Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Quanto ti piace la Kia Sorento 2015?  

31 members have voted

  1. 1. Quanto ti piace la Kia Sorento 2015?

    • • Molto
      2
    • • Abbastanza
      9
    • • Poco
      15
    • • Per niente
      3


Recommended Posts

 

 

 

Messaggio Aggiornato al 19/02/2015

 

New-Sorento-33.jpg

New-Sorento-34.jpg

New-Sorento-27.jpg

New-Sorento-26.jpg

1472576615727400681.jpg

14280627931000968849.jpg

18579832331383315064.jpg

Kia-Sorento-1.jpg

Kia-Sorento-2.jpg

Kia-Sorento-3.jpg

New-Sorento-53.jpg

New-Sorento-54.jpg

New-Sorento-1.jpg New-Sorento-2.jpg New-Sorento-3.jpg New-Sorento-4.jpg

New-Sorento-5.jpg New-Sorento-6.jpg New-Sorento-7.jpg New-Sorento-8.jpg

New-Sorento-9.jpg New-Sorento-10.jpg New-Sorento-11.jpg New-Sorento-12.jpg

New-Sorento-13.jpg New-Sorento-14.jpg New-Sorento-15.jpg New-Sorento-16.jpg

New-Sorento-17.jpg New-Sorento-18.jpg New-Sorento-19.jpg New-Sorento-20.jpg

New-Sorento-21.jpg New-Sorento-22.jpg New-Sorento-23.jpg New-Sorento-24.jpg

New-Sorento-25.jpg New-Sorento-26.jpg New-Sorento-27.jpg New-Sorento-28.jpg

New-Sorento-29.jpg New-Sorento-30.jpg New-Sorento-31.jpg New-Sorento-32.jpg

New-Sorento-33.jpg New-Sorento-34.jpg New-Sorento-35.jpg New-Sorento-36.jpg

New-Sorento-37.jpg New-Sorento-38.jpg New-Sorento-39.jpgNew-Sorento-40.jpg New-Sorento-41.jpg New-Sorento-42.jpg New-Sorento-43.jpgNew-Sorento-44.jpg

New-Sorento-45.jpg New-Sorento-46.jpg New-Sorento-47.jpgNew-Sorento-48.jpg

New-Sorento-49.jpg New-Sorento-50.jpg New-Sorento-51.jpgNew-Sorento-52.jpg

New-Sorento-53.jpg New-Sorento-54.jpg New-Sorento-55.jpgNew-Sorento-56.jpg

New-Sorento-57.jpg New-Sorento-58.jpg New-Sorento-59.jpgNew-Sorento-60.jpg

New-Sorento-61.jpg New-Sorento-62.jpg New-Sorento-63.jpgNew-Sorento-64.jpg

New-Sorento-65.jpg Kia-Sorento-1.jpgKia-Sorento-2.jpg Kia-Sorento-3.jpg

Kia-Sorento-4.jpg Kia-Sorento-5.jpgKia-Sorento-6.jpg Kia-Sorento-7.jpg

Kia-Sorento-8.jpg Kia-Sorento-9.jpgKia-Sorento-10.jpg Kia-Sorento-11.jpg

Kia-Sorento-12.jpg Kia-Sorento-13.jpgKia-Sorento-1.jpg Kia-Sorento-2.jpg

Kia-Sorento-3.jpg Kia-Sorento-4.jpgKia-Sorento-5.jpg Kia-Sorento-6.jpg

Kia-Sorento-7.jpg Kia-Sorento-8.jpgKia-Sorento-9.jpg Kia-Sorento-10.jpg

Kia-Sorento-11.jpg Kia-Sorento-12.jpgKia-Sorento-13.jpg Kia-Sorento-14.jpg

Kia-Sorento-15.jpg Kia-Sorento-16.jpgKia-Sorento-17.jpg Kia-Sorento-18.jpg

Kia-Sorento-19.jpg Kia-Sorento-20.jpgKia-Sorento-21.jpg Kia-Sorento-22.jpg

Kia-Sorento-23.jpg Kia-Sorento-24.jpgKia-Sorento-25.jpg Kia-Sorento-26.jpg

Kia-Sorento-27.jpg Kia-Sorento-28.jpgKia-Sorento-29.jpg Kia-Sorento-30.jpg

Kia-Sorento-31.jpg Kia-Sorento-32.jpgKia-Sorento-33.jpg Kia-Sorento-34.jpg

Kia-Sorento-35.jpg Kia-Sorento-36.jpgKia-Sorento-37.jpg Kia-Sorento-38.jpg

Kia-Sorento-39.jpg Kia-Sorento-40.jpg

carscoops

 

