Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri!

Recommended Posts

Toyota Camry debutta in Europa con pararurti e calandra ridisegnati; sia la griglia inferiore che quella superiore sono personalizzabili in diverse tinte, rispettivamente nero o grigio scuro e argento o cromo per la calandra. Si segnalano anche nuovi cerchioni da 17'' e 18'' ed il colore Metal Grey delle foto.

All’interno consolle centrale ridisegnata con schermo da 9’’ posto in alto e bocchette dell’aria in basso (prima erano invertiti e lo schermo era integrato in plancia); nuova anche la scelta di abbinamenti colore e materiale per tappezzeria e plancia.

Aggiornato anche il Toyota Safety Sense, con l'aggiunta di nuovi ADAS prima non previsti.

Toyota Camry Hybrid continuerà a non essere importata in Italia.

 

2021-Toyota-Camry-Hybrid-01.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-02.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-03.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-04.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-05.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-07.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-08.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-24.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-09.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-10 (1).jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-10.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-11.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-14.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-16.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-17.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-19.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-23.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-25.jpg

2021-Toyota-Camry-Hybrid-27.jpg

 

 

Press Release:

 

Cita

Camry Hybrid arriving with more dynamic design and updated safety technology

  • 2.5 litre 218 DIN hp Camry hybrid received a sleek yet stronger design, adding more dynamism and a wider stance
  • New alloy wheels, new exterior colour and revised interior add sophisticated touches to Camry’s elegance
  • Redesigned centre console with larger 9-inch display, Apple CarPlay® and Android Auto™ connectivity
  • Latest Toyota Safety Sense with improved pedestrian and cyclist detection, and addition of new features such as Intersection Turn Assistance

The Toyota Camry has won countless awards and distinctions since it first went on sale in 1982. It is sold in more than 100 countries globally, with sales totalling over 19 million units to date. With annual sales of more than 700,000 units, the Camry remains the best-selling large sedan in the world.

Appreciated for its design, comfort, safety and hybrid technology, the already strong Camry offer is now enhanced with a more dynamic design and updated technology.

The Camry Hybrid is a product of the Toyota New Global Architecture (TNGA) design and engineering philosophy. TNGA places enthusiast-oriented 'fun to drive' characteristics and alluring styling on an equal footing with excellent build quality, reliability and safety.

Offering a competitive and interesting alternative to existing offer in the segment thanks to its powerful, 2.5 litre, 218 DIN hp self-charging hybrid electric drivetrain and strong residual values, the Camry Hybrid has a clear focus on the fleet market, which accounts for 85% of total vehicle sales.

Whilst retaining all the core values that have made it so popular to date - segment-leading levels of QDR (quality, durability and reliability), quietness and ride quality - the updated, 2020 Camry Hybrid features a more elegant, dynamic front design, revised 17" and 18" alloy wheel designs, and a new exterior colour.

On board, an interior already praised for its comfort, spaciousness and rear seat roominess is refreshed by new colour and trim finishes, and incorporates a new, larger and higher-mounted 9" centre screen with updated connectivity.

And the latest Toyota Safety Sense package incorporates a large array of new safety features, making the 2020 Camry Hybrid safer than ever before.

 

MORE ELEGANT, DYNAMIC EXTERIOR DESIGN

The front of the 2020 Camry Hybrid has been redesigned, with a new front bumper, and upper and lower grilles adding more dynamism, greater prestige and wider-looking stance.

The solid centre volume extending from the bonnet to the bumper interlocks with the bumper corner volumes to create a low, wide and bold frontal area. The lower grille bars extend dynamically to the sides further emphasising the vehicle's broad, purposeful stance. The lower grille itself is available in either a Black or Dark Grey finish, whilst the grille side ornament may be finished in a choice of Chrome or Sliver.

Newly-designed 17" and 18" alloy wheels are available - the former featuring twisted V-shaped spokes for a subtle, sporting impression; the latter matching pairs of slim, bright machined spokes combined with twisted dark spokes for a nimble and dynamic appearance.

Further refinement is added to the 2020 Camry Hybrid's by the availability of an elegant new Deep Metal Grey colour, and an extension colour change to the rear lamp clusters.

