Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
  • 0
Sign in to follow this  
alequattro75

Motori "mitici": 1995 bialbero fiat 1781 vw-Audi

Question

Lo so che questo post non fregherà a nessuno però, queste due case oggi in difficoltà, a parer mio dovrebbero continuare a costruire motori come questi.

Il bialbero Fiat, nato negli anni 60 con cilindrata di 1800 cm cubi e progettato se non erro dal grande Aurelio Lampredi, è arrivato fino quasi ai giorni nostri con ogni tipo di elaborazione.

Nella cubatura di 1995 è stato dapprima a carburatori, poi a carburatori con alta turbolenza (es.: Croma cht) poi iniezione, poi turbocompresso col volumetrico, poi turbocompresso con turbina, poi con testata 16 valvole aspirato ed infine turbocompresso con turbina e testata 16 valvole (dice niente il nome Delta integrale?). Ha coperto un arco di potenze da 90 cv a 215 cv (o addirittura 220 senza catalizzatore mi sembra) fornendo sembre ottime prestazioni e grande affidabilità.

Ancora più articolata la storia del 1781 della vw-Audi: nato all'inizio degli anni '70 con cilindrata di 1600 cm cubici (golf gti dice niente?) nella cilindrata di milleotto è stato: monoalbero a carburatori, bialbero ad iniezione, turbocompresso con compressore g60, aspirato con testata 16 valvole, aspirato con testata 5 valvole, turbocompresso con testata 5 valvole e a partire dagli anni '80 ha sempre avuto le punterie idrauliche.

Ha coperto un'arco di potenze da 73 cv ( si' avete capito, l'audi 80 aveva un 1800 da 73 cv, prestazioni da brrrrrivido....) ai 225 attuali della tt.

Meno "cattivo" del bialbero Fiat (che mi sembra fosse un motore quadro anziche a corsa lunga come il vw) questo motore, nelle sue varie interpretazioni è sempre stato elasticissimo ed affidabilissimo.

Inoltre, sia il motore Fiat che quello vw sono dotati di un gradevole sound.

A parer mio due grandi motori che hanno fatto la fortuna delle due case che dimostrano come anche le case popolari sappiano progettare buone cose.

Scusate il mio inutile post

Ciao

Ale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Recommended Posts

  • 0
Guest Artemis
(...) A parer mio due grandi motori che hanno fatto la fortuna delle due case che dimostrano come anche le case popolari sappiano progettare buone cose.

Scusate il mio inutile post

Ciao

Ale

Il tuo post non è affatto inutile.

E' vero sono stati motori storici, in quanto si sono dimostrati estremamente versatili e robusti.

Hanno permesso grandi variazioni sul tema senza la necessità di grandi riprogettazioni della struttura.

Ti faccio una domanda, dato che mi sfugge il continuo storico.

il 1995cc quadro che tu hai citato della Fiat, è anche lo stesso che, con testa TS, è andato ad equipaggiare la 155?

e che poi, con manovellismo modificato, è diventato superquadro con cilindrata ridotta 1970cc ed è tutt'ora ad equipaggiare la 156JTS?

A meno di particolari riprogettazioni dovrebbe essere quello o una sua diretta derivazione.

Aggiungerei anche il V6 scalato in alluminio dell'Alfa, tra questi motori.

E' nato in cilindrata di 2.5 sulla Alfa6, ed ha tirato fino ai giorni nostri, coprendo, oltre al 2.5 anche le cilindrate di 3.0, 3.2, ed in molte attuali sperimentazioni anche 3.5

Dotato di doppia turbina ha equipaggiato anche il prototipo Nuvola, e tutt'ora, senza alcun tipo di "aiuto", quali condotti a geometria variabile nè variatore di fase, raggiunge l'Euro 4 con ancora una cattiveria ed un'aggressività nell'erogazione proprio, non dico di un propulsori di altri tempi, ma almeno dei motori con normative molto meno severe.

Ti starà anche antipatica l'alfa romeo, ma obiettivamente è stato un progetto molto riuscito.

