Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri!

Recommended Posts

  • Replies 2.2k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

questa cosa è  abbastanza indecente. Con quella cabina ci alimenti un ospedale nemmeno piccolo, invece si gioca a caricare i macchinoni elettrici in un quarto d’ora.  Credevo che l’auto elettrica

A mio parere si sta perpetrando il più grande abbaglio tecnologico-sociale dalla rivoluzione industriale ad oggi. Credo che nessuno sia convinto che un gruppetto di burocrati moralisti sappia in modo

Finchè non l’accendo, non succede niente.   Esono serio. Si fa passare le auto ice come qualcosa che oramai inquinino solo perché esistono.  Ma le auto emettono inquinanti quando si muo

Posted Images

Riguardo il futuro dell'auto elettrica, io mi chiedo come mai nessuno stia puntando su una certa soluzione: piattaforma nativa EV ma con mini-motore range extender integrato, come quelli usati dalla prima BMW i3 o dalla Chevrolet Volt, e che ora non risultano previsti per le prossime auto.

 

Il motivo è semplice, abbiamo capito che le auto full-EV sono migliori in praticamente tutto (abitabilità, accelerazione, bilanciamento pesi...) ma con il piccolo effetto collaterale di rimanere a piedi in X situazioni.

 

Un range extender riesci a farlo entrare nello spazio del "frunk", il cofano anteriore praticamente superfluo, e un'auto fatta così rimane concettualmente molto più semplice rispetto alle PHEV che rimangono degli accrocchi sotto tantissimi punti di vista ma vendono perché considerate "flessibili" e rassicuranti.

 

Si ritroverebbero molti pregi delle EV e addirittura la possibilità di venderne senza dover per forza offrire una batteria più grande per garantire 1000 km di autonomia a un prezzo superiore, che per ora sta scoraggiando molti clienti dal fare il "salto".

 

Eppure l'unica EV con range extender prevista sembra la revisione futura della Mazda MX-30 che però, per adesso, in versione EV-only sembra "nata male" e per niente convincente.

Tutti i veri "big" dell'EV, che per ora considero Tesla, VAG e anche Hyundai/Kia, sembrano non essere interessati.

Come mai? Qualche opinione?

Edited by gpat
  • I Like! 3
  • Thanks! 1

'17 Alfa Giulietta 1.6 120cv JTDm Super

'17 Alfa Giulia 2.2 150cv JTDm AT8

Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, gpat scrive:

Riguardo il futuro dell'auto elettrica, io mi chiedo come mai nessuno stia puntando su una certa soluzione: piattaforma nativa EV ma con mini-motore range extender integrato, come quelli usati dalla prima BMW i3 o dalla Chevrolet Volt, e che ora non risultano previsti per le prossime auto.

 

Il motivo è semplice, abbiamo capito che le auto full-EV sono migliori in praticamente tutto (abitabilità, accelerazione, bilanciamento pesi...) ma con il piccolo effetto collaterale di rimanere a piedi in X situazioni.

 

Un range extender riesci a farlo entrare nello spazio del "frunk", il cofano anteriore praticamente superfluo, e un'auto fatta così rimane concettualmente molto più semplice rispetto alle PHEV che rimangono degli accrocchi sotto tantissimi punti di vista ma vendono perché considerate "flessibili" e rassicuranti.

 

Si ritroverebbero molti pregi delle EV e addirittura la possibilità di venderne senza dover per forza offrire una batteria più grande per garantire 1000 km di autonomia a un prezzo superiore, che per ora sta scoraggiando molti clienti dal fare il "salto".

 

Eppure l'unica EV con range extender prevista sembra la revisione futura della Mazda MX-30 che però, per adesso, in versione EV-only sembra "nata male" e per niente convincente.

Tutti i veri "big" dell'EV, che per ora considero Tesla, VAG e anche Hyundai/Kia, sembrano non essere interessati.

Come mai? Qualche opinione?

Credo la complessità ed il costo di avere un motore ICE omologato, piccolo e costretto, con annesso sistema di scarico etc.

 

@mccll sicuramente ne sa di più.

Fai parte della comunità LGBT+ o vorresti supportarci?

