Jump to content

Il futuro dei siti produttivi Stellantis


Recommended Posts

Altri 1.087 dipendenti di Stellantis hanno accettato un’offerta per lasciare in anticipo il lavoro

 

I dipendenti interessati lavoravano negli stabilimenti di Melfi (Potenza), Pomigliano d’Arco (Napoli), Termoli (Campobasso), Cento (Ferrara) e Verrone (Biella).

https://www.ilpost.it/2024/03/27/stellantis-nuove-uscite-volontarie-anticipate/

 

 

Edited by AleMcGir
Formattazione testo
  • Sad! 1

1486064684650356737.gif.a00f8cace62773a93b9739b2906757ee.gif

Link to comment
Share on other sites

58 minuti fa, Graziano68dt scrive:

3600 dipendenti in tutto saltati in una sola settimana in Italia, complimenti.

 

beh non capisco cosa vi aspettiate una azienda debba fare

nello scenario dell'automotive di oggi

  • I Like! 2
Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, tenore scrive:

 

beh non capisco cosa vi aspettiate una azienda debba fare

nello scenario dell'automotive di oggi


un'idea : produrre cosa si vende dove si vende ? 500 ibrida e ypsilon a Mirafiori , lasciare renegade a Melfi e così via

Intanto raddoppiano Kenitra in Marocco per fare la nuova Fiat multipla. Ma che se la tengano.

  • I Like! 3
  • Thanks! 2
Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Marco1975 scrive:


un'idea : produrre cosa si vende dove si vende ? 500 ibrida e ypsilon a Mirafiori , lasciare renegade a Melfi e così via

Intanto raddoppiano Kenitra in Marocco per fare la nuova Fiat multipla. Ma che se la tengano.

 

una analisi dettagliata e profonda

 

secondo autopareri, bisognerebbe tenere in piedi 10 centri di ricerca e sviluppo a sviluppare portaceneri di qualita (uno per macchina per differenziare bene), lasciare aperti tutti gli impianti con relativa sovra-capacita, avere 4 o 5 headquarter qua e la nel mondo, produrre dove costa di piu , investire il doppio per auto dal costo maggiore. il tutto ignorando che presto saremo invasi da prodotti cinesi che costano la meta confidando di aumentare le proprie quote di mercato sulla carta

 

ragazzi siate realistici su

  • I Like! 2
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

Be si siamo realistici : produciamo solo auto elettriche invendibili in Italia ; puntiamo tutto sulla cassa integrazione tanto paga pantalone e infine facciamo gli stupiti se le fabbriche italiane vuote costano troppo a tenerle aperte … 

Da notare che in Francia i marchi francesi producono invece auto termiche. Ma

chissà come mai fanno gli apprendisti stregoni prendendo rischi folli (500, Stelvio , Delta solo elettriche) solo con i marchi italiani quando i modelli sono prodotti in Italia. 

  • I Like! 6
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

Adesso, Marco1975 scrive:

Be si siamo realistici : produciamo solo auto elettriche invendibili in Italia ; puntiamo tutto sulla cassa integrazione tanto paga pantalone e infine facciamo gli stupiti se le fabbriche italiane vuote costano troppo a tenerle aperte … 

 

lo spostamento della produzione prima al sud italia, poi in polonia e poi in serbia ha sempre seguito il filo del raccoglieri incentivi governativi o produrre dove costa di meno. ben prima di tavares. il trend sta solo continuando.

cosiderando poi che il sud italia ha evidenti problemi logistici sia per i fornitori che per l export delle auto. problemi logistici = piu costi unitari.

tavares punta a chiudere a medio termine impianti nei paesi occidentali? certo che si. non lo puo fare per motivi politici? altrettanto. puo ridurre l esposizione nei paesi con costo di lavoro (o energia come nel caso dell'italia?) si, e lo fa. puoi minacciare i governi di andarsene per prendere incentivi? si e lo fa.

stellantis e un 'azienda no-profit? no. investe in qualche paese specifico per patriottismo? no. deve fare profitti ma anche sopravvivere in un futoro assai nero per tutti nel mondo automotive? si. si puo fare con 10 centri di ricerca sovrapposti, 5 headquarters, fabbriche in paesi occidentali, auto con ponte torcente con mercato zero che non possono permettersi neanche gli appassionati? no. puo competere con costo doppio di materiale, manifattura ed inverstimenti rispetto a concorreti che stanno per invadere il mercato alla meta dei solo per per "differenziarle" ? no.

aveva un senso economico in europa dove fiat era un terzo di psa, spostare il centro di decisone a torino? no. aveva senso fare sinergie di ricerca piattaforme e motori in italia. no altrettanto. fiat aveva tecnologie mirabilanti e meno costose di psa? no. il multiair e un motore di palta con modulo multiair che la maggior parte degli utenti ha dovuto poi sostituire? si. fiat aveva prodotti decisamente piu costosi? si. fiat in europa era gia tanto se arrivava al pareggio di bilancio? si.

le aziende vivono di profitto o bei prodotti di nicchia? la prima che ho detto. le masse sempre piu povere anche nei paesi occidentali cercano auto a poco prezzo o ponti torcenti? la prima che ho detto.

Sulle elettiche poi e sempre la solita storia trita e ritrita. Stellantis, cosi come VW, Mercedes BMW e Renault non  soni diventati attivisti di greenpeace dall'oggi al domani. le elettriche sono imposte dall UE. ogni anno la media emissioni sara piu stretta. le tecnologie nojn le sviluppi da un giorno all'altro, le devi decidere lustri prima. e questa  è UNA delle misure (non l'UNICA, come la maggior parte degli autopareristi ama ripetersi ogni notte prima di andare a letto) per mitigare gli effetti devastanti che avremo dal riscaldamento globale e che portera costi assai piu devastanti alla nostra comunita di autopareristi che si culla nei sogni dell'alfa col ponte torcente.

 

 

 

 

  • I Like! 4
  • Thanks! 2
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, tenore scrive:

 

una analisi dettagliata e profonda

 

secondo autopareri, bisognerebbe tenere in piedi 10 centri di ricerca e sviluppo a sviluppare portaceneri di qualita (uno per macchina per differenziare bene), lasciare aperti tutti gli impianti con relativa sovra-capacita, avere 4 o 5 headquarter qua e la nel mondo, produrre dove costa di piu , investire il doppio per auto dal costo maggiore. il tutto ignorando che presto saremo invasi da prodotti cinesi che costano la meta confidando di aumentare le proprie quote di mercato sulla carta

 

ragazzi siate realistici su

Dillo tu di essere realistico a un povero cristo che è stato appena messo alla porta da Stellantis, poi ne riparliamo

  • I Like! 2
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, machefredfa scrive:

Dillo tu di essere realistico a un povero cristo che è stato appena messo alla porta da Stellantis, poi ne riparliamo

 

ma cosa c entra?

mettere alla porta e relativo. a mirafiori negli anni 60 c'erano 60mila persone a lavorarci. il mondo va avanti, in maniera crudele, ma se non si e competitivi, se non si fanno utili e si perde, si chiude. come avrebbe chiuso fiat in europa senza la fusione.

  • I Like! 1
  • Confused... 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.