Jump to content

Stellantis - I gossip, i rumors, sul presente e sul futuro della holding


Recommended Posts

Togliete il flottante in borsa e guardate gli azionisti principali ed è ovvio che Exor comanda. Ma di nuovo interessa l’ redditività e il corso di borsa. L’avvenire delle singole fabbriche non importa. Su questo in effetti la limitata partecipazione del governo francese può pesare. Ma guardate dove sono prodotte le Peugeot Citroen DS (o anche Renault) … 

  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

21 minuti fa, Marco1975 scrive:

Togliete il flottante in borsa e guardate gli azionisti principali ed è ovvio che Exor comanda. Ma di nuovo interessa l’ redditività e il corso di borsa. L’avvenire delle singole fabbriche non importa. Su questo in effetti la limitata partecipazione del governo francese può pesare. Ma guardate dove sono prodotte le Peugeot Citroen DS (o anche Renault) … 

La cosa più preoccupante è se interessano i prodotti che vengono sfornati, la loro qualità, affidabilità, competitività, ecc. ecc.

 

Link to comment
Share on other sites

A me pare surreale il nome del TOPIC, non me ne vogliano i moderatori.... :)

 

Comunque, é chiaro che esiste una polarizzazione di opinioni al riguardo. Se ne é discusso anche troppo. Ma  Di fatto quel che vale è:

 

https://www.sec.gov/Archives/edgar/data/1605484/000160548420000174/fcanvprospectus.htm#i7bb5da3ce918419a8a59d5cc536c1f92_43

 

 

EXOR avrá sempre il 30 % max dei voti, il che non ne fará mai l'azionista di riferimento/maggioranza.

I francesi hanno/avranno il 30% dei voti comunque con le azioni speciali olandesi (e in teoria se non sono concertati la loro somma puó superare il 30% dei voti).

 

Leggetevi il documento se volete sapere invece di farvi dire.

Inoltre il CEO chiaramente non é indicato chi lo sceglie. Peugeot crede che dovrebbero indicarlo loro in quanto l'attuale CEO viene da PSA. Exor ha quasi sicuramente dato garanzie al riguardo, non ufficialmente.

Di sicuro non lo sceglierá Elkann o EXOR da sola.

 

Per il management, che conta di piú per capire dove l'aziende é stabilizzata, ha la footprint, guardate e capirete che i francesi sono piú del 40% e gli italiani meno del 15%.

Ricerca e sviluppo conta al momento in Italia solo 4500 dipendenti in rapida decrescita.

 

FCA é diventata Stellantis Europe all'interno di Stellantis, ma PSA é rimasta PSA, all'interno di Stellantis.

Tutto ció che é FCA sparisce.

 

Gli ex fornitori di FCA sono falcidiati, informatevi.

FCA ha cambiato sistema IT COMPLETAMENTE per usare quello PSA.

Tavares si riunisce a PARIGI con i suoi top manager, e qualche volta in Olanda.

Le lettere di uscita facilitata ai manager di Torino sono arrivate da Parigi. E molti stanno accettando, tra l'altro.

 

In Stellantis, quale tecnologia di impronta FCA si sta mantenendo? Solo il Diesel 2.2 per i furgoni, perché era l'unico già ingegnerizzato per Ducato e fratelli Pugeot/Citroen.

 

Perché il governo cerca i cinesi per aprire fabbriche in Italia? Per é stato detto chiaro che le fabbriche italiane verranno ridotte.

Elkann non fará nulla, se ha lasciato chiudere la fabbrica con il nome del nonno a Grugliasco.

 

Qui mi fermo. Poi ognuno creda quel che vuole o creda ai cani parlanti...

 

 

 

After the Governance Effective Time the board of directors of Stellantis (the “Stellantis Board”) will be a single-tier board and initially composed of 11 members, including the following initial directors as of the day immediately following the date on which the merger occurs:
the CEO of Stellantis;
two (2) Independent Directors (as defined below) nominated by FCA;
two (2) Independent Directors nominated by PSA;
two (2) directors nominated by Exor;
one (1) director nominated by BPI (or EPF/FFP, as further described below);
one (1) director nominated by EPF/FFP; and
two (2) employee representatives: one such employee representative nominated through a process involving one or more bodies representing FCA employees prior to the closing and one such employee representative nominated by a body representing PSA employees prior to the closing.
Pursuant to Stellantis Board Regulations, each director will have one vote and no director will have a casting vote on any decision.
For these purposes, “Independent Director” means a director meeting the independence requirements under the Dutch Corporate Governance Code and, with respect to members of the Audit Committee, also meeting the independence requirements of Rule 10A-3 under the Exchange Act, and the NYSE listing requiremen
 
