Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • EMERGENZA COVID-19 - E' un momento particolarmente difficile
  • ma grazie alla collaborazione di tutti
  • ne usciremo sicuramente vincitori! Nel quotidiano occorre rispettare alcune regole ed accortezze
  • ma nel mondo virtuale non c'è pericolo
  • ed Autopareri vi è virtualmente vicino ed attivo
  • per tenervi compagnia!

Recommended Posts

 

 

Messaggio Aggiornato il 29/11/2016

 

Stelvio Quadrifoglio: clicca qui

 

Cita

Riassunto, notizie e rumor circa l'Alfa Romeo "Stelvio" - D-SUV Progetto 949

 

- Presentazione il 16 novembre 2016. Job-One a fine 2016. Ora si parla di 30 ottobre.

 

- SUV concorrente di modelli della taglia di BMW X3, Audi Q5.

 

- Piattaforma "Giorgio Wide", quindi impostazione meccanica da auto trazione posteriore, con ovvie versioni 4x4

 

 

On 28/11/2016 at 12:16, savio.79 dice:

max_01.JPGmax_07.JPG

fonte: Il Sole 24 Ore


 

On 6/7/2016 at 01:15, AlbertoDM dice:

74494971566b3336b07229d1beebe7b6.jpg

fcd556f805800b09ba81351c58937d51.jpg

6a2fb5f7682283625aac28a3d6910c9a.jpg

d2f779f1736520c3bf05e722cd4fa414.jpg

c665ba48cd35c95efc6cbbfb8e28eaba.jpg

1cc5a30e755c0e05b82298e11f5704ec.jpg

491b4195d3df65d0cff95eb0636528c5.jpg

8849b9d5a492c408bc03a1840e49439f.jpg

325cc581ce6e1348d911aa818e187a55.jpg

ab322bf8bb8ab2fdb8e2fecc9c7c10b6.jpg

c9391acfdce991859412d9af927270bb.jpg

70bced7abcfe578c59e95f5c7f4bd401.jpg

163f564e4d612efa68ee5a67a6cf4dd6.jpg

1a7b18c5ee32efec8010609a0da3ced3.jpg

d79193bcf235e7d28fc59b17ffc7d9c0.jpg

05c4e717a3c2160ae9991ed6e9c7ebe7.jpg

914e024cba2c95f7cbcc9e96c6edaa9e.jpg

8d73d033686a3bf67c4b76280317595a.jpg

aa9576e8d9e756debf2f9d10e5f7795e.jpg

ae81aef87f27e2be7548fd6bd0459b18.jpg

Messaggio

 

On 1/6/2016 at 16:01, thedarkinsidealfaromeo dice:

 

12722071_10205806604020678_1511244738_n.jpg

12714462_10205806608620793_1721685366_n.jpg

Messaggio

 

On 20/5/2016 at 12:36, AleMcGir dice:

Messaggio
 

On 8/4/2016 at 01:17, fxtech dice:

alfa-stelvio-spy-9-1.jpg

 

alfa-stelvio-spy-6-1.jpg

 

alfa-stelvio-spy-3-1.jpg

 

 

On 31/3/2016 at 19:13, reckoner00 dice:

cq5dam.web.1280.1280.jpeg

cq5dam.web.1280.1280.jpeg

 

cq5dam.web.1280.1280.jpeg

 

 

 

On 3/1/2016 at 18:10, AlbertoDM dice:

4eadcfd0231104766dcf7bd33c002587.jpg

È una mia impressione o Ramacciotti in questa foto (caricata su Instagram da Gilles) è seduto nel bagagliaio del D-SUV Alfa?

Le proporzioni dei finestrini sono di un SUV, il design del cruscotto e soprattutto i due bocchettoni del clima tondi per la zona posteriore sono uguali a quelli della Giulia.

Messaggio

 

 

 

Albertw il 14/05/2015 #113 dice:

 

 

cq5dam.web.1280.1280.jpeg

cq5dam.web.1280.1280.jpeg

cq5dam.web.1280.1280.jpeg

 

Che ne dite, sono stato bravo? :mrgreen:

Fonte: http://www.autonews.com/article/20150112/COPY01/301129908/alfa-romeo-set-to-launch-first-suv-in-2016

 

 

 

pennellotref il 12/01/2015 dice:
Alfa Romeo set to launch first SUV in 2016

 

January 12, 2015 - 5:17 am ET

MILAN (Bloomberg) -- Alfa Romeo is finalizing the development of its first SUV as the revival of the sporty brand takes shape.