 

 

 

 

 

Press Release:

 

Cita
Third-generation Kia Sorento set for European premiere at Paris Motor Show 2014

 

  • European premiere on 2 October at Paris Motor Show
  • Sophisticated new design for third-generation Kia Sorento SUV
  • All-new bodyshell improves ride, handling and crash safety
  • Improvements to NVH and a step-change in interior quality and design
  • Range of three improved gasoline and diesel engines for Europe

 

Frankfurt, 29 September 2014 – The all-new Kia Sorento will make its European premiere in Paris on 2 October, exhibiting a unique blend of style, practicality and technology, which builds on the success of the outgoing model. The new’s SUV’s smoother, swept-back profile and deeply sculpted surfaces introduce a higher level of sophistication for the third-generation model, delivering a premium look and feel, with more space and numerous innovative features.

The designers of the third generation Kia Sorento named their inspiration for the new car as ‘Streetwolf’. Although the styling changes are evolutionary, they subtly alter the character of the new Sorento, highlighting its sleek, sinuous, profile, while creating a sophisticated appearance and ensuring the new model has a bolder on-the-road presence.

The front of the new Sorento incorporates long, wrap-around headlamps and more prominent fog-lamps, as well as a larger, more upright ‘tiger-nose’ grille, with a distinctive three-dimensional diamond pattern, first featured on the 2013 Kia Cross GT concept.

In profile, the new model retains the Sorento’s hallmark long bonnet and characteristic wide D-pillar, but a lower roofline, higher beltline and swept-back shape give the car a more dramatic, muscular stance.

The rear of the car features more prominent ‘shoulders’ and a highly sculpted registration plate surround. The latter is made possible by the introduction of new laser welding manufacturing techniques – a first for a Kia model – which renders weld lines invisible, meaning the Sorento can do without the traditional (joint-masking) garnish on the tailgate.

The sleeker look of the new Sorento is enhanced by its increased length (+95 mm to 4,780 mm)*, reduced height (down 15 mm to 1,685 mm) and extra width (+5 mm to 1,890 mm).

The exterior styling of the new car was led by Kia’s Namyang design studio in Korea, with significant input from the brand’s Frankfurt, Germany and Irvine, California design studios.

‘Modern and wide’ theme for interior styling

Inside the all-new Sorento is where some of the most significant improvements are to be found. Interior styling was led by the brand’s European design team, based in Frankfurt, and Kia’s designers have created a more sophisticated, more luxurious cabin, featuring significantly higher quality materials.

The styling of the cabin follows a ‘modern and wide’ theme, providing the interior with a stable, horizontal layout and appearance. This width is echoed in the wider instrument cluster, interior garnish and the wrap-around shape of the dashboard which extends into the door trims. A higher proportion of soft-touch materials and leather creates a modern luxury feel to the cabin and gives the new Sorento a genuine premium vehicle ambience.

One of the most distinctive interior styling features is the Swiss watch-inspired user interface, which incorporates Kia’s latest HMI (human-machine interface) technologies, surrounded by new silver-look border.

The flowing contours of the dashboard rise to incorporate the driver’s instrument binnacle, while the smoothly-styled design curve in the doors, which leads from the audio speakers up to the SUV-style grab handles, also endows the cabin with a more luxurious, sophisticated appearance.

Customers will be able to specify the interior in either single-tone (black) or two-tone (black and stone beige) colour schemes with cloth or leather trim. Additionally, brown or light gray colour schemes in leather trim will be offered as an option.

