Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Recommended Posts

Praticamente è un rebadge dei Citroen Jumper e Peugeot Expert. Mentre Opel si prodiga a realizzare il nuovo Vivaro e relativi gemelli PSA per i francesi.

c40ab039-opel-zafira-life-3.jpgc0f78830-opel-zafira-life-6.jpg25a17ce3-opel-zafira-life-4.jpge7c529b3-opel-zafira-life-1.jpg7bd5b498-opel-zafira-life-5.jpg

 

cd82fdf7-opel-zafira-life-2.jpg

 

dd29639f-vauxhall-vivaro-life-10.jpg

 

 

Cita

Nuova Opel Zafira Life: il riferimento della categoria arriva alla quarta serie

 

  • La monovolume di prossima generazione
  • Un modello, tre taglie, ognuna fino a nove posti
  • Design grintoso e proporzioni equilibrate
  • Il comfort di un salotto con sedili in pelle amovibili e tetto panoramico
  • Le porte scorrevoli si aprono elettricamente nel giro di pochi secondi con un movimento del piede
  • Anteprima mondiale al Salone dell’Automobile di Bruxelles del 18 gennaio 2019, ordinabile da febbraio
  • La versione elettrica di Zafira Life arriverà nel 2021

 

Rüsselsheim.  Bella, versatile e pratica: è Zafira. Venti anni dopo il successo della prima generazione, la storia continua con la nuovissima quarta serie. Opel Zafira Life è una monovolume divertente da guidare e comoda che sarà offerta in tre taglie, studiate in base alle necessità dei clienti: la versione “Small” lunga 4,60 metri, la “Medium” da 4,95 m e la “Large” da 5,30 m, ognuna delle quali può montare fino a nove sedili. La versione “S” di Zafira Life è più corta di circa dieci centimetri rispetto all’attuale Zafira, mentre la “L” è più lunga di circa 65 cm, per cui è quasi grande quanto Vivaro Combi. Zafira Life copre quindi tre segmenti e rappresenta il nuovo punto di riferimento tra le monovolume.

 

Zafira Life è perfetta per qualsiasi necessità: interni versatili, comfort elevato e sofisticati sistemi di assistenza alla guida, infotainment all’avanguardia, head-up display e cruise control attivo basato su telecamera e radar. Nessun problema neppure dal punto di vista della sicurezza: la vettura ha infatti ricevuto il punteggio massimo (5 stelle) di Euro NCAP. Queste tecnologie così avanzate si abbinano a un design audace, con proporzioni armoniose, sbalzi ridotti e il tipico frontale Opel. L’aspetto esteriore è caratterizzato dal tetto panoramico in due sezioni e dal vetro apribile del portellone. Opel Zafira Life sarà presentata in anteprima mondiale al Salone dell’Automobile di Bruxelles il 18 gennaio 2019 (giornate riservate al pubblico dal 19 al 27 gennaio 2019). La vettura sarà ordinabile da febbraio.

 

Per avere la migliore trazione su ogni superficie, Zafira Life monta l’avanzato sistema di controllo della trazione IntelliGrip. Sarà disponibile fin da subito anche una versione 4x4, con trazione integrale realizzata dagli specialisti di fuoristrada di Dangel. Opel offrirà anche una versione elettrica dall’inizio del 2021, un altro passo fondamentale nel viaggio verso l’elettrificazione del marchio.

 

“Con la nuova Zafira Life, Opel prosegue la realizzazione del piano strategico PACE!” afferma Michael Lohscheller, Opel CEO. “Entro la fine del 2020, porteremo sul mercato otto modelli nuovi o attualizzati, tra cui la prossima generazione di una vettura popolarissima come Corsa. Già nella prima metà del 2019 apriremo la raccolta ordini di due modelli elettrificati: la versione completamente elettrica di Corsa, che sarà una vera elettrica per tutti, e la versione ibrida plug-in di Grandland X. Opel diventa elettrica.”

 

La Casa sta investendo soprattutto nei segmenti di mercato più redditizi e in crescita, caratterizzati da alti volumi. Presto Opel avrà una gamma di prodotto tra le più giovani tra tutti i marchi generalisti.

