Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Search the Community

Showing results for tags 'sondaggio'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Autopareri Answers
    • Autopareri On The Road - Emergency while driving
    • Consigli per l'Acquisto dell'Automobile
    • Riparazione e Manutenzione dell'Automobile
    • Assicurazioni RCA - Contratti e Finanziamenti - Garanzie
    • Codice della Strada e Sicurezza Stradale
    • Tecniche e Consigli di Guida
  • Scoop e News about cars
    • New Car Models
    • Rumors and Spies Cars
    • Funzionamento della sezione Novità ed Anteprime
  • Mondo Automobile
    • Prove e Recensioni di Automobili
    • Tecnica nell'Automobile
    • Mercato, Finanza e Società nel settore Automotive
    • Car Design e Automodifiche
    • Vintage Car​
  • Case Automobilistiche
    • Auto Italiane
    • Auto Tedesche
    • Auto Francesi
    • Auto Britanniche
    • Auto del resto d'Europa
    • Auto Orientali
    • Auto Americane
  • Mondo Motori
  • Mobility
  • Off Topic on Autopareri
  • Il sito Autopareri
  • Venditori Convenzionati

Product Groups

There are no results to display.

Blogs

  • Autopareri News

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Car's model


City


Interessi


Professione


Biografia


Quotes


Website URL


Facebook


Twitter


YouTube


Skype


AIM


ICQ

Found 642 results

  1. via Aston Martin ——————————————————————————————————— SPY TOPIC —> CLICCA QUI! ————————————————————————————————————
  2. Video della presentazione —> CLICCA QUI! Sito Ferrari dedicato —> CLICCA QUI! via Ferrari Immagini live dalla presentazione del 13.11.2019 a Roma ——————————————————————————————————— SPY TOPIC —> CLICCA QUI! ———————————————————————————————————
  3. Vulcar

    Nissan Juke 2019

    Via Nissan ———————————————————————————————— SPY TOPIC https://www.autopareri.com/forums/topic/53431-nissan-juke-ii-spy ————————————————————————————————
  4. 4200blu

    Audi RS6 Avant 2020

    - Motore 4.0 V8 Biturbo Mild Hybrid 48 V da 600 cv e 800 Nm con cylinders on demand - Sistema di trazione integrale quattro - Quattro ruote sterzanti - Sospensioni adattive - Torque vectoring - Impianto frenante carboceramico con diametro di 440 mm (optional) - Cerchi fino a 22” - Velocità max 305 km/h (con optional pack) - 0-100 km/h in 3,6 s - Carreggiate allargate di 80 mm Via Audi Topic Spy --> https://www.autopareri.com/forums/topic/65299-audi-rs6-avant-spy
  5. Beckervdo

