Jump to content

Sondaggio percorrenza autostradale


xtom

Sondaggio percorrenza autostradale  

65 members have voted

  1. 1. Quante volte all'anno percorrete più di 200 km in autostrada in una sola giornata?

    • Mai
      0
    • Da 1 a 5
      20
    • Da 6 a 10
      7
    • Da 11 a 20
      19
    • Da 21 a 50
      9
    • Da 51 a 100
      5
    • Oltre 100
      5


Recommended Posts

10 minuti fa, moltosugo scrive:

ma allo stato attuale delle cose, cosa (gasolio, metano, elettrico, ecc) o che modello conviene prendere per chi fa 200/220 km al giorno (100 andata + 100 ritorno)? praticamente tutta autostrada.

ho possibilità di colonnina (a casa ma non a lavoro) e ho il fotovoltaico con accumulo, per ora sto usando una vecchia corsa a gpl, ma devo fare continuamente il pieno e spesso trovo i distributori chiusi per gli orari (quando il self gpl in italia? 🙄)

ah, vorrei spendere il meno possibile perché non ho possibilità di rimborsi.. 

Io prenderei una diesel euro 6 usata  ( solo se ultra garantita) 

Archepensevoli spanciasentire Socing.

Link to comment
Share on other sites

13 minuti fa, moltosugo scrive:

ma allo stato attuale delle cose, cosa (gasolio, metano, elettrico, ecc) o che modello conviene prendere per chi fa 200/220 km al giorno (100 andata + 100 ritorno)? praticamente tutta autostrada.

ho possibilità di colonnina (a casa ma non a lavoro) e ho il fotovoltaico con accumulo, per ora sto usando una vecchia corsa a gpl, ma devo fare continuamente il pieno e spesso trovo i distributori chiusi per gli orari (quando il self gpl in italia? 🙄)

ah, vorrei spendere il meno possibile perché non ho possibilità di rimborsi.. 

Se hai il fotovoltaico con accumulo un serio pensiero ad un auto elettrica lo farei.

Alla fine la devi rifornire ogni 300 km, come per un auto a GPL, ma la caricheresti a costo irrisorio a casa.

Il problema è che i prezzi non sono bassi, alla fine, se cerchi una utilitaria, un usato a benzina o diesel non kmtrato ti costerebbe meno in acquisto, e il punto di pareggio sarebbe di diversi anni.

Un opzione per l'elettrico sarebbe cercare un usato dal rientro in leasing delle flotte aziendali, ci sono sicuramente delle Renault Zoe - Nissan Leaf ex Enel sul mercato, da verificare però lo stato generale di auto e batterie.

  • I Like! 1

"I rettilinei sono soltanto i tratti noiosi che collegano le curve" [sir Stirling Moss]

"La cosa più bella che può fare un uomo vestito è guidare di traverso" [Miki Biasion]

Seat Leon Copa 1.6Tdi  - Suzuki V-strom 650

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, stev66 scrive:

Io prenderei una diesel euro 6 usata  ( solo se ultra garantita) 

 

E' la soluzione migliore per ridurre il problema del rifornimento, ma come costi stiamo parlando di circa 100 € a settimana, più di 400 € al mese a cui vanno aggiunti almeno 2 cambi d'olio all'anno.

 

6 minuti fa, bik scrive:

Se hai il fotovoltaico con accumulo un serio pensiero ad un auto elettrica lo farei.

 

Gli servirebbe un accumulo da circa 50 kWh ed un bell'impianto fotovoltaico da almeno 10 kW, che non credo abbia, per fare 200 km al giorno di autostrada.

 

Ad ogni modo esistono delle tariffe elettriche che a fronte di un maggior costo al kWh nelle fasce diurne (annullato dall'impianto fotovoltaico) offrono uno sconto maggiore nelle fasce notturne (fino anche 0 € al kWh) per ricarica l'auto di notte. 

 

A questo punto quei 400 € di gasolio al mese possono servire come rata di noleggio a lungo termine di un'auto elettrica.

Link to comment
Share on other sites

Io sono uno di quei pochi "fortunati" che mediamente 2 volte a settimana percorre almeno 200km, ma a volte anche 6/700, in unica giornata, anche se nella quasi totalità dei casi con partenza / arrivo ben definite e senza tappe intermedie (75% autostrada, >20% statale, <5% città). Quindi al momento, l'unica strada per me percorribile è il vecchio caro naftone, anche perché, purtroppo, non ho la possibilità di mettere pannelli solari a casa (causa vincoli soprintendenza) e dove abito di supercharger o colonnine ad alta potenza non ce ne stanno (le pochissime eistenti sono quelle di EnelX che, mi pare, si fermano a 22KWh).