 

Un modello, tre taglie: una Zafira Life per ogni necessità

Zafira Life “Small” compete con le monovolume compatte, ma offre una quantità di spazio notevolmente superiore e può trasportare fino a nove passeggeri, un numero senza rivali in questa categoria. La vettura si distingue inoltre per il diametro di sterzata ridotto (11,3 m), la buona maneggevolezza e le due portiere scorrevoli controllate da sensori che si aprono elettricamente con un movimento del piede, come il portellone di Astra Sports Tourer e Insignia Sports Tourer. Anche questa è una caratteristica unica in questo segmento del mercato. Zafira Life “Medium” (come Zafira Life “L”) ha un passo più lungo di 35 cm, pari a 3,28 m, e quindi vanta più spazio per le gambe dei passeggeri delle file posteriori e può competere alla pari con le monovolume medie del segmento D. Rispetto ai concorrenti, la Opel ha un portellone più grande che permette quindi un accesso più semplice per le operazioni di carico e scarico e dispone di una portata superiore, pari a oltre una tonnellata. Zafira Life “Large”, con un bagagliaio di circa 4,500 litri di capacità di carico, va a sfidare le monovolume di dimensioni superiori.

 

Questo segmento è caratterizzato da una forte richiesta di navette eleganti e ricche di dotazioni. Perciò Opel offre su tutte le versioni di Zafira Life sedili di pelle montati su binari di alluminio che consentono una regolazione flessibile e facile. Sono disponibili configurazioni con cinque, sei, sette oppure otto sedili in pelle. Il sedile anteriore lato passeggero si può abbattere per trasportare oggetti lunghi fino a 3,50 m. Abbassando i sedili della terza fila, la capacità di carico di Zafira Life “S” arriva a ben 1.500 litri (fino al tetto). La rimozione dei sedili posteriori (facilissimi da montare nuovamente) porta il volume di carico totale addirittura a 3.397 litri.

Sulle versioni a passo lungo è disponibile il lussuoso allestimento “Lounge”: sedili anteriori con funzione massaggio e riscaldamento elettrico, quattro sedili posteriori regolabili in pelle, ognuno con una seduta larga ben 48 cm. I passeggeri VIP possono così sedersi gli uni di fronte agli altri con la massima comodità. Il tavolino mobile è ripiegabile e aumenta lo spazio dove stivare piccoli oggetti. I passeggeri possono ricaricare i dispositivi mobili utilizzando la presa da 230 V.

 

Le versioni di Zafira Life sono generalmente alte meno di 1,90 m e possono quindi accedere ai normali garage sotterranei, un fattore importante per la clientela privata e quando vengono utilizzate come navette per gli hotel.

 

Tutto sotto controllo: head up display, allarme incidente e telecamera posteriore

La nuova monovolume Opel monta numerosi sistemi di assistenza alla guida. Una telecamera e un radar monitorano l’area davanti al veicolo. Il sistema riconosce anche i pedoni che attraversano la strada e può iniziare la manovra di frenata di emergenza a velocità fino a 30 km/h. Il cruise control intelligente regola la velocità in base a quella del veicolo che precede, rallenta automaticamente e può ridurre la velocità fino a 20 km/h se necessario. Il sistema di mantenimento della corsia e l’allerta per la prevenzione dei colpi di sonno avvisano il guidatore se ha trascorso troppo tempo al volante e ha bisogno di una pausa. L’assistenza abbaglianti gestisce il passaggio automatico da abbaglianti ad anabbaglianti e viceversa e si attiva sopra i 25 km/h. Una dotazione unica in questo segmento è anche l’head up display a colori che mostra velocità, distanza rispetto al veicolo che precede e indicazioni di navigazione.

Nel 2019, Zafira Life offrirà anche i servizi telematici di Opel Connect. Funzioni utili, come la navigazione con informazioni sul traffico in tempo reale, il collegamento diretto con l’assistenza stradale e la chiamata di emergenza, permettono a guidatore e passeggeri di viaggiare in totale relax. Si può chiedere aiuto in pochi secondi premendo il tasto rosso. Se i dispositivi di tensionamento delle cinture di sicurezza o gli airbag entrano in funzione, la chiamata di emergenza viene attivata automaticamente.

