Jump to content
  • 0

Frizione premuta durante la curva: perché è un grave errore?


Anto92

Question

Buonasera a tutti,vi chiedo lumi perché sono stato in macchina con un mio amico il quale ha il vizio di tenere la frizione premuta mentre percorre le curve,facendoci spesso sobbalzare (e neanche poco) durante l'uscita dalla stessa.

Mi è sempre stato detto che tenere la frizione giù durante una curva è pericoloso,ma non saprei spiegarne il motivo.

Come posso fargli capire qual'è il rischio di tale azione considerando che neanche io lo so? (Diciamo che io l'ho recepito come assioma).

Questa è la dimostrazione per cui oggi la scuola guida, specie con auto moderne capaci di prestazioni molto elevate ed in sicurezza pressochè totale entro certi limiti, deve essere modificata di conseguenza.

In curva devono esistere solo 3 condizioni:

- frenata, nella fase di ingresso curva ed impostazione traiettoria

- velocità costante, durante il raggiungimento del punto di corda

- accelerazione, superato il punto di corda, accelerazione ed uscita di curva

Ma tutte queste 3 condizioni devono essere sempre sotto controllo del guidatore tramite sterzo e pedaliera e con la possiblità di poter intervenire in qualsiasi momento. In folle si ha un unica possibilità, controllare la vettura tramite lo sterzo, senza alcun apporto delle ruote motrici, con conseguenze molto negative sulle possibilità di controllo dell'auto.

La fortuna è che le auto moderne sono molto composte come assetto, tendenzialmente sottosterzanti ed estrema stabili. Altrimenti fare le curve senza trazione sarebbe molto più rischioso.

In sostanza avere controllo sulla trazione (tramite acceleratore) ti permette di meglio governare la tendenza dell'auto, specie nelle curve, avendo pieno controllo sui trasferimenti di carico:

  • quando rilasci il gas e percorri "di freno motore" l'auto è più agile, il posteriore tende ad alleggerirsi ed il muso diventa più direttivo, è più facile inserire l'auto in curva o recuperare direzionalità in caso di errori di valutazione;
  • quando acceleri, viceversa, il muso si alleggerisce caricando il posteriore, aumentando l'effetto stabilizzante dello stesso, contenendo la tendenza al sovrasterzo;
  • quando mantieni costante la velocità con il gas, l'auto è molto neutra, tu con lo sterzo e l'aiuto del gas puoi permetterti un perfetto controllo del veicolo, modulando opportunamente con i comandi realizzando a dovere le 2 situazioni precedenti.

Ora capirai bene che scollegare la trazione (premendo la frizione o in folle) non ti permette di controllare nulla di quanto sopra, è un po' come camminare sul ghiaccio con le braccia legate... :afraid:

Edited by J-Gian

"Never press the gas pedal,until you know you will never have to take it off."

Jackie Stewart

Link to comment
Share on other sites

  • Answers 96
  • Created
  • Last Reply

Top Posters For This Question

Recommended Posts

  • 0

Giusto per dimostrare quanto mi ricredo su tutto.. :D

Pensandoci, il freno motore non fa risparmiare, vi spiego:

tecnicamente si consuma benzina solo quando si accelera, però possiamo anche dire che si consuma quando si perde energia, quindi quando a parità di massa la macchina rallenta.

Io avrò allora un consumo di benzina quando passo ad es da 50km/h a 30km/h, non importa come, sia con i freni, sia con il freno motore o altro, l'importante è solo la velocità che ho all'inizio e quella alla fine per la perdita di energia. (non centrano nemmeno i tempi che possono essere diversi)

L'unico modo di consumare meno benzina quindi è non rallentare.. :)

Andando al consumo delle pastiglie freni:

Ipotizziamo (i numeri sono indicativi, li prendo a caso :) ) che io devo rallentare in 10 metri da 50 km/h a 30 km/h, e mettiamo che usando il freno motore e basta mi rallenterebbe in quei 10 metri fino a 40km/h (quindi non posso usare solo il freno motore).

- Se io uso solo il freno "puro" con la frizione giù: io devo frenare la massa della macchina di quei 20 km/h che ho in più. Le pastiglie quindi devono disperdere questa energia.

