Jump to content

[Mai Nate] KIA


MotorPassion
 Share

Recommended Posts

[mod Precisino ON]

 

Scusate, un paio di commenti su questa Kia:

 

On 28/7/2021 at 10:11, MotorPassion scrive:

[cut]

Kia KMS-II anno 1995.

 

1995-Kia-KMS-II-Concept-01.thumb.jpg.aeb2b06d66c3455570de31c071af3d41.jpg1996_Kia_KMS-II_Concept_01.jpg.eeafbf02624601c0fbbd9d2bbde5e651.jpg

[cut]

 

Non so se potremmo proprio definirla una [MAI NATA], era piuttosto una concept car che KIA presentò per anticipare la versione a marchio Kia della Elan M100 che sarebbe entrata in produzione (e poi sul mercato) nel 1996.

Voglio dire cioè, che non credo sia mai stato neppure pensato di andare in produzione con questo aspetto, cioè con tutte quelle modifiche che caratterizzano questo concept rispetto alla versione di serie.

Era piuttosto il solito modo di solleticare l'interesse del pubblico con un concept che è una sorta di preview di un prodotto a venire.

 

 

On 28/7/2021 at 10:32, KimKardashian scrive:

La rossa è la Lotus Elan che Kia produsse su licenza come Kia Elan

 

Non esattamente, appunto... :nono:

La Kia Elan di produzione (1996-99) era piuttosto diversa da questa concept. Purtroppo, dico io, ma ovviamente è un giudizio personale.

In sostanza era quasi identica alla Elan (M100) originale, con le uniche differenze sostanziali costituite all'esterno dai nuovi gruppi ottici posteriori e dai cerchioni specifici.  Dentro cambiava un po' di componentistica. Infine cambiava il motore, dal 1.6 turbo ISUZU ad un 1.8 Kia.

 

 

On 28/7/2021 at 20:57, Renault scrive:

 

No aspetta, non fu fatta su licenza, Kia acquistò proprio Lotus nel 1994. :mrgreen:

(Poi che la rivendettero dopo pochi mesi è un altro discorso). 

 

Siamo proprio sicuri? :sorry:

 

A me non risulta che Kia abbia mai acquistato Lotus, né nel 1994 né mai...

Come diceva @KimKardashian, Kia acquisì "solamente" diritti e macchinari di produzione di Elan M100, portando tutto in Corea dopo il termine della produzione della seconda serie avvenuto nel 1995.

Era il 1995-96 e Lotus a quei tempi era di proprietà di Romano Artioli.

Il quale l'aveva rilevata nel 1993 da General Motors, e che proprio a fine 1996 avrebbe rivenduto una quota di maggioranza (80%) alla malese Proton. La quale completò l'acquisizione nel 2003 rilevandone il 100% delle azioni.  E per finire la storia, visto che ci siamo, nel 2017 Proton ha venduto il 51% di Lotus al gruppo cinese Geely.

 

 

[mod Precisino OFF]

;)

 

  • I Like! 2
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

43 minuti fa, angeloben scrive:

[mod Precisino ON]

 

Scusate, un paio di commenti su questa Kia:

 

 

Non so se potremmo proprio definirla una [MAI NATA], era piuttosto una concept car che KIA presentò per anticipare la versione a marchio Kia della Elan M100 che sarebbe entrata in produzione (e poi sul mercato) nel 1996.

Voglio dire cioè, che non credo sia mai stato neppure pensato di andare in produzione con questo aspetto, cioè con tutte quelle modifiche che caratterizzano questo concept rispetto alla versione di serie.

Era piuttosto il solito modo di solleticare l'interesse del pubblico con un concept che è una sorta di preview di un prodotto a venire.

 

 

 

Non esattamente, appunto... :nono:

La Kia Elan di produzione (1996-99) era piuttosto diversa da questa concept. Purtroppo, dico io, ma ovviamente è un giudizio personale.

In sostanza era quasi identica alla Elan (M100) originale, con le uniche differenze sostanziali costituite all'esterno dai nuovi gruppi ottici posteriori e dai cerchioni specifici.  Dentro cambiava un po' di componentistica. Infine cambiava il motore, dal 1.6 turbo ISUZU ad un 1.8 Kia.

 

 

 

Siamo proprio sicuri? :sorry:

 

A me non risulta che Kia abbia mai acquistato Lotus, né nel 1994 né mai...

