Jump to content

[Punto Evo] Consumo istantaneo e spia riserva


andrea.ippo
 Share

Recommended Posts

Ho notato due stranezze sulla mia Punto Evo, confermate che sono normali o le ha solo la mia?

1) Il consumo istantaneo viene visualizzato anche quando ad esempio faccio una discesa in folle stando in coda. Tra l'altro a tratti rischia di abbassarmi la media, mentre in realtà non dovrei consumare praticamente nulla in questo frangente!

2) quando si accende la spia della riserva, quanta autonomia avete da CDB? Io circa 60 km, mi sembrano un po' pochi...Non dovrebbe accendersi con un po' più di preavviso?

Grazie

La mia auto: Fiat Punto 2012 1.3 M-Jet 95cv Easy 5p

Link to comment
Share on other sites

Sembrerebbe tutto normale (che motore monta la tua PuntoEvo?):

1) se il motore è in moto consumi il carburante ...per tenerlo acceso, se procedi a 10Km/h consumerai il doppio che se andassi a 20Km/h

2) la riserva si accende quando mancano 5-6 litri (guarda su uso&manutenzione per maggior precisione), se i tuoi consumi si aggirano sui 10-12Km/l ...ci fai 60Km

Link to comment
Share on other sites

Sembrerebbe tutto normale (che motore monta la tua PuntoEvo?):

1) se il motore è in moto consumi il carburante ...per tenerlo acceso, se procedi a 10Km/h consumerai il doppio che se andassi a 20Km/h

2) la riserva si accende quando mancano 5-6 litri (guarda su uso&manutenzione per maggior precisione), se i tuoi consumi si aggirano sui 10-12Km/l ...ci fai 60Km

Ciao, e intanto grazie per le risposte.

Però mi sembrano ancora strani entrambi i punti:

L'1 perché non ho la marcia ingranata, quindi il motore non ha alcun carico (secondo me dovrebbe segnare --- o 50 km/l)

Il 2 perché il mio medio è di 16,6 km/l, quindi mi aspetterei un centinaio di km di autonomia residua da CDB

Il motore è quello in firma :)

La mia auto: Fiat Punto 2012 1.3 M-Jet 95cv Easy 5p

Link to comment
Share on other sites

Considera che in folle l'auto consuma sì la stessa quantità di carburante a prescindere dalla velocità, ma visto che l'auto misura in km/l (anzi, nella meno utile dicitura "l/100 km"), la velocità ha la sua importanza. Se stai andando a 30 o a 60 km/h in folle, l'auto consuma lo stesso carburante per unità di tempo, ma una quantità differente (doppia) per unità di spazio. Ed è questo che misura il CdB. ;)

Poi da fermi o quasi fermi il dato si azzera perché non ha più senso, non essendoci distanza percorsa. Lì sarebbe più utile avere il dato dei l/h.

Quanto all'autonomia a partire dalla riserva: non è che per caso l'hai guardata dopo una fase in accelerazione o dopo un tratto di traffico urbano? L'autonomia del CdB è un dato piuttosto precario e fluttuante, si basa sugli ultimi dati del consumo medio, e quindi può variare significativamente in funzione degli stop&go e dello stile adottato negli ultimi km.

P.S. Ma non è che magari cambia la quantità di litri della riserva da modello a modello? :pen:

Sul manuale della Grande Punto c'è scritto che la riserva ha 5/7 litri (grazie, come se fosse indifferente...). Forse per alcune versione sono 5 (quelle a gasolio?) e per altre 7 (quelle a benzina)? Ipotizzando che tra Grande Punto e Punto Evo non cambi nulla.

Edited by Walker
Il problema è mantenere una velocità di pensiero che sia superiore alla velocità della macchina.

E NON VALE SOLO NEL RALLY!!! :§

Gli accenti? Usiamoli bene! Gli accenti in italiano

Link to comment
Share on other sites

Considera che in folle l'auto consuma sì la stessa quantità di carburante a prescindere dalla velocità, ma visto che l'auto misura in km/l (anzi, nella meno utile dicitura "l/100 km"), la velocità ha la sua importanza. Se stai andando a 30 o a 60 km/h in folle, l'auto consuma lo stesso carburante per unità di tempo, ma una quantità differente (doppia) per unità di spazio. Ed è questo che misura il CdB. ;)

Poi da fermi o quasi fermi il dato si azzera perché non ha più senso, non essendoci distanza percorsa. Lì sarebbe più utile avere il dato dei l/h.

