Jump to content

Recommended Posts

audi-202069366-1595506165_9.jpg.c67733e72a8ed8e74456cdce06462dec.jpgaudi-202069366-1595506168_10.jpg.45b7de44b229aad2b3c88bbfd761702d.jpgaudi-202069366-1595506171_11.jpg.bbd8a33bff59c6bba075b1ff7ae586dd.jpgaudi-202069366-1595506177_13.jpg.102a9aed6262d059dd57ca554c39d84c.jpgaudi-202069366-1595506181_14.jpg.6903c3bec6d1cf2e578a292ba265eaca.jpgaudi-202069366-1595506186_16.jpg.66ef3164007576d708a7b82641f61e3c.jpgaudi-202069366-1595506192_18.jpg.a5e8923415ff0d4dc3f3d499236867be.jpgaudi-202069366-1595506201_20.jpg.6fbf49f3d9ff3532922e272bb9625433.jpg

 

Motor.es

 

Nuovo suv elettrico MB.

  • I Like! 1

My cars...

Autobianchi Y10 1.1 i.e. (1992) - Fiat Bravo 1.4 T-Jet Emotion (2008) - Fiat 500 1.2 Lounge (2017)

 

Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, Maxwell61 scrive:

Che gli vada meglio di EQC, una debacle, ma questo sembra ben più compatto e anche armonico, sarà un segmento D o C?

Dovrebbe essere EQE quindi la versione elettrica del GLE, i piu piccoli sono le varianti di GLA e GLB

  • Thanks! 1
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Similar Content

    • By GL91
      La nuova generazione di Porsche Macan, prevista non prima del 2021, avrà una motorizzazione elettrica, che secondo Quattroruote sarà anche l'unica. Il comunicato stampa ufficiale Porsche dice "fully electric", ma onestamente non saprei dire se ciò implica che sarà l'unica e che non ci saranno versioni con motore termico o ibrido plug-in. In ogni caso la piattaforma della versione elettrica sarà la PPE della Taycan, sviluppata con Audi, e lo stabilimento di produzione sarà quello di Lipsia, che sarà rinnovato appositamente.
       
      P.S. mods se la sezione non è adatta mi scuso
    • By 4200blu
      Riedizione della 4x4/2, questa volta sotto la sigla AMG.
      Prezzi previsti tra 250 e 300.000.-€
       


    • By Beckervdo
      La parola d'ordine per Mercedes-Benz quando si discute di ammiraglia è una sola: evoluzione. La nuova Mercedes-Benz Classe S 2021 (Codice di Progetto W223) è l'evoluzione di ciò che il costruttore tedesco intende per lusso e rappresentanza. 
      Una linea classica, smussata, quasi senza tempo con l'unico lusso alla modernità che è concesso alle maniglie retrattili degli sportelli e all'adozione dei fari con tecnologia MATRIX LED all'anteriore e LED al posteriore.
       