Comfort, convenience and new technologies

Compared to the previous-generation model, the increased exterior dimensions and the extended wheelbase (+80 mm to 2,780 mm) have liberated additional space in the cabin of the new car.

Although the roofline is 15 mm lower, repositioned seat cushions ensure increased headroom for occupants in all three rows, who will also enjoy greater legroom. Cargo space also increases, with a longer cargo bay floor (up by 87 mm), and capacity with the third row seats folded flat up 17.5 percent, from 515 to 605 litres (VDA). The new Sorento also features a new under-floor tonneau cover storage compartment.

Available in 5- or 7-seat versions, the new Sorento features 40/20/40 second row split folding for improved versatility, with a higher folding centre armrest. The second row seats of the 7-seat version are equipped with ‘remote folding’ controlled by two levers in the side of the cargo bay, and also slide to allow easier entry and exit to the third row of seats.

The new Sorento debuts a number of new, advanced on-board technologies to improve convenience and further enhance the ownership experience. Depending on market, new available features will include: an Around-View Monitor, with four cameras helping the driver to manoeuvre when parking by displaying a birds-eye view of the vehicle on the dashboard display screen, and a Smart Power Tailgate. This system opens the tailgate automatically when the key is ‘sensed’ in close proximity to the trunk, so owners can slide their shopping bags or heavy objects straight into the vehicle.

Enhanced refinement

Throughout the development of the new Sorento, Kia engineers also focused on strengthening the bodyshell structure and improving NVH (noise, vibration and harshness) characteristics to increase refinement and create a tranquil travelling environment that is as sophisticated as the new model’s styling.

The increased torsional rigidity of the new bodyshell (up by 14 percent compared to the outgoing model) provides an excellent foundation for both enhanced refinement and improved safety.

NVH-reducing measures adopted for the new Sorento include new soundproofing material for the transmission tunnel, a 29 percent thicker dashboard soundproofing panel (increased from 0.7 mm to 0.9 mm), larger engine and transmission mounts for greater powertrain refinement and, for diesel models, a new DPF cover and an acoustic shield integrated into the engine’s timing chain cover. Cabin noise is reduced by 3-to-6 percent, depending on driving conditions.

Improved powertrains, ride and handling

To match consumers’ rising expectations, Kia engineers worked to improve every aspect of the new Sorento’s driving experience, creating upgrades for the engines, steering and suspension.

Three engines are available with the new Sorento, offering power outputs ranging from 185 to 200 ps. These include a 2.4-litre gasoline direct injection (GDI) unit, and two turbo-diesel engines, in 2.0-litre and 2.2-litre capacities, which are expected to account for the majority of European sales.

When developing the new Sorento, a key focus for the Kia chassis engineering team was achieving improvements in ride comfort, high-speed stability and handling response to match the leaps forward in interior quality and NVH.

The fully-independent suspension retains the format of the outgoing model (MacPherson struts at the front and Kia’s multi-link system at the rear), but features a range of modifications. At the rear, the subframe supporting the suspension has larger bushings to better isolate it from the cabin and the larger shock absorbers are now mounted vertically behind the axle line, improving body control motion.

These changes, together with the longer wheelbase, deliver a more compliant ride, with a more progressive response to bumps in the road, making the new Sorento a very comfortable place in which to spend time on longer journeys.

At the front, an all-new electric motor-driven power steering system (R-MDPS), available as standard across Europe, is mounted directly onto the steering rack – rather than the steering column as on the outgoing model. This provides greater steering feel and quicker response, ensuring that new Sorento will be among the more agile and sporty vehicles in its segment, without sacrificing the ride quality that customers expect from a luxurious SUV.

Better passive and active safety

The structure of the new Sorento is significantly stronger, thanks in large part to the more widespread use of ultra-high tensile steel. The previous-generation model was made up of 24.4 percent ultra-high tensile steel (UHTS), while the bodyshell of the new model consists of 52.7 percent UHTS, aiding the integrity of the car’s core structure in the event of an impact and also improving torsional rigidity. The stronger steel has been used to reinforce the wheel arches, tailgate surround and rear-wheel surround.