Quanto all'autonomia a partire dalla riserva: non è che per caso l'hai guardata dopo una fase in accelerazione o dopo un tratto di traffico urbano? L'autonomia del CdB è un dato piuttosto precario e fluttuante, si basa sugli ultimi dati del consumo medio, e quindi può variare significativamente in funzione degli stop&go e dello stile adottato negli ultimi km.

P.S. Ma non è che magari cambia la quantità di litri della riserva da modello a modello? :pen:

Sul manuale della Grande Punto c'è scritto che la riserva ha 5/7 litri (grazie, come se fosse indifferente...). Forse per alcune versione sono 5 (quelle a gasolio?) e per altre 7 (quelle a benzina)? Ipotizzando che tra Grande Punto e Punto Evo non cambi nulla.

Grazie per la risposta esauriente :)

Il dato dell'autonomia in effetti potrebbe essere condizionato dal traffico, se è vero che considera gli ultimi km percorsi (io, pensando avesse una "memoria più corta", credevo di avere un dato attentibile tenendo un buon consumo istantaneo per 1 km circa, ma evidentemente non è sufficiente)

Per quanto riguarda l'unità di misura ØØØ sulla Dynamic è configurabile: metterlo in km/l è stata una delle prime cose che ho fatto quando l'ho comprata! :D

La mia auto: Fiat Punto 2012 1.3 M-Jet 95cv Easy 5p

Link to comment
Share on other sites

Sulla questione del consumo in discesa, c'è un errore di fondo: a parte per tratte molto brevi, o velocità molto basse (quasi da fermarsi) l'auto non dovrebbe mai viaggiare in discesa in folle. Tenere la marcia innestata ti permette di evitare di abusare del freno, perché il freno motore ti aiuterà a tenere una velocità contenuta, e ti farà consumare meno, perché sarà il peso dell'auto a trascinare il motore e non lui stesso a bruciare carburante per tenersi acceso.

Chiaramente se c'è traffico stop&go lungo la discesa sei fregato: non puoi usare il freno motore perché la velocità è troppo bassa, non puoi spegnere il motore perché altrimenti non freni più...

Sull'autonomia: di solito il calcolo dell'autonomia si basa sul dato più "antico" disponibile in memoria... solitamente è legato al consumo medio registrato dall'inizio del tuo viaggio. Quindi è molto variabile su brevi distanze, più affidabile appena si fa più strada e in condizioni omogenee.

Nota che se il tuo viaggio è fatto di due parti molto diverse l'autonomia potrà variare di parecchio (es. fai un pezzo di statale a basso consumo e poi finisci nel traffico di città).

Mi capita a volte di prendere in mano l'auto appena guidata dai miei (ergo consumi pessimi) e uscirci immediatamente, senza azzerare la media.

Io sono l'unico fenomeno che riesce a percorrere 100 km e tornare a casa con 200 km di autonomia in più :mrgreen: consumo talmente poco che la benzina la produco :mrgreen:

There's no replacement for displacement.

5967677fbce20_autohabenbahnfahren.jpg.4606d45af194e6808929d7c2a9023828.jpg

Anche tu ti ecciti palpeggiando pezzi di plastica? Perché stare qui a discutere con chi non ti può capire? Esprimi la tua vera passione passando a questo sito!

Link to comment
Share on other sites

Sulla questione del consumo in discesa, c'è un errore di fondo: a parte per tratte molto brevi, o velocità molto basse (quasi da fermarsi) l'auto non dovrebbe mai viaggiare in discesa in folle. Tenere la marcia innestata ti permette di evitare di abusare del freno, perché il freno motore ti aiuterà a tenere una velocità contenuta, e ti farà consumare meno, perché sarà il peso dell'auto a trascinare il motore e non lui stesso a bruciare carburante per tenersi acceso.

Chiaramente se c'è traffico stop&go lungo la discesa sei fregato: non puoi usare il freno motore perché la velocità è troppo bassa, non puoi spegnere il motore perché altrimenti non freni più...

Sull'autonomia: di solito il calcolo dell'autonomia si basa sul dato più "antico" disponibile in memoria... solitamente è legato al consumo medio registrato dall'inizio del tuo viaggio. Quindi è molto variabile su brevi distanze, più affidabile appena si fa più strada e in condizioni omogenee.

Nota che se il tuo viaggio è fatto di due parti molto diverse l'autonomia potrà variare di parecchio (es. fai un pezzo di statale a basso consumo e poi finisci nel traffico di città).

Mi capita a volte di prendere in mano l'auto appena guidata dai miei (ergo consumi pessimi) e uscirci immediatamente, senza azzerare la media.

