Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori

Recommended Posts

Nel seguente profilo Instagram appaiono 3 foto di una 5ooX camuffata nel frontale e nel posteriore oltre che alla sempre più classica pellicola optical. La descrivono come Hybrid...

 

 

 

BF387C1A-5481-46B1-A3B5-3406ACEC32AE.jpeg

EAEB990C-726F-4699-A2C3-83113ECC1B4F.jpeg

6CC686C8-0CA3-4787-B12F-088C02255659.jpeg

 

Il doppio scarico si è già visto in qualche modello nella gamma del restyling? ?

Edited by lukka1982

Share this post


Link to post
Share on other sites

magari una versione con un po' di pepe... sempre detto che se l'avessero fatta Abarth avrebbe avuto il suo perché e credo un discreto se non buon successo...

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

La (presunta) Abarth qualche tempo fa girava con dischi e pinze maggiorate della Giulietta/159. Questa ha le pinze normali, quindi dubito sia la Abarth.
Il doppio scarico è della Renegade (cambia solo la forma del terminale, per il resto sono identici).

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

E perche una targa di prova tedesca di una provincia bavarese vicino Ingolstadt??

E alle porte le solite sigle "don't open the door", significa una produzione normale per il mercato estero.

Non credo che e una macchina del riparto sviluppo torinese.

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, KimKardashian scrive:

Potrebbe essere una versione speciale o la 2.4 per gli USA

 

Credo che le 2.4 non vengano più prodotte... ?

 

5 minuti fa, 4200blu scrive:

E perche una targa di prova tedesca di una provincia bavarese vicino Ingolstadt??

E alle porte le solite sigle "don't open the door", significa una produzione normale per il mercato estero.

Non credo che e una macchina del riparto sviluppo torinese.

 

Guarda io ho riportato quanto scritto dall’autore delle immagini.

Si dice anche possa essere una versione più sportiva, magari sulla base del T4 da 180 cv che non mi sembra sia ancora in gamma.

Edited by lukka1982

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, 4200blu scrive:

E perche una targa di prova tedesca di una provincia bavarese vicino Ingolstadt??

E alle porte le solite sigle "don't open the door", significa una produzione normale per il mercato estero.

Non credo che e una macchina del riparto sviluppo torinese.

Deve essere un'Audi Q1 camuffata.

:mrgreen:

  • Haha! 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, lukka1982 scrive:

 

Credo che le 2.4 non vengano più prodotte... ?

 

 

Guarda io ho riportato quanto scritto dall’autore delle immagini.

Si dice anche possa essere una versione più sportiva, magari sulla base del T4 da 180 cv che non mi sembra sia ancora in gamma.

Al momento c è solo 1.3 T4 180 4x4 ma cio non esclude che possano proporre le FWD e la versione 2.4 sempre disponibile su Renegade. 

Anche se la targa tedesca mi fa pensare a qualche vettura di test magari ZF o qualche fornitore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By v13
      500 1.0 microibrida, esemplare noleggio, 6000 km all'attivo
      versione: credo una Lounge o similare con clima auto, tetto panoramico, cruise, strumentazione analogica, cerchi lega 15 (quelli a raggi, bruttarelli).
      Per il resto la 500 la conoscete tutti, una buona segmento A, con qualità percepita alta e qualità reale più che discreta, anche se c'era un clamoroso errore di montaggio del sottoplancia a sinistra del volante. Quindi mi concentro solo sulla parte inedita, il gruppo motore-cambio.
       
      PRO
       
      - consumi
      su 200 e passa km (di cui poca città, un po' di autostrada a 110km/h e un po' di tangenziale, 70% statale a tratti scorrevole, a tratti lenta) il computer di bordo segnala 4,3 l/100km. Guida attenta, ma normale, con non infrequenti puntate oltre i 3000 giri. Fatto il pieno il cdb mi è sembrato piuttosto accurato, decimo più, decimo meno.
       