      Nel dettaglio sono 10 le novità assolute sulla nuova Classe S:
      La nuova Classe S è equipaggiata con la seconda generazione di MBUX (Mercedes-Benz User Experience), che rappresenta di nuovo una pietra miliare nel suo ruolo di interfaccia tra guidatore, passeggeri e auto: sono disponibili fino a cinque schermi, alcuni con tecnologia OLED. Con la semplice pressione di un tasto, il nuovo display 3D per il conducente permette per la prima volta di cogliere l'ambiente in modo tridimensionale, ottenendo un autentico effetto di profondità mediante tracciamento dei movimenti oculari. Anche il display head-up di generose dimensioni, con contenuti a Realtà Aumentata, è un equipaggiamento di spicco, che durante la navigazione, ad esempio, proietta sulla carreggiata frecce di svolta animate in modo virtuale e preciso. Servendosi di telecamere nel gruppo di comandi sul tetto e di algoritmi con capacità di apprendimento, l'assistente per interni MBUX è in grado di interpretare i comandi impartiti con la direzione della testa, i movimenti delle mani e il linguaggio corporeo e di reagire attivando le relative funzioni della vettura. Se, ad esempio, il conducente guarda dietro di sé, in direzione del lunotto, l'assistente per interni MBUX apre automaticamente la tendina avvolgibile parasole.  L'illuminazione di atmosfera attiva con circa 250 LED è integrata nei sistemi di assistenza alla guida, supportando i loro segnali di avvertimento a livello ottico. Inoltre il comando della climatizzazione o dell'assistente vocale “Hey Mercedes” può fornire un feedback luminoso.
      L'ultimissima generazione del pacchetto sistemi di assistenza alla guida di serie prevede funzioni nuove e molte altre perfezionate. Nel display del conducente il funzionamento dei sistemi di assistenza alla guida viene rappresentato in modo chiaro e trasparente in una vista a schermo intero. 
      In caso di gravi collisioni frontali, l'airbag posteriore (disponibile a richiesta per Classe S a passo lungo) è in grado di ridurre nettamente le sollecitazioni a carico della testa e del collo di chi occupa i sedili posteriori esterni con le cinture allacciate. Grazie alla sua innovativa forma dotata di struttura tubolare, l'airbag frontale per i sedili posteriori si dispiega dosando la sua forza in modo alquanto preciso. 
      Grazie all'asse posteriore sterzante (disponibile a richiesta), Classe S si muove in città con la stessa agilità di un'auto compatta. L'angolo di sterzata sull'asse posteriore arriva fino a dieci gradi. Con l'asse posteriore sterzante il diametro di volta di Classe S si riduce anche di 2 metri. 
      Oltre 50 componenti elettronici di Nuova Classe S possono essere aggiornati “over the air” con il nuovo software; tra questi figurano il sistema di Infotainment MBUX completo, il display del conducente, i sistemi di assistenza alla guida e i sistemi di illuminazione MULTIBEAM LED e DIGITAL LIGHT. Grazie a questa tecnologia il cliente risparmia tempo, perché non deve recarsi in officina. Inoltre la sua auto resta aggiornata per la sua intera vita utile ed è predisposta per nuove funzioni. Gli aggiornamenti “over the air” richiedono sempre il consenso esplicito dell'utente. 
      In caso di impatto laterale imminente con un'altra vettura, la carrozzeria è in grado di sollevarsi nel giro di poche frazioni di secondo, grazie all'assetto E-ACTIVE BODY CONTROL (disponibile a richiesta). Si tratta di una nuova funzione del PRE-SAFE® impulse side. In questo modo si possono ridurre le sollecitazioni per gli occupanti, dal momento che l'impatto viene deviato sulle strutture particolarmente resistenti della sezione inferiore dell'auto. 
      A partire indicativamente dalla seconda metà del 2021 la Classe S dotata del nuovo sistema DRIVE PILOT (equipaggiamento a richiesta) sarà in grado di guidare in modo semi-autonomo in presenza di un volume di traffico elevato o in coda su tratti autostradali adatti in Germania. Questo equipaggiamento ridurrà lo stress per il conducente e gli consentirà di occuparsi di attività collaterali, come la navigazione in Internet o l'invio di e-mail nell'In-Car Office, avendo quindi a disposizione più tempo per sé. 
      La rivoluzionaria tecnologia DIGITAL LIGHT (disponibile a richiesta) per i fari offre funzioni completamente nuove, come la proiezione di segni di demarcazione o simboli utili sulla carreggiata. DIGITAL LIGHT presenta in ogni faro un modulo dotato di tre LED estremamente luminosi, la cui luce viene scomposta e indirizzata con l'ausilio di 1,3 milioni di microspecchi. In ogni vettura la risoluzione è superiore a 2,6 milioni di pixel. 
       