- Se io uso freno motore + pedale del freno: il rallentamento da 50 km/h a 40 km/h è dato dal freno motore, il rallentamento da 40 km/h ai 30 km/h finali deve essere fatto dai freni che a quel punto devono frenare la massa della macchina + la massa legata al "trascinamento" del motore che è ancora collegato. Quindi non è detto che convenga sempre.

Inoltre usando il secondo metodo di solito la frenata è più lenta e lunga, e questo porta a un riscaldamento maggiore dei freni rispetto a una frenata secca.

Non sono esperto, ma credo che questo potrebbe portare anche a una usura maggiore alla fine.

Questo fatti salvi i casi in cui io uso solo il freno motore, però per usare solo quello devo andare con molta calma e essere pronto a rallentare un bel po' prima, oppure casi in cui sono ad es in montagna e lì dovrei frenare sempre avendo quindi problemi di surriscaldamento.

L'unico modo di non consumare i freni quindi è non frenare.. :)

Inoltre con il freno motore ogni volta che freno "trascino" tutte le parti meccaniche del motore a dei giri anche elevati, e questo sicuramente porta a usurare di più il motore, e in teoria quelle parti sono progettate per "spingere" le ruote non per essere "trascinate" da esse.

Ora è da vedere ma in paragone mi costa molto meno cambiare le pastiglie quando consumate che cambiare il motore quando usurato.

Queste sono le cose che mi sono venute in mente, quindi la mia domanda è, si risparmia veramente?? :)

P.S.: vi riporto anche la mia esperienza.. :)

(parlo sempre di una curva vera, che richieda una frenata e scalata di marcia, sennò vado solo di acceleratore naturalmente)

comunque frenando di freno "puro" freno dopo, con una frenata più breve e decisa e a mia impressione anche più precisa, l'ingresso in curva lo faccio con il davanti "carico", poi accelerando subito un po' mollando la frizione e acceleratore, bilancio anche il peso sul retro e posso affrontare la curva a una velocità maggiore.

Rallentando meno prima della curva e conseguentemente accelerando meno dopo la curva per riportarmi alla velocità regolare.

Sarei curioso di sapere quanto dovrebbero durare le mie :) che io le prime pastiglie se non sbaglio le ho cambiate a circa 145.000 km.

Link to comment
Share on other sites

  • 0

LASCIA STARE LA FRIZIONE IN CURVA! :)

Ti stai auto-convicendo di tantissime cose che sono errate.

Va bene che lo fai a velocità basse, ben lontane dal limite.

In una curva affrontata DAVVERO al limite, comportarsi così è un disastro sicuro. Garantito al limone.

[sIGPIC][/sIGPIC]

Some critics have complained that the 4C lacks luxury. To me, complaining about lack of luxury in a sports car is akin to complaining that a supermodel lacks a mustache.

Link to comment
Share on other sites

  • 0

Non riesco a rispondere punto per punto perchè parti da una marea di convinzioni errate.

1. Freno motore: si risparmia sempre e comunque, un concetto ce l'hai in mente, corretto, ridurre al minimo gli sprechi, quindi quando possibile, anticipare il comportamento del traffico ed evitare accelerazioni/frenate improvvise. Ricorda infine, che i motori oggi, in rilascio, vanno subito in cute off, quindi consumo praticamente 0 di carburante. Ovvio che parliamo di energia dispersa, ma prima o poi, nella vita, dovrai comunque fermarti.

2. Il guidatore deve SEMPRE avere il pieno controllo del mezzo, che sia sterzo o pedali. Il fatto che tu pigi o tenga parzialmente premuta la frizione, non ti permette mai di avere il pieno controllo della vettura in quanto vai a scollegare la trasmissione e perdi la possibilità di controllare l'auto con l'acceleratore. Inoltre vuoi dirmi che il pelare il gas sia più brusco che agire di stacco rilascio frizione? Suvvia.....

3. Il concetto di usura meccanica non ha proprio senso da come l'hai esposto perchè, a questo punto, in discesa, cambio in folle, spegniamo tutto e via verso il primo muro, tanto la frizione in curva la schiacci, frenare non serve.....andiamo dove ci porta il vento :D

Link to comment
Share on other sites

  • 0
Giusto per dimostrare quanto mi ricredo su tutto.. :D

Pensandoci, il freno motore non fa risparmiare, vi spiego:

tecnicamente si consuma benzina solo quando si accelera, però possiamo anche dire che si consuma quando si perde energia, quindi quando a parità di massa la macchina rallenta.