The new Sorento also features more than twice as much ultra-strong hot-stamped steel as the outgoing model, up from 4.1 percent to 10.1 percent in the new model, greatly strengthening the A- and B-pillars.

Buyers of the new Sorento will be able to choose from a wealth of ‘active’ safety technologies – depending on market. Available systems will include: ASCC (Adaptive Smart Cruise Control); LDWS (Lane Departure Warning System), which emits an audible alert when the driver strays from the chosen lane without using indicators;; BSD (Blind-Spot Detection), with a visual warning in the door mirror when another car is in the driver’s blind spot; RCTA (Rear Cross-Traffic Alert), which warns against other cars driving behind the Sorento in car parks; and SLIF (Speed Limit Information Function), which displays the speed limit in the driver’s instrument cluster based on cameras detecting roadside signs.

ALL-NEW KIA SORENTO – TECHNICAL SPECIFICATION (EUROPE)

 

Body and chassis

Five-door, five- or seven-seater SUV, with all-steel unitary construction bodyshell. Choice of three diesel and gasoline four-cylinder engines driving the front and rear wheels via a six-speed manual or automatic transmission – depending on model.

Kia

 

 

Prezzi:

Cita

Diesel:

 

2.2 CRDi 2WD (200 CV):

Loft: 36.500€

2.2 CRDi 4WD (200 CV) :

Feel Rebel: 41.500€

Rebel: 49.000€

 

 

Cita

Topic Spies:  Kia Sorento III (Spy)

Modello Precedente:  Kia Sorento II Facelift 2012

Share this post


Link to post
Share on other sites
XC60 davanti e Grand Cherokee dietro.

...e Q7 di lato :mrgreen:

(anche se poi in altre inquadrature il terzo finestrino appare più rastremato)

1472576615727400681.jpg2014-audi-q7-test-mule-spy-shots_100386593_l.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me non dispiace in assoluto, anche se potevano presentarlo con colore e cerchioni differenti che un po' ammazzano il tutto. bene davanti, bene dietro, così così la fiancata col terzo finestrino che proprio non mi comunica un granché.

Quoto anch'io le similitudini notate da voi sino ad ora.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Sinceramente trovo un po' patetica questa caccia al "somiglia a questo o quello" che viene fatta per ogni nuova vettura presentata. :)

Per il resto mi piace moltissimo: sbalzo anteriore contenuto, frontale aggressivo e privo di "boccona" (che ultimamente sta rovinando molti frontali, KIA comprese), targa posteriore tra i fanali, proporzionata, equilibrata e ben disegnata.

Miei 2 cent.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per essere un "furgoncino" non è male e ha un design piuttosto equilibrato, come probabilmente ci si aspetta da un'auto di questa taglia. Tuttavia non ci sono dettagli che mi sorprendano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oramai ha perso tutta l'originalità e le peculiarità del primo Sorento. Questo IMHO ha qualcosa di Ssayong nella fiancata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

  • Similar Content

    • By fastfreddy
      Incuriosito da questa bella GT, una nuova proposta in un segmento dominato dai soliti noti, qualche mese fa sono andato a provare la Stinger 2.2 diesel (di provare il benzina non se ne parla proprio), una vettura di cui non si discute molto, nemmeno tra appassionati. Motivi d'interesse ce ne sono parecchi parlando di questa macchina, partendo dal fatto che è stata concepita sotto la direzione di un ex BMW Motorsport (cosa che la dice lunga sulle reali intenzioni del gruppo Hyundai) oppure sottolineando che i coreani, in totale contro-tendenza, si fanno in casa il loro cambio automatico , oppure ancora citando il prezzo ultra-concorrenziale al quale viene proposta (49k euro full optionals da scontare parecchio con in più i soliti 7 anni di garanzia) ...cose che magari si possono sviscerare nella discussione che eventualmente seguirà.
       
      Purtroppo il tempo per i test su strada concesso dai venditori è spesso abbastanza breve, ma come si suol dire, piuttosto di niente è meglio piuttosto...
       