    BMW X6 2020

    Cartella stampa completa Specifiche Tecniche Listino prezzi Via BMWNews Topic Spy -->https://www.autopareri.com/forums/topic/65351-bmw-x6-iii-prj-g06-spy
  6. Qualche Info tradotte dalla Press Release : * Dimensioni : Lung. : 423cm (+11cm) Passo : 263cm (+2cm) Bagagliaio : 536L (+81L) * Motori : Benzina : 1.0 TCe 100cv : manuale 5 marce e GPL 1.3 TCe 130cv : manuale 6 marce o automatica 7 marce. 1.3 TCe 155cv : automatica 7 marce. Diesel : 1.5 dCi 95 : manuale 6 marce 1.5 dCi 115 : manuale 6 marce o automatica 7 marce. E-TECH Plug-In (dal 2020) - batteria da 9.8KWh (autonomia : 45km fino a 135km/h e circa 65km in urbano - WLTP) * Venduto anche in Cina e su tutti i mercati con lo stesso nome e il marchio Renault. * Prima Renault Ibrida Plug-In : E-TECH Plug-In * Fari Full LED su tutte. * 11 colori esterni, 4 colori per il terro e 3 pack di personalizzazione esterna = 90 possibilità * Sedile post. scorrevole su 16cm. Foto Live: Ecco la console con cambio manuale: Fonte: largus.fr Topic Spy: Renault Captur 2019 (Spy)
  7. Conosciuta con il codice interno G16, la Serie 8 Gran Coupe' sarà presentata nella seconda metà del 2019 precisamente in occasione del prossimo evento #NextGen, un appuntamento che è stato organizzato dal marchio Bavarese al BMW Welt di Monaco tra il 25 e il 27 giugno. Il modello noto internamente come G16 supererà i cinque metri di lunghezza. Tecnologicamente e meccanicamente non ci saranno sorprese nell’ “erede” della BMW Serie 6 Gran Coupé , in quanto beneficerà di tutti i progressi ed i motori che si possono trovare nella gamma della BMW Serie 8 Coupe’ . L’offerta meccanica iniziale consisterà in due blocchi di sei cilindri biturbo, un benzina (840i) e un altro diesel (840d). Inoltre, sarà possibile per configurare la nuova BMW Serie 8 Gran Coupe’ sia con la trazione posteriore sia con trazione integrale xDrive. Il cambio automatico sarà l’asse principale dell’offerta. In un futuro non troppo lontano, l’offerta sarà coronata dall’arrivo della BMW M8 Gran Coupe’, che è in pieno sviluppo. Via BMWNews Topic Spy--> https://www.autopareri.com/forums/topic/65332-bmw-serie-8-grancoupé-spy
  8. La SF90 Stradale è la Ferrari "di serie" più potente mai realizzata. Il suo posizionamento è sopra la 812 Superfast. Prende l'eredità de "LaFerrari", ma è prodotta in serie. SF90 è l'acronimo per Scuderia Ferrari e 90 per gli anni dalla sua fondazione. I numeri sono assolutamente impressionanti: abbiamo un motore termico V8 da 3.9 litri TwinTurbo che nulla ha a che vedere con quelli realizzati fino ad ora per 488GTB ed F8 Tributo. Abbiamo una nuova termodinamica sviluppata ex-novo, pistoni ed albero a gomiti differenti, più un diverso sistema di sovralimentazione. A questo si aggiunge un motore elettrico associato all'albero motore che fa da ISG e da booster, oltre che a compensatore per ridurre il turbolag. Sull'asse anteriore troviamo due motori elettrici che rendono, a tutti gli effetti, la vettura a trazione integrale quando occorre. La potenza combinata è di 735 kW / 1000 CV che sono divisi tra i 573 kW / 780 CV ed 800 Nm di coppia del V8 TwinTurbo e gli altri 162 kW / 220 CV dai motori elettrici che erogano altri 800 Nm. La trasmissione è affidata ad un doppia frizione ad 8 rapporti che mediante la presa sulle 4 ruote, garantisce uno 0-100 km/h in 2.5 secondi ed uno 0-200 km/h in 6.7 secondi. La velocità massima ? 340 km/h. Sul circuito di Fiorano la SF90 ha girato in 79 secondi...(1:19) mentre LaFerrari completava il tempo in 1:19,70. Ma la cosa stupefacente è l'adozione della modalità solo elettrica: questo bestione da 1000 CV si muove anche in perfetto silenzio per 25 km e con una velocità massima di 135 km/h. Esteticamente la forma segue la funzione, ecco perché abbiamo molte aperture "strategiche" create ad hoc per massimizzare il carico aerodinamico. Il punto centrale del muso si trova 15 mm più in alto delle zone laterali, così da indirizzare al meglio i flussi d'aria: in questo modo si possono generare ben 390 kg di carico aerodinamico a 250 km/h. All'interno è tutto costruito attorno al pilota, con un cruscotto digitale curvo da 16" che racchiude le maggior informazioni tra cui la modalità di guida scelta dal selettore sul volante: eDrive, Hybrid, Power e Qualifiy. Nella modalità eDrive la SF90 si muove in religioso silenzio. Nella modalità Hybrid si utilizza la potenza combinata di comparto elettrico e termico secondo logica elettronica In modalità Power si utilizza il V8 TwinTurbo anche per ricaricare le batterie In modalità Qualify si scatenano tutti i 1000 CV. Quanto pesa? 1570 kg (secondo Ferrari) il che la rende circa 13 kg più leggera de LaFerrari, ma è il 20% più rigida di quest'ultima ed il 40% più rigida dei modelli che utilizzano la medesima piattaforma: il tutto senza aggiungere ulteriori masse. VIDEO Modalità di guida E-DRIVE HYBRID PERFORMANCE QUALIFY Cartella stampa Ferrari ——————————————————————————————— SPY TOPIC https://www.autopareri.com/forums/topic/66064-ferrari-sf90-stradale-prj-f173-spy ————————————————————————————————
  9. Buonasera a tutti, Visto che su questi lidi se ne parla spesso, domando, le ritenete fondamentali per il confort dei passeggeri posteriori? ☏ SM-G970F ☏
  10. xtom

