Vai al contenuto
Betha23

Roba da mettersi a piangere.......

Messaggi Raccomandati

Ufficialmente ne hanno fatte 200 (delle quali 30 sono state acquistate dallo stesso reparto corse) ma pare che in realtà non venne realizzata nei 200 esemplari che erano necessari per ottenere l'omologazione per il GruppoB.

A tal proposito da qualche parte ho letto (non so se questa storia sia vera o solo un'altra leggenda senza fondamento) che ne fabbricarono 100, le fecero contare all'addetto della FISA che doveva dare l'omologazione e, dopo averlo fatto ubriacare per bene alla mensa aziendale, gliele fecero ricontare!

Grazie. Bellissima la storia dell'addetto!

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
la cosa + imperfetta al mondo è la democrazia...

Ragazzi, potete contestare il modo, ma la sostanza di quello che dice Fobello è più che rispettabile e, a mio avviso, più che condivisibile. La Delta Integrale e tutte le altre auto del filmato saranno state auto straordinarie, avranno vinto moltissimo, ma sono figlie della tradizione sportiva fiat, non Lancia. Il Deltone non sarà stato una Ritmo, ma di sicuro col suo 4 cil in linea montato trasversalmente (e stendiamo un velo pietoso sull'origine del motore) non era una Lancia. Credo che la Lancia non producesse più auto con un quattro cilindri in linea dagli anni '20!

Ovviamente non la pensano tutti così: dopo l'acquisto di Lancia da Fiat una parte di lancisti accettò il cambiamento (fece amicizia col meccanico, dato che ne avrebbe avuto molto bisogno) e si comprò le varie Beta, Gamma, Delta ecc. L'altra metà si ritirò disgustata al grido di "Non è più la Lancia di una volta", e cominciò a consolarsi con i ricordi dell'epoca della buonanima (Vincenzo Lancia, non quello dei treni in orario), dell'Appia, dell'Aprilia, del panno Lancia, dei primati tecnologici ecc. ecc.

Oggi quelli che ancora si ricordano della vecchia Lancia sono rimasti in pochi e hanno una certa età, ci sono però quelli (categoria nella quale mi inserisco) cui è stato inculcato fin da piccoli che la vera Lancia non era quella che montava i sedili di alcantara e la radica sulle macchine della Fiat, ma una casa vecchia e nobile che faceva delle gran macchine, ma che ha smesso definitivamente di esistere nel 1969.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Signori, se volete mettervi a lottare contro i mulini a vento, liberi di farlo...siamo nel 2007, sperare nel ritorno di una situazione come quella di quaranta, o cinquanta o sessanta anni fa significa non accettare la realtà...o anche fare il ragionamento "muoia Sansone con tutti i Filistei" ("piuttosto che in mani Fiat, si chiuda") mi sembra quanto meno irrazionale. Oggi Lancia è messa ben peggio, quanto a prodotto, che Alfa Romeo...e lo status degli anni settanta o ottanta, per quanto non conforme allo spirito originale, sarebbe una manna adesso.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Guest EC2277

Concordo su tutta la linea con Abarth03 (approposito preché quel nik?) ed aggiungo che, in un'intervista rilasciata da Cesare Fiorio, a Nuvolari Channel sulla storia della Lancia nelle competizioni egli poneva la FIAT X1/20 (poi commercializzata come Lancia Montecarlo) e la Delta sullo stesso piano di dignità delle varie Aurelia, D50, Fulvia e Stratos; evidentemente non basta l'aspetto tecnico a fare di un'auto una Lancia. Occorre qualcos'altro, qualcosa che non si misura con le innovazioni tecniche introdotte, con i cavalli del motore o con la quantità di radica degli interni. Serve la passione di chi ci lavora. Passione che negli anni settanta ed ottanta ancora c'era e che ha consentito alla Lancia di castigare Audi, Peugeot, Porsche, Ford, Toyota, Mazda, Subaru, BMW e la stessa Ferrari (nel campionato Endurance Gruppo5 Shilouette) e che, a partire dagli anni novanta, è stata soffocata.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

quoto abarth....sarà che sono ancora giovincello ed essendo nato nel 90 per me ritornare alle gamma delta beta ecc sarebbe già oro colato....certo neanche fobello spara minchiate ma nelle realte odierna restano sogni per romantici...come te e anche come me ma la realtà è un'altra....