      - cambio
      eccezionale! Secco ma gradevole, con corsa ragionevolmente corta. davvero eccellente per una segmento A, ma anche per una B o C.
      E meno male che è gradevole da usare, perché, come vedremo, ce n'è davvero bisogno
      Rapporti corti: qui c'era stato qualche dubbio sulla rapportatura, ma confermo che i 3600 giri a 130 km/h. In prima e seconda anche con una guida dolce si finisce sempre per cambiare sui 3000 giri.
       
      Motore:
      in sé e per sé non sembra male. Non vibra assolutamente mai e, pur senza avere la verve nel prendere giri del 3L VW o del Ford, arriva in fretta ai 5000 giri, poi si siede un po'. Su questo fa un po' meglio degli ultimi 1.2 Fire.
      Il problema è che gli manca coppia e si sente. Sotto i 2000 giri fa fatica e in realtà per tenere il ritmo del traffico bisogna tenerlo sempre fra i 2500 e i 3500. Se poi si vuole un minimo di brillantezza si devono usare le marce basse e tirarle fino e oltre i 4500 giri. Come detto, sia il cambio, sia il motore assecondano senza problemi. A occhio, però, i consumi risentono abbastanza dello stile di guida.
       
      La 6ª marcia è utile e confortevole, ma va usata sempre oltre i 2000-2500 giri ed esclusivamente in pianura. Al minimo falsopiano o salita, di default bisogna scalare in 5ª per non perdere velocità. Per guadagnare velocità, invece, va scalato in 4ª. Sono frequenti i passaggi 4ª-6ª, e in uscita da caselli o rotonde su statale anche i passaggi da 3ª a 5000 giri a 6ª.
       
      Il motore è piuttosto silenzioso. Non fa rumore da tricilindrico da fermo, ma non ha neanche quel rumore quasi da 6 cilindri (si fa per dire ) ad alti regimi, come i concorrenti PSA, Ford o VW. Ho notato una rombosità cupa ai 2000 e soprattutto ai 2500 giri frutto di qualche risonanza.
      L'unico vero problema è che ho notato incertezze ai bassi regimi, sia a caldo che a freddo, e solo con poco carico di acceleratore. Schiacciando oltre la metà nessun problema.
       
      Il Ford 1.1 85CV guidato su Fiesta mi era sembrato più potente, rotondo e gradevole. Il 1.2 82CV su C3 molto più vibrante, ma con più coppia in basso (ma con un cambio da denuncia). Il VW 70CV guidato su Polo precedente mi sembrò molto simile in tutto.
       
      Comportamento del microibrido:
      Fondamentalmente non si nota nulla.
      Nella strumentazione analogica (molto carina, ma davvero poco leggibile) l'indicazione della temperatura del refrigerante è sostituita dall'indicazione di carica della batteria. E qui si vede che la batteria si scarica e ricarica continuamente, segno che viene usata a tutte le velocità. C'è una spia quando la batteria si sta caricando.
      Interessante la ricarica da freno motore, che è così intensa che permette di rallentare spesso senza toccare i freni. All'inizio del rilascio è quasi inavvertibile ma se il rilascio prosegue, allora si fa molto deciso il recupero. Sotto i 1500 giri il freno motore comincia a perdere intensità e il computer suggerisce di scalare.
      Il cosiddetto "veleggio" sotto i 30 km/h è in realtà una specie di start & stop evoluto e devo dire che funziona davvero molto bene. Appena ci si fa l'abitudine si usa sempre.
       
      In definitiva, il comportamento è quello di un 3 cilindri aspirato moderno. Moscio è moscio, al limite del sottomotorizzato, ma se vi ritrovate in uno di questi profili:
      1) vi piace guidare
      2) hai imparato con gli aspirati del secolo scorso
      3) hai imparato bestemmiando con una Panda 750 fire, con la sua miscela magra a freddo e il suo cambio scorbutico,
       
      ...beh, allora ci farete subito la mano.
      Chi invece venisse da un turbo o da un'elettrica o ibrida rimarrà probabilmente traumatizzato.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.