    Ford Kuga 2020

    Ford presenta la nuova Kuga in una veste completamente rinnovata e basata sulla piattaforma della Ford Focus. Partiamo dalle cose che ci fanno piacere: la massa complessiva cala - in media - di 90 kg rispetto al modello uscente. La vettura è più lunga e larga della precedente, il passo arriva a 2.7 metri. Lunga 4.58 metri, Larga 1.88 ed alta 1.74 metri. La gamma sarà caratterizzata da modelli a ciclo otto, diesel, ibridi, mild-hybird e plug-in-hybrid. Gli allestimenti saranno pantografati a quelli di Focus, quindi troveremo ST-Line e Vignale, che avranno dei frontali specifici. Due motori a ciclo otto , entrambi 3 cilindri 1.5 EcoBoost, che sono declinati in 120 e 150 CV. Sul fronte diesel abbiamo il 1.5 EcoBlue da 120 CV a cui si affianca un 2.0 diesel da 190 CV. Andiamo nel dettaglio delle ibride. Ford Kuga EcoBlue Hybrid . Questa è la versione semi-ibrida (Mild Hybrid) con tecnologia 48 volt ed utilizza un motore diesel 2.0 EcoBlue da 150 CV. La tecnologia Mild Hybrid utilizza un moto-generatore collegato alla cinghia dei servizi (BISG) che sostituisce l'alternatore standard, consentendo il recupero e lo stoccaggio di energia durante le decelerazioni del veicolo e la ricarica di una batteria a ioni di litio da 48 volt raffreddata ad aria. Il consumo medio registrato secondo ciclo WLTP è di 5,0 litri per 100 chilometri ed emissioni di CO2 di 132 g / km. Ford Kuga Hybrid. Passiamo alla versione ibrida convenzionale. Utilizza un sistema di propulsione completamente ibrido e auto-ricaricabile. Permette di circolare in modalità puramente elettrica per un piccolo numero di chilometri ed a bassa velocità. Sotto il cofano è presente un motore a benzina da 2,5 litri a ciclo Atkinsosn che è accompagnato da un piccolo motore elettrico, un generatore ed una batteria. Questa versione arriverà nel 2020 e sarà disponibile sia in configurazione trazione anteriore sia trazione integrale. Il consumo medio registrato è di 5,6 l / 100 km ed emissioni di CO2 di 130 g / km. Ford Kuga Plug-in-Hybrid. Sarà il massimo esponente dell'elettrificazione che possiamo trovare nella gamma. Disponibile dal lancio della nuova Kuga. La versione PHEV combina un motore a benzina a quattro cilindri da 2,5 litri con un motore elettrico, un generatore ed una batteria agli ioni litio da 14,4 kWh. Sviluppa una potenza totale di 225 CV e consente alla Kuga di viaggiare fino a 50 chilometri in modalità 100% elettrica. Da omologazione, il consumo medio è di 1,2 l / 100 km ed emissioni di CO2 di 29 g / km. Il punto di ricarica si trova sul quarto anteriore sinistro. Il guidatore può scegliere tra le seguenti modalità di guida:Auto EV, EV Now, EV ed EV Late Charge. Sarà disponibile con la nuova trasmissione automatica ad 8 rapporti ed anche con la trazione integrale AWD. All'interno, troviamo molti elementi in comune con la Focus, mentre il quadro strumenti da 12.3 pollici è preso in prestito - optional - dalla nuova Ford Explorer. Un sistema di infotainment Sync 3 nuovamente aggiornato, verrà riprodotto sullo schermo di infotainment da 8 pollici per i modelli dall'allestimento intermedio in su, con Apple CarPlay e Android Auto. La Ford progetta anche di offrire il suo primo HUD nella Ford Kuga Titanium. ---> Topic Spy: https://www.autopareri.com/forums/topic/66541-ford-kuga-iii-escape-iv-spy
  11. Sarà in vendita a partire dal 2020 con una fascia di prezzo tra 47.000 e 60.000 dollari. Sarà disponibile in varie opzioni: Standard Range Long Range Dual Motor AWD Performance Il modello Standard Range ha una autonomia di 370 km, mentre quello Long Range arriva fino a circa 480 km. Nel 2021 sarà disponibile la meno potente Standard Range al prezzo base di 39.000 dollari. Pagina Ufficiale Tesla Model Y: https://www.tesla.com/modely Fonte: https://www.tesla.com/it_IT/presskit#modely Topic Spy -->https://www.autopareri.com/forums/topic/66929-tesla-model-y-2019-teaser
