Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Recommended Posts

I modelli Volvo S60 / V60 / XC60 e S90 / V90 ed XC90 Recharge per il M.Y. 2022 saranno dotati di un pack batteria più grande: la sua capacità passa dagli attuali 11.6 kWh a 18.8 kWh. Questo consentirà una mobilità elettrica esclusiva FINO a 90 km di autonomia (dipende dalle condizioni di guida, atmosferiche e soprattutto dall'auto di riferimento).

Per le S90 / V90 ed XC60, inoltre, sarà disponibile la modalità "One Pedal Feeling", ossia l'utilizzo del singolo pedale dell'acceleratore per sfruttare massicciamente la frenata rigenerativa, quando quest'ultimo non viene utilizzato.

 

Anche l'unità elettrica sull'asse posteriore ha subito un aggiornamento: si passa dagli attuali 87 CVp a ben 145 CVp che abbinati al 4 cilindri 2.0 litri turbo + compressore presente sull'asse anteriore, producono per i modelli T6 Recharge e T8 Recharge, 350 e 450 CV rispettivamente.

Inoltre, è stata messa a punto una migliore interfaccia per la trazione integrale elettrica, consentendo una maggior mobilità sui fondi sconnessi.

 

 

Cartella stampa ufficiale Volvo

Cita

 

Volvo Cars ha introdotto nuove motorizzazioni ibride plug-in Recharge ottimizzate sui modelli della Serie 90 e 60, estendendo così in modo significativo l'autonomia di percorrenza in modalità elettrica e al contempo riducendo le emissioni di CO2, accrescendo le prestazioni e migliorando la guidabilità.

 

I nuovi propulsori ibridi ottimizzati di Volvo Cars portano l'autonomia in modalità solo elettrica fino a un valore stimato di 90 chilometri* per singola carica. Poiché il possessore medio di un'auto di fascia alta percorre quotidianamente meno di 50 chilometri nei giorni lavorativi**, la maggior parte degli automobilisti Volvo dotati di sistema di ricarica domestico sarà in grado di effettuare i propri spostamenti giornalieri utilizzando la sola propulsione elettrica con una nuova Volvo ibrida plug-in.

 

Le principali migliorie includono una nuova batteria a lunga durata, che dispone di un terzo strato di celle per aumentare l'energia nominale da 11,6kWh a 18,8kWh, e di un motore elettrico posteriore più potente che ora eroga 145 CV. La potenza elettrica supplementare si traduce in una potenza combinata di 350 CV per i modelli Recharge T6 e di 455 CV per i modelli Recharge T8, il che rende questi ultimi i più potenti mai prodotti da Volvo. Oltre alle nuove motorizzazioni, gli aggiornamenti includono la guida a pedale unico su modelli specifici.

 

La maggiore capacità della batteria fa sì che un maggior numero di clienti sia in grado di viaggiare principalmente in modalità solo elettrica. Volvo Cars stima inoltre che il nuovo gruppo motopropulsore possa ridurre le emissioni di CO2 fino al 50% circa secondo il ciclo di guida WLTP.

 

“Siamo nel 2021 e le persone non dovrebbero più dover dipendere dalla benzina o dal diesel per gli spostamenti pendolari", ha dichiarato Henrik Green, chief technology officer di Volvo Cars. "I nostri più recenti ibridi plug-in forniscono tutta l'autonomia di guida elettrica necessaria per le attività quotidiane della maggior parte delle persone".

 

Il nuovo motore elettrico ottimizzato aumenta del 65% la potenza alle ruote posteriori, migliorando le prestazioni e la guidabilità in tutte le situazioni di guida. Insieme alla batteria potenziata, il motore elettrico aggiornato migliora inoltre la resa della trazione integrale, cosa che può rivelarsi particolarmente utile alle basse velocità, per il traino o quando si guida su strade scivolose che richiedono maggiore aderenza e stabilità.

 

Il pacchetto di aggiornamenti include l'aggiunta della guida a pedale unico, che può contribuire a un'esperienza di guida particolarmente fluida e intuitiva. Questa funzione, già presente sui modelli Volvo esclusivamente elettrici, offre al guidatore la possibilità di controllare sia l'accelerazione sia la decelerazione agendo solo sul pedale dell'acceleratore. Sarà introdotta inizialmente sui modelli ibridi plug-in Volvo XC60, S90 e V90 Recharge.

 

La capacità supplementare della batteria torna utile anche nelle fredde giornate invernali o nelle giornate di caldo torrido. Anche quando l'auto non è collegata alla presa può essere preriscaldata o pre-raffrescata a distanza tramite l'applicazione di Volvo Cars, conservando comunque una buona dose di autonomia in modalità elettrica.

 

Volvo Cars punta a diventare un leader nel mercato in rapida crescita delle vetture elettriche di fascia alta. Entro la metà di questo decennio si propone di vendere 1,2 milioni di auto a livello globale, di cui almeno la metà a trazione completamente elettrica. Entro il 2030, prevede di diventare un produttore di auto esclusivamente elettriche.

 

Le ricerche condotte presso i clienti mostrano che i modelli ibridi plug-in di Volvo Cars vengono già guidati in modalità elettrica pura per circa la metà del tempo di utilizzo. Questo aggiornamento del propulsore farà aumentare questa percentuale, rafforzando ulteriormente il ruolo di "auto elettriche part-time" svolto da questi modelli.

 

“Guidare una ibrida plug-in è spesso il primo passo verso la guida completamente elettrica", ha aggiunto Henrik Green. "Riteniamo che questo aggiornamento dimostrerà a molti che la guida elettrica è il futuro, portandoci più vicini al nostro ambizioso obiettivo di avere una gamma di prodotti solo elettrici entro il 2030”.