 

Una buona visibilità in tutte le direzioni è particolarmente importante sui veicoli di dimensioni maggiori, per esempio nelle strade particolarmente strette o quando si affrontano le curve nelle aree urbane. I sensori a ultrasuoni presenti nei paraurti anteriori e posteriori avvisano il guidatore in presenza di ostacoli di qualsiasi tipo durante le manovre di parcheggio. L’immagine della telecamera posteriore viene trasmessa sullo specchietto retrovisore interno o sullo schermo da 7.0 pollici, in quest’ultimo caso con vista dall’alto a 180 gradi.

 

Il grande schermo touch da 7.0 pollici è abbinato ai sistemi di infotainment Multimedia e Multimedia Navi. I due sistemi permettono di integrare il telefono con Apple CarPlay e Android Auto. Il sistema Multimedia Navi è dotato inoltre di navigatore con mappe europee e vista 3D. I punti di interesse nelle grandi città appaiono in qualità “Full HD”. Durante i viaggi all’estero, si può scegliere di avere una rappresentazione estremamente realistica delle caratteristiche geografiche. Grazie a Opel Connect, il sistema di navigazione riceve informazioni in tempo reale che permettono di essere sempre aggiornati sulla situazione del traffico. Qualunque tipo di allestimento prevede la disponibilità di un potente sound system. Nella versione top di gamma, i passeggeri possono avere un’acustica di prima classe grazie alla presenza di ben 10 diffusori.

  • Haha! 4
Link to comment
Share on other sites

Ma perchè usare il nome Zafira per un mezzo che fa parte della gamma veicoli commerciali?

 

(Esiste anche a marchio Toyota e si chiama Proace)

 

 

Edited by MotorPassion
  • I Like! 5

"Qualche emiro che compra una Ferrari lo troverò sempre. Ma se il ceto medio finisce in miseria, chi mi comprerà le Panda?"

Sergio Marchionne

 

Follow me on Instagram

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, KimKardashian scrive:

Per continuita, dopotutto è un nome che ha avuto successo.

 

Ok posso capirlo ma non ha nulla a che vedere con la Zafira, una cosa comune è che sono monovolume. Diciamo che sa tanto di operazione fatta perchè la si doveva fare è si è scelto un nome in fretta e furia (sto in parte ironizzando).

Edited by MotorPassion
  • I Like! 2

"Qualche emiro che compra una Ferrari lo troverò sempre. Ma se il ceto medio finisce in miseria, chi mi comprerà le Panda?"

Sergio Marchionne

 

Follow me on Instagram

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, MotorPassion scrive:

 

Ok posso capirlo ma non ha nulla a che vedere con la Zafira, una cosa comune è che sono monovolume. Diciamo che sa tanto di operazione fatta perchè la si doveva fare è si è scelto un nome in fretta e furia (sto in parte ironizzando).

Si ma a questo punto riutilizzi il nome, tanto comunque non ha mercato e i pochi clienti proverranno tutti da Zafira precedenti

Link to comment
Share on other sites

Come posizionamento si va ad inserire tra Combo e Vivaro!?

12 minuti fa, nucarote scrive:

Diciamo che hanno superato i markettari di FCA in quanto a naming a casaccio ?

Comunque il frontale è bellino, spero che in qualche modo anticipi quello della Corsa 

 

Si diciamo che le hanno dato il nome Zafira per "attirare" l'attenzione sul modello.

Beh in linea generale già di base con tutti i marchi questo VAN non è male quindi difficile che potessero fare tanto casino. ?

Almeno non ha lo sguardo triste del Combo.

 

P.S. Ciò non toglie che Jumper/Expert/Proace ed ora  Zafira Life siano tra i van che al momento trovo più gradevoli.

Edited by MotorPassion

"Qualche emiro che compra una Ferrari lo troverò sempre. Ma se il ceto medio finisce in miseria, chi mi comprerà le Panda?"

Sergio Marchionne

 

Follow me on Instagram

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, KimKardashian scrive:

Si ma a questo punto riutilizzi il nome, tanto comunque non ha mercato e i pochi clienti proverranno tutti da Zafira precedenti

Io onestamente dubito che i clienti della vecchia Zafira possano comprare questa, se non per poche eccezioni, nonostante il fatto che il Citroen Spacetourer/Peugeot Traveller da cui deriva questa è un ottimo mezzo, forse il migliore della categoria: troppe differenze con la vecchia Zafira, quella era una monovolume, questo è a tutti gli effetti un furgone.