Iscriviti alla nostra pagina su Instagram: @motorpride_it

🏳‍🌈

Link to post
Share on other sites
32 minuti fa, gpat scrive:

Eppure l'unica EV con range extender prevista sembra la revisione futura della Mazda MX-30 che però, per adesso, in versione EV-only sembra "nata male" e per niente convincente.

Tutti i veri "big" dell'EV, che per ora considero Tesla, VAG e anche Hyundai/Kia, sembrano non essere interessati.

Come mai? Qualche opinione?

 

Costi e complicazioni ulteriori, per ora alle case non conviene: a loro interessa proporre l'elettrico per abbattere le emissioni di CO2.

 

Per i clienti che vogliono elettrificarsi senza i limiti delle EV, ci sono un macello di costose PHEV :)  Per lo più derivate da auto quasi tradizionali, a cui hanno sostanzialmente dovuto trovar spazio per una batteria medio/piccola. Ed anche qui per le case è "win-win", visto come viene calcolata le media delle emissioni.

 

Nel momento in cui l'elettrico avrà la meglio (se succederà), o se dai legislatori arriveranno nuove imposizioni, probabilmente molto costruttori vireranno sul EREV.

 

 

 

 

  • I Like! 2
Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, J-Gian scrive:

Ed anche qui per le case è "win-win",

Ah ci vanno a nozze loro! Ti vendono un'auto più costosa, più pesante, con meno spazio/bagagliaio e con più componenti quindi maggiore probabilità di avere rogne. Finché le vendono io aumenterei ancor di più i prezzi se fossi in loro 😬

  • I Like! 1
  • Haha! 1
Link to post
Share on other sites
39 minuti fa, gpat scrive:

Eppure l'unica EV con range extender prevista sembra la revisione futura della Mazda MX-30 in futuro, che però per ora, in versione EV-only, sembra "nata male" e per niente convincente.

Tutti i veri "big" dell'EV, che per ora considero Tesla, VAG e anche Hyundai/Kia, sembrano non essere interessati.

Come mai? Qualche opinione?


Ottima domanda che mi sono posto anche io.

 

Tesla è nata solo elettrica e non userà mai un range extender, piuttosto aumenta la capacità delle batterie con i progressi della tecnologia.

 

Per i costruttori tradizionali credo che il problema sia proprio il generatore, che è comunque un motore e per loro è un classico 3 o 4 cilindri che hanno in casa e ci fanno versioni PHEV, molto care perché sono di fatto un ICE + BEV, ma le batterie piccole che montano vanificano il vantaggio dell’elettrico, contenendo però il peso complessivo di una doppia propulsione.

 

Honda e Nissan hanno però l’ibrido serie, in cui la trazione è prevalentemente (Honda) o solo (Nissan) elettrica, la batteria è molto piccola, non si ricarica alla spina, quindi il peso rimane basso, ma l’efficienza del sistema è molto alta, addirittura Nissan afferma di aver raggiunto il 50%, quando per migliorare il rendimento degli ICE dal 30 al 40% ci sono voluti decenni.

 

Teoricamente aumentando la capacità della batteria è mettendo una spina, un’ibrido serie può diventate facilmente una EREV, il problema è che il costo, il peso e gli ingombri aumentano, perché il motore termico non lo puoi ridurre più di tanto. Ad ogni modo Honda e Nissan potrebbero adottare questa soluzione sulle auto più grandi e costose.

 

La soluzione di Mazda invece è geniale perché riduce il peso ed il volume del termico utilizzando il rotativo Wankel, che a parità di potenza erogata pesa e occupa un volume che è un terzo o quarto rispetto ad un motore a pistoni.

 

Mazda ha annunciato anche modelli PHEV nei prossimi anni e una gamma completamente elettrificata entro il 2030, probabilmente utilizzando vari mix di potenza del Wankel e delle batterie, come già dichiarato pubblicamente.

 

2B6638BF-D6FA-436B-9515-F894C390402A.thumb.jpeg.1ace05ac51e14d86ec570264ce403153.jpeg

 

 


Aggiungo che le EREV godono degli incentivi delle elettriche,  quindi al cliente costano anche meno delle PHEV.