  12. Ferrari presenta la Ferrari F8 Tributo, erede della Ferrari 488 GTB. Rispetto al modello uscente il V8 3.9 TwinTurbo è stato potenziato sino a raggiungere i 720 CV (185 CV/ litro), mentre l'aerodinamica è stata rivista ed è in grado di garantire un 15% di carico in più in ogni situazione. Il sistema Side Slip Angle Control, che governa le forze laterali della vettura, è ora alla versione 6.1 Rivisto il sistema di scarico, che ora include una versione aggiornata del Ferrari Dynamic Enhancer (FDE+), attivabile attraverso il "Manettino" su posizione Race. Il volante ha un diametro ridotto rispetto a quello installato nella 488. Press Ufficiale Ferrari Via Ferrari
  13. pensa che io considero la VII la più bella dopo la I . il mondo è bello perché è vario..... Mia personale classifica in ordine di bellezza : I VII V II VI IV III
  14. Fonte: www.carscoops.com Topic Spy: ----> https://www.autopareri.com/forums/topic/63810-bmw-serie-7-facelift-2019-spy
  15. Quattroruote Idea buona, realizzazione a mio avviso discutibile (sembra fatta con Paint ).
  16. Topic Spy --> https://www.autopareri.com/forums/topic/63676-skoda-scala-spy
  17. -->> Topic Spy: https://www.autopareri.com/forums/topic/63689-mazda-3-2019-spy <<--
  18. Creo questo sondaggio per provare a soddisfare una curiosità personale: voi gli elenchi telefonici, quei malloppi da centinaia di pagine zeppi di numeri, li utilizzate ancora? Cercate principalmente persone o aziende? Oppure li utilizzate come elemento strutturale, per ridurre le oscillazioni di qualche mobile?
  19. Nuove sospensioni “Lift-Related” La BMW ha anche equipaggiato la nuova Serie 3 con quella che chiama ammortizzatori “Lift-Related“, una novità per un modello di produzione BMW. Secondo BMW, questa nuova sospensione innovativa può: Questi nuovi ammortizzatori sono in realtà una grande parte del motivo per cui la BMW ha portato la nuova Serie 3 al ‘Ring per i test. Spiega Peter Langen, Responsabile della guida dinamica. Più bassa e più sportiva con l’allestimento M Sport Mentre questi nuovi ammortizzatori sono di serie sulla BMW Serie 3, che ha già un’altezza di guida ridotta rispetto al suo predecessore, sarà disponibile una versione di M Sport che abbasserà l’auto di ulteriori 10 mm. I tester affermano che la sospensione M Sport sia più rigida del 20 % e molto più sportiva rispetto alla configurazione standard. In passato, la sospensione M Sport era, onestamente, non così apprezzabile, almeno in termini di prestazioni definitive. “Abbiamo anche reso le sospensioni M Sport molto più sportive, con cuscinetti e barre stabilizzatici più rigidi, molle più rigide e rinforzi aggiuntivi al telaio.” BMW ha anche ottimizzato il nuovo sistema sterzante, con una nuova cremagliera a rapporto variabile per essere più precisa, meno nervosa e più prevedibile. Ci sarà anche un differenziale posteriore a slittamento limitato a controllo elettronico disponibile sulla nuova Serie 3. Anche se è probabile che sia disponibile sulla BMW M340i, è comunque bello sapere che sarà un’opzione. Spiega Peter Langen, Responsabile della guida dinamica. Lo stile esterno: il doppio rene non è più doppio Inconfondibile il segno distintivo di BMW – il doppio rene – che viene anche qui modificato in un unico elemento con un punto di congiunzione al centro, così da fornire un nuovo sguardo alla rinnovata BMW Serie 3 2019. La vettura ha un’ottica anteriore completamente rinnovata, che si riallaccia idealmente a quella della BMW Serie 3 E46 LCI dei primi anni 2000. Le analogie finisco lì, perché la nuova BMW Serie 3 è equipaggiata di serie con proiettori Full LED, mentre sono disponibili – per la prima volta in assoluto – proiettori con tecnologia LASER. Essi sono distinguibili dal diverso profilo degli “Angel Eyes” anteriori di profilo esagonale e dall’accenno di blu presente al di sotto di questi ultimi. Inoltre assieme alla tecnologia LASER, si utilizzano fari Adaptive LED Light. Scendendo verso il basso abbiamo due grandi filoni: M Sport e Sport Line. La prima presenta un paraurti molto “generoso” nelle aperture, che è una diretta evoluzione del precedente, mentre la declinazione Sport Line è completamente rinnovata e distinguibile dai profili ” T ” che sono inseriti all’interno del paraurti anteriore e che