Vai al contenuto
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
  • Autopareri era presente al Salone di Ginevra 2019 nelle giornate stampa del 5-6 marzo
  • Guarda le numerose immagini e video sulla nostra pagina Facebook!
SeSar

Vademecum per chi inizia la guida di una vettura ibrida

Messaggi Raccomandati

Salve a tutti.

Nella sintesi di seguito vi sono alcuni consigli per chi si avvicina alla guida di sistemi/vetture ibride, in particolare la Toyota Auris, proveniendo da vetture "tradizionali". Si tratta cioè delle prime dritte per usare al meglio il sistema ibrido. Ne puoi ovviamente fare anche senza, ma non fa male saperle. Guido da 6 mesi una Auris ibrida, e ne sono sodddisfattissimo, applicando anche quanto segue (e qualcosina di più).

Il vademecum è composto da vari contributi, la maggior parte dei quali provenienti oltre che dai messaggi di utenti di Autopareri, anche (soprattuttto) da forum specializzati, italiani (ce ne è uno validissimo e frequentatissimo) ed esteri, dove si possono trovari ulteriori tantissme integrazioni e approfondimento delle notizie ed informazioni per tutto il mondo ibrido ed elettrico. Nel rispetto del regolamento non cito direttamente i forum suddetti, ma chi li volesse conoscere mi mandi pure una email su posta privata. Se poi i moderatori lo consentono li aggiungerò nel thread.

--------------------------------------------------------------------

==== PRIMISSIMI PASSI =====

Semplice memo iniziale:

1) dimenticati che stai guidando una ibrida e guida come hai sempre fatto; già così avrai consumi migliori di analoghe vetture benzina e diesel

2) non mettere la "N" fino a che non sai cosa significa (e anche quando penserai di saperlo, aspetta ancora un po)

3) non fare partenze a razzo appena accesa la macchina

4) quando accendi e quando spegni la macchina, devi essere in "P"

5) controlla che sia tutto spento (nessuna spia accesa nel cruscotto) prima di scendere: anche se non senti il motore, non vuol dire che la vettura sia spenta

6) Il risparmio nel consumo della vettura ibrida è spettacolare nelle tratte extraurbane ed è sempre consistente nelle tratte cittadine. Anche in autostrada alla peggio consuma come un buon diesel, ma spesso, dove non si è in piano e/o velocità costante, dà grandi miglioramenti anche sul diesel.

==== VADEMECUM =====

Quando hai assorbito i punti precedenti, passa alle seguenti sintetiche e semplificate informazioni, con alcuni semplici consigli aggiuntivi:

1) La fase di avvio della vettura è particolare: dopo circa dieci secondi da quando la accendi (la metti in "READY") il motore termico ("ICE") si accende col compito di portare velocemente la temperatura dell'acqua ad almeno 40° (si chiama "fase S1"), raggiunta la quale ICE si spegne, sempre se non ha altri compiti da fare.

In questa fase vi è minore potenza disponibile alle ruote, quindi meglio non forzare l'andatura in questi primi secondi. Ma se S1 supera il minuto, allora allo scoccare del minuto sentirai un netto cambio di regime del motore (la centralina elettronica ne cambia alcuni parametri), che diventa quindi molto più pronto a darti potenza e da questo punto ti puoi muovere più liberamente.

Postilla: se accendi la vettura e l'acqua ha temperatura già tra 40° e 65°, alla prima occasione che capita ICE rimarrà acceso per portare la temperatura a 65° circa; ci mette comunque pochissimo. Imparerai, anche leggendo il forum, a dosare questa fase e gestirla in maniera ottimale, se vuoi.

2) Hai una vettura "ibrida", non "elettrica": la migliore efficenza si ha quando i tre (non due!) motori lavorano insieme. Ovvero:

2.1) Non forzare la guida in elettrico puro se non è necessario (altrimenti, dopo, il motore lavorerà quasi solo come "generatore", con consumi momentanei piuttosto alti)

2.2) E' meglio se fai partire ICE (vedi dopo) sia in accelerate, anche dolci, sia quando vai a velocità costante sopra i 30-40 km/h

2.3) Hai un sistema ibrido piuttosto intelligente, attento ai consumi e che si autoprotegge: difficile fare danni (a parte l'uso della "N", vedi più avanti)

3) sopra i circa 70-75 km orari ICE è sempre acceso, magari con consumi bassissimi, ma i motori elettrici ti aiutano sempre, anche a ICE acceso, intervenendo spesso e facendoti risparmiare carburante. ICE si accende, e consuma un po', anche se hai riscaldamento vettura acceso e la temp. acqua è scesa sotto un certo livello (circa 40°, non fissi), ad esempio per sosta prolungata, freddo intenso fuori, ...