      La Classe S è anche fatta da "numeri"
      Con l'asse posteriore sterzante il diametro di volta si riduce anche di 2 metri rispetto a un modello privo di questo equipaggiamento. L'angolo di sterzata massimo è di 10°. “Hey Mercedes” con Natural Language Understanding (NLU) supporta 27 lingue. Il Surround Sound System Burmester® High End 4D comprende 31 altoparlanti e otto bass shaker (o “eccitatori”). Al comfort del sedile lato passeggero anteriore concorrono fino a 19 motorini (8 per la regolazione, 4 per il massaggio e 5 per la ventilazione, uno per il supporto lombare e uno per i movimenti del monitor sul retro del sedile). In Nuova Classe S sono disponibili 10 programmi di massaggio diversi.  L'autonomia elettrica della versione ibrida plug-in di Nuova Classe S sarà di 100 chilometri massimi. La superficie di visualizzazione del display head-up con Realtà Aumentata corrisponde a un monitor con diagonale di 77 pollici. Rispetto al modello precedente, il volume del bagagliaio è cresciuto di 20 litri, arrivando a 550 litri. Con un valore di Cx che parte da 0,22  Classe S è una delle auto più aerodinamiche in assoluto. Nonostante la sezione frontale più ampia, pari a 200 cm², la resistenza aerodinamica è quindi inferiore al modello precedente. Rispetto al modello precedente, lo spazio libero in corrispondenza dei gomiti è stato aumentato di 38 millimetri per il conducente e di 23 millimetri per i passeggeri dei sedili posteriori. Nel vano posteriore lo spazio libero per la testa è cresciuto di 16 millimetri. In ogni vettura la risoluzione di DIGITAL LIGHT è superiore a 2,6 milioni di pixel. La potenza di calcolo di MBUX (Mercedes-Benz User Experience) è aumentata del 50% rispetto al sistema del modello precedente. La larghezza di banda di memoria è di 41.790 MB/s. In caso di impatto laterale imminente la carrozzeria è in grado di sollevarsi di 8 centimetri nel giro di poche frazioni di secondo, grazie all'assetto E-ACTIVE BODY CONTROL. Si tratta di una nuova funzione del PRE-SAFE® impulse side.
      17 motorini regolano temperatura e distribuzione dell'aria nel COMFORTMATIC. Il climatizzatore automatico COMFORTMATIC a quattro zone nel vano posteriore è dotato addirittura di 20 motorini di regolazione che azionano gli sportelli dell'aria.
      Nei trasmettitori di luce dell'illuminazione di atmosfera attiva si trova un LED ogni 1,6 centimetri, per un totale di circa 250 LED.
      Il nuovo display centrale OLED misura 239,06 mm x 218,8 mm e offre una diagonale dello schermo attivo di 12,8 pollici. La superficie dello schermo è del 64% più grande di quella del modello precedente. Il display del conducente misura 291,6 mm x 109,4 mm e ha una diagonale di 12,3 pollici.
      La struttura tubolare dell'innovativo airbag posteriore ha un volume di circa 16 litri, mentre il volume complessivo dell'airbag gonfiato è di 70 litri.
      Le centraline di comando dell'E-ACTIVE BODY CONTROL analizzano 1.000 volte al secondo la situazione di guida e adattano di conseguenza l'assetto.
      La denominazione “Classe S” fu introdotta ufficialmente nel 1972 con la serie 116.
      In Classe S trovano impiego componenti ricavati da materiali sostenibili per un peso complessivo di oltre 98 kg. Il numero di componenti che contengono materiali riciclati raggiunge quota 120, più del doppio rispetto al modello precedente. Altri 40 kg circa provengono da materie prime rinnovabili.
      223 è la denominazione interna della nuova serie.
      Il nuovo attrezzo per la microperforazione dei sedili opera con 16.000 aghi.
      Per Classe S il tasso di fedeltà è particolarmente elevato: circa l'80% dei clienti di Classe S nell'Europa occidentale sceglie ancora una vettura di Mercedes-Benz. Negli USA la quota è superiore al 70%.
      Più di un terzo di tutte le berline di Classe S della generazione precedente (serie 222 che ha debuttato nel 2013) è andato in Cina, dove i clienti di Classe S sono i più giovani di tutti (con un'età media di circa 40 anni).
      A livello mondiale Classe S Berlina viene prevalentemente venduta con passo lungo: circa 9 clienti su 10 preferiscono la versione lunga di questo modello. Dal lancio dell'attuale generazione di fine produzione sono stati venduti più di 500.000 esemplari di Classe S Berlina.
       