contornano i fendinebbia. Lungo la linea laterale, il trattamento delle superfici enfatizza la dinamica della vettura, che appare “in movimento da ferma” pur senza apparire sovraccarica. Discorso a parte merita l’Hoffmeister’s Kink – il “gomito” tipico di BMW – che è stato completamente evoluto ed integrato nella finestratura laterale. In questo modo si è creato un effetto “sospeso” del vetro laterale posteriore, dando una sensazione di leggerezza ai volumi complessivi. Al posteriore più “presenza” Il volume del baule è più marcato, facendo apparire il terzo volume molto più importante di prima, con i tipici fanali “L-Shape” che sono creati cromaticamente. Difatti la parte bassa rimanda al design tipico di BMW, mentre la parte trasparente (che include indicatori di direzione e luci di retromarcia) è a sormonto della stessa, creando il gioco cromatico che enfatizza la geometria delle luci. I terminali sono sempre due e sono in diametro da 80 o 90 mm a seconda della motorizzazione scelta. Le tinte esterne al lancio saranno 2 pastello e 10 metallizzate, tra cui le nuove Portimao Blue metallic e Vermont Bronze metallic. Inoltre, sarà disponibile – come paletta BMW Individual – la tinta Dravite Grey metallic, una novità nella gamma cromatica. La gamma motori Si parte con il 4 cilindri della BMW 330i che è spinta dal B48 2.0 litri turbo da ben 190 kW / 258 CV costanti tra 5000 e 6500 rpm, mentre la coppia si ferma 400 Nm, ma costanti tra 1550 e 4400 rpm: un motore dall’erogazione “elettrica”. Lo 0-100 km/h viene coperto in 5.8 secondi e la velocità massima è di 250 km/h autolimitati. Il consumo medio di carburante – secondo ciclo WLTP – è pari a 6.1 – 5.8 litri / 100 km. (a seconda degli pneumatici utilizzati). Il meno potente – attualmente – dei 4 cilindri turbo benzina da 2.0 litri è rappresentato dalla 320i che eroga 135 kW / 184 CV tra 5000 e 6500 rpm, mentre la coppia massima di 300 Nm è costantemente presente da 1350 rpm e 400 rpm. Un propulsore con una gran bella schiena insomma. La velocità massima è di 238 km/h e lo sprint da fermo a 100 km/h è coperto in 7.2 secondi. Il consumo medio di carburante è pari a 6.0 – 5.7 litri / 100 km. Diesel? Tutti biturbo! La tecnologia TwinStage o biturbo sequenziale si è resa necessaria per migliorare il rendimento volumetrico del propulsore. Ora grazie al piccolo turbocompressore ed alla geometria variabile della turbina, in associazione al turbocompressore grande a geometria fissa, il sistema realizza risposte rapide, consentendo una maggiore coppia quando si lavora a regimi medio-bassi. Sotto carichi parziali, il turbocompressore a più stadi consente un consumo di carburante significativamente più basso e quindi anche emissioni minori. E gli iniettori a solenoide del sistema di iniezione diretta common rail ora forniscono il carburante al camere di combustione a una pressione fino a 2.500 bar (BMW 318d: fino a 2200 bar). L’altra 4 cilindri è la 320d, spinta dal 2.0 litri biturbodiesel che eroga 140 kW / 190 CV a 4000 rpm, mentre la coppia massima di 400 Nm è disponibile in maniera costante tra 1750 e 2500 rpm. L’accelerazione 0-100 km/h è coperta in 7.1 secondi, che scendono a 6.8 se la si accoppia alla trasmissione automatica ad 8 rapporti di ZF. La velocità massima per entrambe è di 240 km/h. Il consumo medio di carburante – secondo ciclo WLTP – è di 4.7 – 4.4 litri /100 km che scendono a 4.5 – 4.2 litri / 100 km se si abbina lo ZF8HP. La 320d è disponibile anche con la trazione integrale xDrive, che non modifica l’altezza totale della vettura. Il classico sprint si completa in 6.9 secondi (solo automatica la trasmissione), mentre il consumo di carburante si ferma 4.8 – 4.5 litri / 100 km. La velocità massima è leggermente inferiore: 233 km/h. Il meno potente 4 cilindri a gasolio che muove la 318d (sempre biturbo) eroga 110 kW / 150 CV a 4400 rpm ed una coppia massima di 320 Nm costanti tra 1500 e 3000 rpm. La velocità massima qui si ferma a 226 km/h (222 km/h con l’automatico ZF8HP), mentre lo 0-100 km/h viene coperto in 8.5 secondi (8.4 s). Il consumo medio è di 4.5 – 4.2 