  • Thanks! 2
Link to post
Share on other sites
3 ore fa, xtom scrive:

Teoricamente aumentando la capacità della batteria è mettendo una spina, un’ibrido serie può diventate facilmente una EREV, il problema è che il costo, il peso e gli ingombri aumentano, perché il motore termico non lo puoi ridurre più di tanto. Ad ogni modo Honda e Nissan potrebbero adottare questa soluzione sulle auto più grandi e costose.

 

Tipo questa :) Una soluzione a prova di ansia d'autonomia, ma che al tempo stesso non invoglia ad usare il carburante.

 

Certo, a livello di complessità surclassa un'elettrica, ma è lo scotto da pagare se si vuole un'elettrica da usare anche in contesti dove possa essere difficile caricare, magari per coloro che una volta a settimana si devono subire alcune centinaia di km, situazione attualmente poco simpatica anche con una EREV.

 

  • I Like! 1
Link to post
Share on other sites
9 ore fa, J-Gian scrive:

 

Tipo questa :) Una soluzione a prova di ansia d'autonomia, ma che al tempo stesso non invoglia ad usare il carburante.

 

Certo, a livello di complessità surclassa un'elettrica, ma è lo scotto da pagare se si vuole un'elettrica da usare anche in contesti dove possa essere difficile caricare, magari per coloro che una volta a settimana si devono subire alcune centinaia di km, situazione attualmente poco simpatica anche con una EREV.

 

 

 

Io continuo a pensare (e l'ho gia' espresso) che questo sistema con range extender sia quanto andrebbe implementato, ma non per dare quei 100 km di autonomia a batteria scarica, piuttosto per affiancare le batterie nelle situazioni dove la richiesta di potenza e' alta. Se vado a 130 in autostrada, e una 15ina di kW ce li metto con l'ICE, le batterie dureranno molto piu' a lungo.

  • I Like! 1

"All truth passes through three stages. First, it is ridiculed, second it is violently opposed, and third, it is accepted as self-evident." (Arthur Schopenhauer)

65540b21bc9c02fae8a50143b3dfab8c.jpg

Automobili

Volkswagen Scirocco 1.4 TSI 160cv Viper Green (venduta)

BMW M4 DKG Competition Package 450cv Sapphire Black

Link to post
Share on other sites
17 ore fa, J-Gian scrive:

 

Costi e complicazioni ulteriori, per ora alle case non conviene: a loro interessa proporre l'elettrico per abbattere le emissioni di CO2.

 

Per i clienti che vogliono elettrificarsi senza i limiti delle EV, ci sono un macello di costose PHEV :)  Per lo più derivate da auto quasi tradizionali, a cui hanno sostanzialmente dovuto trovar spazio per una batteria medio/piccola. Ed anche qui per le case è "win-win", visto come viene calcolata le media delle emissioni.

 

Nel momento in cui l'elettrico avrà la meglio (se succederà), o se dai legislatori arriveranno nuove imposizioni, probabilmente molto costruttori vireranno sul EREV.

 

 

 

 

 

Per fortuna ci sono ancora i Don Chisciotte di Mazda, con il loro frullino prossimo venturo.

Oppure, la quasi EREV Honda Jazz (che genialata di macchina).

 

:si:

 

  • I Like! 1
  • Adoro! 1

I'M IN LOVE!:pippa:

"La 6° marcia, K@zzo!"

Link to post
Share on other sites

penso anch'io che sarebbe la cosa migliore almeno per adesso e per auto grandi e/o costose/sportive che ancora per parecchio tempo non verranno accettate dal pubblico con l'autonomia e i tempi di ricarica delle attuali batterie

 

si tratta di "compattare" il motore endotermico alle dimensioni minime possibili, si puó fare con il wankel, con un 2 tempi turbo, hanno presentato anche uno studio-prototipo di motore a 2 pistoni liberi uniti sullo stesso asse che azionano ognuno un generatore elettrico lineare

 

"Dopo il range extender rotativo di Mazda, l’azienda inglese Libertine ha sviluppato un nuovo motore molto particolare, detto FPE (Free Piston Engine), ovvero motore a pistone libero, che eroga direttamente energia elettrica, senza aver bisogno di un generatore da collegare al motore"

  • I Like! 3
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.