P.S.: non abito in qualche paese sperduto tra le montagne o nella giungla, ma in una città che fa quasi 30k abitanti e che nel periodo marzo-novembre li decuplica, con le pochissime colonnine esistenti prese letteralmente d'assalto dai turisti (periodo in cui è più facile fare un terno al lotto che trovarne una libera).

  • Thanks! 1

No matter what anybody tells you, Words and Ideas can change the world!

Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, bik scrive:

Alla fine la devi rifornire ogni 300 km, come per un auto a GPL, ma la caricheresti a costo irrisorio a casa.

 

Beh...non proprio. Con tre auto a GPL mai rifornito sotto i 400 km, con picchi anche di 500 se percorsi in superstrada a velocità costante. E comunque con un altro serbatoio di riserva a parte...

 

 

Per rispondere al quesito beh...ormai non faccio testo, andando a lavoro con i mezzi. Uso praticamente l'auto solo per svago e più di 200 km di fila in auto li farò al massimo una decina di volte all'anno, perlopiù in primavera/estate.

- '10 Alfa Romeo MiTo 1.4 TB MultiAir 135 cv Distinctive Premium Pack (dal 2017)

-'03 Ford StreetKa 1.6 Leather  (dal 2022)

 

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Ti cito qui per restare in topic

8 minuti fa, TonyH scrive:

Se devo mangiare un panino e prendere un caffè ogni 250km di autostrada (indicativamente ogni 2 ore di viaggio) tempo 6 mesi peso 150kg e sono con la nevrosi.

 

Fino a 500km si fa una sosta da 5-10 minuti massimo.

 

Tutto il resto, dal trovare coda a doversi obbligatoriamente fermare per le esigenze della macchina, è tempo inutilmente sprecato. Tolto al lavoro, tolto alla famiglia, tolto a se stessi.

 

Poi certo, se uno è single, fa un lavoro dove tutto sommato la puntualità è un optional perché tanto non campa di quello allora passare il tempo alle colonnine diventa un ottimo modo per riempire la giornata.


Ieri ho fatto uno di quei rarissimi, per me, viaggi autostradali da oltre 200 km, sempre per tempo libero e esigenze familiari.

 

In totale ho fatto 217 km, di cui 210 km di autostrada, dopo neanche 50 km mia moglie mi dice, poi fermiamoci ad un autogrill, io mi metto a ridere pensando agli autopareristi e le chiedo se gli scappa già, mi risponde che vuole solo un caffè, a 90 km mi dice che avrebbe voluto fermarsi all’Autogrill appena superato, ma non mi ha avvisato in tempo, così ci siamo fermati dopo 100 km dalla partenza solo il tempo di un caffè.

 

Complice il dislivello da 1400 a 0 metri di altitudine il CDB mi ha indicato una media di soli 4,5 l per 100 km di gasolio ed una velocità media di 107 km/h, i restringimenti per lavori hanno notevolmente abbassato la media, nonostante abbia fatto dei picchi sopra il limite in qualche discesa.

Ovviamente il percorso inverso avrebbe comportato un consumo maggiore dato il dislivello.
 

Morale, contano tanto i viaggi abituali e se vengono fatti per tempo libero senza fretta oppure per lavoro, con lunghe distanze e orari da rispettare.

 

Tra l’altro l’ultimo viaggio di lavoro che ho fatto prevedeva una distanza di 250 km, con una stima del navigatore di 2 ore e mezza di viaggio, solo che per essere sul posto puntuale alle 8:30 sarei dovuto partire prima delle 6, così ho deciso di partire la sera prima e di alloggiare in albergo, che fortunatamente l’azienda mi rimborsa.

 

Purtroppo in azienda abbiamo un triste precedente di un collega che sulla stessa tratta una mattina è uscito di strada e si è schiantato contro un camion parcheggiato.

Link to comment
Share on other sites

On 6/11/2023 at 13:50, Motron scrive:

Fai una sosta a metà.. su 3 ore di viaggio circa la faresti comunque 

On 6/11/2023 at 14:01, bik scrive:

 

Non mi conosci abbastanza 😁 comunque, fare una sosta di 10 min. per un caffè è diverso da farne una di 20-25min. per una ricarica.

 

Se intendi, invece, una sosta per rifornimento, non credo, ho fatto il pieno alla "naftona" la settimana scorsa, percorso sui 200km, direi che faccio Rho fiera e ritorno senza averne necessità.

 

Riaggiorno il post.

 

Viaggio di andata e ritorno fatto senza soste e senza rifornire, la comodità della Leon ed i consumi del 1.6 diesel hanno permesso questo, nonostante il traffico e le code della tangenziale Milanese.

"I rettilinei sono soltanto i tratti noiosi che collegano le curve" [sir Stirling Moss]

"La cosa più bella che può fare un uomo vestito è guidare di traverso" [Miki Biasion]

Seat Leon Copa 1.6Tdi  - Suzuki V-strom 650

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.