Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

Mi sono stupito di non trovare una discussione sulla tanta desiderata/minacciata/osteggiata zona a traffico limitato di Palermo, possiamo qui raccogliere qualche aggiornamento?

 

Per come stanno le cose ora come ora, mi pare che la Ztl sia stata posticipata per due motivi: uno burocratico-legale che attende la sentenza di un ricorso di alcuni cittadini al TAR, ed uno tecnico-amministrativo che consiste nel ritardo dei metodi di pagamento e rilascio del pass da parte del comune. Il Tar si pronuncerà il 6 Aprile e (in caso di sentenza favorevole, mi pare di capire) il 15 dovrebbe partire tutto. (fonte)

 

Gli orari in cui sarà valida la limitazione del traffico: le mattine dal Lunedì al Sabato, dalle 8h00 alle 14h30; i pomeriggi dal Lunedì al Venerdì dalle 15h30 alle 20h00. La sera e la Domenica via libera a tutti.

Nella zona a traffico limitato non potranno entrare le auto euro0, 1 e 2 dei non residenti; da euro3 in su solo a pagamento. Ciclomotori e motocicli hanno libero accesso. Il pass annuale costerà €100 ai non residenti all'interno della ztl e €90 ai residenti. (fonte)

 

Non sono riuscito a trovare una cartina con la zona a traffico limitato segnata in maniera intelligibile, qualcuno l'ha vista? Poi mi chiedevo se le auto d'epoca certificate dall'Asi non possano acquistare il pass in quanto euro0. Sarei grato se chi ne sappia di più condividesse con noi le sue informazioni!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per il momento pericolo scampato, ma l'amministrazione comunale sta cercando un modo per superare l'ostacolo, in un modo o nell'altro il Tram lo devono pagare... tutto come al solito a spese di noi cittadini.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, roychiave88 dice:

Per il momento pericolo scampato, ma l'amministrazione comunale sta cercando un modo per superare l'ostacolo, in un modo o nell'altro il Tram lo devono pagare... tutto come al solito a spese di noi cittadini.

 

non ho capito: e chi lo dovrebbe pagare il tram se non i cittadini?

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il TAR ha preso una cantonata non da poco, non può decidere sulla bontà del provvedimento ma solo sulla legalità dello stesso. Infatti ha sono chiesto una sospensiva, il consiglio di stato, a cui si è giustamente appellato il comune rigetterà la decisione del TAR in quanto "non di competenza".

 

In pratica il TAR ha preso una decisione politica e di pancia scavalcando le proprie responsabilità e sconfinando in campi non propri.

 

Il tram DEVE essere finanziato dai cittadini, non esiste da nessuna parte una situazione differente. Smettiamo di essere panormosauri ed utilizziamo meno l'auto.

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Paco dice:

Il TAR ha preso una cantonata non da poco, non può decidere sulla bontà del provvedimento ma solo sulla legalità dello stesso. Infatti ha sono chiesto una sospensiva, il consiglio di stato, a cui si è giustamente appellato il comune rigetterà la decisione del TAR in quanto "non di competenza".

 

In pratica il TAR ha preso una decisione politica e di pancia scavalcando le proprie responsabilità e sconfinando in campi non propri.

 

Il tram DEVE essere finanziato dai cittadini, non esiste da nessuna parte una situazione differente. Smettiamo di essere panormosauri ed utilizziamo meno l'auto.

 

:clap

 

(panormosauri LOL!! tra l'altro adattabile anche a tante altre città, a piacimento)

