Jump to content

Fiat Tipo, progetti Tipo 2 e 3, ma chi è nato prima?


PaoloGTC
 Share

Recommended Posts

5 ore fa, PaoloGTC scrive:

 

Pienamente d'accordo riguardo Unone. La Yugo secondo me rimane molto più gradevole perchè riscalata (almeno questa è l'impressione che ho sempre avuto) su una lunghezza maggiore.

Due e Unone da bocciare completamente.

La prima perchè secondo me un aggiornamento della Uno con l'unico risultato di renderla freddissima ed impersonale (può comunque essere che se avessimo visto la Uno come auto nuova nuova nel 1988 anche lì avremmo detto "meh" mentre nel 1983 era altra cosa) e la seconda perchè... perchè... ma che spirito gioioso aveva il Centro Stile Fiat a metà degli anni '80?? 'na tristezza quella macchina.

 

....

 

 

 

Aggiungo al volo che secondo me, un limite non molto sormontabile nella piena riuscita del design, deve essere stato costituito certamente dal vincolo delle tre luci laterali.
Mi spiego meglio: è evidente che dal marketing (toh, sempre loro...) deve essere stato presentato un capitolato, chiamiamolo così, che indicava come obbligatoria la configurazione a tre luci laterali, a parte la lunghezza massima. Per qualche benedetto motivo, qualcuno doveva essersi intestardito sul fatto che l'erede della Ritmo avrebbe dovuto avere questa caratteristica (e non un montante C pieno).
Considerazione mia: ho sempre trovato che le tre luci laterali mal si addicono ad una carrozzeria a due volumi, e faccio fatica a ricordare qualche esempio di vettura ben riuscita, risalente agli anni ottanta.
La Corsa A?
La Mazda 323?
 

Mah, macchine oneste forse, ma sicuramente non da far girare la testa.
Alla fine, la Tipo come l'abbiamo conosciuta noi, è stata la meno peggio, rispetto alle proposte scartate.

PS. Ma poi, chissà perchè hanno voluto a tutti i costi quella terza luce laterale. Erano invidiosi della Ford Escort? Bah.

Edited by Abarth03
  • I Like! 1

--------------------------

Link to comment
Share on other sites

21 minutes ago, Abarth03 said:

 

 

 

Aggiungo al volo che secondo me, un limite non molto sormontabile nella piena riuscita del design, deve essere stato costituito certamente dal vincolo delle tre luci laterali.
Mi spiego meglio: è evidente che dal marketing (toh, sempre loro...) deve essere stato presentato un capitolato, chiamiamolo così, che indicava come obbligatoria la configurazione a tre luci laterali, a parte la lunghezza massima. Per qualche benedetto motivo, qualcuno doveva essersi intestardito sul fatto che l'erede della Ritmo avrebbe dovuto avere questa caratteristica (e non un montante C pieno).
Considerazione mia: ho sempre trovato che le tre luci laterali mal si addicono ad una carrozzeria a due volumi, e faccio fatica a ricordare qualche esempio di vettura ben riuscita, risalente agli anni ottanta.
La Corsa A?
La Mazda 323?

 

 

la BX, che ce l'aveva semicamuffato :-)

Link to comment
Share on other sites

15 ore fa, stev66 scrive:

Il problema di 155 è proprio la linea e lo styling tipicamente anni 87 88, ormai obsoleta nel 1993, piuttosto che la TA ( che nel 1987 stravendeva con 164 ) . Una 155 con gli accessori giusti ( ABS , condizionatore, servosterzo ) sarebbe stata probabilmente più gradita della 75 in quegli anni, perché all'epoca era considerata un'auto vecchia e poco aggiornata.

 

La 155 di Fumia era su base Tipo e stava a Tempra/Dedra come 164 stava a Croma/Thema. ovvero stessa base ma auto tutta diversa.

 

Sul fatto che fosse uscita tardi posso essere d'accordo, infatti Dedra, l'unica uscita in tempo, i primi anni ebbe un gran successo perchè era al passo con i tempi.

Edited by leon82
  • I Like! 1

1983 Citroen 2CV6 Charleston bordeaux/nera

2019 Citroen C3 1,2 110cv EAT6 Shine

Link to comment
Share on other sites

55 minuti fa, leon82 scrive:

 

La 155 di Fumia era su base Tipo e stava a Tempra/Dedra come 164 stava a Croma/Thema. ovvero stessa base ma auto tutta diversa.

 

Sul fatto che fosse uscita tardi posso essere d'accordo, infatti Dedra, l'unica uscita in tempo, i primi anni ebbe un gran successo perchè era al passo con i tempi.

Appunto.

Presentata nel 1987/88 prima di quella rivoluzione di styling che fu BMW E36 , avrebbe avuto un suo senso, esattamente come 164. Nel 1993 era tragicamente fuori tempo massimo, al di là delle prestazioni più che discrete ( occorre ricordare che E36 era un discreto chiodo )

Archepensevoli spanciasentire Socing.

Link to comment
Share on other sites

42 minuti fa, AlexMi scrive:

Diciamo che il vincolo del giro porte Tipo ha condizionato pesantemente la linea della 155, vincolo che 164 non aveva con le cugine.

 

Mah secondo me anche lì è stata una scelta precisa, alla fine il giro porte era comune a tutto il progetto Tipo 3 ma sulla Dedra era dissimulato molto meglio.

Per farla semplice, non c'erano molte alternative: o potevano farla sembrare una Tempra, o una Dedra. Hanno scelto la prima.

--------------------------

Link to comment
Share on other sites

33 minuti fa, Abarth03 scrive:

 

Mah secondo me anche lì è stata una scelta precisa, alla fine il giro porte era comune a tutto il progetto Tipo 3 ma sulla Dedra era dissimulato molto meglio.

Per farla semplice, non c'erano molte alternative: o potevano farla sembrare una Tempra, o una Dedra. Hanno scelto la prima.

Il problema è che Dedra condivideva il giro porte ma 155 condivideva le portiere stesse (modificate solo nella scalfatura e nelle maniglie)!

Link to comment
Share on other sites

42 minuti fa, AlexMi scrive:

Il problema è che Dedra condivideva il giro porte ma 155 condivideva le portiere stesse (modificate solo nella scalfatura e nelle maniglie)!

 

 

Credo fosse inevitabile, in ogni caso la Dedra dissimulava meglio la parentela con la Tempra, proprio grazie alla modifica che hai menzionato.

--------------------------

Link to comment
Share on other sites

la Dedra se fosse stata messa nel mercato assieme alla SW nel 1985 avrebbe fatto il botto delle vendite... non capisco perché cantarella blocco la sw e la fece uscire solo quando era cotta (1994).

Edited by Tempra Veloce
  • I Like! 2
  • Thanks! 1

 

"Le masse non hanno mai avuto sete di verità. Chi può fornire loro illusioni diviene facilmente il loro comandante; chi tenta di distruggere le loro illusioni diventa il loro più acerrimo nemico."

 

Gustav Le Bon.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.