Jump to content

Recommended Posts

Creo la sezione dedicata a Nissan, in cui eventualmente raccoglierò anche precedenti post dedicati al brand.

 

Per il momento, confermo che Nissan è tornata in utile per la prima volta in tre anni nel primo trimestre del 2022. Per quanto con un margine operativo modesto (2,9%), il risultato è migliore del 2% previsto dal piano di ristrutturazione.
Le vendite del marchio hanno visto un +2% in US (1,18M), -5% in CHN (1,38M) e -13% in EU (340K) anno su anno.

Fonte: https://www.thetruthaboutcars.com/2022/05/nissan-becomes-profitable-again/

 

 

Le vendite europee sono davvero basse rispetto all'importanza dei mercati statunitense e cinese!

  • I Like! 2
  • Thanks! 1

Fai parte della comunità LGBT+ o vorresti supportarci? Iscriviti alla nostra pagina su Instagram: @motorpride_it

🏳️‍🌈

Link to comment
Share on other sites

Anche X-Trail ha perso molto, e di certo la scelta di ritardare il debutto della nuova versione sta avendo un peso notevole.

Fai parte della comunità LGBT+ o vorresti supportarci? Iscriviti alla nostra pagina su Instagram: @motorpride_it

🏳️‍🌈

Link to comment
Share on other sites

Nissan writes off Russian business $499M financial hit

Nissan says resumption of SUV output in Russia is unlikely before March next year

 

image.png.1bfbcfff88c7413e3c1896d1b96954c3.png

 

Nissan took a 52.6 billion yen ($499 million) financial hit from its Russian and Ukrainian operations in its latest financial year and is not expecting to restart operations in Russia during the coming year.

Nissan stopped deliveries to Russia in March following the country's invasion of Ukraine, then ceased production at its St Petersburg plant later in the month, citing parts shortages.

Nissan has written off its Russian business in its forecast for its next fiscal year ending March 31, 2023, CEO Makoto Uchida said.

“We need to assume operations will be suspended for the year,” he told journalists on an earnings call on Thursday.

Uchida did not give a prediction for the financial impact on the company for the upcoming financial year.

Nissan said the lack of Russian sales could have a “material impact” on its 2023 financial year results and potentially beyond.

“There are many uncertainties over the impact of the geopolitical issues surrounding Russia and Ukraine, which may have a material impact on the Group’s financial position and operating results for the fiscal year ended March 31, 2023, and thereafter,” it said in a statement.

Nissan took a 52.6 billion yen financial hit from its Russian and Ukrainian operations in the year that ended March 31 included 15.2 billion yen from the impact on Nissan’s own business and 37.4 billion yen from its share of alliance partner Renault’s 2.2-billion-euro write-off.

Russia was Renault Group’s second biggest market last year thanks in part to its majority stake in AvtoVAZ, the maker of Lada-brand cars. Renault also built the Terrano SUV for Nissan at its Moscow plant.

Nissan builds the Qashqai, X-Trail and Murano SUVs at its St. Petersburg plant.

Nissan's vehicle sales in Russia fell 84 percent in April to just 605, down from 3,681 from the year before, figures from the Association of European Businesses (AEB) show.

Russia’s vehicle market fell 79 percent in April to 32,706 as automakers halted operations there, according to AEB data.

Sanctions over the war in Ukraine have badly hurt the domestic car industry as parts supplies dried up, leading to forced shutdowns.

Automakers have also reacted to consumer pressure from the West to stop doing business in Russia.

 

 

Nissan says it's too early to decide on EV spinoff, ahead of talks with Renault

Nissan says it's not ready to decide on a spinoff of its electric car activities, as alliance partner Renault is planning to do.

 

Nissan said it is too early to say if it will spin off its electric vehicle business, as alliance partner Renault is seeking to do, Nissan Chief Operating Officer Ashwani Gupta said.

"It's too early to consider because of our diversified market portfolio and diversified product portfolio," Gupta said Friday.

Renault said in April that all options were on the table for separating its EV business, including a possible public listing, as it seeks to catch up with rivals such as Tesla and Volkswagen. 

The move has also raised speculation that Renault may consider lowering its stake in Nissan. Renault owns 43.4 percent of Nissan, which in turn has a 15 percent non-voting stake in the French company.

The structure of the partnership has long been a source of friction in Japan.

As an alliance member, Nissan would support Renault's endeavors, Gupta told reporters. At the same time, Nissan needs to focus on both electric vehicles and internal-combustion engine cars that include the hybrids, he said.

Renault Group CEO Luca de Meo plans to meet with executives from Nissan and fellow alliance member Mitsubishi in Japan next week to discuss the proposal.

Renault said Thursday that the plan to carve out separate EV and internal-combustion businesses could be in place by next year.

