole in una manciata di minuti per percorrere gli stessi Km.

 

Fatti i conti i costi chilometrici di un'auto a metano sono inferiori a quelli di un'auto elettrica. Quattroruote ha calcolato per la nuova Smart elettrica 108 Km di autonomia in media ed un costo di ricarica da presa domestica di circa 5 euro, ovvero 21,6 km con un euro. Una Panda a metano costa quasi la metà e fa in media oltre 27 Km con un euro.

 

Prima che qualcuno dica che ci sono pochi distributori di metano, replico che ci sono poche colonnine elettriche ed i superchager Tesla sono una rarità. Senza dimenticare il GPL.

 

Purtroppo nella concezione comune il gas fa barbon e l'elettrico fa figo, per cui sembra che l'unica strada percorribile sia l'elettrico. 

 

Bisogna dare atto al gruppo VAG di crederci molto nel metano, auto per ogni segmento e brand, impianti per la produzione di metano da fonti rinnovabili e pubblicità martellante.

 

 

  • I Like! 3
Link to comment
Share on other sites

Aspettarsi la cancellazione delle auto diesel è da ingenui. A parte che la maggior parte delle persone sa poco o nulla del Dieselgate e continuerà tranquillamente a comprare diesel quando ne hanno bisogno e spesso anche quando non ne hanno, dopo due anni il calo della quota dei diesel è frazionale. Sono ancora quasi la metà delle auto. La vasta maggioranza delle Giulie vendute in Europa è tuttora diesel e se non avessero sviluppato il nuovo motore cosa avrebbero venduto? L'ibrido non è un'alternativa al diesel se non per chi non avrebbe dovuto prendere un'auto diesel in primo luogo. Possiamo aspettarci un ridimensionamento dovuto più che altro al miglioramento dei motori a benzina che hanno chiuso il gap dovuto all'introduzione del common rail, ma il diesel non sparirà a meno di rivoluzioni epocali che io francamente non vedo all'orizzonte.

  • I Like! 5
Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, gpat dice:

Guida autonoma non significa auto senza volante.

Almeno non fino al livello 5.

I dettagli sono scritti nero su bianco, basta cercarli.

 

Auto completamente senza volante le vedo difficili per il settore del lusso, perché una volta che l'auto va completamente da sola, ogni premessa di sportività anche solo declamata (citofonare Audi) va a farsi friggere.

Auto completamente autonome le vedo più possibili sul segmento generalista, in quanto sarebbero meri elettrodomestici nemmeno vendibili come qualcosa di diverso, e possibilmente più economiche per ride sharing, convenienza economica (assicurazione), eccetera.

Tutto questo lasciando la sportività e la guida manuale al lusso, di cui Alfa fa parte.

 

AAEAAQAAAAAAAAgIAAAAJGE1OTVhZGU2LTZlYjct

Di guida autonoma si può parlare a pieno titolo solo per i livelli 4 e 5, e anche se escludiamo il 5, concepire che l'autonomizzazione della guida priviligerà i marchi sportivi perché ne farà apprezzare meglio le qualità in condizioni di guida umana significa comunque che avremo in certi scenari delle auto usate in pieno livello 4 e delle auto usate a livello 0 che si condivideranno la strada.

 

Ribadisco le mie perplessità verso uno scenario del genere: per me auto di livello 4 e 5 dovrebbero circolare solo con auto dotate di tecnologia dello stesso livello e, per quanto riguarda il 4, usate con quella tecnologia, perché per quanto evoluto, minuzioso e ricco di casistica possa essere il sistema di gestione, sarà sempre un computer e non potrà prevedere tutte le imprevedibilità del comportamento umano.

 

Poi potrei benissimo essere smentito :) però se ciò è vero e desiderabile, non vedo come marchi a vocazione sportiva possano non solo rimanere intaccati dalla guida autonoma, ma anzi beneficiarne, se non se limitate in appositi ambienti.

Il problema è mantenere una velocità di pensiero che sia superiore alla velocità della macchina.

E NON VALE SOLO NEL RALLY!!! :§

Gli accenti? Usiamoli bene! Gli accenti in italiano

Link to comment
Share on other sites

Forse non mi sono fatto capire.

Non ho detto che oggi i diesel non vendano , e che non venderanno domani.

Ma che dopodomani, ( e ricordiamo che il dopodomani si è progettato ieri ) non venderanno come previsto, soppiantati dai benzina + ibrido ( che garantiranno un'economicità paragonabile complessiva ed emissioni migliori )

E questo dopodomani è nato negli ultimi due anni, e dal fatto che, cambiando le modalità delle misure di emissioni, i diesel possono sopravvivere solo con costosi sistemi di abbattimento emissioni . Che rendono antieconomiche le auto diesel piccole , e poco economiche quelle grandi.

Non a caso FCA ha detto ciao ciao al 1.3 Mjet ( che resterà forse ed in deroga su applicazioni solo commerciali ), VAG al 1.4 tre cilindri che ha debuttato ieri, etc.

E chiunque oggi ha messo su una linea di motori diesel, che non dimentichiamo che, senza giungere ai record dei fiat tipo 100, almeno 20 anni deve durare,  si ristrova con un bel buco dei conti a forma di Rudolph :)

 

Per le vendite non guardate l'Italia, guardate la Germania, dove il vento è già girato.

 

 

 

 

 

  • I Like! 1

Archepensevoli spanciasentire Socing.

Link to comment
Share on other sites

Possiamo chiamarla sindrome di Mivar.

 

Mivar era rimasta fedele alla produzione dei televisori a tubo catodico, quando è arrivata la rivoluzione degli LCD si è trovata impreparata ed ha chiuso.

 

Nel mondo dell'auto c'è questa sindrome di Mivar, sembra che le uniche auto degne di essere prodotte e profittevoli siano le auto elettriche con guida autonoma, perché soppianteranno in una manciata di anni tutte le altre auto.

 

Per la paura di finire come Mivar si congela tutto, non si progettano più auto normali, perché sarebbero soldi sprecati.

 

Mi viene in mente quel detto "il tirchio è colui che vive da povero per paura di diventare povero".

 

Se tutti ragionassero in questo modo tra qualche anno avremmo due sole case automobilistiche Tesla e Dacia.

 

 

 

 

  • I Like! 2
Link to comment
Share on other sites

  • J-Gian changed the title to I prossimi modelli Alfa Romeo (Notizie) - Riassunto 2018-2022 nel 1° messaggio
  • J-Gian changed the title to I prossimi modelli Alfa Romeo (Notizie) - Riassunto nel 1° messaggio
  • AleMcGir locked this topic
  • j unlocked this topic
  • AleMcGir locked and unlocked this topic
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.