       
      DESIGN
       
      La Stinger è stata disegnata da un ex Audi (Peter Schreyer) e si vede: la somiglianza con la A5 sportback è piuttosto lampante, soprattutto nel posteriore, anche se la Stinger riesce tutto sommato, grazie a proporzioni leggermente differenti (per via del cofano più lungo che deve ospitare i propulsori disposti longitudinalmente e l'accenno di coda), a discostarsi quel tanto che basta dalla tedesca da non sembrarne una copia sfacciata. La silhouette da hatchback, che prevede il portellone come quinta porta, tipica anche di alcuni coupé belli e intelligenti come l'Alfa GT, non solo è piacevole ma rende estremamente funzionale la vettura. Nel complesso, anche se la trovo meno elegante e un pò carica di dettagli, la preferisco all'Audi per essere più "piaciona", con vaghi richiami alle muscle-car americane (anche se le finte prese d'aria sul cofano, qualche cromatura di troppo e il baffo della fanaleria posteriore potevano risparmiarceli). Non amo invece la tipica calandra KIA che trovo un pò anonima e che forse andrebbe ripensata se l'idea è quella di combattere nei segmenti premium dove i marchi hanno un'immagine granitica, tutt'altro che cheap come la KIA. Anche gli interni, molto funzionali come d'altronde ormai tutti quelli delle vetture della concorrenza, ricordano cose già viste.
       
      Di spazio ce n'è veramente in abbondanza, sia davanti che dietro, cosa che personalmente apprezzo sempre molto: un pò perché mi piacciono le macchine grandi e un pò perché per via della mia altezza fatico sempre a trovare posto nelle automobili. D'altronde con un passo che sfiora i 3 metri non potrebbe essere altrimenti (a riprova che la misura che conta realmente è la lunghezza e non l'altezza).
       
       
      QUALITA' costruttiva
       
      Argomento quanto mai discutibile e, per certi versi, soggettivo oltreché non facile da affrontare per chi non fa il tester di mestiere. In ogni caso la mia impressione (da utente BMW di lungo corso) è quella di una qualità percepita veramente alta: i materiali sono di ottima qualità e anche le finiture soddisfano appieno. Toccare per credere. Gli esterni sono abbastanza curati, forse non come l'abitacolo, ma non vedo sbavature degne di nota. Direi che siamo quasi ai livelli della migliore produzione attuale, forse non a quelli spettacolari di Volvo (per me i migliori in assoluto al momento) ma certamente paragonabili alle tedesche. In ogni caso osservo che è veramente difficile oggi come oggi non farsi andar bene la qualità con la quale è realizzata un'automobile; anche chi non è al top costruisce sempre piuttosto bene.
       