 

Comunque per me questa sostituisce il Vivaro (che alla fine era un Renault Trafic rimarchiato), le dimensioni e il segmento sono gli stessi. Non credo ci sia spazio per un altro modello tra questo e il Movano.

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

55 minuti fa, GL91 scrive:

Io onestamente dubito che i clienti della vecchia Zafira possano comprare questa, se non per poche eccezioni, nonostante il fatto che il Citroen Spacetourer/Peugeot Traveller da cui deriva questa è un ottimo mezzo, forse il migliore della categoria: troppe differenze con la vecchia Zafira, quella era una monovolume, questo è a tutti gli effetti un furgone. 

Attenzione che questo non va a sostituire lo Zafira, questo è un veicolo commerciale e coesisterà con lo Zafira "classico". 

  • I Like! 1

"Qualche emiro che compra una Ferrari lo troverò sempre. Ma se il ceto medio finisce in miseria, chi mi comprerà le Panda?"

Sergio Marchionne

 

Follow me on Instagram

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Similar Content

    • By Cole_90
      Debutto per l’Astra familiare capace di un volume bagagliaio di 608 l che passano a 1634 con i sedili posteriori abbattuti!
      La capacità di carico, invece, diminuisce a 548l e 1574l nel caso della plug-in.
      Nelle varianti ICE, il piano di carico è regolabile a due altezze e vi si può nascondere sotto la cappelliera in caso di necessità; il portellone è disponibile con apertura elettrica hands free.
      La gamma motori ricalca esattamente quella di Astra hatchback mentre le dimensioni si attestano sui 4642 mm con un passo di 2732mm (cioè 57mm in più della hatch).
       
       












       
      Press Release:
       
      Opel
       
       
      Topic Spy: ▶️ Opel Astra Sports Tourer 2022 - Prj. OV52 (Spy)
       
       
      Mi piace davvero moltissimo!
       
       
    • By __P
      via Opel

       
      ————————————————————————————————————
      SPY TOPIC ➡️ Clicca qui!————————————————————————————————————
    • By j
      Stellantis annuncia il Nuovo Fiat Professional Scudo ed il Nuovo Fiat Ulysse
      Prossimamente nello stabilimento Stellantis Hordain, in Francia, saranno prodotti un veicolo commerciale leggero medio del marchio Fiat Professional ed un Multi Purpose Vehicle del marchio Fiat. I due modelli saranno disponibili sia con le rinomate motorizzazioni endotermiche (Internal Combustion Engine) sia nella nuova versione al 100% elettrica (Battery Electric Vehicle). Ampia gamma per veicolo commerciale, disponibile fino a tre lunghezze: Furgone, Combi, e Cabinato con pianale. Gamma completa per la versione Multipurpose, disponibile in diverse combinazioni da 6 a 9 posti, rivolta a famiglie numerose o al comparto business. La nuova famiglia di veicoli segna quindi il ritorno di Fiat Professional e Fiat nella storica fabbrica francese in cui sono stati prodotti, tra il 1994 e il 2016, alcuni dei loro modelli più famosi, di cui riprendono il nome Scudo e Ulysse. Di certo grande interesse susciteranno le configurazioni BEV di entrambi i modelli poiché rispondono all’attuale transizione verso una mobilità a “zero emissioni” e rappresentano un esempio concreto della strategia di elettrificazione onnicomprensiva di Stellantis. Entro il 2030, i veicoli a basse emissioni di Stellantis saranno oltre il 70% delle vendite in Europa e più del 40% di quelle negli Stati Uniti, con un investimento di oltre 30 miliardi di euro entro il 2025.  
      Stellantis annuncia il lancio di una nuova generazione di veicoli che sarà prodotta, prossimamente, nello storico stabilimento Stellantis Hordain ubicato a Hordain, nella regione di Valenciennes (Francia). Si tratta di un monovolume del marchio Fiat e di un veicolo commerciale leggero medio del marchio Fiat Professional.
       
