Jump to content

Recommended Posts

dal titolo credo abbiate già intuito il topic della mia domanda...

Ci sono auto come la nuova prius, che a batteria hanno un'autonomia sufficiente a fare circa 20-25km girando elettricamente, e poi il motore a benzina entra in funzione, aiutato da quello elettrico che intanto si ricarica anche...limitando così i consumi.

Perché non fare la stessa cosa con i camion?

Magari mettendo un motore con meno cilindrata e 2 cilindri in meno, e un motore elettrico per dare una mano a quello a gasolio, soprattutto nelle ripartenze quando spostare un bestione di molto più di 3 tonnellate richiede quantità enormi di diesel...

Facendo un ipotesi, a pieno carico il camion fa 3,5km con un litro, se ibrido magari arriva a 4,2km....sembra niente però moltiplicatelo per la percorrenza di un camion in un anno....sono soldi..

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 26
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

E' assolutamente inutile un TIR ibrido.

Per erogare energia con il motore elettrico deve essere disponibile, quindi il motore termico deve caricare la batteria.

L'ibrido ha dei vantaggi nella guida cittadina e stop&go, perchè in sosta o nei rallentamenti la batteria viene ricaricata e nelle accelerazioni l'energia viene sfruttata dal motore elettrico, a velocità costante non viene sfruttato.

Molto più interessante, invece, la possibilità di aumentare l'efficenza dei motori diesel con delle sovralimentazioni a doppio stadio, con due compressori in serie o in parallelo, per fare lavorare i motori con pressioni di sovralimentazione maggiori.

"I rettilinei sono soltanto i tratti noiosi che collegano le curve" [sir Stirling Moss]

"La cosa più bella che può fare un uomo vestito è guidare di traverso" [Miki Biasion]

Seat Leon Copa 1.6Tdi  - Suzuki V-strom 650

Link to comment
Share on other sites

Parlando di efficienza non credo siano i mezzi pesanti a dover inseguire le metodologie tecniche delle automobili.

Prova a fare un rapporto tra le tonnellate che trasporta un tir, oppure il numero di passeggeri che trasporta un pullman ed i loro consumi. Ora fai lo stesso con una utilitaria, anche ibrida e vedrai che sono imparagonabili. Per ora l'efficienza dei mezzi pesanti deve solo scontrarsi con le normative sull'inquinamento.

PUNTO 2012 , 1.4 Easy 77cv , grigio tenebroso , cerchi in tinta carrozzeria , volante e cambio in pelle

Se vuoi andar veloce, vai da solo; ma se vuoi andare lontano, vai in compagnia

Link to comment
Share on other sites

i tir fanno principalmente autostrada dove l'ibrido serve a poco, non si ricarica, e appunto per spostare tonnellate quanta energia elettrica ci vorrebbe... dovresti avere batterie gigantesche che non riesci neanche a ricaricare. il discorso dei costi boh, alla fine paga l'azienda per cui fai il trasporto, e se i tir sono poco vantaggiosi sarà anche ora di usare i treni per cui ben venga. nell'inquinamento invece i tir sono anni avanti rispetto alle auto a livello di tecnologie.

Edited by Asdatore
Link to comment
Share on other sites

I 20-25 km li fai solo con una ibrida Plug-in che carichi con la rete, altrimenti fai massimo 2 km ad una certa velocità... Se pensiamo all'energia necessaria per spostare e accelerare un camion, dovendo ridimensionare tutto (batteria e motore) anche i costi viaggeranno di conseguenza e il vantaggio credo che possa essere alquanto ridotto.

Fiat Bravo 1.6 Multijet Sport Style 2009

NO DPF, longer oil life!

http://www.spritmonitor.de/en/detail/454290.html

Link to comment
Share on other sites

E una cosa tipo "kers"? Tipo un motore elettrico che aiuti solo nelle accelerazioni / ripartenze?

Non sarebbe utile, ragoinando in ottica di trasporti a lungo raggio.

Per fare un KERS realmente efficace per un mezzo che, a pieno carico, supera le 40 Ton. occorrerebbe un motore e delle batterie che peserebbero qualche quintale, togliendo del peso trasportabile, oltre al dimensionamento ulteriore della trasmissione.

Diverso sarebbe il discorso su un mezzo per le consegne in ambito urbano, dove ibrido e/o KERS potrebbe avere senso, ma, per quell'uso, il maggiore costo d'acquisto ha un peso non indifferente sulle motivazioni d'acquisto.

"I rettilinei sono soltanto i tratti noiosi che collegano le curve" [sir Stirling Moss]

"La cosa più bella che può fare un uomo vestito è guidare di traverso" [Miki Biasion]

Seat Leon Copa 1.6Tdi  - Suzuki V-strom 650

Link to comment
Share on other sites

prima di tutto i mezzi pesanti lavorano quasi sempre col motore eroga quasi smepre la potenza massima. Quindi non c'è possibilità di recuperare nulla! Mentre un'auto da 200cv utilizzerà in pochissime circostanze tutta la potenza che dispone, quindi nelle altre circostanze in motore termico può usar euna parte della potenza che eroga in certe circostanze per ricaricare le batterie.

Poi ci sta il fatto che una delle qualità più importanti di un camion, o di un furgone è la portata utile. Se ci mettiamo un grosso e pesante pacco di batterie, finisce che la portata utile del veicolo industriale si riduce di molto. Poi per esempio i TIR viaggiano per la maggior parte dei km in autostraada, dove l'ibrido è totalmente inutile. Forse solo sui piccoli furgoni per fare consegne in città avrebbe un senso la motorizzazione ibrida.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.