Io sono l'unico fenomeno che riesce a percorrere 100 km e tornare a casa con 200 km di autonomia in più :mrgreen: consumo talmente poco che la benzina la produco :mrgreen:

Ciao, sulla questione della discesa siamo d'accordo, nel senso che sia per non usurare i freni, sia per migliorare i consumi, quando il traffico lo consente metto una marcia adeguata e lascio che il motore sia trascinato dalle ruote (e infatti il CDB mi segna sempre 50 km/l, il massimo). Quel che mi sembra strano è che il CDB segni dei consumi alti nei tratti di pochi metri che faccio in folle per colmare il gap con chi precede quando sono in coda...

Ma forse è giusto che sia così, e sbaglio io il ragionamento perché mi baso su quello che vedevo sul CDB della Punto 2, che magari era meno accurato...

La mia auto: Fiat Punto 2012 1.3 M-Jet 95cv Easy 5p

Link to comment
Share on other sites

Sì, quello che ti mostra è sensato ;) poi non sarà accuratissimo, perché parliamo di transitori brevi, ma il principio è quello.

Il fatto che i tratti in folle siano così brevi significa che hai consumo per pochi metri di X millilitri di benzina = bassissimo valore km/l.

Se per assurdo ti lanciassi in folle in discesa a 80 all'ora vedresti un consumo molto migliore. Per favore non farlo :mrgreen:

Diciamo che per precisione, quando gira al minimo in folle, dovrebbe mostrarti il dato in l/h e non legato alla distanza, ma è raro trovare questa funzione nei CdB.

There's no replacement for displacement.

5967677fbce20_autohabenbahnfahren.jpg.4606d45af194e6808929d7c2a9023828.jpg

Anche tu ti ecciti palpeggiando pezzi di plastica? Perché stare qui a discutere con chi non ti può capire? Esprimi la tua vera passione passando a questo sito!

Link to comment
Share on other sites

Quel che mi sembra strano è che il CDB segni dei consumi alti nei tratti di pochi metri che faccio in folle per colmare il gap con chi precede quando sono in coda...
Tieni conto comunque che si tratta di una "mappa di funzionamento" che volutamente ha dei tempi di aggiornamento un po' lenti, quindi la fase di assestamento può durare qualche secondo in cui sballa pesantemente ;)

I ogni caso prova a ragionare così: a parità di accessori che richiedono potenza (clima, alternatore) il motore in folle ed al minimo ha sempre lo stesso consumo orario (l/h), quindi...

  • Motore al minimo, fai 0 km/l... Perché non ti muovi, consumi carburante ma non fai strada;

  • Se sei già ad una velocità sufficientemente alta e metti in folle, immagina di essere senza attrito (condizione accettabile ipotizzando un tempo breve dove perdi poca velocità), con quello stesso carburante (motore al minimo, come da fermi) puoi fare tanti chilometri, perché essendo in movimento, nel medesimo lasso di tempo di prima, percorrerai molta più strada (e vorrei vedere, eri fermo :));

  • Se sei ad una velocità intermedia, nel medesimo intervallo di tempo delle 2 situazioni precedenti, con lo stesso carburante consumato (in folle, motore al minimo), potrai realizzare una percorrenza intermedia: meglio che da fermi (comunque ti muovi), peggio che ad alta velocità (sei più lento quindi fai meno strada) ;)

Altro modo di vedere la cosa...

Il calcolo che fa il computer è qualcosa del tipo [km fatti/tempo]/[litri consumati/tempo] = [km fatti/litri consumati], ovvero, per abitudine [km/h]/[l/h] = km/l

  • Quando sei in folle al minimo, il consumo orario [l/h] resta uguale, quindi con velocità crescenti [km/h] finirai per fare più strada con lo stesso carburante (più km con il "solito" litro), viceversa rallentando.

  • Quando ti serve più potenza, il consumo orario [l/h] aumenta, quindi a parità di velocità (es. vuoi mantenere la velocità che avevi in piano quando incontri una salita) calerà la percorrenza [km] che puoi ottenere;
    viceversa se ti serve meno potenza, tipo in una discesa, con meno gas, o con il motore al minimo (in folle), o meglio ancora in cut-off.
    In quest'ultimo caso possiamo addirittura dire che "regali potenza" al motore, che viene dissipata dallo stesso... Ma anche in tal caso sono 0 l/h, quindi consumo zero! ;)
    Se invece hai un'auto ibrida, quella potenza assorbita in decelerazione, viene recuperata in altra forma e concorrerà in seguito a diminuire il consumo orario ;)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.