      I motori
      Le motorizzazioni iniziali di Nuova Classe S comprendono motori diesel e benzina a sei cilindri in linea in diversi livelli di potenza. Un motore V8 con alternatore-starter integrato (ISG) e rete di bordo a 48 V sarà disponibile poco dopo. Nel 2021 farà seguito un modello ibrido plug-in con autonomia puramente elettrica di circa 100 chilometri.
      L'offerta di modelli disponibili per il lancio di Classe S3
       
       
      S 450 4MATIC
      S 500 4MATIC
      S 350 d
      S 350 d 4MATIC
      S 400 d 4MATIC
      Cambio
      automatico
      9G-TRONIC
      Motore (serie, numero e disposizione cilindri)
      M 256, 6 in linea
      OM 656, 6 in linea
      Cilindrata
      cm³
      2.999
      2.999
      2.925
      2.925
      2.925
      Potenza
      kW/CV
      270/367
      320/435
      210/286
      210/286
      243/330
      a
      giri/min
      5.500-6.100
      5.900-6.100
      3.400-4.600
      3.400-4.600
      3.600-4.200
      Potenza suppl. EQ Boost
      kW/CV
      16/22
      16/22
      -
      -
      -
      Coppia massima
      Nm
      500
      520
      600
      600
      700
      a
      giri/min
      1.600-4.500
      1.800-5.500
      1.200-3.200
      1.200-3.200
      1.200-3.200
      Coppia suppl. EQ Boost
      Nm
      250
      250
      -
      -
      -
      Consumo di carburante comb.[1] NEDC
      l/100 km
      8,4-7,8
      (8,3-7,8)
      8,4-7,8
      (8,4-7,8)
      6,7-6,2
      (6,7-6,2)
      6,9-6,4
      (6,8-6,3)
      7,0-6,5
      6,9-6,4)
       
      Emissioni di CO2 comb.1 NEDC
      g/km
      191-178
      (191-178)
      192-179
      (192-178)
      176-163
      (176-163)
      183-168
      (180-166)
      186-171
      (183-169)
      Accelerazione 0-100 km/h
      s
      5,1
      4,9
      6,4
      6,2
      5,4
      Velocità massima
      km/h
      250
      250
      250
      250
      250
      Di seguito i valori sui consumi secondo lo standard WLTP[1][2]
       
       
      S 450 4MATIC
      S 500 4MATIC
      S 350 d
      S 350 d 4MATIC
      S 400 d 4MATIC
      Consumo di carburante comb.[3] WLTP
      l/100 km
      9,5-7,8 (9,4-7,8)
      9,5-8,0 (9,4-8,0)
      7,7-6,4 (7,7-6,4)
      8,0-6,6 (7,9-6,5)
      8,0-6,7 (7,9-6,7)
      Emissioni di CO2 comb.4 WLTP
      g/km
      215-178 (213-177)
      216-181 (214-181)
      204-169 (201-168)
      211-172 (209-171)
      211-175 (209-175)
         