Concludo con l'Audi80 1.8 da 72cv. Prestazioni brucianti.

Pensa che ti davano dentro anche la colla per "attaccarti" al sedile!! :wink: :wink:

ciao ciao!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
Guest Abarth03

Aggiungo una cosa che forse non tutti ricordano: il primo V8 dell'Audi, quello appunto dell'Audi V8 dell'89, è stato ottenuto molto semplicemente, unendo due bancate del quattro cilindri 1781 cm3, in particolare quello della Golf GTI! :o

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
Guest DESMO16
Lo so che questo post non fregherà a nessuno però, queste due case oggi in difficoltà, a parer mio dovrebbero continuare a costruire motori come questi.

Il bialbero Fiat, nato negli anni 60 con cilindrata di 1800 cm cubi e progettato se non erro dal grande Aurelio Lampredi, è arrivato fino quasi ai giorni nostri con ogni tipo di elaborazione.

Nella cubatura di 1995 è stato dapprima a carburatori, poi a carburatori con alta turbolenza (es.: Croma cht) poi iniezione, poi turbocompresso col volumetrico, poi turbocompresso con turbina, poi con testata 16 valvole aspirato ed infine turbocompresso con turbina e testata 16 valvole (dice niente il nome Delta integrale?). Ha coperto un arco di potenze da 90 cv a 215 cv (o addirittura 220 senza catalizzatore mi sembra) fornendo sembre ottime prestazioni e grande affidabilità.

Ancora più articolata la storia del 1781 della vw-Audi: nato all'inizio degli anni '70 con cilindrata di 1600 cm cubici (golf gti dice niente?) nella cilindrata di milleotto è stato: monoalbero a carburatori, bialbero ad iniezione, turbocompresso con compressore g60, aspirato con testata 16 valvole, aspirato con testata 5 valvole, turbocompresso con testata 5 valvole e a partire dagli anni '80 ha sempre avuto le punterie idrauliche.

Ha coperto un'arco di potenze da 73 cv ( si' avete capito, l'audi 80 aveva un 1800 da 73 cv, prestazioni da brrrrrivido....) ai 225 attuali della tt.

Meno "cattivo" del bialbero Fiat (che mi sembra fosse un motore quadro anziche a corsa lunga come il vw) questo motore, nelle sue varie interpretazioni è sempre stato elasticissimo ed affidabilissimo.

Inoltre, sia il motore Fiat che quello vw sono dotati di un gradevole sound.

A parer mio due grandi motori che hanno fatto la fortuna delle due case che dimostrano come anche le case popolari sappiano progettare buone cose.

Scusate il mio inutile post

Ciao

Ale

..no non é affatto inutile..

il motore 1781cc (io ho una Golf 1.8 90 CV) é si molto elastico, con una coppia già buona ai bassi regimi, però non posso dire che é così affidabile ecome il Fiat perché ho avuto qualche problema, nonostante l'ho scelta proprio perché pensavo fosse il massimo..comunque sono arrivato a 195.000 Km, ma il Fiat é tutta un altra cosa.

..si é vero il rumore del VW é gasante (io lo preferisco al Fiat soprattutto tirando le marce perché diventa particolarmente rabbioso; ho una parente che ha la Polo 1.4 16V, 75 Cv e mi sembra che sia ancora più agressivo..)

Concordo con te che VW dovrebbe reinvestire nel 1.8 (facendo una versione FSI) soprattutto perché c'é oggi necessità di molta coppia motrice a causa dei pesi elevati..in alternativa il 1.6 101 cv monoiniettore in versione turbo con circa 130/140 cv

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Sono contento che il mio post sia piaciuto.

Per Artemis: il bialbero Fiat è stato montato anche sulla 155 con testata twin Sperk, me ne ero dimenticato.

Tuttavia il 2.0 della 156 mi sembra derivi dai motori modulari della Fiat di metà anni 90' costruiti a Pratola Serra. Pertanto è imparentato con la Fiat Barchetta e coi 5 cilindri Lancia.Comunque non ci metterei la mano sul fuoco.