An entity dedicated to EVs and software would be based in France and employ about 10,000 people by 2023, according to a statement Thursday. 

Renault’s potentially transformational revamp comes as the automaker struggles to compete in a declining European car market and prepares to take a mid-year financial hit of several billion euros by pulling out of Russia, its second-biggest market before the war in Ukraine.

While Chief Financial Officer Thierry Pieton said last month that Renault was considering options ranging from a simple accounting separation to an initial public offering of its EV business, Thursday’s statement indicates a relatively deep revamp is underway.

De Meo said this week that the EV business would include manufacturing and engineering at French sites, while the entity dedicated to combustion and hybrid powertrains would also have about 10,000 employees and sites around the world at lower-cost countries -- including Spain, Portugal, Turkey, Romania and Latin America. It could also involve partnerships with other entities, he said.

Renault Group has about 160,000 employees. De Meo and the automaker did not say what entity the remaining workers would be attached to.

 

(ANE & Bloomberg)

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

In Europa la scelta di abbandonare anzitempo i diesel non è stata un'ideona per le vendite, soprattutto alle flotte dove Qashqai è una delle preferite...misteri...

 

Personalmente l'inserimento in gamma EU della nuova Note avrebbe avuto un senso, soprattutto se motorizzata e pubblicizzata a dovere

Edited by Insidek
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Insidek scrive:

 

Personalmente l'inserimento in gamma EU della nuova Note avrebbe avuto un senso, soprattutto se motorizzata e pubblicizzata a dovere

Lo penso anche io che la Note, sopratutto in questa versione possa avete un buon successo da noi, si posiziona perfettamente tra Micra e Juke

79584661-B6F6-4F82-95DD-F6AD82102DA8.jpeg

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...
  • 1 year later...

Nissan mostra in anteprima la possibile erede della Leaf

La casa incontra le concessionarie per presentare tre modelli in arrivo: due SUV e una berlina ad alte prestazioni

 

Dalle informazioni trapelate, riportate anche da Automotive News, uno dei due SUV, il più piccolo, potrebbe essere il modello che sostituisce l’uscente Nissan Leaf, mentre la berlina è una sorta di alternativa a zero emissioni della Maxima (auto venduta principalmente negli USA). Il SUV più grande, potrebbe essere una sorta di Nissan Ariya dalle forme diverse e si presume possa anche essere il modello di serie derivato dalla concept Arizon.

 

Il ceo di Nissan Makoto Uchida, presente all’evento, ha mostrato alle concessionarie anche una serie di veicoli ibridi e termici. Il numero uno della Casa nipponica, infatti, avrebbe ribadito la volontà di affrontare la transizione ecologica in modo graduale, puntando su una gamma dotata di vari gradi di elettrificazione. In quest’ottica, Uchida avrebbe detto che la tecnologia e-Power, che in Giappone è presente dal 2016 e che ha debuttato di recente in Europa sarà portata negli USA nel 2026.

 

La Casa ha fatto sapere che sta sviluppando batterie allo stato solido che sono più piccole e leggere delle attuali agli ioni di litio e che sono in grado di garantire 160 km di autonomia con una sosta di 15 minuti alla colonnina. 

 

Le batterie allo stato solido di Nissan, che debutteranno nel 2028, saranno prodotte a partire dal prossimo anno in un impianto pilota.

 

https://insideevs.it/news/683463/nissan-3-auto-elettriche-leaf/

1486064684650356737.gif.a00f8cace62773a93b9739b2906757ee.gif

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

nissan-alla-festa-del-cinema-di-roma.webp.097e0c46b5775eb78934899e307c1b51.webpnissan-alla-festa-del-cinema-di-roma.thumb.jpg.3108e3c40b8a47eac4c2668b371ee551.jpg

 

Cita

Nissan celebra i suoi 90 anni

  • 90 anni di innovazione ed emozione ispirata ai valori fondanti Kabuku, Omotenashi e Iki
  • Tecnologie e prodotti Nissan divenuti punti di riferimento nel settore automobilistico
  • Nissan porta avanti i suoi piani di mobilità sostenibile, con l’obiettivo di vendere in Europa solo vetture elettriche a partire dal 2030

ROMA, Italia (24 ottobre 2023) – Nissan sceglie la Festa del Cinema di Roma per celebrare i suoi 90 anni di storia.

 

Kabuku: Sfidare le convenzioni, chiedendosi sempre se c’è un modo migliore di fare le cose.

Omotenashi: Prendersi cura dell’altro, prevedendo le sue necessità.

Iki: Immaginare quello che gli altri non osano immaginare.

 

90 anni di tecnologie e prodotti innovativi pensati per migliorare la qualità di vita delle persone e divenuti punti di riferimento nel settore automobilistico.