4) Vedi un indicatore (su CdB e Touch) con 8 tacche che indicano il livello della batteria ("SOC"): due tacche accese corrispondono a circa 40% della carica, 8 tacche a circa 80%. L'efficenza maggiore si ha con la batteria a 6 tacche o più:

- quando sei "sotto" il sistema cerca di caricare la batteria, e più sei distante dalle 6 tacche e più assorbe potenza da ICE, quindi consumi un po' più del solito (sempre meno che con un benzina e/o diesel classico!);

- quando sei "sopra" vai alla grande: il sistema usa l'energia elettrica molto più liberamente con consumi da favola.

- sotto le due tacche (40% di SOC), ICE parte comunque per caricarti la batteria anche se sei fermo (capita a volte nelle code), riportando il livello batteria almeno ad un valore di circa il 50%

5) L'indicatore a lancetta di sinistra è importantissimo, ed è proporzionale (in linea di massima) all'uso dell'acceleratore:

- lancetta in CHG carichi la batteria (rallentamenti, frenate, ...)

- nella parte bassa di zona ECO vai in genere "a batteria", quindi la stai consumando (all'inizio, in linea di principio: evita! Poi imparerai a dosarla bene)

- da circa metà in su della zona Eco in effetti fai partire ICE (bene rimanere a lungo in questa zona), che lavora in simbiosi con i motori elettrici con ottima gestione dei consumi

- in zona POWER ci finisci solo in forti accelerate o quando chiedi molta potenza, ma cerca di rimanerci poco. Se serve avrai comunque ottime accelerazioni, con 136CV se hai batteria sufficente!

6) Se devi frenare, cerca frenate lunghe e dolci: sono eccezionali per caricare la batteria. Sotto i 12 km/h, o nelle frenate di emergenza, la frenata è fatta praticamente solo con le pinze classiche (frenata "idraulica"); altrimenti è tutto o quasi freno-batteria (frenata "rigenerativa") dove perdipiù le pastiglie ed i dischi dei freni non vengono utilizzati e non si consumano.

7) Hai alcuni tasti a disposizione, ma considera che:

- Il tasto "EV" serve soprattutto per impressionare gli amici e parenti, ma cerca di evitarlo perchè poi ti fa consumare di più (fino al ripristino dei valori adeguati della batteria). Usalo, con moderazione, solo per piccoli spostamenti, tipo in garage.

- il tasto "PWR" serve per far tenere sempre pronti i motori ad erogare massima potenza, quindi consumi di più ma hai subito la massima potenza disponibile: ottimo per salite in montagna. Ma non esagerare nel suo uso. Sono in corso comunque dei test tra utenti del forum per capire alcuni maggiori dettagli e trucchi dell'uso del tasto; quando sentirai meglio la vettura avrai modo di usare al meglio anche il tasto PWR, se occorre.

- il tasto "ECO" ha due effetti principali: diminuisce la sensibilità (e il tempo di risposta) dell'acceleratore e riduce la potenza del climatizzatore (lo mette in "SLOW"). Quindi non c'è differenza di consumi se, a pari di posizione della lancetta di sinistra e pari condizioni del climatizzatore, hai premuto "ECO" o no. Attenzione: a volte avere "ECO" premuto porta persino a maggiori consumi, perchè si tende inconsciamente ad accelerare maggiormente....

9) Oltre la "D" e la "R" hai tre marce particolari (ed una sola delle cinque può essere attiva in un determinato momento):

- "B" (sta per "brake", freno) da usare in discesa da montagna ma solo quando hai già ricaricato bene la batteria (8 tacche) e questa quindi non può più aiutarti nel "freno-motore", altrimenti scendi in "D" normale che va bene.

- "N" (sta per "Non mettermi se Non mi conosci bene"), da usare solo quando saprai gestire bene i suoi effetti, il cui più importante è che che in "N" non carichi più la batteria e rischi veramente di rimanere a piedi.