Di Audi 80 da 73 cv penso ne abbiano vendute 2 ma ti assicuro che l'80 di mia mamma dotata del 1781 da 90 cv unito ad un peso contenuto ha prestazioni insospettabilmente brillanti, consumi contenuti, un sound piacevolissimo e una grande robustezza (gran macchina l'80, altro che la mia A3....).

Per Abarth 03: hai proprio ragione, il primo v8 dell'Audi cosi' come il 4.2 della prima A8 sono imparentati col 1781 in questione, ed infatti mi sembrano ottimi motori.

Per Desmo 16: come spiegato nel mio post iniziale, il motore Fiat, per sua costituzione, gradisce girare in alto e il sound che ne deriva è molto rabbioso nonchè piacevole .

Il 1781, invece, essendo un corsa lunga, predilige i bassi regimi, ove sfoggia una gran coppia (la golf gti seconda serie con 112 cv era una vero missile, con una coppia rabbiosa, provare per credere).

Io trovo che abbia un sound diverso dal Fiat ma altrettanto piacevole e più confortevole: de gustibus.

L'Audi 80 di mia mamma da 90 cv devo dire si sta rivelando molto robusta e gli unici problemi li da il carburatore "Pierburg", molto complicato da regolare.

Calcola però due cose:1) l'auto gira quasi sempre in città. 2) la guida disastrosa di mia mamma.....

Grazie a tutti per avermi risposto

Ale

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
Sono contento che il mio post sia piaciuto.

Per Artemis: il bialbero Fiat è stato montato anche sulla 155 con testata twin Sperk, me ne ero dimenticato.

Tuttavia il 2.0 della 156 mi sembra derivi dai motori modulari della Fiat di metà anni 90' costruiti a Pratola Serra. Pertanto è imparentato con la Fiat Barchetta e coi 5 cilindri Lancia.Comunque non ci metterei la mano sul fuoco.

Mi sembra che il 2.0 della 156 sia lo stesso della 155.

Il 1.8TS dovrebbe essere il motore della barchetta con testata TS.

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
Guest DESMO16
Sono contento che il mio post sia piaciuto.

Per Artemis: il bialbero Fiat è stato montato anche sulla 155 con testata twin Sperk, me ne ero dimenticato.

Tuttavia il 2.0 della 156 mi sembra derivi dai motori modulari della Fiat di metà anni 90' costruiti a Pratola Serra. Pertanto è imparentato con la Fiat Barchetta e coi 5 cilindri Lancia.Comunque non ci metterei la mano sul fuoco.

Di Audi 80 da 73 cv penso ne abbiano vendute 2 ma ti assicuro che l'80 di mia mamma dotata del 1781 da 90 cv unito ad un peso contenuto ha prestazioni insospettabilmente brillanti, consumi contenuti, un sound piacevolissimo e una grande robustezza (gran macchina l'80, altro che la mia A3....).

Per Abarth 03: hai proprio ragione, il primo v8 dell'Audi cosi' come il 4.2 della prima A8 sono imparentati col 1781 in questione, ed infatti mi sembrano ottimi motori.

Per Desmo 16: come spiegato nel mio post iniziale, il motore Fiat, per sua costituzione, gradisce girare in alto e il sound che ne deriva è molto rabbioso nonchè piacevole .

Il 1781, invece, essendo un corsa lunga, predilige i bassi regimi, ove sfoggia una gran coppia (la golf gti seconda serie con 112 cv era una vero missile, con una coppia rabbiosa, provare per credere).

Io trovo che abbia un sound diverso dal Fiat ma altrettanto piacevole e più confortevole: de gustibus.

L'Audi 80 di mia mamma da 90 cv devo dire si sta rivelando molto robusta e gli unici problemi li da il carburatore "Pierburg", molto complicato da regolare.

Calcola però due cose:1) l'auto gira quasi sempre in città. 2) la guida disastrosa di mia mamma.....