      L'infotelematica di bordo
      L'assistente vocale “Hey Mercedes” è disponibile in modo personalizzato per ogni postazione ed è ancora più capace di dialogare e di apprendere, grazie all'attivazione di servizi online nell'App Mercedes me. Inoltre alcune funzioni possono essere attivate anche senza la parola d'ordine “Hey Mercedes”, tra cui l'accettazione di una telefonata in entrata. “Hey Mercedes” spiega ora anche l'utilizzo delle funzioni della vettura e aiuta, ad esempio, a collegare il proprio smartphone tramite Bluetooth o a trovare la cassetta del pronto soccorso. Grazie alla funzione Smart Home, domotica ed elettrodomestici possono essere collegati in rete con la vettura ed essere comandati dall'auto mediante azioni vocali (per i dettagli si rimanda al capitolo dedicato). Ora “Hey Mercedes” è anche in grado di riconoscere gli occupanti dalla voce. Dopo che sono stati appresi i tratti specifici della voce, questa può essere utilizzata per accedere ai dati personali e a determinate funzioni attraverso l'attivazione di un profilo. 
      Due diversi display head-up (HUD) sono disponibili a richiesta, il più grande con contenuti in Realtà Aumentata (AR), che durante la navigazione, ad esempio, proietta sulla carreggiata frecce di svolta animate in modo virtuale e preciso. Per le funzioni di assistenza alla guida vengono visualizzate informazioni riguardanti, ad esempio, la regolazione attiva della distanza. L'immagine è posta virtualmente a una distanza di 10 metri; questa distanza permette di ottenere un'immagine molto grande: l'area di visualizzazione corrisponde a quella di un monitor con diagonale di 77 pollici (per i dettagli si rimanda al glossario).
      Ma la caratteristica straordinaria di MBUX è soprattutto il collegamento in rete con i più svariati sistemi e dati dei sensori della vettura. L'assistente per interni MBUX, infatti, riconosce i comandi impartiti con i movimenti, interpretando la direzione dello sguardo, i movimenti delle mani e il linguaggio del corpo degli occupanti, così da assisterli con funzioni automatiche della vettura in base alla situazione specifica (per i dettagli si rimanda al capitolo dedicato). Cinque grandi schermi dai comandi intuitivi
      Un highlight estetico dell'abitacolo è l'ampio display centrale in formato verticale. Lo schermo è posto tra il guidatore e il passeggero anteriore, in posizione ergonomica per essere osservato e toccato. Inoltre il formato verticale permette di rappresentare elenchi più lunghi. Il display centrale è disponibile in due versioni, le cui dimensioni sono riportate nella tabella alla fine del capitolo. L'acronimo OLED sta per “Organic Light Emitting Diode”. Rispetto a quella LCD, questa tecnologia offre un livello del nero migliore, contrasti ancora più forti e consumi energetici inferiori (per i dettagli si rimanda al glossario). 
      La superficie di comando del display centrale è suddivisa in diverse aree: in alto si trova l'area di accesso, dalla quale l'utente può accedere ai profili con i comandi touch; nella fascia delle applicazioni al centro dello schermo si possono far scorrere i contenuti orizzontalmente e verticalmente, a seconda della schermata iniziale selezionata; al di sotto si trova l'area fissa per comandare la climatizzazione.
      Anche il display del conducente è disponibile a richiesta con un'innovazione particolare: premendo un tasto si accede a una modalità 3D con percezione tridimensionale degli spazi. L'autentico effetto di profondità è ottenuto mediante tracciamento dei movimenti oculari, che non richiede l'uso di speciali occhiali 3D. Questa versione a richiesta del display del conducente dispone di due telecamere integrate. Queste telecamere stereoscopiche rilevano la posizione esatta degli occhi dell'osservatore. Per questo equipaggiamento Mercedes-Benz ha sviluppato metodi per l'adattamento della distanza e ha progettato il sistema a bassissima latenza, ossia quasi senza ritardo nella risposta. In questo modo il guidatore può muoversi liberamente. La rappresentazione nel display del conducente viene adattata in continuo. Le telecamere e il riconoscimento facciale vengono inoltre utilizzati per svariate funzioni Comfort e di assistenza alla guida. Tra queste figurano la nuova autenticazione biometrica (si rimanda alla sezione relativa alla personalizzazione), il rilevatore di stanchezza ATTENTION ASSIST, la preimpostazione dei retrovisori esterni e, indicativamente dalla seconda metà del 2021 inizialmente in Germania, anche l'osservazione del movimento di testa e palpebre nella guida automatizzata.
      Ecco una panoramica di tutti i cinque schermi.
       
      Display del conducente
      Display centrale
      Display del vano posteriore
      Tablet MBUX per il vano posteriore
      Di serie
      A richiesta
      Di serie
      A richiesta
      A richiesta
      A richiesta
      Diagonale dello schermo (pollici)
      12,3
      11,9
      12,8
      11,6
      7
      Risoluzione (pixel)
      2.400 x 900
      1.624 x 1.728
      1.888 x 1.728
      1.920 x 1.080
      1.280 x 800
      Comandi touch
      no
      no




      Varie
       
      rappresentazione 3D con effetto di profondità, due telecamere integrate per il riconoscimento facciale
       
      tecnologia OLED
      possibilità di collegare anche cuffie con cavo
      ricarica mediante USB nella docking station, collegamento WLAN e Bluetooth
       
      Di seguito una panoramica delle funzioni (in alcuni casi sono richiesti equipaggiamenti a richiesta).
       