 

I nuovi propulsori verranno introdotti su tutti i modelli ibridi plug-in Volvo Recharge basati sull'Architettura di Prodotto Scalabile (SPA), che comprendono i modelli Volvo S60, V60, XC60, S90, V90 e XC90 Recharge.

 

Oltre ai miglioramenti del gruppo moto-propulsore, il motore turbo benzina T8 è stato ottimizzato in termini di efficienza dei consumi e delle prestazioni. Questo implica una maggiore potenza del motore ai bassi regimi e in fase di partenza, assicurando al contempo una guida in elettrico più precisa con ridotte emissioni di CO2 allo scarico.

 

 

Note per la redazione:

 

*I dati sull'autonomia di percorrenza possono variare a seconda del modello. Autonomia secondo il ciclo di guida WLTP in condizioni controllate per un'auto di nuova costruzione. L'autonomia può variare in condizioni di guida reali.

 

**Dato basato su una ricerca della società di consulenza Sigma. La ricerca di Sigma include statistiche sulla distanza media di guida giornaliera in Cina, Stati Uniti, Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito.

 


 

 

262603_The_refreshed_Volvo_S90_Recharge_T8_plug-in_hybrid_in_Platinum_Grey.jpg

285878_Technical_cutaway_Volvo_Cars_new_Recharge_plug-in_hybrid_powertrain.jpg

285880_Technical_cutaway_Volvo_Cars_new_Recharge_plug-in_hybrid_powertrain.jpg

285881_Battery_image_-_Volvo_Cars_new_Recharge_plug-in_hybrid_powertrain.jpg

285882_Battery_image_-_Volvo_Cars_new_Recharge_plug-in_hybrid_powertrain.jpg

Edited by Beckervdo
  • I Like! 3
  • Haha! 1
  • Thanks! 2
Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, J-Gian scrive:

 

Adoro l'essere ing. di @Beckervdo ❤️

 

A proposito, guardando la batteria, non riesco a capire che tipo di raffreddamento adotti... Hai informazioni in merito, per caso?

Questo è quello che sono riuscito a trovare:

 

42482-batt.jpg

42482-188271_drive_e_t8_twin_engine_lithium_ion_battery_interior_details.jpg42482-batt_cooling.jpg

 

https://www.carlist.my/news/understanding-the-world-s-most-advanced-plug-in-hybrid-suv--volvo-xc90-t8-61586/61586/

 

C'è una vasca di espansione nel vano motore. Raffreddamento a liquido con pompa elettrica.

 

 

5457.png

a.jpg

volvo-ev-incoming-thanks-to-mep-platform-48v-mild-hybrids-also-on-the-way_1_2.jpg

  • I Like! 3
  • Adoro! 1
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Similar Content

    • By Beckervdo
      Volvo Cars, il maggiore azionista della Casa costruttrice di veicoli elettrici di fascia alta Polestar, accoglie oggi con favore il piano annunciato da quest'ultima di quotarsi al Nasdaq di New York. La prevista quotazione avverrà attraverso una business combination con Gores Guggenheim, Inc, una Special Purpose Acquisition Company - SPAC (società veicolo destinata alla raccolta di capitali di rischio) costituita da affiliate di The Gores Group e Guggenheim Capital LLC.  La transazione prevede un valore aziendale di circa 20 miliardi di dollari per la risultante società aggregata.
      Si veda l'annuncio di Polestar sotto riportato.
      Si prevede che i proventi della business combination saranno utilizzati per finanziare un investimento significativo per l'espansione dei prodotti, delle attività operative e dei mercati di Polestar, in modo da creare un'azienda leader nel mercato globale dei veicoli elettrici premium, in rapida crescita.
       
      "Volvo Cars è orgogliosa e solidale azionista di Polestar, che abbiamo fondato e contribuito a sviluppare sin dal suo lancio come società specializzata in veicoli elettrici, nel 2017", ha dichiarato Håkan Samuelsson, CEO di Volvo Cars. Samuelsson, che è anche presidente di Polestar, ha aggiunto: "La valutazione stimata di Polestar riflette lo straordinario potenziale di crescita dei veicoli elettrici, per i quali riscontriamo un forte aumento della domanda".
       
      Nell'ambito della business combination, Volvo Cars effettuerà ulteriori investimenti di capitale fino a 600 milioni di dollari in Polestar. Al termine dell’operazione, Volvo Cars dovrebbe detenere quasi il 50% della società aggregata.
       
      Come annunciato in precedenza, Volvo Cars sta valutando una potenziale Offerta Pubblica Iniziale (IPO) nel corso di quest'anno. Questo processo continua a procedere secondo quanto previsto.

    • By KimKardashian
      Registrati i bozzetti dell'ipotetico concept che anticipa il prossimo SUV di casa Lotus.
      Secondo i media cinesi dovrebbe essere su telaio Volvo CMA con motore benzina piu elettrico, io invece credo che utilizzerá il telaio Volvo SPA gia visto su S90 ed XC90 con il powertrain T8 rivisto! In ogni caso dovrebbe essere una piccola bomba visto il recente debutto Polestar nella galassia marchi della Geely.
      Essendo di base un derivato Volvo niente trazione posteriore, ma non vedo il problema, Porsche sono anni che proprone i suv di casa VW vestite a festa!
       
      Fonte https://carnewschina.com/2017/10/26/leaked-patent-drawings-new-lotus-suv/
    • By Cole_90
      Volvo conferma il debutto del nuovo XC90 nel 2022: sarà totalmente elettrico e disporrà della tecnologia LiDAR.
       
      Passo il testimone a @Beckervdo per ulteriori in merito!
       
       

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.