litri / 100 km (4.4 – 4.1 litri / 100 km). Passiamo ai 6 cilindri… Il potente 6 cilindri 3.0 litri turbodiesel B57 è accoppiato esclusivamente alla trasmissione automatica ad 8 rapporti di ZF ed eroga 195 kW / 265 CV a 4000 rpm con una mostruosa coppia di 580 Nm costanti tra 1600 e 3000 rpm. Lo sprint 0-100 km/h è coperto in 5.5 secondi, raggiunge una velocità massima di 250 km/h (autolimitata) ed il consumo si assesta a 5.2 – 4.8 litri / 100 km. Normative Euro6d-Temp? Soddisfatte con la tecnologia BMW BluePerformance Tutti i diesel sono equipaggiati con la tecnologia BMW BluePerformance per l’abbattimento degli inquinanti. Essi comprendono un sistema di ossido-riduzione catalitico, un filtro anti-particolato (DPF) ed un sistema selettivo (SCR) che utilizza l’agente ADBlue per abbattere gli NOx, in combinazione con un filtro catalitico che svolge la medesima funzione. Diamoci una scossa: BMW 330e disponibile dall’estate 2019 Disponibile dall’estate la nuova BMW 330e con la rinnovata tecnologia BMW eDrive, è in grado di percorrere 60 km in modalità esclusivamente elettrica e di emettere solo 39 g di CO2 al km, secondo normative omologative WLTP. La combinazione del motore termico 4 cilindri 2.0 litri e del motore elettrico integrato nel cambio automatico di ZF ad 8 rapporti, eroga in continuo ben 185 kW / 252 CV che possono salire temporaneamente a 215 kW / 292 CV con la funzione XtraBoost. Lo scatto da fermo a 100 km/h è coperto in appena 6 secondi. Il posizionamento delle batterie (ioni di Litio) al di sotto dei sedili posteriori e lo spostamento del serbatoio di carburante al di sotto del vano baule, hanno evitato di ridurre di molto lo spazio disponibile ai bagagli. La BMW M340i xDrive: bye bye ronzio elettrico Vi stavate chiedendo: “dov’è il 6 cilindri turbobenzina da 3.0 litri?” Eccolo qui: il nuovo B58 con tecnologia BMW M Performance è in grado di erogare 275 kW / 374 CV con una coppia massima di 500 Nm! Lo scatto da fermo a 100 km/h è coperto in appena 4.4 secondi. E la BMW M3 cosa farà? Per raggiungere queste performance straordinarie, tutto è affidato alla trasmissione automatica Sport realizzata da ZF. L’otto rapporti ha una taratura più sportiva, con l’utilizzo di funzioni Launch Control, sistema xDrive ottimizzato ed un tempo di cambiata sensibilmente ridotto. Il differenziale BMW M Sport ora disponibile per 330i e 330d Il differenziale sportivo BMW M ottimizza trazione, agilità, stabilità e dinamiche in curva. Il differenziale sportivo M per l’asse posteriore è disponibile come opzione per i modelli BMW 330i e BMW 330d in combinazione con sospensioni M Sport o Sospensione adattiva M. Il blocco a controllo elettronico, completamente variabile la funzione nel differenziale posteriore, aiuta a migliorare sensibilmente la trazione e la percorrenza in curva. E il blocco differenziale attivo ha un effetto positivo sulla stabilità direzionale e sui cambi di direzione. Un amico in curva Utilizzando il sistema DSC per limitare con precisione l’uguaglianza della velocità di rotazione tra ruota interna ed esterna quando si trovano in percorrenza di una curva, migliora il trasferimento di potenza sulla strada in tutte le situazioni di guida. L’effetto di bloccaggio prodotto dal motore elettrico consente di avere una coppia di 1.500 Nm reindirizzata dalla ruota che gira più velocemente a quella che gira più lentamente. Questo significa che, durante le curve veloci, ad esempio, qualsiasi tendenza al sottosterzo può essere neutralizzato in modo efficace. Qui, la potenza del motore – che non può essere trasferito sulla strada dalla ruota scarica all’interno della curva, dato che è suscettibile allo slittamento – è deliberatamente spostata sulla ruota all’esterno della curva piuttosto che applicare i freni per neutralizzare il suo effetto. Questo attira l’auto alla curva con slancio dinamico e tutta la potenza del motore è sfruttata per fornire una guida sportiva. Gli interni La BMW Serie 3 2019 si rinnova completamente negli interni, abbracciando la filosofia già avviata con le nuove BMW Serie 8 e BMW X5. Balza all’occhio il