      Livelli di interazione
      Ambiti tematici
      Sicurezza
      Comfort
      Infotainment
      Intelligenza: l'assistente rileva automaticamente gli occupanti e gli oggetti e attiva le funzioni.
      L'assistente per interni MBUX avvisa il guidatore già prima di partire se rileva un seggiolino sul sedile lato passeggero anteriore con la cintura di sicurezza non allacciata. Sul display centrale compare quindi un'indicazione specifica.
      Nel sistema di prevenzione degli urti laterali un'indicazione di pericolo compare non appena il guidatore o il passeggero anteriore si accingono ad afferrare la porta. Infatti l'assistente per interni MBUX è in grado di rilevare se la mano all'interno dell'abitacolo si avvicina alla maniglia della porta.
      L'assistente per interni MBUX rileva la statura del guidatore e, se questo lo desidera, può preimpostare il suo sedile. Per questa operazione è necessario che sia stato creato un profilo.
       
      Reazione: l'assistente riconosce il linguaggio naturale del corpo di un occupante ed esegue automaticamente le funzioni adatte alla situazione.
      L'assistente per interni MBUX stima il grado di attenzione del guidatore e induce l'attivazione dell'ATTENTION ASSIST per prevenire i colpi di sonno.
      Se al buio il guidatore distende la mano sul sedile lato passeggero (libero), si attiva una luce di cortesia. Ritraendo la mano, la luce si rispegne.
      Avvicinando la mano al touchscreen si comandano le funzioni, si ingrandiscono gli elementi di interazione e si visualizzano i menu.
      Se si deve regolare un retrovisore esterno, questo può essere preselezionato automaticamente dall'assistente per interni a seguito di un movimento della testa verso destra o verso sinistra. Successivamente la regolazione del retrovisore interessato viene eseguita con l'apposito tasto nel gruppo di comandi sulla porta.
       
      Se il guidatore guarda dietro di sè, in direzione del lunotto, la tendina avvolgibile parasole si apre automaticamente per migliorare la visuale nella marcia indietro.
      Touchless: l'occupante richiede attivamente una funzione con un movimento della mano o un gesto.
       
      Se il guidatore o il passeggero anteriore muovono brevemente su o giù una mano sotto il retrovisore interno, la luce di lettura si accende o si spegne.
      È anche possibile abbinare a un gesto preferito funzioni specifiche, ad esempio una destinazione di navigazione, un'emittente radio o un
      programma di massaggio per un sedile.
       
      Il guidatore e il passeggero anteriore possono aprire la tendina avvolgibile parasole e il tetto scorrevole tenendo la mano aperta davanti al retrovisore interno e muovendola indietro sotto il gruppo di comandi sul tetto. La prima volta si apre la tendina, ripetendo il movimento si apre anche il tetto scorrevole. Per chiuderli basta un movimento della mano in avanti.
       
       
      La sicurezza
      Il conducente è aiutato da numerosi sistemi di assistenza alla guida nuovi o ampliati, che gli permettono di gestire in modo confortevole e sicuro le situazioni di guida quotidiane. 
      A bordo di Classe S debutta una nuova generazione di volanti con riconoscimento hands-off capacitivo. Nella corona del volante si trova un inserto a sensori bizona. I sensori sul lato anteriore e posteriore della corona registrano se il volante viene afferrato, quindi non è più necessario effettuare un movimento di sterzata per segnalare ai sistemi di assistenza alla guida che il conducente ha il controllo dell'auto.
      Nel display del conducente il funzionamento dei sistemi di assistenza alla guida viene rappresentato in modo chiaro e trasparente in una vista a schermo intero, dove il guidatore di una Classe S può riconoscere la sua auto, le corsie di marcia, le linee di demarcazione della carreggiata e gli altri utenti della strada, come vetture, furgoni e biciclette. Sulla base di questa rappresentazione ambientale vengono visualizzati lo stato e il funzionamento dei sistemi di assistenza. La nuova visualizzazione animata utilizza uno scenario 3D prodotto in tempo reale. Questa rappresentazione dinamica di alta qualità consente di cogliere il funzionamento dei sistemi di assistenza alla guida attraverso la Realtà Aumentata.
      Per assolvere tutti questi compiti, l'auto ha bisogno di occhi e orecchi, cioè di sensori. I seguenti equipaggiamenti sono disponibili a bordo di Nuova Classe S con il pacchetto sistemi di assistenza alla guida di serie.
      Radar multimode anteriore: due sensori radar con angolo di apertura di 130° Radar a lungo raggio anteriore: un sensore radar con angolo di apertura di 90° e 9° Telecamera stereoscopica multifunzione anteriore: una telecamera con angolo di apertura di 70° Radar multimode posteriore: due sensori radar con angolo di apertura di 130° Telecamera a 360° (a corto raggio): quattro telecamere con angolo di apertura di 180° Ultrasuoni (a corto raggio): 12 sensori con angolo di apertura di 120° Le funzioni di base della dotazione compresa nel pacchetto sistemi di assistenza alla guida sono disponibili qui. Di seguito si illustrano le novità più importanti dei sistemi di Classe S.
      Sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza DISTRONIC Sistema di assistenza allo sterzo attivo Sistema di riconoscimento automatico dei segnali stradali
      Sistema antisbandamento attivo
      Sistema di assistenza attiva al cambio di corsia
      Sistema di assistenza attiva nella frenata di emergenza
      ATTENTION ASSIST
      Sistema di assistenza alla frenata attivo con funzione di assistenza agli incroci
      Blind Spot Assist attivo e funzione di prevenzione degli urti laterali
      Sistema di sterzata automatica
      PRE-SAFE® impulse side
       