The compact SUV will likely be unveiled in 2016 following a midsize sedan that is slated to premiere this year, said people familiar with the matter.

The two models will both be based on rear-wheel-drive technology dubbed Giorgio, which has been developed by an engineering team led by former Ferrari managers, said the people, who asked not to be identified because the plans are private. Fiat Chrysler declined to comment on specific Alfa Romeo product plans.

The SUV will likely be produced alongside the sedan at the Cassino plant near Rome, the people said. By basing the two cars on similar technology, Fiat Chrysler aims to cost costs, as a new model costs about $1 billion to develop compared with investment of less than $300 million to adapt existing technology, Marchionne said last year.

The SUV, codenamed Project 949, will be similar in size to the Audi Q5 and BMW X3. It will be the first model to offer a new high output V-6 diesel that is part of the brand’s new high performance engine range.

Alfa Romeo plans to present the sedan, which has been referred to as Giulia, on June 24 to celebrate the brand’s 105-year anniversary. The presentation will be held at the Alfa Romeo museum outside Milan, where the carmaker was founded.

The two cars are critical to Fiat Chrysler Automobiles NV’s strategy to transform the niche Italian manufacturer into a luxury brand capable of challenging BMW and Audi.

CEO Sergio Marchionne plans to spend 5 billion euros ($5.9 billion) on Alfa Romeo’s overhaul to tap into the cachet that lingers from cars like Duetto Spider driven by Dustin Hoffman in the film “The Graduate.”

With a plan to roll out eight new models by 2018, including two SUVs, the brand is seeking to increase sales more than fivefold to 400,000 cars. The expansion will come mainly for China and North America.

As part of its return to the U.S. market, Alfa Romeo will present the open-top spider version of the $53,900 4C sports car at the Detroit auto show. U.S. dealers say demand is strong.

 

 

 

Missed target

“We’re delivering Alfas as fast as we can get them,” said Chuck Eddy, a Fiat Chrysler dealer near Youngstown, Ohio. “We’re excited. We’re looking to build a new facility, and we wouldn’t do that if we didn’t feel positive about the brand.”

Still, Alfa Romeo may only reach half its target. IHS Automotive forecasts 2018 deliveries of about 200,000 cars from less than 70,000 last year.

The goal’s “pretty ambitious,” said Michelle Krebs, a senior analyst at Autotrader.com. With U.S. sales growth plateauing, “the pie isn’t growing so they’ll have to take that share from somewhere. But where?”

Alfa Romeo’s revival is critical to Fiat Chrysler’s upscale strategy, which calls for vehicles to be made in the company’s under-used Italian factories for sale worldwide. The company’s problems in Italy contributed to 141 million euros in European losses in the first nine months of 2014.

“There’s room in the U.S. consumer’s mind for another luxury brand, if done well,” said Richard Hilgert, a Chicago-based analyst with Morningstar Inc.

Luca Ciferri contributed to this report

 

 

Cita

Versione Quadrifoglio: Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio 2017

Vecchio Thread: Alfa Romeo SUV - Prj. 942 (Notizie) - Progetto Abortito per Cambio Piattaforma.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
Bene abbiamo una data per la Giulia..

Che da mo... :lol:

SUV 2016.... allora tra pochi mesi dovrebbe già vedersi qualche muletto in giro.:pen:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Che da mo... :lol:

SUV 2016.... allora tra pochi mesi dovrebbe già vedersi qualche muletto in giro.:pen:

faccio il provocatore... ma tra le varie ghibli rialzette che girano... magari ce n'è una alfizzata, chissà... però dovrebbe essere più stretta e corta.... giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
faccio il provocatore... ma tra le varie ghibli rialzette che girano... magari ce n'è una alfizzata, chissà... però dovrebbe essere più stretta e corta.... giusto?