Voting Limitations
The combination agreement provides that under Stellantis Articles of Association no shareholder, acting alone or in concert, together with votes exercised by affiliates of such shareholder or pursuant to proxies or other arrangements conferring the right to vote, may cast 30 percent (the “Voting Threshold”) or more of the votes that could be cast at any general meeting of shareholders of Stellantis, including after giving effect to any voting rights exercisable through Stellantis special voting shares. Any voting right in excess of the Voting Threshold will be suspended. Furthermore, Stellantis Articles of Association will provide that, before each general meeting, any shareholder holding voting rights in excess of the Voting Threshold is required to notify Stellantis, in writing, of its shareholding and total voting rights in Stellantis and provide, upon written request by Stellantis, any information necessary to ascertain the composition, nature and size of the equity interest of that person and any other person acting in concert with it. The Voting Threshold restriction (i) may be removed following a resolution passed to that effect at a meeting of Stellantis shareholders with a majority of at least two-thirds of the votes cast (for the avoidance of doubt, without giving effect to any voting rights exercisable through Stellantis special voting shares, and subject to the Voting Threshold), and (ii) will lapse upon any person holding more than 50 percent of the issued Stellantis common shares (other than Stellantis special voting shares) as a result of a public offer for Stellantis common shares.
Shareholders Undertakings
Each of the Reference Shareholders, in its capacity as shareholder of PSA or FCA, as applicable, has entered into a letter agreement (a “Letter Agreement”) with PSA or FCA, as applicable, setting forth, among other things, the following undertakings relating to the merger and the future governance of Stellantis:
Support of the Merger
Each Reference Shareholder has undertaken pursuant to its Letter Agreement to:
appear in person or by proxy at each and every meeting of the shareholders of the relevant party at which any of the transactions contemplated by the combination agreement is proposed for approval and causing all shares owned or controlled by it or as to which it has the power to vote to be counted as present in accordance with any procedures applicable to such meeting whether for purposes of determining the presence of a quorum or otherwise;
vote (or cause to be voted) all shares owned or controlled by it or as to which it has the power to vote in favor of any decision in furtherance of the approval of the transactions contemplated by the combination agreement that is submitted to the shareholders;
vote (or cause to be voted) against (A) any other transaction, proposal, agreement or action made in opposition to or which is inconsistent with the transactions contemplated by the combination agreement, including any Acquisition Proposal that is submitted to the shareholders, and (B) any other action, agreement or transaction that is intended to, that would be reasonably expected to, or the effect of which would be reasonably expected to, impede, delay, discourage or adversely affect the transactions contemplated by the combination agreement or the performance by the relevant Reference Shareholder of its obligations under its Letter Agreement; and
vote in favor of the adoption of any relevant governance document (e.g., articles of association and board internal rules) of Stellantis and any decision submitted to the governance bodies or shareholders of the relevant party which, in each case, implement the governance set forth in the combination agreement.
In addition, each Reference Shareholder has undertaken pursuant to its Letter Agreement (i) not to solicit, initiate or encourage any Acquisition Proposal or enter into, continue or participate in any discussions or negotiations with a third party regarding any Acquisition Proposal, (ii) to cease and cause to be terminated the participation of any of its representatives in all discussions or negotiations with any person conducted prior the date of the relevant Letter Agreement with respect to any proposal that constitutes or would reasonably be expected to lead to an Acquisition Proposal and (iii) not to accept, approve, recommend or enter into any agreement, in respect of an Acquisition Proposal.
 
 
 
  • I Like! 4
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

Se qualcuno pensa che in un gruppo mondiale che ha i suoi maggiori introiti in nord america e che ha come primo obbiettivo fare soldi la famiglia Peugeot sia interessata ad accordarsi e avere tra i piedi lo stato francese e non gli agnelli vive nelle nuvole. 

Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, davos scrive:

Se qualcuno pensa che in un gruppo mondiale che ha i suoi maggiori introiti in nord america e che ha come primo obbiettivo fare soldi la famiglia Peugeot sia interessata ad accordarsi e avere tra i piedi lo stato francese e non gli agnelli vive nelle nuvole. 

Se qualcuno pensa che in un gruppo mondiale che ´ha i suoi introiti nel mondo e molti dipendenti in Francia e che ha come primo obiettivo fare soldi, e in cui lo Stato Francese ha potere decisionale e peso nel management sia interessata ad accordarsi per perdere le sedi in Francia e il management francese vive nelle nuvole.