nuovo Virtual Cockpit che racchiude in uno schermo da 12.3″ tutto lo scibile per governare la vettura. A questo si accoppia il rinnovato sistema iDrive 7.0 che è possibile comandare mediante Touch Screen, Comandi Vocali (Voice Control), iDrive selector ed iDrive Touch. Oltre ovviamente alla connettività estesa mediante AppleCar Play ed Android Auto. Inoltre sarà disponibile – più avanti – il servizio ALEXA di Amazon. Già disponibile il sistema BMW Intelligent Personal Assistant “Hey, BMW“ che realizza una funzione “Concierge” per il guidatore e passeggeri in grado di aiutarlo nell’organizzazione dei viaggi, degli impegni personali o semplicemente ricercare il proprio brano musicale preferito. Inoltre, sostituisce in toto il libretto di uso e manutenzione, poiché sarà possibile interrogare la propria BMW sullo “stato di salute” di alcuni componenti o sugli intervalli di sostituzione dell’olio o dei normali livelli. Praticamente è una Learning-Machine. Volgendo lo sguardo al tunnel centrale, notiamo l’assenza della leva del freno a mano, sostituita da un “normale” pulsante e lo spostamento dell’avvio motore sul medesimo tunnel. Più spazio per portaoggetti e per governare le funzioni della trasmissioni e della dinamica dell’auto. Così come è stato ripensato il comando clima, che ora è completamente integrato al di sotto delle bocchette centrali con un piccolo display ed alcuni pulsanti con finitura metallica per comandare le funzioni più immediate. 4 Lines: Advantage – Sport Line – Luxury Line – M Sport Il modello Advantage include lo specchio retrovisore centrale auto-anabbagliante, climatizzatore automatico a tre zone e Park Distance Control con sensori anteriori e posteriori. Il modello Sport Line sottolinea il carattere agile del nuova BMW Serie 3 berlina con caratteristiche tra cui le finiture BMW Individual Shadow Line Lucida per la finestratura laterale, oltre alle barre del doppio rene, grembliature ed altri elementi decorativi in nero lucido. Negli interni saranno presenti finiture in nero lucido e sedili sportivi per il guidatore e il passeggero anteriore. La Luxury Line utilizza applicazioni cromate per il rene BMW, prese d’aria anteriori e grembiule posteriore per esaltare anche il lato elegante della vettura più prominente. Rivestimenti in pelle Vernasca, cruscotto e pannelli laterali sono rifiniti in Pelle Sensatec e finiture in legno pregiato con bordi in Cerium Grey rendono l’ambiente molto comfortevole. La variante del modello M Sport della nuova BMW Serie 3 Sedan è tutta focalizzata al dinamismo ed all’aspetto dell’auto. In linea con i suoi allestimenti specifici per la telaistica, questa variante presenta prese d’aria particolarmente grandi al paraurti anteriore, così come nuove minigonne e un estrattore maggiorato al paraurti posteriore. Questi elementi sono uniti dalla finitura esterna BMW Individual Shadow Line, barre dei reni in nero lucido, bocche d’aria in nero luci e l’estrattore posteriore Dark Shadow. Il design degli interni è focalizzato sull’esperienza di guida sportiva della vettura, grazie – tra altre cose – ai sedili sportivi con rivestimento specifico M, al volante BMW M in pelle, al rivestimento interno con inserti BMW Individual color antracite e listelli decorativi in alluminio tetragon. Cartella stampa completa Specifiche tecniche Highlights Topic Spy ->https://www.autopareri.com/forums/topic/61530-bmw-serie-3-vii-prj-g20-spy
  20. Volvo presenta a "tradimento" la V60 Cross Country. La wagon scandinava è rialzata di 60 75 mm rispetto alla versione "stradale" ed è abbinata solo alla trazione integrale ed al sistema Hill-Descent Control, Differenziale posteriore attivo, ESP e Traction Control sono di serie, a cui si aggiunge una specifica "Driving Mode" per il fuoristrada. Ovviamente i sistemi ADAS sono già inclusi. Per ora disponibile solo con il 2.0 litri Turbo benzina T5 da 250 CV e la 2.0 litri turbo diesel D4 da 190 CV. Più avanti arriveranno le ibride plug-in. Via Volvo
  21. Ferrari.com Topic Spy -> https://www.autopareri.com/forums/topic/65851-ferrari-monza-sp-spy
  22. Pandino