Io avrò allora un consumo di benzina quando passo ad es da 50km/h a 30km/h, non importa come, sia con i freni, sia con il freno motore o altro, l'importante è solo la velocità che ho all'inizio e quella alla fine per la perdita di energia. (non centrano nemmeno i tempi che possono essere diversi)

L'unico modo di consumare meno benzina quindi è non rallentare.. :)

Si però se te la vuoi raccontare da solo, si va poco lontano... :)

Se per rallentare usi il freno, di sicuro si consumano i freni (non importa di quanto: lo fanno e basta) e di sicuro qualcuno il motore te lo deve pure tenere acceso, o no?

Se invece usi il freno motore è l'inerzia dell'auto a trascinarlo ==> recuperi energia già spesa per fare un'operazione che, a frizione premuta, richiederebbe altro carburante.

Se ti ritrovi con i freni che devono contrastare il motore:

- o sei arrivato alla velocità minima e allora stacchi la frizione e usi i freni, perché ti devi fermare

- o è il momento (anzi, è già passato da mo') di scalare

There's no replacement for displacement.

5967677fbce20_autohabenbahnfahren.jpg.4606d45af194e6808929d7c2a9023828.jpg

Anche tu ti ecciti palpeggiando pezzi di plastica? Perché stare qui a discutere con chi non ti può capire? Esprimi la tua vera passione passando a questo sito!

Link to comment
Share on other sites

  • 0

No no, convinto non lo sono di niente, cerco solo di capire il perché andando fino in fondo piuttosto che prendere per buone le cose.. :)

Anche se cerco di andare piano di solito e conservare la patente, ti posso assicurare che così ho fatto delle curve veramente al limite, e portato la macchina sul filo dell'aderenza e a volte anche un pelo oltre.. :)

1. Ma se leggi il mio ragionamento infatti dico che il risparmio lo da solo la regolarità di marcia, e il discorso dell'energia è l'unico sensato e completo secondo me, perchè la benzina la consumi solo per "dare energia" al sistema, quindi devi vedere dove va dispersa questa energia per vedere quanta te ne serve in totale per fare un determinato lavoro (che sarebbe il lavoro dato dallo spostare una massa da X a Y).

2. Pienamente d'accordo con te!!

La frizione infatti è schiacciata solo prima della curva, quando sono in frenata e scalo, da quando mollo il freno la trasmissione è sempre collegata e la frizione è sempre oltre il punto di stacco. La mollo gradualmente per accelerare infatti.

Ma durante una curva se ancora non fossi stato chiaro non sono MAI "in folle" e neanche vado MAI "in folle", sono perfettamente d'accordo che quello è il modo migliore per non avere il controllo della macchina.. :)

3. Ahaha... :D naturalmente il mio discorso era estremizzato per spiegare quello che intendevo, evidentemente non era abbastanza chiaro e comunque in discesa l'ho detto che è utilissimo il freno motore. :)

Ok, quindi il motore in folle consuma più del motore in freno motore? Ed è un consumo significativo per il breve tempo di una frenata? non sono esperto, ma se sì qua hai ragione allora! :)

Riguardo al secondo punto non sono sicuro di aver capito bene, scusami.. :)

quindi tu in teoria freni sempre e solo di freno motore quando devi frenare? Perché in automatico ogni volta che tocchi il freno per rallentare vuol dire che non ti basta il rallentamento del freno motore, ma che oltre a quello devi aggiungere un altra forza frenante la quale inevitabilmente dovrà contrastare anche l'inerzia del motore.

Link to comment
Share on other sites

  • 0

Ok, quindi il motore in folle consuma più del motore in freno motore?

No, il punto non è stabilire se il motore in folle consuma più del motore usato come freno. Il punto è che il motore usato come freno non consuma, mentre quando è in folle (o con la frizione premuta) consuma la quantità di carburante necessaria per rimanere acceso.

A questo è necessario aggiungere il consumo dei freni: con la frizione premuta i freni svolgono tutto il lavoro necessario per rallentare ed arrestare il veicolo, mentre quando si usa il freno motore i freni devono solo arrestare il veicolo.

In sintesi con il freno motore non si ha consumo di carburante e si ha una minima usura dei freni. Con la frizione premuta si ha un basso consumo di carburante ed un elevata usura dei freni.