  • I Like! 1
  • Confused... 1
  • Haha! 1
Link to comment
Share on other sites

Storicamente è capitato più spesso che i Peugeot fossero in disaccordo con lo stato francese che viceversa. Con l’ossessione di alcuni qui - manco fosse una partita di calcio tra le nazionali italiana e francese - si continua a pensare che i maligni galli siano coalizzati contro di noi. I Peugeot vogliono dividendi esattamente come gli Elkann Agnelli in Exor. 

  • I Like! 2
Link to comment
Share on other sites

15 minuti fa, Marco1975 scrive:

Storicamente è capitato più spesso che i Peugeot fossero in disaccordo con lo stato francese che viceversa. Con l’ossessione di alcuni qui - manco fosse una partita di calcio tra le nazionali italiana e francese - si continua a pensare che i maligni galli siano coalizzati contro di noi. I Peugeot vogliono dividendi esattamente come gli Elkann Agnelli in Exor. 

al di la dei dividendi, si parla anche di POTERE decisionale e scelte manageriali su quali sedi privilegiare e/o quali dipendenti tagliare.

 

E in questo, c'é da scommettersi i gioielli: lo stato francese non uscirá mai se non costretto e fará sempre e solo gli interessi dei francesi PRIMA.

Ditemi una sola grande azienda da cui lo Stato Francese é uscito.

Ricordatevi anche solo cosa avviene/avvenuto (con lo stato dei Paesi Bassi che ha dovuto fare la voce grossa per impedire allo Stato Francese di perseguire prima gli interessi dei francesi)  con AIR FRANCE/KLM......

 

https://www.france24.com/en/20190227-dutch-government-increases-air-france-klm-stake-nearly-rivalling-france-14-3

20 minuti fa, Marco1975 scrive:

Storicamente è capitato più spesso che i Peugeot fossero in disaccordo con lo stato francese che viceversa. Con l’ossessione di alcuni qui - manco fosse una partita di calcio tra le nazionali italiana e francese - si continua a pensare che i maligni galli siano coalizzati contro di noi. I Peugeot vogliono dividendi esattamente come gli Elkann Agnelli in Exor. 

A si? Tipo quando lo Stato Francese ha permesso solo a loro di comprare Citroen? O quando ha salvato la baracca quando erano con il culo a terra?

In quali occasioni hanno avuto disaccordi, a parte quando si trattava di delocalizzare un po' di posti fuori dall'Exagone?

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

Oltre il 60% della produzione europea ex psa ha luogo fuori Francia e a ogni lancio modello c’è la guerra tra Stato e management psa … le ds tutte fuori tranne la 3 … avvenire della fabbrica di poissy e avvenire di rennes, chiusura di tutti gli uffici tranne poissy e di tutte le filiali commerciali di Parigi tranne una, e dulcis in fundo oltre 20,000 posti di lavoro tagliati negli ultimi 10 anni. Insomma tutto bene e grande amore 🤣.

 

il bello è che va ancora peggio in Renault dove lo stato ha il doppio della quota azionaria… 70% dei modelli prodotti fuori e fabbriche storiche come flins in chiusura.

  • I Like! 2
Link to comment
Share on other sites

Se mai a difendere posti di lavoro su in Francia non è il governo ma un sistema sindacale così integrato che prima di licenziare li qualsiasi azienda ci pensa 10 volte : tra scioperi anche violenti, bloccaggi e tanto di presa della dirigenza in ostaggio per giorni, politici come Melenchon che fanno sembrare Stalin un moderato, ecco l’ecosistema che fa paura alle aziende. Non certo Macron e i suoi politici che sono a loro agio sono nei corridoi dell’Eliseo.

  • I Like! 1
  • Haha! 1
Link to comment
Share on other sites

  • __P changed the title to Stellantis - I gossip, i retroscena ed i rapporti di forza nella fusione…

Mi fa pensare un'azienda come Stellantis che fa 20 G€ di utile in un anno, pari a 10 progetti Giorgio (1 anno!!), per poi avere a listino solo un 1.2 3 cilindri.

E per tutto il resto non ci sono soldi.

O sono geni o sono pronti ad un triplo botto frontale.

E comunque non sono i soli eh.. tantissime aziende seguono questo modus.

Però un'azienda che non fa soldi grazie ai prodotti che produce solitamente non va molto lontano.. 

Edited by Motron
  • I Like! 9

Fiat Punto I 55 sx '97

Fiat Punto II restyling 1.2 60cv '04

Toyota Prius V2 '06

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.