    Kia ProCeed 2019

    Press release: KIA Molto piacevole, ad eccezione di qualche orpello che personalmente avrei evitato
  23. ykdg1984

    DS3 Crossback 2019

    DS Automobilies schiera la pedina più importante della sua giovane storia. Infatti, la DS 3 Crossback è la seconda delle sei auto totalmente inedite che il marchio presenterà entro il 2024, ma è la prima che rispetta la promessa di proporre una versione ibrida plug-in o una full-electric. È, quindi, con questo modello che DS inizia a proporre uno dei frutti del suo ruolo di leader dell’innovazione all’interno del gruppo PSA: l’elettrificazione. Missione strategica. Di conseguenza, le caratteristiche più scontate della DS 3 Crossback sono la corporatura da Suv e la taglia compatta, dovuta alla lunghezza di 4,12 m. Il loro intreccio la collocano in uno dei settori accreditati di maggiore crescita nei prossimi anni e nel quale, in ossequio alle ambizioni premium del marchio, si propone come alternativa a modelli come l’Audi Q2 e la Mini Countryman. Parallelamente questa nuova Suv compatta accompagna in pensione la DS 3. Si proietta nel futuro, ma non tradisce il passato. Svolge questi compiti indossando vesti nelle quali s’intersecano stilemi evoluti dalla vettura che sostituirà con altri del tutto inediti. Si tratta, per esempio, della palpebra che sormonta i fari anteriori e degli elaborati scudi paraurti. Abbinandosi a tratti caratterizzanti come le “pinne di squalo” laterali ereditate dalla DS 3, le fiancate muscolose che insieme all’andamento orizzontale della coda tendono a esaltare l’autorevolezza della corporatura e l’altezza da terra rialzata originano un aspetto che non passa inosservato. Poi, la DS 3 Crossback sfoggia anche soluzioni raffinate come le maniglie delle porte retrattili, tipo quelle della Tesla e della Range Rover Velar. Inoltre, anteriormente inalbera accanto alla grande calandra DS dei gruppi ottici Matrix Led Vision Beam. Punta al'elettrico... Quella dei fari è una tecnologia inusuale su una vettura compatta, ma non è quella di maggiore spicco. Infatti, la DS 3 Crossback porta al debutto alcune importanti primizie. È questo il caso dell’architettura CMP (Common Modular Platform) studiata per ottimizzare la volumetria interna, soprattutto, in presenza della propulsione elettrica. Quest’ultima dà origine alla versione E-Tense ed è affidata a un’unità con una potenza di 136 CV e una coppia di 260 Nm, gestibile anche con le modalità Eco e Sport. È alimentata da una batteria agli ioni di litio da 50 kWh ricaricabile completamente in 5 ore tramite wallbox e all’80% in 30 minuti utilizzando una colonnina rapida. Secondo la Casa è in grado di spingere la vettura a una velocità di 150 all’ora e sino a 100 orari in 8,7 secondi, con un’autonomia superiore ai 300 chilometri, secondo il ciclo Wltp. Ma questo valore, al momento, non è ancora stato omologato. …pur non ripudiando benzina e gasolio. Ma le novità non mancano anche nello schieramento dei motori termici. Tra quelli a benzina PureTech, tra l’altro tutti con filtro antiparticolato, debutta il tre cilindri turbo di 1.2 litri con 155 CV, abbinato al cambio automatico a otto marce, al quale si affiancano quelli di analoga cilindrata da 100 e 130 CV. Il capitolo dei turbodiesel BlueHDi, invece, è composto dai recentissimi motori di 1.5 litri con potenze di 100 e 130 CV. Per le unità da 130 e 155 CV è previsto solo il cambio automatico a otto marce, mentre le meno potenti sono equipaggiate con il manuale a sei marce. L’artigianalità incontra l’hi-tech. All'interno si ritrovano le lavorazioni complesse che vogliono esaltare la ricercatezza del marchio e anche gli allestimenti Montmartre, Bastille, Rivoli e Opera, ai quali si aggiungono la sportiva Performance Line e quella in tiratura limitata La Première, che rimandano ad ambientazioni parigine. Ma questa Crossback è diversa dalle altre DS. L’arredamento, infatti, è il punto d’incontro tra materiali e lavorazioni che vogliono richiamare l’artigianalità e la sartorialità e soluzioni hi-tech come la strumentazione digitale, l’head-up display e il touch screen da 10,3” del sistema d’infotainment. Adas, connettività e servizi dedicati. La nuova Crossback porta con sé, di serie o a richiesta, il sistema di guida autonoma di livello 2 della più grossa DS 7, avanzati dispositivi di sicurezza, una connettività che permette di dialogare con la vettura anche solo con il Bluetooth e molte app dedicate. Tra queste, c’è anche quella che consente di assegnare l'auto, anche solo per periodi ben definiti, ad altri utenti. Infine, tra i molti pacchetti va segnalato DS Mobility. È destinato a chi acquista la E-Tense, perché offre la possibilità di utilizzare una DS 3 con motore termico quando non si è così certi di trovare facilmente punti di ricarica per la Crossback elettrica. Quattroruote.it TOPIC SPY
  24. Macan S (3.0 V6 Turbo - 354 CV / 480 Nm - 0/100 km/h 5.3s) Macan Turbo (2.9 V6 TwinTurbo - 440 CV / 530 Nm - 0/100 km/h 4.3s)
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.