       
      Guida semi-autonoma: Classe S guarda avanti
      L'home office diventerà presto mobile, anche per chi sta al volante. O almeno per chi guida un'auto con la Stella: infatti Mercedes-Benz si accinge alla realizzazione tecnica di una Classe S a guida semi-autonoma sicura, nel rispetto dei severi requisiti di legge posti per i cosiddetti sistemi di livello 3[1]. A partire indicativamente dalla seconda metà del 2021 la Classe S dotata del nuovo sistema DRIVE PILOT sarà in grado di guidare in modo semi-autonomo in presenza di un volume di traffico elevato o in coda su tratti autostradali adatti in Germania. Questo equipaggiamento ridurrà lo stress per il conducente e gli consentirà di occuparsi di attività collaterali[2], come la navigazione in Internet o l'invio di e-mail nell'In-Car Office, avendo quindi a disposizione più tempo per sé. Nelle manovre di parcheggio Mercedes-Benz fa un ulteriore passo avanti: con la predisposizione per l'INTELLIGENT PARK PILOT Classe S è pronta per parcheggi completamente automatizzati e privi di conducente (servizio di parcheggio automatico o Automated Valet Parking, livello 4[3]; per i dettagli si rimanda al capitolo dedicato). Con questo progetto Mercedes-Benz fa il passo decisivo verso la guida semi e completamente autonoma (livelli SAE 3 e 4), e offre per la prima volta ai clienti di una vettura di serie la possibilità di lasciare all'auto il compito di guida.
      Il fatto che la guida autonoma o automatizzata non sia un'utopia, bensì una realtà realizzabile dal punto di vista tecnico, Mercedes-Benz lo ha dimostrato già nell'agosto 2013. In quell'anno Mercedes-Benz S 500 INTELLIGENT DRIVE, modello basato sulla precedente Classe S, ha percorso i quasi 100 chilometri della Bertha Benz Memorial Route che collega Mannheim a Pforzheim in modalità autonoma. Con il sistema DRIVE PILOT la guida semi-autonoma di Mercedes-Benz diventa di serie indicativamente dalla seconda metà del 2021.
      Su tratti autostradali adatti e in presenza di un volume di traffico elevato il sistema DRIVE PILOT è in grado di assolvere il compito di guida al posto del conducente, inizialmente fino alla velocità consentita dalla legge di 60 km/h. I relativi comandi sono posizionati nella corona del volante, al di sopra degli infossamenti per i pollici a destra e a sinistra. Quando il guidatore attiva il sistema DRIVE PILOT, questo regola la velocità e la distanza e guida la vettura all'interno della carreggiata. L'andamento della strada, gli eventi che si verificano lungo il tragitto e i segnali stradali vengono valutati e tenuti in considerazione. Il sistema DRIVE PILOT è anche in grado di rilevare le situazioni di traffico impreviste e gestirle autonomamente con manovre di scarto all'interno della carreggiata o frenate.
      Cambio di paradigma: è l'auto ad assumersi il compito di guida
      Per la prima volta è l'auto ad occuparsi della guida, finché a bordo di Mercedes-Benz Classe S è attivo il sistema DRIVE PILOT. Si tratta di un cambio di paradigma. Mercedes-Benz ritiene che il funzionamento sicuro di un tale sistema sia possibile solo con l'impiego di un set ampliato di sensori, che comprendono anche LiDAR (“Light Detection and Ranging”, ossia misurazione ottica della distanza e della velocità), un sistema di posizionamento ad alta precisione e una mappa HD (mappa digitale ad alta definizione). In questo modo il sistema può garantire anche in situazioni difficili il passaggio sicuro della mansione di guida al conducente.
        [1] Livello 3 secondo SAE: la funzione di guida automatizzata svolge determinati compiti di guida, ma la presenza di un conducente è ancora necessaria. Il guidatore deve essere sempre pronto a prendere il controllo del veicolo se il sistema lo richiede.
      [2] Le attività collaterali consentite per legge al conducente dipendono dalle norme nazionali sulla circolazione stradale.
      [3] Livello 4 secondo SAE: In determinate condizioni (ad es. strade selezionate, non in tutte le condizioni meteo), l'automobile è in grado di gestire autonomamente ogni situazione del traffico. Non è necessario che il guidatore sia presente a bordo.
      DYNAMIC SELECT: Classe S viaggia come desidera il conducente
      Il guidatore ha la possibilità di modificare a piacere le caratteristiche della trazione, dell'ESP®, dell'assetto e dello sterzo, selezionandole con un comando posto nell'estremità inferiore del display centrale. L'impostazione di base è il programma di marcia COMFORT. Ad ogni sistema sono assegnate in modo fisso diverse caratteristiche. Il guidatore può scegliere programmi di marcia predefiniti oppure combinare a piacere singoli sottoprogrammi. Una volta effettuata la selezione viene emesso un feedback ottico e acustico. Il programma di marcia selezionato viene indicato come stato e rappresentato sul display centrale.
      I singoli programmi
      Programma
      Carattere
      ECO
      Guida particolarmente parca nei consumi
      COMFORT
      Guida confortevole e parca nei consumi
      SPORT
      Guida sportiva
      SPORT+
      Guida particolarmente sportiva
      INDIVIDUAL
      Impostazioni personalizzate
      In abbinamento all'E-ACTIVE BODY CONTROL è disponibile anche il programma CURVE. I modelli ibridi plug-in sono dotati dei programmi di marcia BATTERY LEVEL ed ELECTRIC.
       