Ho pensato la stessa cosa, perché il Large-SUV dovrebbe essere proprio su base Levante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Suv nel 2016, ottimo però speriamo entro fine anno di avere qualche info in più

Share this post


Link to post
Share on other sites

su, su postiamo un po',....... non vorremo micca che lo presentino con solo 600 pagine di :pippe:

Share this post


Link to post
Share on other sites

su quattroruote il maglionato dice che il suv alfa non è un suv ma un QUV:asp: cosa diavolo è un quv? tipo x6?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Similar Content

    • By Savage
      Un forumista ed Alfista di altro forum..davvero davvero credibile e di mia conoscenza...mi ha scritto oggi dicendo di aver visto il mulo...parafanghi ad hoc...estrattore ad hoc...scarico centrale..600 hp..e riduzione di peso.Ma ha anche detto che nemmeno i collaudatori sanno confermare se verrà o meno prodotta (e cosa potevano dire poveretti)..
    • By MikeMito
      Ed eccomi ancora qui a parlare della mia nuova Stelvio. 
      Lo so, probabilmente vi ho stufato abbastanza, ma giuro che dopo questa recensione smetto. 
      Come ben sapete, a fine novembre ho ordinato la mia nuova Stelvio Veloce My2020 2.2 210cv Q4 AT8 nero Vulcano con interni sportivi in pelle rossa. 
      Vengo già da altre vetture su pianale Giorgio, in particolar modo da due Giulia, per cui, anche questa volta, la scelta non poteva non ricadere su di lui, un pianale a dir poco favoloso. 
      Ma vorrei un attimo lasciare da parte le incredibili doti dinamiche di queste auto che ormai tutti conosciamo, e concentrarmi sugli aggiornamenti che questo My ha portato con se. Inoltre, avendo già posseduto due Alfa “Giorgio”, fare il confronto con i precedenti My mi sembra alquanto doveroso.
       
      Partiamo quindi dagli esterni, che sostanzialmente sono rimasti invariati. L’unico aggiornamento che interessa questa Veloce sono i passaruota ed il paraurti posteriore in tinta carrozzeria, scelta stilistica che apprezzo molto, sopratutto con i colori scuri. 
       

       

       
      I maggiori aggiornamenti però hanno interessato l’interno, dove finalmente si respira un’aria davvero premium.
       
      Salendo a bordo la prima cosa che si nota è il volante che nella My2020 è tutto nuovo. Innanzi tutto lo trovo molto più bello esteticamente, da la sensazione di essere più tridimensionale (oserei dire a calice) e non “piatto” come quello precedente. Inoltre anche i tasti e le finiture sono state notevolmente migliorate. Ricordo, nella mia prima Giulia, un totale disallineamento dei tasti, cosa che qui è stata finalmente risolta. Anche la qualità della pelle sembra essere migliorata, pelle che ritroviamo anche nella leva del cambio.
       
      Altro intervento riguarda appunto la leva del cambio, anche lei totalmente modificata, anche lei totalmente in pelle (in questo caso traforata) con cuciture a contrasto. E’ stata eliminata quindi quella terribile plastica argento, ed ora, oltre ad essere più bella esteticamente, è anche piacevolissima al tatto.
       
      Ridisegnato totalmente è il tunnel centrale, dove la prima cosa che salta all’occhio è il tricolore, un particolare che mi fa letteralmente impazzire.
      I materiali sono rimasti pressoché identici: nella Veloce sono presenti le medesime modanature in alluminio tipiche delle vecchie My con il Pack Sport, qui impreziosite però da particolari in Piano Black che, secondo me, vanno a rendere l’ambiente più ricercato.
       
      Altro elemento notevolmente migliorato è il rotore dell’infotainment, che risulta decisamente più solido. Nelle prime versioni, era davvero molto cheap. In questa My2020, innanzitutto hanno reso indipendente la ghiera dalla parte superiore, ciò significa che la parte superiore rimane sempre ferma, mentre a girare è solo la ghiera. Inoltre, nella parte superiore ferma, è stato aggiunto un anello luminoso che circonda tutto il perimetro. La finitura generale è molto molto buona, anche se siamo ancora lontani dalla perfezione dei rotori Audi famosi per il loro “Audi Click” (che mi duole ammeterete essere davvero piacevole).
       
      Piccola modifica anche al manettino Dna, che ora segue le logiche di illuminazione della leva del cambio. Quando infatti la macchina è spenta, le lettere DNA non sono visibili, esattamente come avviene con le lettere PRND poste sulla leva del cambio. Vengono invece illuminate quando l’auto si accende.
       
