Jump to content

Recommended Posts

19 minuti fa, 4200blu scrive:

fare prodotti migliori rispetto i cinesi per quelli i clienti sono disposti dii pagare prezzi piu alti - si chiama competizione. Protezione e regolazione statale non vince mai alla fine.

Protezione e regolazione statale sono proprio le cose con cui vanno avanti le auto cinesi, altro che competizione.

I dazi sono anche troppo bassi, fanno bene gli USA.

Edited by jameson
  • I Like! 8
  • Haha! 1
Link to comment
Share on other sites

19 minuti fa, parish scrive:

Quindi, dal momento che le nostre auto costano troppo, qual è la risposta? Alzare i prezzi di quelle che costano poco!

Possibilmente, andando anche a impattare buona parte della filiera automotive europea.

Ah, e ovviamente tutto ciò andando a pestare i piedi al player manufatturiero più potente al mondo.

 

Non vedo cosa potrebbe mai andare storto

In effetti messa così ha dell'incredibile.

Poi c'è da dire che in passato molti paesi arrivati all'industria nella seconda parte del 900 hanno messo a disposizione braccioli e rotelle di Stato per accudirne la fase di crescita e sviluppo dei loro cuccioli economici, quando ancora la loro struttura interna, a confronto con i competitor globali, non aveva competenze, economie di scala etc. all'altezza (tipo Taiwan e Corea negli anni 50/60).

Certo, sebbene si tratti di una "nuova tecnologia" in cui l'Europa è di fatto indietro, fa sorridere che si debba ricorrere alle tecniche del protezionismo tipiche dell'industria nascente in un'area economico-sociale che ha inventato l'auto

Link to comment
Share on other sites

29 minuti fa, parish scrive:

Quindi, dal momento che le nostre auto costano troppo, qual è la risposta? Alzare i prezzi di quelle che costano poco!

Lungimiranza pura

Link to comment
Share on other sites

13 minuti fa, vince-991 scrive:

L'amministrazione Biden starebbe infatti valutando la possibilità di imporre ulteriori restrizioni all'accesso della Cina alla tecnologia dei chip utilizzati per l'intelligenza artificiale. Le solite fonti parlano di tentativo di mettere Pechino ai margini dell’architettura di chip avanzati GAA, che potenziano i semiconduttori aumentando le possibilità di calcolo.

Ben svegliati.

Link to comment
Share on other sites

47 minuti fa, Auditore scrive:

Ma infatti questi di mercato ne sanno poco; tutte le aziende europee hanno partecipazioni cinesi più o meno grandi e molti marchi sono praticamente cinesi. Se in un mercato libero devi mettere i dazi vuol dire che c'è più di qualcosa che non funziona...

Non esiste solo il libero mercato, ma anche la protezione del mercato interno.

Soprattutto se c'è un forte squilibrio tra i due mercati: le auto europee in cina hanno già i dazi al 15%, e dalla cina esportano auto sovvenzionate dallo Stato, quindi praticamente è concorrenza sleale

  • I Like! 4
  • Thanks! 4
Link to comment
Share on other sites

Adesso, M86 scrive:

Non esiste solo il libero mercato, ma anche la protezione del mercato interno.

Soprattutto se c'è un forte squilibrio tra i due mercati: le auto europee in cina hanno già i dazi al 15%, e dalla cina esportano auto sovvenzionate dallo Stato, quindi praticamente è concorrenza sleale

Se fossero in condizioni di libero mercato le case cinesi sarebbero fallite da un pezzo.

  • I Like! 4
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, jameson scrive:

Protezione e regolazione statale sono proprio le cose con cui vanno avanti le auto cinesi, altro che competizione.

I dazi sono anche troppo bassi, fanno bene gli USA.

 

Come e finita la protezione statale potresti molto bene studiare ad esempio della industria automobile italiana: negli anni settanta il mercato italiano era "protetto" contro i Giapponesi con un limite (se mi ricordo bene 3000 o 5000 auto al anno per tutti giapppoanesi) - gli OEM italiane, ben protetti nel mercato di casa, hanno perso ognuna compettivita globale, il fine al momento vediamo molto bene.

 

 

  • I Like! 4
Link to comment
Share on other sites

47 minuti fa, parish scrive:

Quindi, dal momento che le nostre auto costano troppo, qual è la risposta? Alzare i prezzi di quelle che costano poco!

Possibilmente, andando anche a impattare buona parte della filiera automotive europea.

Ah, e ovviamente tutto ciò andando a pestare i piedi al player manufatturiero più potente al mondo.

 

Non vedo cosa potrebbe mai andare storto

Non abbiamo tecnologie, contratti con paesi produttori di materie prime e costo del lavoro elevato. Tutto ciò che è stato fatto è stato ritardare il più possibile lo sviluppo di auto elettriche e l'ecosistema che ruota intorno. In pratica,ad di là del gioco scorretto dei cinesi non siamo competitivi e l'unica possibilità è tassare con i dazi. Già in passato interi settori industriali sono stati stravolti da comportamenti illeciti del paese asiatico ma nessuno ha mosso un dito perché faceva comodo,adesso tutti si stralciano le vesti. Che imbecilli  Quanto durerà?il tempo di un respiro. Se la Cina si incazzerà per questa decisione chiuderanno i rubinetti per tutta la componentistica che già ci forniscono e ciao ciao Europa 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.