      Grazie all'asse posteriore sterzante (disponibile a richiesta), Nuova Classe S si muove in città con la stessa agilità di un'auto compatta. L'angolo di sterzata sull'asse posteriore arriva fino a dieci gradi. Con l'asse posteriore sterzante il diametro di volta di Classe S si riduce anche di 2 metri.
       
      Per l'asse posteriore sterzante i clienti hanno a disposizione due versioni: l'asse posteriore sterzante di 4,5° e quello di 10°. Nella versione a 10° le dimensioni massime degli pneumatici sono 255/40 R 20, che consentono un maggior angolo di sterzata. Di seguito si espongono altre differenze.
       
      Senza asse posteriore sterzante
      Con asse posteriore sterzante
      Angolo di sterzata max sull'asse posteriore (°)
      0
      4,5
      10
      Diametro di volta (m)
      Classe S a passo corto (W 223)
      Trazione posteriore
      12,2
      11,4
      10,5
      4MATIC
      12,5
      11,6
      10,7
      Diametro di volta (m)
      Classe S a passo lungo (V 223)
      Trazione posteriore
      12,5
      11,7
      10,8
      4MATIC
      12,8
      11,9
      10,9
       
      Topic Spy ➡️  Clicca qui!
       
      Cartella stampa completa
       



























       











       
       
       
      Mercedes-Benz Classe S PHEV - S580




       
       
      STUDIO










       
      MBUX















×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.