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Ragazzi, potete contestare il modo, ma la sostanza di quello che dice Fobello è più che rispettabile e, a mio avviso, più che condivisibile. La Delta Integrale e tutte le altre auto del filmato saranno state auto straordinarie, avranno vinto moltissimo, ma sono figlie della tradizione sportiva fiat, non Lancia. Il Deltone non sarà stato una Ritmo, ma di sicuro col suo 4 cil in linea montato trasversalmente (e stendiamo un velo pietoso sull'origine del motore) non era una Lancia. Credo che la Lancia non producesse più auto con un quattro cilindri in linea dagli anni '20!

Ovviamente non la pensano tutti così: dopo l'acquisto di Lancia da Fiat una parte di lancisti accettò il cambiamento (fece amicizia col meccanico, dato che ne avrebbe avuto molto bisogno) e si comprò le varie Beta, Gamma, Delta ecc. L'altra metà si ritirò disgustata al grido di "Non è più la Lancia di una volta", e cominciò a consolarsi con i ricordi dell'epoca della buonanima (Vincenzo Lancia, non quello dei treni in orario), dell'Appia, dell'Aprilia, del panno Lancia, dei primati tecnologici ecc. ecc.

Oggi quelli che ancora si ricordano della vecchia Lancia sono rimasti in pochi e hanno una certa età, ci sono però quelli (categoria nella quale mi inserisco) cui è stato inculcato fin da piccoli che la vera Lancia non era quella che montava i sedili di alcantara e la radica sulle macchine della Fiat, ma una casa vecchia e nobile che faceva delle gran macchine, ma che ha smesso definitivamente di esistere nel 1969.

tutto giusto, ma allora anche Rolls Royce (forse il marcio + nobile della terra), Bentley (a ruota dopo Rolls) che non dimentichiamo sono anche glorie sportive di tutto rispetto, insieme al resto del creato automobilistico dovrebbero finire nell'oblìo dpo le amorevoli cure bmw e Vag, per quanto ottime possano essere infatti hanno stravolto completamente l'impostazione storica...

Oltre al modo c'è anche una sostanza da tenere in considerazione, e pochi qua dentro hanno imprecato contro fiat nella loro vita quanto ho fatto io, ma ciò non mi può permettere di perdere di vista il contesto storico in cui stiamo collocando l'OGGI.

Posso amichevolmente scannarmi ;) con Fusi e Bialbero su questioni decisamente + concrete, ma semplicemente non concepisco un punto di vista come quello che porta a discriminare l'oggetto del topic SOLO ed ESCLUSIVAMENTE perchè nato sotto una certa proprietà e non certo per la sostanza espressa. E' pregiudizievole e soprattutto pretestuoso.

...fa il paio con quell'altro classista una sezione + in basso... argomentazioni filosofiche anche corrette, in parte, ma anche Karlo Marx filosoficamente in molte parti non diceva castonerie, peccato fossero inapplicabili se contestualizzate. Se poi ci mettiamo il modus, ce n'è abbasanza per il tasto ignora, tanto non viene fuori nulla di costruttivo tanto sono discussioni sterili prive di argomentazioni...

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Concordo su tutta la linea con Abarth03 (approposito preché quel nik?) ....

OT: Abarth è un omaggio al leggendario marchio dello Scorpione, 03 indica il 2003, anno in cui sono entrato nel tunnel oscuro dei forum :mrgreen:

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Guest EC2277

Ed io che ho passato dei bei quarti d'ora a cercare informazioni su un'ipotetica Abarth 03!

Te potessero! :D

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Una domanda, ma di S4 stradali quante ne hanno fatte? Su un ruoteclassiche di due-tre anni fa avevo letto che le quotazione si aggiravano intorno ai 125000€ non è poco? scusate se sono andato off- topic

Il problema non è tanto quante ne hanno fatte........ma quante sono sopravissute.

Non solo ai tempi delle competizioni, ma anche nelle rievocazioni e raduni odierni ogni tanto c'è qualcuno che la distrugge.

Qualche anno fa a Brescia una S4 imbizzarrita uccise 2 o 3 persone durante un raduno con garetta.

Lo scorso anno in quel del triveneto durante un raduno Lancia mi hanno raccontato che una ne è uscita ben malconcia.

E' una vettura quasi impossibile da domare, lo era in mano a professionisti 20 anni fa.....figurarsi oggi.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×