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By _hainz
      Visto che circa una volta al mese rientro a Bergamo e tutto è sempre e costantemente uguale apro questa discussione che magari potrà diventare un sottosezione.
      Ecco l'elenco di quelli che per me sono i punti fondamentali e che non sono mai stati realmente affrontati:
      - uscita di Bergamo che ha due corsie per poi diventare una nella curva e nel ponte che passa sopra l'autostrada: ci sono sempre code o comunque rallentamenti e lo spazio per due corsie c'è tutto, eppure non c'è. Aggiungo per chi non è avvezzo a Bergamo che la città è relativamente piccola (120'000 persone), ma l'hinterland e soprattutto le due valli sono incredibilmente abitate, industrializzate e con moltissimi scambi commerciali con Milano.
      - non c'è MAI una segnalazione se il centro di Bergamo è chiuso per manifestazione, eppure c'è un bellissimo cartello luminoso appena passato il casello, per molti anche solo un'indicazione "centro chiuso per notte rosa o altro..." è fondamentale perché possono prendere altre strade.
      - immissione in autostrada verso Milano, se si vuole andare verso Milano appena dopo il casello c'è una corsia unica che immette nell'autostrada, questa immissione diventa poi una corsia vera e propria poiché dal casello di Bergamo a Milano vi sono le 4 corsie, ebbene dalle 6:10 del mattino (vi parlo per esperienza personale decennale) c'è coda, quanto costa fare una corsia in più per l'immissione visto che la gente non capisce che da quando passa il casello deve solo accelerare e non preoccuparsi di immettersi nelle corsie visto che se ne aggiunge una?
      - rotonda davanti all'autostrada e in special modo l'immissione dalla tangenziale che crea code infinite e incidenti giornalieri: ogni volta che passo (e non sto scherzando) nella rotonda per entrare in città vedo sul lato della rotonda due fermi con le 4 frecce che si sono tamponati! Pertanto bisognerebbe studiare un raccordo diretto tra la tangenziale e l'autostrada così come un raccordo per il pezzo di strada/superstrada che porta in 
      - rondò delle Valli: sicuramente la situazione è migliorata con la creazione del sottopasso che ha una corsia sola (ma la larghezza della strada è più di una corsia con tanto di piazzola di emergenza per entrambi i sensi di marcia in mezzo alla rotonda, mi chiedo però perché già che c'erano non hanno fatto due corsie per senso di marcia così da portarsi avanti e pensare in un futuro di avere due corsie per il raccordo che porta verso la Val Brembana?
      - rondò strada provinciale 35 della Val Seriana: dal rondò delle Valli mentre si sale in Val Seriana si arriva ad una rotonda che è stata realizzata quando è stata fatta la variante della statale 35, la  35dir, che parte proprio da qui. Ebbene qui vi sono due cose che non riuscirò a spiegarmi sul progetto: quando si sale ci si immette sulla rotonda avendo la precedenza (in origine si dava la precedenza e si formavano code), mentre nell'altro senso c'è una strada che passa sotto la rotonda evitandola. Quindi perché non fare per entrambi i sensi di marcia la strada che prosegue dritta verso la variante lasciando la rotonda "sopra" per il traffico locale ovvero per chi deve andare a Nembro e a Nese?
      - passando alla città hanno rifatto la stazione togliendo parcheggi e il pullman davanti alla stazione, risultato? traffico in delirio e pendolari che scesi dal treno devono farsi 200 metri per andare a prendere i pullman, capisco gli spazi aperti e pedonali, ma almeno pullman e taxi lasciateli che siano davanti e comodi anche perché era così comodo quando pioveva uscire dalla stazione e salire sull'autobus senza bagnarsi essendo esattamente davanti alla stazione!
      - Viale Vittorio Emanuele: quando si scende in auto da Cittalta, si passa la Funicolare e, superata la rotonda per la galleria Concadoro, ci si trova spesso in coda al semaforo perché alcune auto girano a sinistra in via Brigata Lupi, la strada, però, è larga ma rimane pur sempre una corsia e quindi non si riesce a passare. Inoltre ad un certo punto il semaforo diventa rosso per chi sale per lasciar defluire il traffico, peccato che nell'altro senso non c'è alcuna segnalazione che si può girare liberamente dato che le auto che sopraggiungono si dovranno fermare per forza. Già un semaforo-freccia verde a sinistra migliorarebbe le cose....
      Questo è giusto quello che mi viene in mente così al volo....
    • By lino68
      Non ho trovato, anche con la funzione "cerca", che se ne parlasse altrove.
      Se non va bene qui, se i mod vogliono provvedere a spostare. Grazie.
      E' stato presentato ieri 7 maggio 2014 all'ITIS "Da Vinci" di Lanciano in prov. di Chieti il Ducato bimodale.
      Sarà in vendita dal 2015 e permetterà un abbattimento delle emissioni ambientali del 40%.
      Servizio del TGmax:

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.