Grazie a tutti per avermi risposto

Ale

..il 1.8 90CV ha circa 15,5 Kgm e una curva di coppia molto regolare, peccato che ha una frizione dallo stacco brusco e poco modulabile, però quando si tirano con decisione le amrce ai limiti dei giri é molto gasante (quasi impressionante) la voce roca che ne esce fuori..

il Fiat mi piace per l'accelerazione più pronta, una frizione che lavora bene, e una fluidità molto piacevole che induce a guidare ad alti regimi.

Devo dire che per resistenza sotto sforzo prediligo maggiormente il Fiat perché non accusa il minimo accenno di stanchezza anche dopo lunghe tirate, mentre VW (anche se non c'é moltissima differenza) soffre un pò di questo.

In sintesi se uno ama la guida corposa (cioè con coppia sempre pronta) il VW é il più adatto, mentre per tutti gli altri casi il Fiat é l'ideale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
Guest Artemis
Mi sembra che il 2.0 della 156 sia lo stesso della 155.

Il 1.8TS dovrebbe essere il motore della barchetta con testata TS.

Questo non lo so, però sono certo che il basamento del 1.8 alfa e 1.8 fiat sono identici, cambia solo la testa, mentre il 2.0 5 cilindri è modulare con il 1.6 torque da 103cv.

il 2.4 5 cilindri è una cosa un po' strana: non è modulare ne con il 1.8 nè con il 2.0.

è per questo che dubito che il 2.0 della 156 sia un modulare.

Si, è vero, tutt'ora lo producono a Pratola Serra, ma non corrisponde a nient'altro, nella gamma Fiat.

Specialmente per la cilindrata strana: 1970cc.

ciao ciao!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
Guest DESMO16
...predilige i bassi regimi, ove sfoggia una gran coppia (la golf gti seconda serie con 112 cv era una vero missile, con una coppia rabbiosa, provare per credere).

Io trovo che abbia un sound diverso dal Fiat ma altrettanto piacevole e più confortevole: de gustibus.

...la Golf 1.8 GTI 16V un autentico portento...e che dire poi della voce roca é tonante che usciva appena la si tirava un pò?...viaggiare con questo modello era letteralmente gasante, solo la Delta Integrale sapeva essere più grintosa!

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Vorrei dissentire solo su una piccola cosa....il motore della 155 prima serie derivava dal 1962 della 75 T.Spark....che poi era lo stesso montato sulla 164...quel motore venne infatti prodotto in versione 1773 e, senz variatore di fase, in versione 1748 e in versione 1995, ma non c'entrava nulla col paricilindrata Fiat. Infatti basta smontarli e subito vi accorgete ce la struttura dei propulsori indicati e' la stessa identica del motore della 75. Il 1995 Fiat venne invece montato in versione turbocompressa sulla 155Q4, che altro non era che un clone della Delta integrale.

Sulla seconda serie invece vennero montati i motori che equipaggiano oggi la 156/147, derivati dai motori Fiat di Pratola Serra, con l'aggiunta della testata a doppia candela, ma con candela centrale e laterale, non con le candele simmetriche come i vecchi bialbero Alfa. Infatti la Bravo 1.8 e la 155 1.8 16V T.S. hanno la cilindrata comune, 1747, come quella della 156. Hanno infatti lo stesso identico basamento!!

E' quindi dalla seconda serie della 155 che di motori Alfa e' rimasto solo il V6.....che sia un bene o sia un male, a voi deciderlo. Io la mia idea gia' me la sono fatta..... :?

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

il motore 1781cc (io ho una Passat 1.8 90 CV del 1991) devo dire che è un'onestissimo motore, però al contrario di voi a me sembra un pò pigro nei bassi regimi (anchè perchè ho l'impianto a GPL), ma sento che si rifà quando si passano i 3000 g/min.....

Per il resto fila che è un gioiello, da 500 Km ho cambiato la cinghia di distribuzione e devo dire che ora è tutta un'altra cosa, mi sembra più pronto...... è molto più gustoso adesso ha riaquistato quella verve....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Answer this question...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.