 

UPDATED INFOTAINMENT AND INTERIOR FINISHES

The upgraded interior features a new, floating, 9" centre console-mounted infotainment touchscreen which has been positioned higher on the dashboard for greater visibility and ease of use.

Featuring mechanical buttons and dials for enhanced operability under all driving conditions, the updated multimedia system features faster software and screen response, and incorporates both Apple CarPlay® and Android Auto for smartphone integration.

Complimenting these technology updates, a newly-developed Beige or Black premium leather seat upholstery features stylish, herringbone pattern perforations to facilitate seat ventilation. A new Black leather-like seat with fabric insert upholstery is also available.

Adding a further touch of refinement and prestige, the instrument panel, console panel and door switch panel ornamentation is now offered in a choice of two newly-developed finishes: Black Engineered Wood - an elegant, composite pattern featuring straight lines overlapping an organic base pattern; and a Titanium Line Pattern - a low-contrast, regular geometric pattern which creates a harmonious, three-dimensional feel.

 

ENHANCED TOYOTA SAFETY SENSE SYSTEMS

The 2020 Camry Hybrid is equipped with the latest version of Toyota Safety Sense - a set of active safety technologies designed to help prevent or mitigate collisions across a wide range of traffic situations.

Several new features have been added to the Pre-Collision System (PCS). They include daytime front-to-front oncoming vehicle detection; Emergency Steering Assist (ESA) and Intersection Turn Assistance. Intersection Turn Assistance provides a warning and automatic braking if the driver turns left or right in front of an oncoming vehicle in the opposite lane, or a pedestrian crossing the road from the opposite direction after the turning.

Additional new driver support and safety enhancing systems include Full Range Adaptive Cruise Control (ACC), combined with Road Sign Assist (RSA) into Intelligent Adaptive Cruise Control, which allow to easily adapt the cruising speed to match speed as shown by traffic signs and new Curve Speed Reduction function.

Another system, Lane Trace Assist (LTA) helps to keep you on track and centred in the lane and if it judges that there is a risk of the vehicle’s deviating from its lane, it will apply force to the steering in order to assist the driver in avoiding lane departure. Improvements to the LTA system include more precise lane detection, a faster reactivation time after a lane change; an increased counter steer angle to contrast air turbulence when overtaking big trucks and give more straight line stability; earlier notice of a curve radius ahead to acute for the system to cope with; and increased steering wheel force in order to keep LTA active at higher vehicle speeds.

Sales of the 2020 Camry Hybrid will begin throughout Western Europe this autumn.

Toyota Europe

 

 

Nonostante abbia dettagli di stile discutibile (vedasi paraurti anteriore) a me non dispiace in assoluto e mi spiace moltissimo, in quanto sedan, non vederla in Italia. 

Avrebbe fatto numeri irrisori, perlopiù flotte e co., ma sarebbe comunque stata una sedan in più per la strada.

 

A quanto pare, la benzina AWD venduta in America è un gran bel gioiellino.

Edited by Cole_90
Ripristinate foto high-res
  • I Like! 3
  • Thanks! 1

12/2017 Mercedes-Benz A180d Premium (W176 FL) ♥️ 


🌈 Fai parte della comunità  LGBT+ o vorresti supportarci? 
Iscriviti alla nostra pagina su Instagram: 
@motorpride_it 🌈

Link to post
Share on other sites

Modello che mi è sempre piaciuto e che ha ottimi contenuti: ne ho viste diverse taxi in Spagna lo scorso anno.
Un vero peccato che dai noi non sia proposta, in un panorama di soli suv e crossover sarebbe stato interessante vedere una berlina classica, per quanto facente parte di una nicchia di mercato molto limitata da noi.

  • I Like! 3
  • Thanks! 1
Link to post
Share on other sites

Essendo omologata e importata in metà Europa, sarebbe davvero bastato poco per portarla anche in Ita.

Addirittura c'è tanto di descrizione in italiano sul sito svizzero...

 

Oggi chi vuole una berlina full hybrid di seg. D ha solo Mondeo come scelta (e ne vedo diverse, fra cui un collega estremamente soddisfatto).

 

Sarà perché ho un ottimo ricordo della mia vecchia Avensis, ma una berlina come questa mi stuzzica assai...