Tecniche per usare "bene" la "N" esistono, ma le scoprirai con calma nel forum. Per non sbagliare dimenticati che la "N" esiste e fallo dimenticare anche a chi fa autolavaggi, al tuo meccanico ed al tuo carrozziere.

- "P" é una vera propria marcia, anche se è a pulsante. Tiene ferma la macchina con un meccanismo particolare, ma il sistema lo sa: il motore ICE può girare anche in "P" senza problemi (a volte vedrai che può essere utile). Ricordati che per inserire la "P" devi essere fermo altrimenti il sistema ti va in "N" (vedi sopra), con anche alcuni rischi di tipo meccanico.

Ogni volta che accendi la vettura da fermo, ti ritrovi in "P", e per cambiare marcia devi premere il pedale del freno. Usa la "P" se devi rimanere in coda fermo e non vuoi stancare il piede sul freno (quindi non usare la "N" per questo!). Non usare neanche l'accoppiata "D" con freno a mano: così sforzeresti troppo il motore con rischi di tenuta. In parcheggio in pendenza usa "P" + freno a mano

8) Hai due batterie:

- La batteria HV (alta tensione) dà energia ai motori elettrici, alla batteria 12V (solo se sei in READY), e al condizionatore.

E' caricata in tre modi: 1) dal motore ICE (con surplus di potenza non usata dalle ruote), 2) da rallentamenti della vettura, 3) dalle frenate. Sotto i 12 km/h le due ultimi modalità non sono attivi.

- La batteria da 12V, come tutte le altre vetture, che a sua volta gestisce le utenze elettriche normali ed è alimentata solo dalla batteria HV. Se ti si scarica la 12V (perchè HV non ce la fa più o non è attiva) la vettura non parte.

Quindi se da fermo, non in READY, giochi troppo con luci, touch o radio, allora rischi di scaricarla completamente, senza poter più ripartire (come su un auto tradizionale, ma qui la 12V è un po' più piccola).

9) Il consumo dipende dalla efficenza delle batterie, e questa è legata anche alla loro temperatura. Ti accorgerai che in estate i consumi migliorano anche parecchio rispetto all'inverno.

10) Esistono varie tecniche per ottimizzare ancora di più i consumi come, ad esempio, P&G e P&N , ma queste tecniche vengono dopo aver acquisito una sufficiente padronanza base dell'ibrido e aver letto, magari, i dettagli nel forum.

==== I MOTORI DEL SISTEMA IBRIDO =====

Mooooolto semplificato....

1) Hai tre motori e un magnifico cambio coassiale, governato da una centralina elettronica; le ruote sono collegate ad un motore elettrico (MG 2) "esterno" dedicato principalmente alla trazione, a sua volta connesso col motore termico ICE "intermedio" ad infine un altro motore elettrico (MG 1) "interno" cha ha compito principale di caricare la batteria, ma aiuta gli altri due se serve e se/quando può. La centralina elettronica distribuisce coppia e potenza sui tre motori, secondo le situazioni.

2) Hai fino a 136 CV a disposizione, ma tieni presente che se sei sotto le 6 tacche di SOC una piccola parte di potenza viene dirottata sulla ricarica della batteria HV, ma se ti avvicini alle due sole tacche di SOC, allora la potenza che ti rimane disponibile per la trazione può scendere velocemente anche del 30%. Sopra le 5-6 tacche sentirai veramente tutti i 136 cavali, se li richiedi.

Alcune simpatiche simulazioni, anche se un po' datate, si trovano in:

http://eahart.com/prius/psd/

Prius driving simulator

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Modificato da SeSar
  • Mi Piace 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Ho una Auris da tre girni e avrei bisogno di qualche chiarimento. Mi pare di capire che andare in modalità eco non è proprio indispensabile o addirittura si consuma di più. Quindi quando è consigliabile usarla? La N a cosa serve se è meglio non usarla? Il concessionario non mi ha spiegato praticamente nulla e quindi sono davvero ignorante. Pensavo si dovesse andare in elettrico il più possibile per risparmiare sui consumi e invece mi sembra di capire che non è così Insomma avrei bisogno di qualche spiegazione più approfondita. Grazie

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Sono contento che tu sia soddisfatto, solo che dopo aver letto il punto 1)

del Vademecum ho avuto un leggero 'rigurgito' :-D e sinceramente sto pregustando la mia vecchia delta (prima serie, sia ben chiaro) che accendi, al massimo con un po' di aria automatica attiva, comando acceleratore, frizione e cambio, e via verso la meta !