Come diceva @KimKardashian, Kia acquisì "solamente" diritti e macchinari di produzione di Elan M100, portando tutto in Corea dopo il termine della produzione della seconda serie avvenuto nel 1995.

Era il 1995-96 e Lotus a quei tempi era di proprietà di Romano Artioli.

Il quale l'aveva rilevata nel 1993 da General Motors, e che proprio a fine 1996 avrebbe rivenduto una quota di maggioranza (80%) alla malese Proton. La quale completò l'acquisizione nel 2003 rilevandone il 100% delle azioni.  E per finire la storia, visto che ci siamo, nel 2017 Proton ha venduto il 51% di Lotus al gruppo cinese Geely.

 

 

[mod Precisino OFF]

;)

 

Se non erro Geely ha anche il 51% di Proton 

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

Faccio il temperasupposte... :razz:

 

On 13/8/2021 at 19:57, KimKardashian scrive:

Se non erro Geely ha anche il 51% di Proton 

 

...per specificare che al momento la quota Geely in Proton è 49,9%, ma la maggioranza (il restante 50.1%) è in mano alla holding malese DRB-HICOM.

 

Colgo l'occasione per aggiungere una [MAI NATA] Kia, con delle interessanti origini italiane.

Si tratta della KIA ARV, il cui prototipo fu presentato come anteprima al 2° Salone dell'Auto di Seoul, nel 1997.

KIA_ARV_1997_side.jpg.712af4c31b2b420b8ca406c0a0be45e3.jpg

 

Era chiaramente un modello inteso per essere messo in produzione e sul mercato a stretto giro, ma la crisi finanziaria asiatica del 1997 che travolse anche Kia, portandola al fallimento, determinò la prematura cancellazione di questo modello.

KIA_ARV_1997_press.jpg.6589ba83cd9c47cb173c29afd4561387.jpg

Per quanto stilisticamente non affascinante, per me rappresenta comunque un interessante sviluppo del concetto MPV in stile "Citroen Berlingo" originale, quello del 1996.  Qui con un tocco un po' meno commerciale e più automobilistico: vedasi in generale le finiture esteticamente più curate e le portiere normali anziché a scorrimento.

In qualcosa della vetratura mi sembra abbia anticipato anche la successiva Skoda Roomster.

 

KIA_ARV_1997_front.jpg.461160ad53d06f224b4f0bb0f09e12e2.jpg

KIA_ARV_1997_rear.jpg.84f609790851ca9d342787f5cfe20700.jpg

 

 

 

Alcuni dettagli curiosi, a partire dal nome:

- la sigla ARV stava per "Asia Motors' Recreational Vehicle"

- dalla sigla si vede quindi che nonostante il marchio KIA che appare sul cofano, il progetto era partito da Asia Motors, sussidiaria di Kia ormai defunta, che i meno cciofani :saggio ricorderanno per il piccolo fuoristrada Rocsta...

- aggiungiamo poi, di particolare interesse per noi italiani, che lo sviluppo fu affidato da Asia Motors all'italiana Bertone.

- Bertone arrivò a realizzare il prototipo marciante in soli 6 mesi, da Settembre '96 a Febbraio '97.

 

Presero come base la Kia Pride del periodo, allungando il passo di 5 cm fino a 2,395 m, per arrivare alle seguenti dimensioni:  3,88 m di lunghezza, 1,62 m di larghezza, 1,59 m di altezza. Quindi un modello decisamente compatto, adatto alle esigenze e aspettative dei mercati orientali di quei tempi.

KIA_ARV_1997_bertone_side.jpg.e657caea54c42542a3a7798df4d31767.jpg

KIA_ARV_1997_front2.jpg.a520a5df92c00289d53a7315cc84605a.jpg

 

A questo link si trova un'interessante intervista di quel periodo ai designer del progetto.

 

 

Edited by angeloben
  • I Like! 6
Link to comment
Share on other sites

Ci vedo molto anche della Toyota Yaris Verso di prima generazione, anche a livello concettuale (allungare la "piccola" e farne una monovolume). Devo ammettere che della storia di KIA ne so davvero poco, devo leggermela!

Fai parte della comunità LGBT+ o vorresti supportarci? Iscriviti alla nostra pagina su Instagram: @motorpride_it

🏳️‍🌈

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.

Or register (free) and login, to remove this warning.