Edited by Motron
  • I Like! 1

Fiat Punto I 55 sx '97

Fiat Punto II restyling 1.2 60cv '04

Toyota Prius V2 '06

Link to post
Share on other sites

Qui a Baku e' abbastanza diffusa, e' una bella macchina, purtroppo da noi sarebbe quasi invendibile, ma non e' per nulla male.

"All truth passes through three stages. First, it is ridiculed, second it is violently opposed, and third, it is accepted as self-evident." (Arthur Schopenhauer)

65540b21bc9c02fae8a50143b3dfab8c.jpg

Automobili

Volkswagen Scirocco 1.4 TSI 160cv Viper Green (venduta)

BMW M4 DKG Competition Package 450cv Sapphire Black

Link to post
Share on other sites

Mi aggrego a voi condividendo il dispiacere che non sia importata. In una gamma abbastanza ''letamosa'' che offre Toyota sul nostro mercato, questa sarebbe stata una boccata d'aria, essendo veramente carina.

 

Piccola curiosità: negli anni '90 la Camry fu portata anche da noi, anche in versione SW, e costavano rispettivamente (nell'agosto '94):

 

-Camry 3.0 V6 GX L.51.004.000 (pari a 41.000 euro circa);

-Camry 3.0 V6 GX SW L.55.012.000 (pari a 44.000 euro circa).

Auto, 08/94.

 

1992-1994_Toyota_Camry_Sedan.jpg

La Camry berlina importata.

 

400px-92-94_Toyota_Camry_LE_V6_Wagon_rea

La Camry SW importata.

 

 

  • I Like! 1

anti-c12.jpg

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Similar Content

    • By Cole_90
      Una delle auto con il futuro più discusso, negli ultimi mesi, è sicuramente la Land Cruiser: diverse voci l’hanno data per morta e risorta innumerevoli volte; adesso arriva da Car and Driver la conferma della cessazione delle vendite negli States per l’attuale LC 200 ma anche una semi-conferma di un nuovo modello più moderno e lussuoso in fase di progettazione.
      In altre interviste, alcuni membri di Toyota hanno spesso dichiarato quanto importante sia il nameplate per il brand, cosa che lascia ben sperare.
      Da qualche giorno è anche apparsa in rete una foto spia amatoriale proveniente dal Giappone che potrebbe raffigurare il primo muletto della sesta generazione del fuoristrada nipponico.
      Riserbo invece, sul futuro del modello in vendita in Europa.
       

       

    • By xtom
      La Toyota ha lanciato in Giappone un Taxi ibrido alimentato a GPL, che percorre quasi 20 Km/l, per capirci oltre 30 Km con un euro:  https://newsroom.toyota.co.jp/en/detail/mail/19173376
       
       
       

       

       

       

       

       

       

       
      La notizia è di un paio di mesi fa, ma l'ho scoperta solo oggi tramite un articolo su La Stampa: http://www.lastampa.it/2017/12/26/motori/ambiente/auto-ibrida-e-a-gpl-la-trasformazione-doppio-risparmio-si-pu-fare-BQLlC6SbKbx45IBXvRWIXN/pagina.html
       
      Mi sembra molto interessante, perché dimostra che anche un'azienda giapponese tecnologicamente evoluta come Toyota, non trascuri l'alimentazione a gas, per ridurre le emissioni ed i consumi.
       
      La Mirai è probabilmente l'automobile di serie più evoluta, con celle a combustibile alimentate ad idrogeno che producono l'energia per i motori elettrici. Tuttavia è ancora troppo futuristica per essere l'auto di tutti i giorni, come invece può essere un taxi ibrido a GPL. 
       
      La tecnologia ibrida da il meglio nei percorsi urbani, mentre l'alimentazione a gas è il complemento ideale per i percorsi extraurbani. Entrambe suppliscono a vicenda alla ridotta autonomia che hanno rispetto ai più inquinanti carburanti liquidi.
       
      L'ibrido a gas non è una novità, esistono dei pionieri che hanno montato un impianto a metano sulla loro Prius, ottenendo percorrenze da record, con basso impatto ambientale.
       
      Anche FCA ha studiato l'ibrida a gas metano 

       
      ma Toyota ha portato la soluzione alla produzione in serie, per veicoli che macinano molti km e devono essere ecologici ed affidabili.
       