(P.S: se giro la chiave, SI SPEGNE ! incredibile ...)

Solo per scherzare un po'.

(P.S. anche io ho l'indicatore 'econometro' - meraviflia dell'epoca - utilissimo per conoscere la depressione all'aspirazione, di conseguenza la richiesta di carburante, e persino il cut-off in rilascio che taglia il carburante sopra i 1600 giri ...)

 

 

 

Modificato da lanciadoc
  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Caro Lanciadoc, la apparente complessità della spiegazione del punto 1 è legata alle  NORME ANTINQUINAMENTO (e alla sensibilità Toyota verso una auto piu' EcoGreen ).

Quando il motore è freddo il CATALIZZATORE non assolve al suo compito (quindi la vettura inquina MOLTO)....Il sistema Hybrid di Toyota "velocizza" il riscaldamento del catalizzatore per renderlo SUBITO efficiente.

Proprio perchè la potenza del motore viene soprattutto "dedicata" a riscaldare il Kat, ce ne è meno disponibile alle ruote . Se tu premi (a freddo) pesantemente sull'acceleratore , il sistema Hybrid sfrutta (pesnatemente...) la batteria

 IRONIC ON

PS Avresti dovuto leggere SOLO il punto 1 de " primissimi passi"

1) dimenticati di essere alla guida di un Hybrid

 

PPS La tua stupenda Delta (e qualsiasi auto termica) , appena accesa, è una CIMINIERA INQUINANTE (e tu respiri...)

 

IRONIC OFF

 @Guido: le spiegazioni approfondite le trovi nel messaggio iniziale, nei messaggi di Maxwell e nel Forum HSF

Modificato da 1happydream

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Certo, certo, stiamo parlando di 30 anni di tecnologia, comunque quando accelero non spruzzo nuvole nere come i diesel (tutti) e con una normale carburazione ho solo CO2 e H2O con tracce di CO e idrocarburi incombusti (con aggiunta dei meravigliosi aromatici che gli ecologisti hanno messo nel carburante per togliere il piombo).

Quello su cui ironizzavo e' che a comandare sia l'auto, non il guidatore.

Il tuo intervento e' molto utile per conoscere i pregi e le caratteristiche di un sistema misto che necessariamente sara' in via di evoluzione.

L'auto elettrica, inteso con trazione esclusivamente elettrica, e' (il passato ed) il futuro, le idee devono concentrarsi su come produrre nel mezzo e conservare l'energia nel modo piu' semplice ed efficiente.

 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Quello su cui ironizzavo e' che a comandare sia l'auto, non il guidatore. ...

Ti assicuro che è esattamente il contrario, accendi e parti...

Non c'è cambio, frizione, etc

Fa tutto il PSD-

 

PS Poi, se uno vuole addentrarsi nel mondo tecnologico dell'Hybrid, c'è un Forum intero con centinaia di pagine , spiegazioni, trucchi, modifiche, Pid, etc

 

PPS Le tracce di Benzene a cui ti riferisci sono proprio quelle che il sistema evita di spruzzarti in gola quando scendi per chiudere il box o sei in coda/fila

 

 

Ciao

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
5 ore fa, lanciadoc dice:

Certo, certo, stiamo parlando di 30 anni di tecnologia, comunque quando accelero non spruzzo nuvole nere come i diesel (tutti) e con una normale carburazione ho solo CO2 e H2O con tracce di CO e idrocarburi incombusti (con aggiunta dei meravigliosi aromatici che gli ecologisti hanno messo nel carburante per togliere il piombo).

Quello su cui ironizzavo e' che a comandare sia l'auto, non il guidatore.

Il tuo intervento e' molto utile per conoscere i pregi e le caratteristiche di un sistema misto che necessariamente sara' in via di evoluzione.

L'auto elettrica, inteso con trazione esclusivamente elettrica, e' (il passato ed) il futuro, le idee devono concentrarsi su come produrre nel mezzo e conservare l'energia nel modo piu' semplice ed efficiente.