Quale delle due condizioni consente di risparmiare di più?

Link to comment
Share on other sites

  • 0
No no, convinto non lo sono di niente, cerco solo di capire il perché andando fino in fondo piuttosto che prendere per buone le cose.. :)

Anche se cerco di andare piano di solito e conservare la patente, ti posso assicurare che così ho fatto delle curve veramente al limite, e portato la macchina sul filo dell'aderenza e a volte anche un pelo oltre.. :)

1. Ma se leggi il mio ragionamento infatti dico che il risparmio lo da solo la regolarità di marcia, e il discorso dell'energia è l'unico sensato e completo secondo me, perchè la benzina la consumi solo per "dare energia" al sistema, quindi devi vedere dove va dispersa questa energia per vedere quanta te ne serve in totale per fare un determinato lavoro (che sarebbe il lavoro dato dallo spostare una massa da X a Y).

2. Pienamente d'accordo con te!!

La frizione infatti è schiacciata solo prima della curva, quando sono in frenata e scalo, da quando mollo il freno la trasmissione è sempre collegata e la frizione è sempre oltre il punto di stacco. La mollo gradualmente per accelerare infatti.

Ma durante una curva se ancora non fossi stato chiaro non sono MAI "in folle" e neanche vado MAI "in folle", sono perfettamente d'accordo che quello è il modo migliore per non avere il controllo della macchina.. :)

3. Ahaha... :D naturalmente il mio discorso era estremizzato per spiegare quello che intendevo, evidentemente non era abbastanza chiaro e comunque in discesa l'ho detto che è utilissimo il freno motore. :)

Ok, quindi il motore in folle consuma più del motore in freno motore? Ed è un consumo significativo per il breve tempo di una frenata? non sono esperto, ma se sì qua hai ragione allora! :)

Riguardo al secondo punto non sono sicuro di aver capito bene, scusami.. :)

quindi tu in teoria freni sempre e solo di freno motore quando devi frenare? Perché in automatico ogni volta che tocchi il freno per rallentare vuol dire che non ti basta il rallentamento del freno motore, ma che oltre a quello devi aggiungere un altra forza frenante la quale inevitabilmente dovrà contrastare anche l'inerzia del motore.

Il motore consuma molto di più perché ogni qualvolta tu premi la frizione, l'ECU (la centralina motore) invia un segnale agli iniettori di mantenere il minimo, e quindi consumi carburante. Lasciando l' acceleratore entri in CUT OFF, e gli iniettori non spruzzano un bel niente. Per questo come ti hanno consigliato altri prima di me, il vero risparmio ce l'hai guardando bene in avanti cosa succede sulla tua strada ed anticipare la frenata: questo significa lasciare l'acceleratore molto prima se il semaforo è rosso, addirittura evitando di premere il freno se non quando strettamente necessario. E' utile mettere in folle solo quando si ha decelerato troppo presto ed è prevista una nuova fermata qualche istante dopo. Solo allora è consentito il veleggio, perchè anziché andare a ripremere l'acceleratore e quindi consumare benzina, sfrutterai l'inerzia del veicolo.

Ad ogni modo la frizione va sempre lasciata innestata anche prima della curva (eccezion fatta per il cambio marcia). Questo perché riattaccare la frizione poco prima della curva comporta una chiusura della curva molto marcata per le ruote in trazione ---> ti trovi a dover correggere la traiettoria quando meno te lo aspetti.

Se poi la velocità è molto alta e stai utilizzando una trazione anteriore, ti trovi ad avere l'assale posteriore che ha impostato una traiettoria diversa da quella anteriore a frizione innestata, con pericolosi sovrasterzi nelle situazioni più marcate. In pista potrebbe essere vantaggioso, perché si va a chiudere la traiettoria e si riduce il sottosterzo, ma tutto questo è realizzabile in ben altri modi, ovvero giocando con l'acceleratore: nel rilascio si ha già questo effetto naturale di riduzione sottosterzo. Però come vedi, tutto si imposta coadiuvando sterzo ed acceleratore. La frizione lasciala innestata per piacere. Te lo dico con diversa esperienza. E poi cerca di non esagerare per strada. C'è la pista per questo! Detto in amicizia e non in modo polemico!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.