      I due nuovi modelli saranno disponibili sia in versione a combustione interna ICE (Internal Combustion Engine) sia al 100% elettrica (Battery Electric Vehicle). In particolare le motorizzazioni endotermiche adotteranno l’alimentazione a gasolio in abbinamento alla trasmissione manuale o automatica. E il veicolo commerciale leggero offrirà tre configurazioni - Furgone, Combi e Cabinato con pianale – per soddisfare qualunque esigenza di trasporto professionale. Inoltre, entrambi nascono sulla piattaforma EMP2 che, grazie al suo carattere modulare, permette di rispondere alle specifiche esigenze dei diversi mercati, adattandosi a modelli e segmenti molto differenti. Basti pensare che sulla stessa piattaforma nascono i veicoli Peugeot Expert e Traveller, Citroen Jumpy e Spacetourer, Opel/Vauxhall Vivaro e Zafira Life.
       
      Ritornano così nel sito transalpino i due brand italiani che qui hanno dato vita ad alcuni dei loro modelli più famosi: il monovolume alto di gamma Fiat Ulysse, dal 1994 al 2002, e il veicolo commerciale Fiat Scudo, dal 1996 al 2016. Sorto nel 1992, a seguito della storica joint venture nata nel 1978 tra gli allora Gruppi Fiat e PSA, il complesso industriale sarà la “culla” delle due novità di Fiat e Fiat Professional, pronte a raccogliere le sfide della nuova mobilità urbana, sempre più sostenibile e amica dell’ambiente.
       
      E proprio ispirati dal successo dei loro predecessori, i due nuovi modelli prenderanno il nome di Fiat Ulysse e Fiat Professional Scudo, e andranno a rafforzare la gamma dei marchi torinesi oltre a segnare un ulteriore passo nella strategia di elettrificazione, rappresentando una soluzione a zero emissioni rivolta alle famiglie numerose, veicoli ricreazionali, trasporti con conducente, professionisti e allestitori. Infatti, le rinomate e affidabili versioni endotermiche di entrambi i veicoli saranno affiancate dalle innovative versioni 100% elettriche che di certo susciteranno grande interesse nel pubblico. 
       
      La nuova generazione di Fiat e Fiat Professional risponde quindi all’attuale transizione verso una mobilità a “zero emissioni”. In particolare, con il crescente impiego di veicoli commerciali leggeri nelle aree urbane, in parte dovuto all’incremento della domanda di servizi di consegna online, questi veicoli contribuiranno in maniera significativa alla riduzione delle emissioni nelle città. Allo stesso modo le versioni per il trasporto passeggeri consentiranno alle famiglie di godersi una vita attiva “green” beneficiando di innovativi dispositivi tecnologici, straordinari livelli di comfort, spazio al vertice del segmento e funzioni di sicurezza avanzate.
       
      Il Fiat Professional Scudo sarà ordinabile nei principali Paesi a cavallo tra la fine di quest’anno e l’inizio dell’anno prossimo, mentre il Fiat Ulysse sarà disponibile entro il primo trimestre del 2022.
       
      In questo contesto Stellantis gioca già un ruolo da protagonista, come dimostra la sua indiscussa leadership nei veicoli commerciali in Europa e la chiara volontà di diventare leader mondiale nei veicoli commerciali elettrici. Del resto, l’Azienda punta a una strategia di elettrificazione onnicomprensiva con cui fornire veicoli entusiasmanti e all’avanguardia per i brand iconici dell'azienda, facendo leva sulle competenze interne, ma anche su partnership e joint venture, per realizzare tecnologie avanzate a prezzi accessibili. Nei prossimi tre anni il percorso di elettrificazione dei veicoli commerciali si estenderà a tutti i prodotti e a tutte le Region, anche con l’offerta di furgoni alimentati da celle a combustibile a idrogeno entro la fine del 2021.
       
      Entro il 2030, i veicoli a basse emissioni di Stellantis saranno oltre il 70% delle vendite in Europa e più del 40% di quelle negli Stati Uniti, con un investimento di oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 nell’elettrificazione e nello sviluppo del software.
       
      Torino, 27 ottobre 2021
       

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.