      Ho inoltre apprezzato moltissimo i nuovi vani portaoggetti, in particolar modo quello per la chiave keyless che è davvero ben rifinito. All’interno presenta un’ottima gomma antiscivolo con l’impronta della chiave. 
      Comodissima anche la ricarica wireless, anche se purtroppo l’implementazione ha ridotto notevolmente il volume del portaoggetti sotto il bracciolo. 
      Bracciolo che come design non mi fa gridare al miracolo.
       
      Passiamo quindi al vero punto debole dei vecchi My: l’infotainment.
      Qui è davvero incredibile il passo avanti che è stato fatto, non tanto per le nuove funzioni che porta con se, quanto per la grafica e per le animazioni. Qualsiasi impostazione, qualsiasi settaggio ha una sua animazione che va ad illustrare cosa si sta andando ad impostare o a selezionare. Anche la risoluzione è notevolmente migliorata. 
      Bellissime inoltre le grafiche relative alle performance, dove finalmente è possibile vedere la ripartizione della trazione in tempo reale. 
      Una vera chicca, è stato implementare durante il caricamento del navigatore, una bellissima immagine del passo dello Stelvio con la strada evidenziata in rosso.
      Non ho apprezzato molto il touch screen, lo trovo scomodo da utilizzare, complice la posizione, davvero molto lontana, ed a volte, quando si va ad utilizzarlo la prima volta dopo l’accensione si impunta, come se avesse bisogno di un attimo per capire che lo si sta utilizzando con il dito e non con il rotore. 
      Adoro invece il rotore, sempre comodissimo, sempre a portata di mano, sempre preciso.
       
      Ho notato anche un miglioramento dell’insonorizzazione, nonostante io non abbia ne i vetri ad isolamento acustico, ne il Noise Reduction Pack.
       
      Oltre a questi aggiornamenti di rilievo quindi, tutto il resto è rimasto pressoché identico. I sedili ad esempio sono quelli della Quadrifoglio, totalmente elettrici, comodissimi ed estremamente contenitivi. Anche lo spazio a bordo è il solito, secondo le mie esigenze, davvero tanto.
       

       
      Ed ora il punto forte: le doti dinamiche.
      Ragazzi, che auto, che sterzo, che motore. Penso che la parola migliore per descrivere il modo in cui tutti i componenti lavorano insieme sia "armonia": tutto in perfetta armonia.
      Ogni volta che torno a sedermi su questo pianale rimango sbalordito dalle sue doti dinamiche e mi "ricordo" perché continuo a sceglierlo.
      Sterzo telepatico (forse anche troppo per un suv), motore che spinge tantissimo, trazione integrale che tira fuori dalle curve, taratura delle sospensioni eccellenti. Anche con i cerchi da 20” il confort rimane sempre ottimo.
      L’unica cosa che mi ha lasciato un po’ perplesso è stata la rimozione della barra duomi nel cofano motore.
       

       
      In conclusione posso dire di essere estremamente soddisfatto dell’acquisto, ed ancor di più del lavoro che hanno svolto.
      Brava Alfa Romeo.
       
    • Guest
      By Guest
      Update 26.10.2019
          Alfa Romeo 965
       
      Informazioni tecniche 
      - SUV di segmento C;
      - Lunghezza totale di circa 4,5 m;
      - Piattaforma S-USW “Hybrid”;
      - Carreggiate (e forse passo) aumentate;
      - Sospensioni anteriori e posteriori di tipo
        McPherson;
      - Motori 
         ▪ 1.3 T4 
         ▪ 1.3 T4 MHEV
         ▪ 1.3 T4 PHEV 
         ▪ 2.0 T4 MHEV
         ▪ 2.0 Multijet
         ▪ 2.0 Multijet MHEV
      - Infotaiment sviluppato in collaborazione con
        Harman
       
      Informazioni produttive
      - Stabilimento produttivo di Pomigliano d’Arco;
      - Inizio delle vendite nel corso del 2021
       

      Immagini della versione produzione che la ritraggono durante un clinic test con altre auto della stessa tipologia (Audi Q3, BMW X2, Range Rover Evoque, Jeep Compass, Nissan Qashqai).
       

       

       

       

       
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.