 

 

OT: dubito che siano stati gli ecologisti ;-)

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Non fisicamente, ma politicamente la scelta di accettare il binomio marmitta catalitica/eliminazione piombo proposto dalle case
 automobilistiche e' loro; denota anche la loro totale ignoranza (ovviamente la presenza di tali individui e' trasversale).

Io non credo sia una soluzione 'efficiente', cosi' come non lo e' il filtro antiparticolato e l'iniezione di urea.

Chiedo scusa anche io per l'OT.

Modificato da lanciadoc

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
3 ore fa, lanciadoc dice:

Non fisicamente, ma politicamente la scelta di accettare il binomio marmitta catalitica/eliminazione piombo proposto dalle case
 automobilistiche e' loro; denota anche la loro totale ignoranza (ovviamente la presenza di tali individui e' trasversale).

Io non credo sia una soluzione 'efficiente', cosi' come non lo e' il filtro antiparticolato e l'iniezione di urea.

Chiedo scusa anche io per l'OT.

 

OT: mi spiace, ma mi pare che allora non usiamo allo stesso modo la parola "ecologista".
Se mi dici che chi fa le leggi spesso non ha conoscenze sufficienti e si fa infinocchiare da chi lo convince meglio, allora posso anche essere d'accordo, ma dubito che le case produttrici abbiano accettato una scelta politica di questo spessore solo perché glielo dicevano i politici ), sarebbe un caso assai raro, per essere eufemistici ;-) (sulla base di cosa, poi? che gli aromatici siano quanto meno problematici lo si dice da sempre). La grande industria ha fior di lobbysti che fanno arrivare ai politici (ignoranti) il messaggio "giusto", soprattutto quando in ballo ci sono cifre a parecchi zeri. Vedi caso recente di ridefinizione dei limiti.

Chiudo l'OT.

 

 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

guido da 3 mesi la Auris ibrida e pensavo di comportarmi bene, ma dopo che ho letto il vademecum mi e' venuta l'ansia :oddio:

  • Ahah! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Contenuti simili

    • Da Beckervdo
      Nissan presenta sul concept IMQ il nuovo sistema e-Power. 
      Il sistema consta di due motori elettrici con una potenza complessiva di 250 kW / 340 CV e 700 Nm che sono supportati - eventualmente - da un 1.5 turbo benzina a 4 cilindri che funge da generatore. 
       

       
      Via Nissan
    • Da J-Gian
      Presentata a fine marzo al Salone di New York 2018 ( NYIAS 2018 ), il concept mostrato a fine 2017 si trasforma nella versione produzione.
       
      Sarà un'auto ibrida dotata di un 1.5 a ciclo Atkinson, la cui potenza massima per il momento è ignota, ma poco conta: l'Insight è ibrido seriale. Infatti quasi tutte le occasioni la potenza viene trasmessa alle ruote tramite un motore elettrico da 150 CV e 270 Nm di coppia all'albero, assistito da una batteria tampone agli ioni di litio da 60 celle.
       
      Superata una certa velocità (70-80 km/h), l'elettrico si scollega e lascia la trazione al motore termico in "presa diretta", comportandosi come una sorta di overdrive (tipo una 6a marcia), in quanto in queste condizione la trazione diretta risulta energeticamente più conveniente rispetto all'utilizzo ibrido seriale. Per approfondimenti vi rimandiamo a questo topic: Honda ibrido i-MMD (intelligent Multi-Mode Drive).
       
      Per il momento non è dato sapersi se arriverà o meno nel nostro continente.
       



















       
      Fonte - Honda
       
      Spy: http://www.autopareri.com/forums/topic/63504-honda-insight-iii-spy
      Concept: http://www.autopareri.com/forums/topic/64202-honda-insight-concept-2018
      Concetto di funzionamento del sistema ibrido: http://www.autopareri.com/forums/topic/63668-honda-cr-v-hybrid-concept-2017?do=findComment&comment=2041117
       
       
    • Da Pandino
      Messaggio Aggiornato il 13/02/2019
       
      Variante Wagon:  Toyota Corolla Touring Sports 2019
       


       




       

       

       

       

       
       
      FOTO LIVE

       

       
      auto.cz
       
       
      Ecco la nuova Auris. Passo avanti enorme per quanto riguarda il design secondo me!
×

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Termini e condizioni di utilizzo.