Jump to content

Transizione ecologica ed il futuro della mobilità


Message added by J-Gian,

 

Recommended Posts

Il modo di porti del tuo ultimo post era altezzoso e provocatorio nel confronti del resto dell'utenza che prende parte a questa conversazione, oltre che completamente privo di qualsiasi contributo costruttivo.

noto,leggendo i vostri interventi,che siete ancora in alto mare,perdendovi in problemi di mobilità locali,facilmente risolvibili.

Se vuoi continuare a dare il tuo contributo alla discussione puoi farlo in maniera concreta ed aperta verso le opinioni altrui, anche antagoniste, come riesce a fare la stragrande maggioranza degli utenti del forum.

In caso contrario puoi anche semplicemente esimerti dal postare.

Lamentarsi in pubblico dell'avvertimento ricevuto precedentemente è una contestazione allo Staff che, da regolamento, va fatta esclusivamente in privato ed in caso contrario è passibile di sanzione.

Alfa Romeo MiTo 1.4 MultiAir TB 135 CV TCT Distinctive, 2012

Link to comment
Share on other sites

Peraltro in 42 messaggi non siamo ancora riusciti a leggere mezza proposta pratica, evidentemente è colpa delle nostre ridotte capacità cognitive :lol:

There's no replacement for displacement.

5967677fbce20_autohabenbahnfahren.jpg.4606d45af194e6808929d7c2a9023828.jpg

Anche tu ti ecciti palpeggiando pezzi di plastica? Perché stare qui a discutere con chi non ti può capire? Esprimi la tua vera passione passando a questo sito!

Link to comment
Share on other sites

42 più quelli censurati.Mi spiace,ma non ho intenzione di continuare questo discorso.

Il problema è che non è mai stato nemmeno intavolato un discorso. :)

Sono state fatte alcune obiezioni ad alcune tue proposte poco circostanziate, ma di lì in poi non è che ti sia impegnato per rispondere costruttivamente.

Se vuoi, illustra qualche progetto, qualche iniziativa che avete seguito in maniera quantomeno coerente e logica, altrimenti nessun discorso può sussistere. ;)

Il problema è mantenere una velocità di pensiero che sia superiore alla velocità della macchina.

E NON VALE SOLO NEL RALLY!!! :§

Gli accenti? Usiamoli bene! Gli accenti in italiano

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
  • 1 month later...

la termodinamica non la freghi, per spostare x massa a x velocità ti serve x energia. Il futuro secondo me è la driverless car, niente umani alla guida uguale niente incidenti. Se non ci sono incidenti possiamo alleggerire all'inverosimile la macchina. Inoltre elimineremmo tutto il carburante sprecato dal nostro stile di guida e con una gestione centralizzata anche il traffico. Il motore rimarebbe l'economicissimo termico magari accoppiato ad un piccolo motore elettrico che il pilota automatico, conoscendo il percorso ed il traffico in anticipo, saprebbe sfruttare senza sprechi.

Link to comment
Share on other sites

la termodinamica non la freghi, per spostare x massa a x velocità ti serve x energia. Il futuro secondo me è la driverless car, niente umani alla guida uguale niente incidenti. Se non ci sono incidenti possiamo alleggerire all'inverosimile la macchina. Inoltre elimineremmo tutto il carburante sprecato dal nostro stile di guida e con una gestione centralizzata anche il traffico. Il motore rimarebbe l'economicissimo termico magari accoppiato ad un piccolo motore elettrico che il pilota automatico, conoscendo il percorso ed il traffico in anticipo, saprebbe sfruttare senza sprechi.

Tempo fa avevo sentito parlare della "teoria degli sciami".

Ecco, credo che qui l'esempio sia calzante.

Statisticamente, il 98% dei ragazzi nel mondo ha provato a fumare qualsiasi cosa. Se sei fra il 2%, copia e incolla questa frase nella tua firma

Link to comment
Share on other sites

attualmente google con toyota e microsoft con ford stanno studiando questi principi. Google punta su una macchina completamente autonoma, microsoft su macchine interconnesse.

Se pensate a come potrebbe essere un veicolo self driving vedrete che la soluzione è a portata di mano. Una punto pesa 1200kg, in un mondo di automobili automatiche potrebbe pesarne 400, altro che 0.9 multiair, a quel punto si potrebbero usare davvero motori motociclisti! E pensate a quanta benzina buttiamo per i nostri vizi alla guida, ad esempio quanti milioni di litri si sprecano per rincorrere il giallo del semaforo che diventando rosso ci costringe ad un'inchiodata? Tutto questo sparirebbe, e con sè le seghe mentali sulle auto elettriche, a gpl, a idrogeno od aria compressa. Basterebbero i motori che abbiamo già, e consumeremmo un decimo della benzina

Link to comment
Share on other sites

sarebbe la perfetta sintesi tra mezzo individuale e mezzo collettivo. Un mezzo individuale mosso su rotte stabilite collettivamente. Un po' quello che sta facendo la tomtom con il suo navigatore con traffico integrato (che ho e che non funziona!!)

E pensa a quante ore i pendolari perdono per muoversi, circa tre al giorno secondo l'UE. Quelle tre ore al giorno sarebbero recuperate, uno potrebbe dormire o lavorare. Anche quello è risparmio, per non parlare degli anziani o dei diversamente abili!

la tecnologia esiste OGGI, sono le leggi ad essere inadeguate, in giappone ad esempio nessuna compagnia assicurativa vuole pagare per una self driving car, controsenso perchè una macchina che guida da sola neanche avrebbe bisogno di essere assicurata. Infatti hanno preannusato la loro fine e stanno facendo opposizione con tutte le loro forze

Edited by indeciso88
Link to comment
Share on other sites

  • __P changed the title to Transizione ecologica ed il futuro della mobilità
  • J-Gian changed the title to Elettrificazione: tecnologie per la sostenibilità ambientale e geopolitica
  • __P locked this topic
  • J-Gian pinned this topic
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.