       
      GUIDA
       
      Parlando di meccanica, e scorrendo la scheda tecnica, direi che la Stinger promette bene: trazione posteriore con differenziale autobloccante, propulsore diesel da 2.2 litri di ultima generazione che fornisce una bella dose di cavalli (200) e soprattutto un'ottima coppia max di 441Nm a 1.750 rpm (valori praticamente identici a quelli dell'Alfa Giulia che ha medesima cubatura), cambio automatico a 8 rapporti, tutti i più avanzati sistemi elettronici del caso ...insomma non manca nulla o quasi. Unico neo, un peso non proprio da sportiva che si attesta tra i 18 e i 19 quintali a seconda delle versioni: evidentemente per contenere molto il prezzo di vendita si è fatto qualche risparmio nell'utilizzo dei materiali più nobili. In prova c'è ovviamente la versione a gasolio e quindi vada per questa anche se in verità mi sarebbe piaciuto guidare il V6 (versione che probabilmente acquisteremmo in quattro gatti in tutta Italia) o almeno il 2.0 turbo-benzina venduto su altri mercati. Purtroppo ho scelto una giornata veramente trafficata per fare un giro con questa macchina ma pazienza; un'idea riesco a farmela lo stesso. Dopo aver constatato ancora una volta dal vivo la sensualità della Stinger (le foto non le rendono proprio giustizia), mi accomodo al posto di guida che trovo ampiamente regolabile e ottimamente confortevole. Per avere la perfezione gradirei posizionare il volante un pelo più in alto ma devo prendere atto per l'ennesima volta che l'ergonomia della Giulia (macchina che ritengo il riferimento in molti aspetti) è veramente imbattibile per chiunque. Il propulsore si avvia con il solito leggero scuotimento tipico dei motori montati longitudinalmente e poi scompare. E' un'unità che non fa rimpiangere in nulla quelli della migliore concorrenza se non fosse per qualche evidente incertezza quando si dà gas, cosa abbastanza fastidiosa nella guida più spigliata e che probabilmente è da imputare a una regolazione perfettibile della gestione elettronica (che magari verrà aggiornata). Per il resto ha un'erogazione veramente lineare e corposa nonché un discreto allungo. Anche il cambio (realizzato in house) funziona egregiamente, dimostrando di non temere confronti con l'inappuntabile ZF che monta tutta la concorrenza: alle andature cittadine è molto soft ma quando serve snocciola velocemente tutte le marce. Osservo che utilizzare i paddles al volante con questi nuovi cambi a 8 marce è un esercizio praticamente inutile dal momento che si è costretti a premere in continuazione i comandi per non farsi prendere in contropiede dall'elettronica. Accessorio sempre piacevole ma superfluo su motori che hanno un range utile di giri veramente ristretto come quelli a gasolio.
       
      Ma veniamo al sodo, la dinamica di guida ...e quì casca l'asino. La sospensione anteriore non delle più raffinate (uno scontato McPherson forse nemmeno molto sviluppato), il passo lunghissimo e il peso vicino alle due tonnellate condizionano inevitabilmente il comportamento della Stinger. Auto piacevole ma non esattamente fulminea né precisa anche se molto stabile, abbastanza rigorosa e ben frenata. Negli inserimenti di curva è piuttosto legnosa e sottosterzante. Nel misto va un pò in affanno. Come detto non ho avuto molta strada libera ma il carattere della macchina lo si intuisce. Lo sterzo è piuttosto diretto ma non precisissimo e ritorna un feedback non entusiasmante, soprattutto nella modalità più sportiva, forse ottenuta in modo un pò artificioso via software (leggo su alcune riviste che il comando è stato ampiamente lodato, ponendolo un gradino sotto l'attuale riferimento, ovvero ancora una volta quello della Giulia ...modestamente non sono d'accordo anche se ho fatto pochi km). Tra l'altro, cosa forse apprezzata dal mercato, la macchina è veramente molto confortevole (anche con assetto impostato su sport+) e silenziosa, ma proprio per questo non riesce a coinvolgere adeguatamente. Tutte caratteristiche che non rovinano l'esperienza nella guida turistica ma che si fanno sentire quando si comincia a spingere e che non fanno meritare il premio di vera GT a questa pur valida Stinger.
       
       
      IN BREVE
       
      Nel complesso quindi si tratta di una bella vettura, venduta a prezzi da segmento inferiore, piacevole da guidare e tecnicamente valida, che sicuramente può appagare chi cerca un'auto premium (certo non nel marchio), anche se sul mercato c'è chi fa meglio in termini di piacere di guida (motivo per il quale personalmente non la comprerei nonostante i molti argomenti a favore).
       
       
      PAGELLONE finale
       
      Design esterni   9
       
      Design interni   8
       
      Abitabilità / Ergonomia   9,5
       
      Qualità percepita   9
       
      Al volante   7,5
       
      Prezzo   10
       
       
       
      La vettura in prova
       

       

    • By reckoner00














       
      Fonte: http://www.autoevolution.com/news/2018-kia-stinger-gt-officially-revealed-114427.html#
       
       
       
       
       
      Press Release: http://www.kiamedia.com/us/en/media/pressreleases/12112/2018-kia-stinger-makes-world-debut-at-north-american-international-auto-show
       
       
       
      -------------------------------------------- 
      Spy: Kia Optima GT (Spy)
      -------------------------------------------- 
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.