 

Nel 1947 Nissan lancia Tama, la sua prima auto 100% elettrica.

 

Il 1960 è l’anno di Fairlady Z, icona mondiale delle vetture sportive giapponesi.

 

Nel 1973 Sunny propone l’innovazione utile, con livelli di efficienza che le valgono il primo premio nei test dell’agenzia dell’ambiente statunitense.

 

Nel 1988 arriva sul mercato Patrol, una leggenda senza tempo che riscrive le regole del 4x4.

 

Nello stesso anno, Nissan inaugura il primo sito web automotive in Italia e il primo numero verde dedicato ai clienti del settore auto.

 

Il 1992 è l’anno dell’indimenticabile Micra, che rivoluziona il segmento delle utilitarie. Micra è la prima city car del mercato con standard premium.

 

Nel 1999 Nissan lancia Skyline GT-R, sportiva made in Japan senza compromessi che segna la nascita di un mito, tanto da diventare protagonista dell’e-game Gran Turismo e della saga cinematografica Fast & Fuorious.

 

Nel 2007 Nissan lancia Qashqai, che crea il segmento dei crossover, un nuovo concetto di auto che influenza l’intero settore automobilistico.

 

Nel 2010 LEAF è la prima vettura 100% elettrica per il mercato di massa al mondo, premiata nel 2011 come Car Of The Year.

 

Nello stesso anno Nissan lancia Juke, “l’enfant terrible”, e crea il segmento B-SUV.

 

E nel 2022 arriva in Europa la tecnologia Nissan e-POWER, l’elettrico senza spina che non ha uguali nel panorama automobilistico, vero elemento di transizione verso la mobilità a zero emissioni.

 

Il 2022 è anche l’anno di Ariya, nuova icona del design e della tecnologia Nissan, simbolo dell’impegno della Casa giapponese per un mondo più pulito, più sicuro e più inclusivo.

 

Oggi, Nissan è impegnata in un processo di sviluppo e trasformazione finalizzato a rendere i suoi prodotti elettrificati sempre più competitivi e accompagnare i propri clienti verso un futuro di mobilità a zero emissioni. Un piano che prevede un investimento di 16 miliardi di euro a livello globale entro il 2030 e la realizzazione di importanti progetti quali ad esempio:

  • La creazione presso lo stabilimento di Sunderland, nel Regno Unito, di EV 36Zero, ovvero il primo ecosistema di produzione di veicoli elettrici al mondo che prevede:
    o    sviluppo e produzione di veicoli elettrici,
    o    una Gigafactory da 35GW (entro il 2030),
    o    una “microgrid” di energia rinnovabile per la produzione sostenibile di vetture elettriche,
    o    un sistema di stoccaggio dell’energia con batterie Nissan EV di seconda vita.
  • Lo sviluppo di batterie allo stato solido, che costano meno della metà delle attuali e si ricaricano in un terzo del tempo; sono più compatte e realizzate con una minore quantità di materie prime, tra cui elementi molto costosi Litio e Cobalto. Nel 2024 Nissan lancerà un impianto di produzione pilota in Giappone e le prime auto con questa tecnologia sono previste per il 2028, mentre nel 2030 tutti gli EV Nissan avranno batterie allo stato solido.
  • I motori 100% elettrici e e-POWER avranno i componenti principali in comune (3 per gli elettrici - motore elettrico, inverter, riduttore - e 5 per gli e-POWER - motore elettrico, inverter, riduttore, generatore, moltiplicatore). Il progetto si chiama X-in-1 ed entro il 2026 i costi di sviluppo e produzione di motori 100% elettrici e e-POWER si ridurranno del 30% rispetto al 2019 e il costo dei modelli Nissan e-POWER sarà pari al costo dei modelli con motore termico. I principali vantaggi offerti del nuovo approccio X-in-1 sono:
    o    Sulla stessa linea di produzione si realizzeranno motori 100% elettrici e e-POWER, attingendo agli stessi elementi costruttivi,
    o    riduzione dell’uso di terre rare all’1% del peso.

Nissan porta avanti, così, i piani per avere una gamma esclusivamente elettrica in Europa entro il 2030 e a partire da oggi, ogni nuovo modello della Casa giapponese lanciato nel vecchio continente sarà 100% elettrico.

 

  • I Like! 1

1486064684650356737.gif.a00f8cace62773a93b9739b2906757ee.gif

Link to comment
Share on other sites

Cita

Lo sviluppo di batterie allo stato solido, che costano meno della metà delle attuali e si ricaricano in un terzo del tempo; sono più compatte e realizzate con una minore quantità di materie prime, tra cui elementi molto costosi Litio e Cobalto.

 

 

Notevole, però mi chiedo quanto sia utile fare certi annunci, così ci osbornizzano ancora di più.

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.