Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • EMERGENZA COVID-19 - E' un momento particolarmente difficile
  • ma grazie alla collaborazione di tutti
  • ne usciremo sicuramente vincitori! Nel quotidiano occorre rispettare alcune regole ed accortezze
  • ma nel mondo virtuale non c'è pericolo
  • ed Autopareri vi è virtualmente vicino ed attivo
  • per tenervi compagnia!
Marko80

Prezzo del Petrolio

Recommended Posts

Oggi siamo a 26,55 dollari a barile, probabilmente calerà ancora...

 

Secondo voi il prezzo una volta stabilizzato rimarrà basso per anni come sembrano dire gli esperti oppure schizzerà a 150$ come successe nel decennio precedente che era bassissimo e poi è schizzato alle stelle...

 

Secondo me al prossimo conflitto in medio-oriente il prezzo schizzera su di nuovo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

È più facile prevedere il meteo tra 12 mesi.

Ci sono troppe variabili in gioco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Insomma basta una scoreggia della Merkel per far schizzare o crollare il prezzo del petriolio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

da un lato c'è l'iran finalmente libero dalle sanzioni pronto a riversare nel mercato milioni e milioni di barili di petrolio che, unito al già presente eccesso di offerta, può solo far crollare ulteriormente i prezzi

dall'altro che il rapporto deficit/PIL dell'arabia saudita schizzato al 15% :pen: la situazione comincia a farsi pesante pure per loro ed è probabile che per evitare di finire nella merda tentino un aggiustatina verso l'alto dei prezzi (magari calando la produzione)

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Marko80 dice:

Insomma basta una scoreggia della Merkel per far schizzare o crollare il prezzo del petriolio?

 

Dai troppa importanza alla Merkel, lei in tutto questo gioco conta come il due di coppe con briscola bastoni.

 

La "guerra del petrolio" è nata dall'Arabia per mettere fuori gioco lo shale oil e non perdere la "manette" sull'America.

 

Solo che anche lei sta rischiando, conti in rosso, non può più foraggiare gli statali e tenerli buoni.

Venezuela dal culo, Nigeria idem.

 

Comunque, non è previsto in ulteriore discesa.

Semplicemente perché essendo la causa del prezzo basso un eccesso di offerta (e non un calo di domanda) ne stanno approfittando tutti per fare scorta.

A magazzini pieni, nessuno comprerà più e saranno costretti a dare un taglio alla produzione.

 

Le ripercussioni le vedremo solo tra 5-7 anni, perché a questi prezzi nessuno investe più un soldo sulla ricerca.

  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma secondo te questo petrolio a prezzo basso quanto tempo durerà?

 

La domanda è leggermente calata in occidente per via della crisi di reddito e disoccupazione, la gente viaggia di meno e quindi meno richiesta...

 

Secondo me nei prossimi anni a compensare sarà la richiesta di carburante di India e Sud-Est asiatico che sono in forte crescita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sul calo della domanda (ammesso che sia vero, giusto ieri l'Unione petroliferi diceva che c'è un aumento del consumo) ci sono da aprire molti "dipende".

 

Ritengo i consumi di petrolio non più un indicatore affidabile dello status dell'economia.

 

Quindi, mi ripeto. Fare previsioni ad oggi, è impossibile. 

 

 

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

imho l'aumento del consumo è dettato dalla convenienza del prezzo,

ma in generale la domanda è molto calata

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, owluca dice:

imho l'aumento del consumo è dettato dalla convenienza del prezzo,

ma in generale la domanda è molto calata

 

Ma infatti quell'anno che Monti aveva aumentato accise e iva la gente aveva reagito con un calo dei consumi.

Probabilmente nell'ultimo anno i consumi sono aumentati per via del calo di prezzo...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sulla domanda, bisognerebbe aprire un dibattito eterno.

 

Per dire, negli ultimi anni per CO2 ci hanno frantumato i cabbasisi che bisogna emettere di meno.

Quindi auto più parche, miglioramenti edilizi, elettrodomestici meno energivori, energia da fonti rinnovabili (anche come carburante).

Ma meno CO2 significa meno consumo.

 

Ergo, perché poi ci disperiamo se usiamo meno petrolio? Non è quello che si voleva? :disp2::dubbio: 

 

Nella vicenda petrolio, posto che mi sa molto di speculazione il disastro, ho l'idea che molti continuino a ragionarci sopra come si faceva 30 anni fa...

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.