      Esistono molti modi per realizzare un ibrido gas-elettrico, dalla conversione a gas delle mild hybrid come alcune Suzuki, passando per il Taxi Toyota, fino ad arrivare all'elettrica alimentata con supercondensatori ricaricati da una turbina a gas, un prototipo visto più di vent'anni fa al salone dell'auto di Torino.
       
      La tecnologia per sostituire i combustibili liquidi esiste, basta solo avere il coraggio di produrla in serie, come ha fatto Toyota, senza farsi prendere dalla smania dell'elettrico a tutti i costi.
       
      E voi la comprereste un'ibrida a gas?
       
    • By J-Gian
      Un tempo, il metodo di calcolo dei consumi nel ciclo NEDC per un auto ibrida plug-in, era frutto di una formula matematica che teneva conto del presunto utilizzo medio, quindi una buona parte in modalità elettrica ed una piccola parte in modo ibrido. 
       
      La formula era questa: C = (De·C1 + Dav·C2)/(De + Dav)
       
      Dove:
      C = consumo di carburante in l/100 km  
      De = autonomia rilevata in modalità elettrica
      C1 = consumo carburante rilevato con la batteria carica (perché in certe condizioni del ciclo prova potrebbe accendersi il termico)
      C2 = consumo carburante rilevato con la batteria scarica (modalità ibrida)
      Dav = 25 km, presunto utilizzo medio in modalità ibrida, su percorrenze di 100 km
       
       
      Ad esempio, una Prius ibrida plug-in del 2009, il calcolo era questo 2,1 = (25 x 0,5 + 25 x 3,7) / (25+25)
      2,1 l/100 km, corrispondono a 49 g/km di CO2: questo bastava per stare sotto i 50 g/km ed ottenere certe agevolazione in alcuni paesi. Ecco che a quel punto non aveva nemmeno senso eccedere nella taglia della batteria, sarebbero stati solamente costi e peso che poteva incidere su C2.
       
      La fonte di quanto sopra è questa: km77.com - Va de consumos, perdón, emisiones
       
       
       
       
      Con il ciclo WLTP le cose sono cambiate, non a caso alcuni costruttori hanno anche temporaneamente bloccato la produzione di alcune plug-in, perché ritenute non più convenienti, in quanto con il nuovo ciclo avrebbero sforato la soglia utile per godere di certi incentivi e benefici in termini di tassazione.
       
      Riguardo al nuovo metodo di calcolo, non ho ancora trovato informazioni dettagliate. 
      Il ciclo WLTP per una ibrida plug-in comunque prevede questo (fonte: How are plug-in hybrids and electric cars measured? )
       
      inizio ciclo di omologazione WLTP a batteria completamente carica; si tratta delle medesime prove sui rulli che fanno le auto a motore termico (anche le elettriche) con il nuovo iter;
        ripetere il ciclo fino alla scarica completa della batteria di trazione, misurando costantemente le emissioni di CO2 (quindi, complementarmente, i consumi di carburante); 
        notare che durante i test, il motore termico potrebbe accendersi autonomamente per svariate esigenze (es. velocità elevata); l'apporto del termico diverrà via via predominante man mano che ci si avvicinerà alla scarica totale; il tutto viene misurato e contribuisce al calcolo finale delle emissioni di CO2;
        a batteria di trazione totalmente scarica, si effettua un ulteriore ciclo WLTP in modalità totalmente ibrida (termico e frenate rigenerative);
        a questo punto il test si dichiara concluso; si calcolano matematicamente le emissioni di CO2 facendo una media sul rapporto tra autonomia elettrica e totale. 
        La difficoltà nel restituire un dato realistico con questa tipologia di auto, sta nel valutare quale sia poi l'effettivo uso medio dell'utente, ovvero quanto la utilizzerà effettivamente come elettrica, quanto come ibrida. 
       
       
       
      Sicuramente quindi, i nuovi cicli di omologazione hanno messo un po' a soqquadro i piani delle case che puntavano sulle ibride plug-in come artifizio per farla franca. Tuttavia, una volta trovati i nuovi parametri per far rientrare il conteggio entro la soglia desiderata, le case hanno rapidamente adeguato accumulatori e/o sono ricorse a termici più efficienti, per raggiungere nuovamente un risultato che potrebbe non essere lo specchio reale dei consumi ed emissioni.
       
       
       
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.